...

POF 2015-2017 - Podesti – Calzecchi Onesti

by user

on
Category: Documents
37

views

Report

Comments

Transcript

POF 2015-2017 - Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta formativa
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE“PODESTI - CALZECCHI ONESTI”
www.iispodestionesti.it
Sede centrale: Strada di Passo Varano 17, 60131 Ancona
Tel. 071.2905276 - 2905416
e mail: [email protected]
Fax 071.2863860
sede coordinata :Via Podesti snc , 60033 Chiaravalle (AN)
Tel. 071.94262
e mail: [email protected]
Fax 071.94431
IL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA
P.O.F.
Il Piano dell’Offerta Formativa, indicato con la sigla POF è il documento dell’identità
culturale e progettuale dell’istituto.
Con questo strumento informativo l’Istituto “PODESTI CALZECCHI- ONESTI” presenta
la propria proposta organizzativa di servizio scolastico predisposta per le esigenze
formative degli studenti e per rispondere in modo efficace alle richieste del mondo
del lavoro.
1
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Indice
Piano Offerta Formativa 2014-2015
Cap. 1
Cap. 2
Cap. 3
1 INFORMAZIONI GENERALI ISTITUTO
1.1 Dove siamo
Pag.
5
1.2 La nostra storia
Pag.
7
1.3 Analisi del contesto
Pag.
8
1.4 Finalità educativa
Pag.
10
1.5 Offerta didattica
Pag.
11
1.6 Indirizzi di studio
Pag.
12
2.1 Organigramma
Pag.
15
2.2 Organizzazione e struttura
Pag.
16
2.3 Lo staff dirigenziale
Pag.
16
2.4 Le funzioni strumentali
Pag.
17
2.5 Le figure di sistema
Pag.
20
2.6 I dipartimenti
Pag.
24
2.7 Il Comitato Tecnico Scientifico
Pag.
28
2.8 L’ufficio tecnico
Pag.
30
2.9 Le classi
Pag.
31
2.10 L’orario di funzionamento della scuola
Pag.
32
2.11 L’integrazione
Pag.
34
2.12 Il C.I.C.
Pag.
38
2.13 Attrezzature, sussidi e servizi all’utenza
Pag.
39
3.1 Le aree di intervento progettuale
Pag.
42
3.2 I progetti
Pag.
44
3.2 L’alternanza scuola lavoro
Pag.
47
3.3 Accordi, convenzioni, protocolli di intesa
Pag.
53
2 L’ORGANIZZAZIONE
3 LA PROGETTUALITÀ
2
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Cap. 4
4 L’OFFERTA INTEGRATIVA
4,1 Il sistema dell’IeFP e le qualifiche regionali
4.2
La qualifica regionale di Operatore SocioSanitario OSS
4.3 I corsi serali per adulti
Cap. 5
Pag.
56
Pag.
59
Pag.
60
5 LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI
5.1
Criteri generali dell’Istituto per la valutazione del
rendimento scolastico
Pag.
62
5.2
Criteri generali dell’Istituto per la valutazione del
comportamento degli studenti
Pag.
65
5.3 La validità dell’anno scolastico
Pag.
66
5.4 Recupero debiti formativi e sostegno scolastico
Pag.
67
3
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
1.INFORMAZIONI GENERALI
ISTITUT0
4
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
1.1 Dove siamo
La sede di Ancona
La sede centrale dell’Istituto
di
Istruzione
Superiore
“Francesco Podesti-Calzecchi
Onesti” è Situata ad Ancona
in via Passo Varano e risulta
facilmente raggiungibile con
l'auto e con i mezzi pubblici
da tutto il bacino d'utenza. Il
complesso, caratterizzato da
una superficie utile di oltre
8.000 mq è servito da un
ampio parcheggio e oltre alle
aree didattiche è dotato di un
grande auditorium e di una
palestra
con
campo
da
pallacanestro.
L’organizzazione degli spazi
dell’edificio è
caratterizzato
da una notevole modularità e
flessibilità,
dalla
valorizzazione degli ambienti
comuni e da una grande
attenzione
al
comfort
ambientale.
Un capiente bar-ristoro, spazi
di
aggregazione,
aree
all'aperto verdi e confortevoli
garantiscono
condizioni
ottimali per gli utenti.
Dotazioni
tecnologiche
avanzate assicurano piena
rispondenza
ai
moderni
standard e rispondono alla
crescente di richiesta di
innovazione nella didattica.
5
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
La sede di Chiaravalle
La sede associata
dell’Istituto è a Chiaravalle,
importante centro della
Vallesina, in Via Podesti, zona
Parco I Maggio.
La sede di Chiaravalle è un
edificio di recente costruzione,
spazioso e luminoso, circondato
da un’ampia area verde di
pertinenza della scuola, dotata di
attrezzature didattiche e
multimediali e laboratori
all’avanguardia.
Le due sedi sono facilmente
raggiungibili dai comuni limitrofi
e sono ben servite dai mezzi
pubblici e da autobus riservati.
SeSede di Ancona
6
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
1.2 La nostra storia
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
1860-1861: L’Istituto, intitolato al pittore anconetano Francesco Podesti,
nasce come “ Regia Scuola Tecnica”.
1960: la scuola si trasforma in Istituto Professionale per il Commercio. I
primi indirizzi di studio sono i corsi triennali di Segretaria di Azienda (con
proseguimento nel post-qualifica in Segreteria di Amministrazione) e
Addetto alla Contabilità di Azienda (con proseguimento nel post-qualifica
di Analista Contabile) e il corso biennale di Stenodattilografia.
1982: sono attivati i corsi di Accompagnatore Turistico ed Operatore
Turistico.
1984: nasce la maxi sperimentazione del Corso “Operatore Elaborazione
Dati” che prosegue con il post-qualifica “Analista Informatico Gestionale”
fino all’anno scolastico 1997/98.
1988: parte la sperimentazione ministeriale “Progetto’92” con gli indirizzi
commerciale e turistico.
1994: nasce l’indirizzo grafico pubblicitario.
1995: il Ministero autorizza il corso dei servizi sociali.
1992/93: si organizzano presso la sede centrale i corsi serali per adulti,
negli indirizzi Economico-Aziendale, Turistico, Grafico-Pubblicitario e dei
Servizi Sociali.
1997: viene attivata l’ultima sperimentazione ministeriale: è il “Progetto
2002”, che è arrivata a coinvolgere tutti i corsi nel 2002.
1997: ci uniamo all’Istituto di Chiaravalle che, nella nuova sede
inaugurata nel 2000, offre lo stesso tipo di studi nei corsi economicoaziendali, grafico-pubblicitari e dei servizi sociali.
2009: la scuola viene dimensionata e si trasforma in Istituto Istruzione
Superiore insieme all’IPSIA di Ancona
2010: parte il riordino dell’istruzione professionale
27 aprile 2010: inaugurazione del nuovo edificio scolastico di via Passo
Varano n. 17 di Ancona che riunisce le classi del vecchio IPC e dell’IPSIA
di Ancona.
2011: Parte il nuovo corso di ISTRUZIONE TECNICA in Grafica e
Comunicazione e l’articolazione “Odontotecnico” del corso professionale
Servizi Socio-Sanitari
2015: Parte l’articolazione “Ottico” del corso professionale Servizi SocioSanitari
7
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
1.3 Analisi del contesto
La scuola è collocata in una realtà sociale ed economica caratterizzata, oltre che da
imprese commerciali e di servizi, dalla presenza significativa di imprese artigianali e di
piccola e media industria aperte al mercato estero nella prospettiva dell’export di
prodotti, tecnologie, strutture organizzative. La parte più consistente della forza lavoro
si concentra nel terziario. Il livello economico della nostra utenza è mediamente basso,
e sono presenti fenomeni di disagio sociale aggravata dall’attuale crisi economica, nella
prevenzione dei quali la scuola è da anni assiduamente impegnata.
È presente inoltre nel territorio un’adeguata diffusione di servizi sociali ed
un’attenzione costante da parte di enti ed associazioni verso le risorse formative e
culturali. Il Bacino di utenza si estende dall’Alta Vallesina, passa per il capoluogo e
arriva alla zona sud di Ancona.
Il territorio
La scuola insiste su di un territorio, che potremmo definire di Area Vasta, che
circonda la città di Ancona, un territorio assolutamente particolare, che non può essere
ricondotto a nessun definito modello territoriale, infatti non è un’area metropolitana, né
un’area omogenea.
Di questa area fanno parte dodici comuni, tutti appartenenti alla zona altimetrica
della collina litoranea. Tali realtà, a loro volta, trovano una successiva ridistribuzione,
che fa pensare ad una superficie in cui si articolano cinque “aggregati” :
1. la città di Ancona, che può essere definita il nodo centrale di tutto il sistema: essa,
infatti, vista la sua posizione e le sue differenti vocazioni, diventa il fattore di unione
delle diverse località;
2. la zona definita A. E. R. C. A. – Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale, nella
quale si considerano le località di Chiaravalle, Falconara Marittima e
Montemarciano;
3. il sistema produttivo commerciale a Sud di Ancona (Camerano ed Osimo);
4. l’area naturale protetta del Parco del Conero, caratterizzata anche per la sua
vocazione turistica (Numana e Sirolo)
5. una cerniera di quattro piccoli comuni che sono legati alle attività economiche dei
poli urbani circostanti e che, da qualche anno, hanno assunto importanza in termini
di sviluppo residenziale (Agugliano, Camerata Picena, Offagna e Polverigi).
Il suo essere “centro di servizi”, non le impedisce di ospitare comparti industriali di
rilievo e zone che detengono ancora un alto livello di ruralità, facendone un esempio di
area “non distrettuale”, che deve la sua vitalità a diverse forme produttive.
L’area costiera costituisce l’ambito più fortemente urbanizzato, occupato dalle grandi
infrastrutture ferroviarie, autostradali e portuali, mentre i comuni che sono situati sugli
ambiti collinari, sono caratterizzati dal rapporto tra paesaggio agrario marchigiano e i
centri storici collocati lungo i crinali. Una zona così definita, conta anche sulla presenza
di un polo urbano di riferimento, che è, appunto, la città di Ancona.
8
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
La città di Ancona si presenta con livelli buoni di performance in alcuni settori
(culturale, universitario, il dinamismo e la vitalità di alcuni settori economici,
soprattutto del terziario), ma congestionata, in termini di difficoltà legate al traffico e ai
collegamenti viari, e soggetta alla diminuzione e all’invecchiamento della popolazione.
La zona circostante la città di Ancona presenta notevoli elementi di attrattività, che
possono essere individuati nella natura diversificata del suo ambiente economico.
Svariate sono, infatti, le peculiarità che lo interessano: la propensione al terziario, la
presenza di una rete ben sviluppata di medie e grandi imprese, i collegamenti
internazionali favoriti dalla presenza di porto e aeroporto, un polo universitario tra i più
qualificati della regione e un’area naturale protetta di grande valore, che è il Parco del
Conero.
Sono però altresì noti alcuni fattori di debolezza, che riguardano soprattutto i
problemi di congestione legati ai flussi di traffico concentrati nella parte Nord di
Ancona, l’insufficiente dotazione infrastrutturale, per quanto riguarda la rete ferroviaria
e viabilistica, la scarsa promozione e valorizzazione turistica e la presenza di
un’azienda, quale la Petrol-Chimica API di Falconara, che crea disagi legati
all’inquinamento ambientale.
Un sistema, quindi, sostenuto più dalle infrastrutture immateriali del territorio (le
fiere, le università, le reti finanziarie locali e quelle per l’innovazione) che dalle
infrastrutture materiali (le strade, la rete viabilistica e la logistica delle merci).
In riferimento alle dinamiche attuali più rilevanti nella sfera demografica è utile
evidenziare quella dell’immigrazione, che ha assunto ormai, anche nell’Area Vasta, una
relativa importanza. Tale fenomeno ha acquistato un tale rilievo in termini quantitativi
da farlo definire come “strutturale” rispetto alla società locale.
Le dinamiche che hanno interessato l’economia del territorio preso in esame hanno
confermato, negli anni, alcuni caratteri peculiari e hanno evidenziato, allo stesso
tempo, dei significativi cambiamenti. Gli aspetti basilari che rimangono preponderanti
sono la bassa-media dimensione delle imprese, molte delle quali individuali, e la
propensione ad una scarsa divisione del lavoro. Le lavorazioni sono, infatti, per lo più
eseguite in azienda e si tende, per questo, a decentrare pochissimo la produzione.
I servizi che in gran parte offrono le imprese sono orientati alle fasi finali o post
vendita, quali montaggi e riparazioni e non vi è, in quasi tutta l’Area, un
elevato grado di apertura verso l’esterno. I maggiori competitors, infatti, si trovano
soprattutto all’interno della stessa regione o nel territorio italiano. In questo scenario si
vede come la figura dell’ ”imprenditore” svolga ancora un ruolo fondamentale per le
attività della zona.
Ulteriori fattori che si sono palesati già da tempo, ma che negli ultimi anni si sono
ulteriormente evoluti, si riferiscono alla volontà di privilegiare la qualità sulla quantità
del prodotto e all’intenzione di intensificare l’innovazione delle merci offerte.
Il primo aspetto permette alle imprese di collocare sul mercato beni altamente affidabili
e di valore, anche se questo tende ad incidere negativamente in termini competitivi:
non effettuando, infatti, politiche strategiche di prezzo, le aziende si trovano
svantaggiate rispetto a produttori che offrono beni a basso costo.
La seconda caratteristica, cioè l’innovazione dei prodotti, è legata al fatto che la
maggior parte delle attività si svolgono in proprio, e questo permette un maggiore
studio delle possibili evoluzioni tecniche e funzionali dei beni. Il miglioramento si
concentra soprattutto sui prodotti finali, ma, in parte, anche intermedi.
9
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Il quadro delle risorse umane attive nell’Area rileva una prevalenza di capitale
umano a bassa scolarizzazione. I quadri tecnici e i dirigenti sono presenti in numero
limitato, ma la loro preparazione risulta assai qualificata.
Vi sono poi dei fattori che solo negli ultimi anni hanno acquisito sempre maggiore
importanza e che risultano fondamentali per lo sviluppo economico del territorio:
l’esigenza di un numero superiore di infrastrutture e di una qualificazione di quelle
esistenti, al fine di migliorare le circolazione delle merci e delle persone, e la volontà di
limitare il sempre più elevato inquinamento ambientale.
L’attenzione nei confronti dei rischi dovuti all’inquinamento e la propensione verso la
possibilità di attuare un risparmio energetico delle produzioni, poi, si sono sempre più
radicate nell’Area.
Sono dunque questi gli aspetti più espressivi di un territorio ad alta intensità
imprenditoriale, che non rinuncia alle tradizioni e, anzi, ne fa un caposaldo della propria
immagine, pur proiettandosi nella modernità.
1.4
Finalità educativa
SeSede di Ancona
In una realtà complessa ed alla ricerca di coerenti riferimenti civili, culturali, etici,
intendiamo offrire risposte efficaci per una formazione capace di guardare al futuro
senza prescindere dalle radici del Paese, attraverso percorsi formativi che si
arricchiscono della riflessione critica.
Una scuola moderna, dinamica e accogliente in cui tutti gli attori sociali ( personale
docente e ata, studenti e genitori ) si sentano coinvolti e collaborino positivamente tra
loro per l’attuazione di un “clima ambientale “ positivo e favorevole al raggiungimento
dei nostri obiettivi :
I nostri obiettivi :
•
integrazione tra una sicura base di conoscenze e una preparazione professionale
che consenta agli studenti di sviluppare saperi e competenze necessarie ad
assumere ruoli tecnici operativi nei settori produttivi e di servizio di riferimento.
•
promozione di un insieme di competenze, oltre a quelle professionalizzanti,
comprese nel profilo educativo, culturale e professionale generale e dei singoli
indirizzi.
•
riferimento agli assi culturali dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico,
storico-sociale ed alle competenze di base ad essi collegate
•
sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza: imparare ad imparare, progettare,
comunicare, collaborare, partecipare, agire in modo autonomo e responsabile,
risolvere problemi, individuare collegamenti e relazioni, acquisire e interpretare
l’informazione.
•
Prevenzione e contrasto della dispersione
rimotivazione e riorentamento degli studenti.
scolastica
e
degli
abbandoni,
10
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
•
Valorizzazione delle identità multiple e delle diverse intelligenze degli studenti; un
valore e una risorsa da far emergere.
•
Utilizzo di metodi induttivi, metodologie partecipative, didattica di laboratorio,
metodologie progettuali e lavoro di gruppo.
1.5 Offerta didattica
L’Istituto di Istruzione Superiore “Podesti – Calzecchi Onesti” è un’Istituzione
scolastica di Istruzione Superiore. Al suo interno convivono L’Istruzione Tecnica,
l’Istruzione professionale e la Formazione professionale.
ISTRUZIONE TECNICA
L’Istituto Tecnico è un percorso di studio quinquennale al termine del quale si
consegue il Diploma di Istruzione Secondaria di Secondo Grado, che consente
l'iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, a corsi post-diploma, alla formazione
tecnica superiore (I.T.S), la partecipazione a concorsi pubblici che richiedano il diploma
di scuola secondaria di II grado, l’inserimento nel mondo del lavoro.
Nel nostro istituto è attivato il Corso in GRAFICA E COMUNICAZIONE, afferente al
settore Tecnologico.
ISTRUZIONE PROFESSIONALE
L’Istruzione Professionale è un percorso di studio quinquennale al termine del
quale si consegue il Diploma di Istruzione Secondaria di Secondo Grado, che consente
l'iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, a corsi post-diploma, alla formazione
tecnica superiore (I.T.S), la partecipazione a concorsi pubblici che richiedano il diploma
di scuola secondaria di II grado, l’inserimento nel mondo del lavoro.
Al termine del triennio (classi 1^, 2^ e 3^) è possibile, conseguire una qualifica
professionale regionale, all’interno di percorsi svolti dall’Istituto, nell’ambito del
piano di studi curricolare e dell’orario scolastico, in regime di sussidiarietà integrativa
con la Regione Marche. E’ previsto un esame regionale ai soli fini del conseguimento
della relativa qualifica.
Nel nostro istituto sono attivati i percorsi relativi al settore dei servizi e al settore
industria e artigianato.
11
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
FORMAZIONE PROFESSIONALE
La formazione Professionale è un percorso di studio triennale al cui termine è
possibile, conseguire una qualifica professionale regionale immediatamente
spendibile. Tali percorsi, attuati nell’ambito del piano di studi curricolare e dell’orario
scolastico, in regime di sussidiarietà integrativa con la Regione Marche, permettono
tuttavia agli allievi, dopo la qualifica, di potersi inserire nel percorso di Istruzione
professionale relativo al settore socio sanitario e quindi al quinto anno di sostenere
l’esame di stato e accedere ai corsi universitari.
L’IIS Podesti Onesti ha, da sempre ed in tutti i percorsi, adottato la strategia
formativa del porre lo studente al centro del processo educativo, coordinando in
maniera ottimale risorse interne ed esterne che permettono di potenziare conoscenze,
abilità e competenze.
Si propone di rendere l'apprendimento interessante e significativo incoraggiando i
giovani a considerare il proseguimento degli studi come valorizzazione delle esperienze
e conoscenze lavorative.
L’Istituto è impegnato a rafforzare la cooperazione internazionale con la partecipazione
e progetti europei. Erasmus + , sia in rete con altre Istituzioni scolastiche dell’Unione
sia come ente coordinatore.
La scelta formativa e particolarmente qualificante per la professione è la progettazione
di percorsi in modalità educativa dell’alternanza scuola-lavoro A.S.L. illustrata a pagina
47).
I progetti si riferiscono alle seguenti attività:
•
•
•
•
•
•
•
•
Collaborazioni ed interventi di esperti dei settori professionali di riferimento,
Tirocini aziendali locali, provinciali regionali ed europei,
Stage formativi presso aziende dei settori di studio,
Attività extracurriculari organizzate dalla scuola,
Visite istruzione e lezioni itineranti,
Visite ad aziende, musei, fiere e mostre di settore,
partecipazione a competizioni sportive individuali e di squadra
partecipazione a bandi e concorsi di ogni settore artistico e culturale
L'Istituto "Podesti - Calzecchi Onesti” offre la qualità di una scuola sempre
all'avanguardia; una realtà viva e presente, un punto di riferimento per i giovani, le
famiglie, gli Enti e le aziende del territorio
12
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
1.6 Indirizzi di studio
ISTRUZIONE TECNICA
Settore
Tecnologico
Indirizzo
Grafica e Comunicazione
Durata
Sedi
5 anni
Ancona Chiaravalle
ISTRUZIONE PROFESSIONALE
Settore
Servizi
Industria
e artigianato
Indirizzi
Durata
Sedi
Commerciali
Socio sanitari
5 anni
“
Ancona Chiaravalle
Ancona Chiaravalle
Socio sanitari –Articolazione Ottico
Socio sanitari –Art. Odontotecnico
“
“
Manutenzione e assistenza tecnica
“
Ancona
Ancona
Ancona
Ancona
ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE
Qualifiche regionali triennali
Esame al termine del 3° anno in regime di sussidiarietà integrativa con la Regione.
Il superamento della qualifica regionale da accesso all’iscrizione al 4° anno dell’Istruzione
Professionale
Operatori
Settore
Indirizzo
Durata
Sedi
Servizi
Socio Sanitari
Servizi
Socio Sanitari
Servizi
Commerciali
Industria e
artigianato
Industria e
artigianato
Manutenzione e
assistenza tecnica
Manutenzione e
assistenza tecnica
Benessere
Acconciatore
Benessere
Estetista
Amministrativo
segretariale
Servizi vendita ecommerce
3 anni
Ancona
“
Ancona
“
riparazione veicoli
motore
Operatore elettrico
“
Ancona
Chiaravalle
Ancona
Chiaravalle
Ancona
“
Ancona
“
13
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2. L’ORGANIZZAZIONE
14
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.1 organigramma
DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. V. Cerqueti
CONSIGLIO ISTITUTO
PRESIDENTE
P. Jacussi
Docenti
A. Copparoni
Pino F. Sergio
Vietri Raffaele
Lanari Loris
Marchetti Carlo
Alfieri Piero
Carletti Stella
Di Lazzaro Marinella
Genitori
Bufarini Massimo
Pietkiewicz Daniela
Brizi Antonella
Alunni
Obasuyi Precious 4F
Bilò Marco 5B
Sara Bruna 5H
Saidi Salsabil 3H CH
Personale ATA
Varano Giuliana
Torelli Silvana
GIUNTA ESECUTIVA
COLLEGIO DOCENTI
CONSIGLI DI CLASSE
COLLABORATORI D. S
Sede Centrale :
Prof. Pino F. Sergio
Prof.ssa M. Canalini
Sede Coordinata: Prof. A. Copparoni
DSGA
dott.ssa Fortunata Pace
ASSISTENTI
AMMINISTRATIVI
FUNZIONI STRUMENTALI
REFERENTE CIC
Jannaci/Gambelli/Canalini
REFERENTE DSA
Grilli/Lanari/Cerioni
Piano Offerta Formativa
Prof.ssa E. Giorgetti
REFERENTE BES
Gambelli/Grilli
Prevenzione abbandono e
dispersione scolastica
Prof. R. Vietri
ASSISTENTI
TECNICI
COLLABORATORI
SCOLASTICI
REFERENTI DI CORSO
Orientamento
Ciandrini / Carletti
Ferretti /Jannaci
IPSIA
GRAFICO
Lanari L.
Lamura G.
Copparoni A:
Alunni Diversamente Abili
Giangiacomi/Gambelli/
Pettinari
ACCONCIATORE
Campanella M.
Canalini M.
Corinaldesi G.
SOCIO SANITARIO Jannaci R:
ESTETISTA
Alternanza scuola lavoro
L.Lanari
COMMERCIALE
Maggiori P.
Maggiolini S
Tombesi P.
SERALE
Grilli M.
ODONTOTECNICO
15
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.2 organizzazione e struttura
Gli strumenti tecnici e gestionali per l’attuazione del P. O. F. di questo istituto, oltre al
Collegio Docenti, il Consiglio d’Istituto, il Consiglio di classe, i Servizi Amministrativi,
che operano secondo le funzioni previste dalla normativa vigente, sono:
• lo staff dirigenziale
• le funzioni strumentali
• le figure di sistema
• l’organizzazione per dipartimenti
• la definizione di aree di intervento progettuali
• il Comitato Tecnico Scientifico
• l’ufficio tecnico
2.3 Lo staff dirigenziale
È un nucleo di supporto alle decisioni del Dirigente Scolastico inserito ormai di prassi
nelle strutture organizzative delle Istituzioni scolastiche con l’entrata in vigore
dell’Autonomia organizzativa, didattica, amministrativa e finanziaria introdotta dalla
Legge Bassanini n. 59 del 1997 (art. 21) ed andata a regime nel 2000.
Il Decreto Legislativo 165/2001 istituisce la qualifica dirigenziale dei capi d’istituto
delle istituzioni scolastiche autonome, ed il CCNL scuola stabilisce che, nello
svolgimento delle proprie funzioni organizzative ed amministrative, il Dirigente
Scolastico può avvalersi di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati
specifici compiti, ed è coadiuvato dal Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi
(D.S.G.A.), che sovrintende con autonomia operativa, nell’ambito delle direttive di
massima impartite e degli obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi e generali
dell’istituzione scolastica, coordinando il relativo personale A.T.A. posto alle sue dirette
dipendenze. In questo quadro normativo e nelle successive modificazioni e
articolazioni, ivi comprese quelle di natura contrattuale, emerge una visione della
dirigenza sempre più orientata ai risultati del servizio scolastico in cui la gestione
unitaria dell’Istituzione scolastica
Lo staff dirigenziale è nominato dal Dirigente Scolastico che lo presiede ed è
costituito:
Dirigente Scolastico
Vinicio Cerqueti
Docente collaboratore vicario
Pino Sergio
Docente secondo collaboratore
Morena Canalini
Docente direttore sede Chiaravalle
Alberto Copparoni
Docente coadiutore didattico educativo
Chiaravalle
D.S.G.A.
Gianluca Pambianchi
Fortunata Pace
16
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
così
Piano Offerta formativa
In linea generale i componenti lo staff esercitano le seguenti funzioni:
• supportano e condividono con il Dirigente Scolastico il processo di elaborazione degli
indirizzi generali dell’Istituto;
• partecipano alla gestione organizzativa dell’ Istituto;
• esercitano il raccordo tra le sedi per garantire la circolazione delle informazioni;
• collaborano con il Dirigente Scolastico nel coordinamento dell’attività formativa,
organizzative e amministrativa;
• elaborano proposte per il Collegio Docenti e per il Consiglio d’Istituto.
2.4 Funzioni Strumentali
Per il supporto alle attività del piano dell'offerta formativa sono previste cinque
aree di intervento, affidate alle funzioni strumentali.
Le aree di intervento individuate sono:
1. Gestione del piano dell’offerta formativa: POF
2. Dispersione scolastica
3. Orientamento: si articola in tre funzioni in riferimento alla sede di Ancona, alla sede
di Chiaravalle e al settore formativo della Manutenzione e assistenza tecnica
4. Alunni diversamente abili
5. Alternanza scuola – lavoro
I docenti nominati funzioni strumentali coordinano e costituiscono commissioni di
lavoro; partecipano, qualora richiesto, con i collaboratori alle riunioni dello staff
dirigenziale e del Comitato Tecnico Scientifico.
Docente
Funzione strumentale
Giorgetti Eugenia
GESTIONE POF
Vietri Raffaele
Ciandrini/Carletti
Ferretti/Jannaci
PREVENZIONE ABBANDONO E DISPERSIONE SCOLASTICA
Giangiacomi/Gambelli/Pettinari
ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI
Lanari Loris
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
ORIENTAMENTO
17
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
FUNZIONI E COMPITI
•
Predispone e aggiorna il documento del POF
•
E’ il referente dei progetti e aggiorna, su segnalazione del
responsabile del progetto, il calendario delle attività relative,
per la comunicazione interna, in collaborazione con l’ufficio
protocollo
•
Coordina i referenti dei dipartimenti
Gestione del piano
dell’offerta formativa
Alternanza
scuola – lavoro
•
•
•
•
•
•
•
Orientamento
•
•
•
•
Prevenzione
abbandono e
dispersione
Scolastica
•
•
•
Coordina le attività di alternanza scuola – lavoro,
Coordina i rapporti con aziende per gli stage formativi,
Coordina il monitoraggio rivolto alle aziende e agli
studenti a seguito dell’attività svolta,
Promuove la partecipazione a convegni e a giornate di
studio sui temi del lavoro e dell’innovazione tecnologica
Realizza quanto previsto dal POF d'Istituto;
Predispone il materiale informativo d’Istituto, estratto
P.O.F. dossier, manifesti, pagine informative del sito) con
il gruppo di lavoro .
Ha funzione di raccordo con le scuole secondarie di primo
grado per le iniziative di orientamento e organizzazione
incontri scuole, alunni e famiglie della scuola secondaria di
primo grado per avviare interventi omogenei di
informazione/orientamento;
Organizza laboratori di continuità per gli studenti della
scuola secondaria di primo grado, in accordo con gli
insegnanti delle scuole del territorio Organizzare incontri
di allievi del biennio con insegnanti specialisti per
orientare la scelta del percorso successivo;
Raccoglie dati e notizie per il raccordo scuola-studentefamiglia per l’orientamento;
Contatta allievi (su segnalazione del consiglio di classe),
famiglie e altre istituzione scolastiche per attività di
riorientamento in ingresso e in uscita.
Organizza il piano delle le attività per il recupero delle
carenze e dei debiti formativi.
Organizza i gruppi di alunni.
Collabora con la Dirigenza e l’ufficio di segreteria per
l’individuazione degli insegnanti che svolgono l’attività di
recupero.
Collabora con i consigli di classe per l’individuazione di
modalità di recupero delle carenze anche in orario
scolastico.
18
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
•
•
•
•
•
•
•
•
Alunni diversamente
abili
•
•
•
•
•
•
Realizzazione di quanto previsto dal POF d'Istituto;
Accoglie, informa e coordina il gruppo docenti di sostegno;
Coordina il GLH in assenza del Dirigente Scolastico;
Coordina l’applicazione del protocollo di accoglienza per gli
alunni diversamente abili;
Assicura l’uniformità dell’integrazione educativa nelle
classi;
Promuove la progettazione e il coordinamento di iniziative
e progetti specifici per l’integrazione sociale e culturale
degli studenti diversamente abili;
Assicura e cura il coinvolgimento dei consigli di classe
dove sono presenti gli studenti disabili;
Propone e coordina la progettazione e la formazione delle
problematiche relative alla disabilità.
Coordina il raccordo scuola-famiglia ai fini didattico –
educativi ed organizzativi;
Cura, sentito il Dirigente Scolastico. e l’U.M.E.E. ,
uniformità e coerenza della documentazione;
Coordina la progettazione delle attività dei laboratori e
dell’alternanza scuola lavoro.
Sottopone al Dirigente Scolastico i criteri di assegnazione
dei docenti di sostegno alle classi e la formulazione
dell’orario di servizio; propone, in seguito l’orario
definitivo ad organico completato;
Le attività connesse allo svolgimento della Funzione
Strumentale devono essere realizzate in accordo e
collaborazione con le altre funzioni e figure di sistema
dell’Istituto
Monitoraggio attività e progetti in corso d’anno;
19
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.5 Le figure di sistema
•
•
•
•
•
•
•
•
Coordinatore di
classe
•
•
•
•
•
•
Realizzare quanto previsto dal POF d'Istituto;
Coordinare i consigli di classe in assenza del Dirigente Scolastico;
Raccogliere
la
documentazione
e
compilare
il
piano
programmatico del consiglio di classe che comprende l’attività di
stage/alternanza-scuola-lavoro illustrandolo ad alunni e genitori;
Vigilare ed assicurare l’uniformità dell’approccio educativo ed
organizzativo di classe e riferire al D.S. questioni rilevanti
riguardanti la classe;
Informarsi della situazione didattico - educativo degli alunni,
ottenere dati ed informazioni utili e quando necessario, informare
le famiglie, gli alunni, applicare il Regolamento e, se il caso,
segnalare il rispetto dell’obbligo scolastico-formativo;
Coordinamento del progetto Biennio anti abbandono per le classi
interessate;
Svolgere la funzione di raccordo nel rapporto scuola-famiglia e
riscontrare l’avvenuta comunicazione scuola-famiglia;
Verificare con il segretario del Consiglio di classe la coerenza e
condivisione dei verbali del consiglio;
Coordinare e assicurare la procedura dei verbali scrutini con
Registro Elettronico online;
Informare gli alunni con debiti specificando: materia, parti del
programma e moduli da recuperare;
Raccogliere, alla fine dell'anno scolastico, le relazioni finali, i
programmi di ogni docente del consiglio di classe;
Nelle classi Terze, I. e F.P. aggiornarsi e tenere al corrente i
colleghi sull’esame di qualifica regionale, raccogliere una copia
delle prove d'esame ed effettuare la relazione sullo svolgimento
ed esito delle prove da consegnare al Dirigente Scolastico entro il
15 giugno;
Coordinare e curare il "Documento di classe" delle 5^, sentiti ed
accolti, pareri, opinioni e relazioni dei componenti del consiglio di
classe;
Verifica esattezza, conferme o nuove adozioni, delle adozioni dei
libri di testo.
20
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
•
SEGRETARI
DEI CONSIGLI DI
CLASSE
•
•
•
•
•
•
Annota e compone i verbali dei Consigli di classe, collabora a
redigere il documento di programmazione del consiglio di classe
Segnala con il coordinatore le situazioni didattico educative degli
alunni al DS ed alla segreteria didattica,
Cura con il coordinatore la relazione scuola-famiglia
Controlla e compone i rapporti disciplinari con il coordinatore
Per le classi quinte cura, con il coordinatore, la redazione del
Documento di classe in collaborazione con l’intero consiglio. il
consiglio di classe
•
È designato dal collegio docenti
Coordina e organizza le diverse attività di alternanza scuola
lavoro
partecipa ad eventuali incontri per l’alternanza scuola lavoro;
•
raccoglie suggerimenti e problematiche relative all’indirizzo
Per il curricolo scolastico:
Predispone il progetto relativo alla IeFP da presentare alla
Regione Marche per le classi prime;
Verifica la coerenza del curricolo di qualifica e istruzione
professionale con la normativa vigente;
REFERENTE DI
CORSO
ALTERNANZA
SCUOLA LAVORO
Introduce/presenta ai nuovi docenti il corso inteso come
curricolo e professionalità;
Per l’alternanza scuola lavoro:
esamina i verbali dei consigli di classe e si raccorda con i
tutor di stage e i coordinatori di classe per la progettazione
delle attività di alternanza scuola lavoro;
presenta il progetto per l’attività di alternanza del corso su
modulo apposito presente sul sito Area Docenti “scheda
progetto 2013” e compilazione in tutte le sue parti;
controlla la realizzazione del progetto in corso di attuazione;
verifica e rendicontazione del progetto a consuntivo
21
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
COORDINATORE
DEI
DIPARTIMENTI
REFERENTE
EDUCAZIONE
ALLA SALUTE
•
applica il P.O.F. di istituto;
•
collabora con la dirigenza, il personale e i colleghi
•
rappresenta il proprio dipartimento
•
sentita la dirigenza, contribuisce a definire l’ordine del giorno
delle riunioni e prepara l’eventuale materiale che è argomento di
discussione, in modo che il dirigente possa convocare, con un
preavviso minimo di sette giorni le riunioni dell’organismo stesso
•
raccoglie e conserva la documentazione scritta prodotta dall’
organismo e dai singoli insegnanti;
•
fa pervenire, ai docenti che ricoprono le funzioni strumentali
pertinenti copie dei verbali delle riunioni del Dipartimento
•
su delega del dirigente scolastico, presiede il dipartimento e ne
verbalizza sinteticamente le sedute
•
il verbale, una volta approvato dal dipartimento, viene riportato
sul registro generale dei verbali di dipartimento. Alla fine della
discussione, quando ve ne sia necessità, il dipartimento vota
sulle proposte da inserire nelle delibere del collegio docenti.
•
è punto di riferimento per i docenti del proprio dipartimento,
garante del funzionamento, della correttezza e trasparenza del
dipartimento
•
•
•
•
•
•
•
RESPONSABILE
EDUCAZIONE
DEGLI ADULTI
•
•
•
Organizza e promuove:
attività di educazione ambientale, educazione all’affettività;
corsi di informazione e prevenzione sull’alcoolismo, le
tossicodipendenza, l’AIDS per studenti, genitori e docenti.
Si tiene aggiornato sui progetti e le disposizioni legislative e
propone progetti inerenti l'educazione alla salute psico-fisica.
Coordina le attività del C.I.C.
Coordina le attività dei corsi serali.
Cura l’accoglienza degli studenti e gestisce il rilascio di permessi,
giustificazioni e assemblee di classe.
Coordina lo svolgimento degli esami integrativi e di idoneità per
gli studenti dei corsi serali.
Cura l’accoglienza dei nuovi docenti.
Attua il piano di sostituzione dei docenti assenti
E’ delegato a seguire l’evoluzione dell’educazione degli adulti e
dei corsi serali, partecipando alle varie riunioni e informando
puntualmente il capo d’Istituto.
22
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
RESPONSABILE
PARTECIPAZIONE
STUDENTESCA
REFERENTE
DIFFICOLTÀ
SPECIFICHE DI
APPRENDIMENTO
(DSA )
•
Coordina e raccorda i rappresentanti degli studenti di classe e di
Istituto per le attività e le iniziative relative alla partecipazione
studentesca.
•
Coordina la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei consigli di
classe.
Coordina la progettazione di momenti di formazione sulle
problematiche relative alla D.S.A.
Coordina i rapporti di interscambio con le famiglie per realizzare
piani educativi comuni.
Cura di concerto con il Dirigente Scolastico e le U.M.E.E. il
raccordo e la coerenza della documentazione in uso.
•
•
•
REFERENTE
BISOGNI
EDUCATIVI
SPECIALI
•
•
STAFF
DIRIGENTE
REFERENTE
CENTRO
SPORTIVO
D’ISTITUTO
•
•
•
•
•
•
•
•
P.A.I.
Accoglie, instaura il primo contatto con gli alunni (compresi quelli
non italofoni)
Cura la relazione con alunni a rischio dispersione
Cura l’applicazione del protocollo di accoglienza
Cura l’applicazione del protocollo di accoglienza per non italofoni
Cura la relazione con la famiglia
Sensibilizza e coinvolge i consigli di classe
Promuove l’organizzazione dei Giochi Sportivi Studenteschi.
Organizza le attività del gruppo sportivo e delle attività
amatoriali.
Organizza i tornei interni.
23
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.6 I dipartimenti
Il regolamento recante norme concernenti il Riordino degli istituti professionali,
all’articolo 5 (comma 3 punto d), prevede la possibilità di costituire dipartimenti, quali
articolazioni funzionali del collegio docenti, per il sostegno alla didattica e alla
progettazione formativa.
Con il termine dipartimento indichiamo l'organismo formato dai docenti di una
medesima disciplina e di un'area disciplinare, che ha il compito di concordare scelte
comuni e condivise circa il valore formativo e le scelte didattico - metodologiche in
riferimento agli assi culturali che costituiscono il tessuto per la costruzione di percorsi
di apprendimento orientati all’acquisizione delle competenze chiave che preparino i
giovani alla vita adulta.
Possiamo anche dire che, per rendere l’organizzazione funzionale al raggiungimento
degli obiettivi che connotano l’identità culturale, metodologica ed organizzativa della
scuola, l’impostazione dipartimentale deve tendere a garantire il miglioramento del
servizio, attraverso l’integrazione delle professionalità.
In particolare, nel primo biennio, svolgono una funzione strategica per il
consolidamento, con il concorso di tutte le discipline, delle competenze di base per la
lingua italiana, la lingua straniera e la matematica, per il raccordo tra i saperi
disciplinari e gli assi culturali previsti dall’obbligo di istruzione e tra l’area di istruzione
generale e le aree di indirizzo.
Organizzazione per dipartimenti
L’identità degli Istituti Professionali, così come definita dal Nuovo Ordinamento ed
esplicata dalle Linee Guida, (vedi punto 1.1.2), ci richiede un cambio di rotta a partire
dal piano dell’offerta formativa fino alla scelta delle metodologie didattiche. La cultura
della progettazione, dell’integrazione con il territorio e il mondo. produttivo, la
personalizzazione dei percorsi, propria della nuova scuola, che si basa sempre meno su
programmi univoci da svolgere, individua un ruolo fondamentale nella dimensione
collegiale e collaborativa dei docenti, per valorizzare l’apprendimento in contesti
formali, non formali e informali.
Finalità dei dipartimenti
Le
•
•
•
finalità possono essere così individuate:
incremento dell’efficacia e dell’efficienza
incremento della qualità delle prestazioni
promozione integrazione scuola-territorio
24
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Compiti dei dipartimenti
•
•
•
•
•
•
•
Possiamo definire i compiti del dipartimento come segue:
definizione del valore formativo della disciplina e dell’area disciplinare (competenze
e abilità)
definizione degli standard minimi richiesti a livello di conoscenze e competenze
definizione dei contenuti imprescindibili della materia, da scandire all'interno del
curriculum (programmazione disciplinare e interdisciplinare)
definizione delle modalità attuative del piano di lavoro
eventuali riunioni di coordinamento per la definizione di prove comuni
progettazione di eventuali interventi di recupero
riunione di coordinamento per adozione di libri di testo comuni a più sezioni.
25
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Composizione dei dipartimenti
BIENNIO E TRIENNIO
Dipartimenti
Asse dei linguaggi
Classi concorso
A050
A050
A046
A061
Lingua italiana
Storia
Lingue straniere
Storia dell’arte
Elementi di storia dell'arte ed
espressioni grafiche
A025
A019
C450
A000
Diritto ed economia
Economia aziendale – Tecnica
amministrativa
Tecniche professionali dei
servizi commerciali
Scienze umane e sociali
Psicologia e scienza
dell’educazione
Psicologia generale ed applicata
Psicologia della comunicazione
Geografia economica e delle
risorse
Metodologie operative
Religione
A047
Matematica
A017
A017 – A007
A036
Asse giuridico economico e
antropologico
A036
A036
A036
A039
Asse matematico
Asse scientifico
tecnologico
Discipline
A060
A038
A013
A040
A040
A075 – A076
A042
A029
A075 – A076
A076
C310
C290
Scienze della terra e biologia
Fisica
Chimica
Anatomia fisiologia igiene
Cultura medico-sanitaria
Informatica e laboratorio
Tecnologie informatiche
Scienze motorie e sportive
TIC
Trattamento testo
Compresenza
Compresenza
26
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
BIENNIO E TRIENNIO
Dipartimenti
Classi concorso
A007
Scienze e tecnologie applicate
Organizzazione e gestione dei
processi produttivi
Progettazione grafica
Progettazione Multimediale
Tecnologie dei processi di
produzione
Laboratorio tecnico
multimediale
Tecnologie e tecniche di
rappresentazione grafica
Co-presenza nelle materie di
indirizzo
A007
A007
A007
Grafica
A065
A071
C490
A020
Tecnologie e tecniche di
rappresentazione grafica
Laboratori tecnologici ed
esercitazioni
Tecnologie Meccaniche e
Applicazioni
A020
Tecnologie e Tecniche
d’Installazione e Manutenzione
A020 – A035
C320 – C270
Manutenzione e
Assistenza Tecnica
Discipline
A020
A020
A020
A035 A035
Meccanica, macchine e disegno
Impianti termotecnici
Idraulica
Tecnologie ElettricoElettroniche e Applicazioni
27
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.7 Il Comitato Tecnico Scientifico (CTS)
Per sostenere il ruolo della scuola come centro di innovazione, è istituito, ai sensi
dell’art. 1.2.3. delle Linee Guida per il primo biennio degli istituti Tecnici e
Professionali, il Comitato tecnico-scientifico, con composizione paritetica di docenti ed
esperti, finalizzato a rafforzare il raccordo sinergico tra gli obiettivi educativi della
scuola, le innovazioni della ricerca scientifica e tecnologica, le esigenze del territorio e i
fabbisogni professionali espressi dal mondo produttivo. Il CTS è un organo consultivo i
cui compiti, visto il Regolamento e le Linee Guida dell’Istruzione Professionale, sono
condivisibili e praticabili in funzione del rafforzamento dei rapporti della scuola con
l’esterno.
Il CTS ha funzioni:
• consultive nei processi decisionali finalizzati all’elaborazione del POF con particolare
attenzione alle aree di indirizzo ed alla progettazione degli spazi di autonomia e
flessibilità;
• di raccordo tra la finalità educativa della scuola, le esigenze del territorio e le reali
figure richieste dal mondo del lavoro, dal mondo della ricerca e dell’università.
Il CTS contribuisce alla realizzazione delle esperienze di alternanza Scuola-Lavoro,
di Stage aziendali per studenti e docenti e di raccordo con i Centri di ri
28
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
Dirigente Scolastico - Presidente
Camera di Commercio di Ancona
Rossini Cristiana
C.N.A
C.G.I.A.
Luca Bocchino
Valeria Gabrielli – SAMIS
GABRIELLI Ascensori - Ancona
Composizione
esterna
Sara Ripesi – Errebi Grafiche
Ripesi s.r.l. – Falconara M.ma
CONFINDUSTRIA
Ludovico Scortichini – Go Asia
s.r.l. - Ancona
A.S.U.R. Marche
Francesco Lanari
Docente collaboratore vicario
Pino Sergio
Docente secondo collaboratore
Morena Canalini
Docente direttore sede coordinata
Alberto Copparoni
Docenti coordinatori didattici sede
coordinata
Gianluca Pambianchi
Composizione
interna
Docenti funzioni strumentali
D.S.G.A.
Eugenia Giorgetti
Raffaele Vietri
Maria Grazia Ciandrini
Stefania Giangiacomi
Leda Gambelli
Loris Lanari
Rita Jannaci
Fabio Ferretti
Fortunata Pace
29
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.8 L’ufficio tecnico
Ha il compito di organizzare in maniera funzionale i laboratori, il loro adeguamento
alle innovazioni tecnologiche, le misure necessarie per la sicurezza delle persone e
dell’ambiente.
• È alle dirette dipendenze del Dirigente Scolastico
• Collabora con gli organi competenti della Provincia di Ancona nella verifica e
manutenzione ordinaria degli impianti e nelle operazioni di ristrutturazione della
scuola.
• Provvede ai collaudi delle attrezzature tecniche.
• Mantiene i contatti con i fornitori per ottenere preventivi di prodotti di cui è
proposto l’acquisto.
• Vaglia le proposte di acquisto dei laboratori dell’Istituto.
• Lavora a supporto della giunta esecutiva e del Consiglio di Istituto.
• Controlla che il materiale
sia
compatibile e integrabile con quello già
a
disposizione nell'Istituto e non costituisca un doppione. Collabora ad evitare acquisti
di materiali che poi risultino sottoutilizzati, i tempi di acquisto devono essere il più
possibile brevi, in modo da evitare la caduta di interessi specifici.
30
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.9 Le classi a.s. 2014 – 2015
Quest’anno scolastico sono attive nei diversi plessi dell’Istituto 43 classi così
suddivise :
SEDE
ANCONA
PODESTI
ISTRUZIONE
PROFESSIONALE
N.
CLASSE
1
1P
1
1Q
1
1K
1
1L
1
1D
1
2P
1
2K
1
2L
3Q
1
1
1
3A
3H
3P
INDIRIZZO
Qualifica Regionale
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Acconciatura
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Acconciatura
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Estetica
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Estetica
Servizi socio-sanitari
articolazione odontotecnico
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Acconciatura
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Estetica
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Estetica
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Acconciatura
Servizi commerciali – Approfondimento
turistico
Operatore Amministrativo segretariale
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Acconciatura
Servizi socio-sanitari
Operatore del benessere - Estetica
servizi commerciali
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
articolazione odontotecnico
servizi commerciali
servizi commerciali opzione pubblicitaria
servizi socio-sanitari
1
3 L
1
1
4A
4H
1
4D
5A
5B
5H
TOTALE CLASSI
1
1
1
18
SEDE
N.
CLASSE
ANCONA PODESTI
ISTRUZIONE TECNICA
SETTORE
TECNOLOGICO
TOTALE CLASSI
1
1
1F
3F
Grafica e comunicazione
Grafica e comunicazione
1
4F
Grafica e comunicazione
INDIRIZZO
3
31
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
SEDE
N.
CLASSE
1
1M
1
1N
1
2M
1
3M
4M
5M
TOTALE CLASSI
1
1
6
SEDE
N.
CLASSE
1
1
1H
2I
ANCONA
CALZECCHI ONESTI
CHIARAVALLE
PODESTI
ISTRUZIONE
PROFESSIONALE
1
3A
1
1
1
1
1
3H
3H
3I
4I
4H
5H
1
5B
INDIRIZZO
Qualifica Regionale
Manutenzione e assitenza tecnica Addetto
alla riparazione veicoli a motore
Manutenzione e assitenza tecnica Addetto
alla riparazione veicoli a motore
Manutenzione e assitenza tecnica Addetto
alla riparazione veicoli a motore
Manutenzione e assistenza tecnica Addetto
alla riparazione veicoli a motore e
Operatore elettrico
Manutenzione e assistenza tecnica
Manutenzione e assistenza tecnica
INDIRIZZO
Qualifica Regionale
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi commerciali – Approfondimento
turistico
Operatore Amministrativo segretariale
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi socio-sanitari
Servizi commerciali opzione Grafica
pubblicitaria
TOTALE CLASSI
9
SEDE
N.
CLASSE
1
1
1
1F
2F
2G
Grafica e comunicazione
Grafica e comunicazione
Grafica e comunicazione
1
3F
Grafica e comunicazione
1
4F
Grafica e comunicazione
CHIARAVALLE
PODESTI
ISTRUZIONE TECNICA
TOTALE CLASSI
5
SEDE
N.
ANCONA
PODESTI-CALZECCHI
ONESTI
SERALE
TOTALE CLASSI
INDIRIZZO
CLASSE
INDIRIZZO
Servizi socio-sanitari
1
1- 2
Manutenzione e assistenza tecnica
1
2
3-4
Servizi socio-sanitari
32
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.10 L’orario di funzionamento della scuola
SEDE DI ANCONA
LUN.
MAR.
MER.
GIO.
VEN.
8,00 – 9,00
9,00 – 10,00
10,00 – 10,50
10,50 – 11,10
intervallo
11,10 – 12,00
12,00 – 13,00
13,00 – 13,50
Rientro pomeridiano
Classi
14.30/16.30
Alternanza scuola
lavoro
classi
classi
Stage in azienda in funzione dell’ordinamento statale e regionale.
Gli studenti effettuano un orario di 32 ore settimanali, distribuite in 4 giorni di 6 ore e 1 giorni di 8
ore.
Le classi seconde effettuano un orario di 33 ore settimanali con un rientro pomeridiano di 3 ore.
SEDE DI CHIARAVALLE
LUN.
MAR.
MER.
GIO.
VEN.
SAB.
8,00 – 9,00
9,00 – 10,00
10,00 – 10,50
10,50 – 11,10
intervallo
11,10 – 12,00
12,00 – 13,00
13,00 – 13,50
Alternanza
scuola lavoro
Stage in azienda in funzione dell’ordinamento statale e regionale.
Gli studenti effettuano un orario di 32 ore settimanali, distribuite in 4 giorni di 5 ore e 2 di 6 ore
Le classi seconde hanno un orario di 33ore settimanali distribuite in 3 giorni di 5 ore e 3 di 6 ore
33
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.11 L’integrazione
Integrazione e fenomeni migratori
La presenza di alunni stranieri è un dato ormai strutturale del nostro sistema
scolastico; il fenomeno migratorio sta assumendo caratteri di stabilizzazione, sia per le
caratteristiche dei progetti migratori delle famiglie, sia per la quota crescente di minori
di origine immigrata che nascono in Italia, o comunque qui, ove frequentano l’intero
percorso scolastico. Le caratteristiche delle trasformazioni in corso rappresentano rischi
e opportunità e richiedono che le istituzioni educative generino per tutti significati e
strumenti capaci di intrecciare unicità personale, appartenenza e responsabilità
societaria, condizione umana. Sfide che comunque la scuola italiana dovrebbe
affrontare anche in assenza di stranieri e, in modo assolutamente preminente, per la
costruzione di forme di integrazione sociale rispettose delle persone e delle diversità.
La valorizzazione delle identità
Tutte le diverse identità e competenze degli studenti sono un valore e una risorsa
da far emergere per la loro crescita educativa globale. In tale prospettiva, le
problematiche interculturali assumono, negli istituti professionali, una rilevanza
particolare, in quanto sono molto numerosi gli studenti stranieri che li frequentano.
Costruire una dimensione interculturale nella scuola, come indicato nei relativi
documenti nazionali, ha il fine di coniugare la capacità di conoscere e apprezzare le
differenze tra le persone e le culture con la ricerca di una coesione sociale aperta al
contesto culturale del territorio, secondo una visione della “cittadinanza” coerente con i
valori della Costituzione. (C.M. n. 24 del 1/3/2006, Linee guida per l’accoglienza e
l’integrazione degli alunni stranieri; D.M. del 6/12/2006, costitutivo dell’Osservatorio
nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e l’educazione interculturale).
La scuola è collocata in una realtà sociale ed economica caratterizzata, oltre che da
imprese commerciali e di servizi, dalla presenza significativa di imprese artigianali e di
piccola e media industria aperte al mercato estero nella prospettiva dell’export di
prodotti, tecnologie, strutture organizzative. La parte più consistente della forza lavoro
si concentra nel terziario. Il livello economico della nostra utenza è mediamente basso,
e sono presenti fenomeni di disagio sociale aggravata dall’attuale crisi economica, nella
prevenzione dei quali la scuola è da anni assiduamente impegnata.
È presente inoltre nel territorio un’adeguata diffusione di servizi sociali ed
un’attenzione costante da parte di enti ed associazioni verso le risorse formative e
culturali. Il Bacino di utenza si estende dall’Alta Vallesina, passa per il capoluogo e
arriva alla zona sud di Ancona.
34
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
La popolazione attuale della scuola è di 891 studenti, di cui 172 non autoctoni,
pari al 19.5 %
Gli allievi diversamente abili sono n. 75, pari al 8,4 degli alunni, e sono distribuiti
tra le sedi di Ancona e di Chiaravalle
Provenienza degli studenti con cittadinanza non italiana:
PAESE
NUMERO
PAESE
NUMERO
Albania
31
Serbia
1
Argentina
4
Germania
1
Bielorussia
1
India
3
Bangladesh
5
Lettonia
1
Brasile
4
Unione Sovietica
2
Camerun
1
Marocco
11
Cile
1
Macedonia
1
Cina
3
Pakistan
4
Colombia
2
Moldavia
9
Togo
3
Repubblica Domenicana
8
Nigeria
2
Romania
30
Senegal
1
Peru
22
Kossovo
2
Polonia
2
Filippine
2
Tunisia
10
Ghana
2
Ucraina
4
TOTALE
172
.
Interventi personalizzati
•
Azioni per l’integrazione: strategie che vedono come destinatari diretti, o
comunque privilegiati, gli alunni di cittadinanza non italiana e le loro famiglie. Sono
riconducibili a questa area le pratiche di accoglienza e di inserimento nella scuola,
l’apprendimento dell’italiano seconda lingua, la valorizzazione del plurilinguismo, le
relazione con le famiglie straniere e l’orientamento.
•
Azioni per l’interazione interculturale: interventi che prevedono come
destinatari tutti gli attori che operano sulla scena educativa, relativi alle relazioni a
scuola e nel tempo extrascolastico, alle discriminazioni e i pregiudizi, alle
prospettive interculturali nei saperi e nelle competenze
35
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
L’integrazione degli studenti diversamente abili
Il nostro Istituto pone particolare attenzione all’integrazione degli alunni
diversamente abili in quanto ne accoglie al suo interno un numero sempre crescente.
Per questi alunni, sono stati da sempre individuati interventi e progetti che, condivisi,
approvati, sono parte integrante delle azioni positive che il nostro Istituto ha inteso
mettere in atto, ormai da diversi anni, nella consapevolezza che l’integrazione è una
ricchezza per tutti. Essa deve essere altresì, promozione del benessere globale.
Pertanto obiettivo principale è orientare l’alunno verso un percorso scolastico
adeguato alle proprie abilità, attraverso la costruzione di un programma formativo
individuale orientato all’acquisizione di competenze culturali, sociali e professionali che
possano agevolare il suo ingresso, dove è possibile, nel mondo del lavoro o
semplicemente facilitarne l’inserimento sociale.
Nel corso dell’anno scolastico l’Istituto è attivo nella promozione di interventi
coerenti con i bisogni specifici degli alunni a partire dalle rispettive diversità attraverso
le risorse già esistenti all’interno e all’esterno della scuola che operano per la
valorizzazione della persona.
L’integrazione dell’alunno con handicap presuppone che il Consiglio di Classe sia la
sede competente per la formulazione del P.E.I. (Progetto Educativo Individualizzato). I
P.E.I formulati per gli alunni diversamente abili possono distinguersi in 2 tipologie
principali:
A- PEI con obiettivi didattici formativi differenziati (in alcune o in tutte le materie)
B- PEI curricolare per obiettivi minimi riconducibili totalmente al programma
ministeriale.
Per la tipologia A il percorso didattico sarà diverso da quello degli altri alunni,
non darà accesso al titolo previsto dal corso di studi ma sarà finalizzato
allo sviluppo delle potenzialità e all’acquisizione di alcune competenze necessarie
per migliorare l’autonomia sia personale, sociale e lavorativa. Al termine del
percorso scolastico sarà rilasciato un attestato di frequenza e la certificazione
delle competenze acquisite.
Per la tipologia B il percorso scolastico nei suoi contenuti sarà uguale a quello
di tutti gli alunni, varieranno a seconda delle necessità evidenziate nel
PDF,
le
modalità di presentazione dei contenuti che saranno modulate in base al tipo
di
disabilità dell’alunno, e alle possibilità di superamento delle stesse mediante strumenti
diversi da quelli normalmente utilizzati dagli altri alunni. Al termine
del
percorso
scolastico tali alunni potranno conseguire regolare diploma.
Laboratori: Tutta la scuola è coinvolta nella realizzazione di progetti, stage
lavorativi/occupazionali e laboratori che mirano a percorsi educativo-didattici
personalizzati, all’ autonomia, all’acquisizione di competenze spendibili nel mondo
del lavoro e alla ricerca di una reale inclusione nell’ottica di un progetto di vita più
ampio
Si attuano laboratori artigianali, artistico-espressivi, psicomotori,
professionalizzanti.
36
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Le difficoltà specifiche di apprendimento e i Bisogni educativi
speciali (DSA e BES )
La dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia, quali disturbi specifici di
apprendimento denominati “DSA”, si manifestano in presenza di capacità cognitive
adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali e possono
costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana.
Il nostro Istituto, in base alla legge dell’8 ottobre 2010 n.170 prevede, per gli
studenti con diagnosi DSA erogate dal Servizio Sanitario Nazionale o da strutture
accreditate, le seguenti finalità:
• garantire il diritto all’istruzione;
• favorire il successo scolastico e promuovere lo sviluppo delle potenzialità;
• ridurre disagi relazionali ed emozionali.
In ottemperanza alla nuova direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 il nostro
istituto ha steso il diritto degli studenti ad una personalizzazione dell’apprendimento
all’intera area dei Bisogni Educativi Speciali che comprende:
• le difficoltà derivanti dalla non conoscenza della lingua
• i disturbi specifici di apprendimento certificati
• lo svantaggio culturale e sociale
Gli alunni con DSA e BES hanno diritto:
• a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica
• l’uso di una didattica individualizzata e personalizzata adottando metodologie e
strategie educative adeguate, anche temporanee.
• l’introduzione di strumenti compensativi nonché misure dispensative di alcune
prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere
• per l’insegnamento delle lingue straniere, l’uso di strumenti compensativi che
favoriscano la comunicazione verbale
• adeguate forme di verifica e di valutazione che tengano conto del contenuto e non
della forma.
Per perseguire l’integrazione la scuola:
• elabora ogni anno il P.A.I. (piano per l’inclusività)
• elabora i PDP in collaborazione con le famiglie
• si relaziona con i CTI, i servizi sociali e sanitari territoriali
• raccoglie e coordina le proposte formulate dai consigli di classe e dal GLI sulla base
delle esigenze emerse.
Sono previsti nel nostro Istituto corsi di formazione del personale docente e
dirigenziale per una adeguata preparazione riguardo alle problematiche relative ai DSA
e finalizzati ad acquisire la competenza finalizzati ad acquisire le strategie didattiche ,
metodologiche e valutative adeguate.
37
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.12 Il Centro di Informazione e Consulenza ( C.I.C. )
Il servizio C.I.C.(Centro di informazione e consulenza), istituito nelle scuole nell’ottica
della prevenzione del disagio giovanile e dei comportamenti a rischio (art.106 c.1 e 2
del T.U. in materia di tossicodipendenze approvato con D.P.R. 309/90) è attivato
presso le due sedi dell’Istituto e svolge le seguenti attività :
-sportello di ascolto
-attività di consulenza psicologica a studenti, famiglie, docenti, personale ATA
-partecipazione degli operatori a incontri a tema aventi per oggetto la tutela della
salute, la prevenzione di condizioni patologiche e la salvaguardia del benessere
personale e collettivo.
38
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
2.13 Attrezzature e sussidi e servizi all’utenza
L’Istituto è in possesso di una dotazione strumentale tecnologicamente
avanzata, che viene utilizzata per l’attività didattica di tutte le classi,
l’autoaggiornamento del personale della scuola, le attività extracurricolari, ma è anche
al servizio del territorio.
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
In entrambe le sedi sono disponibili:
laboratori con strumentazione informatica multimediale
laboratorio Macintosh con software grafico
laboratori di fotografia
laboratori di scienze
laboratori per alunni disabili
laboratorio linguistico
aule multimediali attrezzate con LIM
laboratori per attività degli alunni diversamente abili
laboratori di metodologia
laboratorio di disegno
•
•
•
•
Nella sede di Ancona sono inoltre disponibili:
laboratorio di parrucchieria
laboratorio di estetista
laboratorio odontotecnico
laboratori di meccanica ed elettrici
Le
•
•
•
•
scuole dispone inoltre:
auditorium
biblioteca
fotocopiatrici
strumenti e materiali audiovisivi
Nella sede di Ancona è presente un area ristoro e un servizio bar e ristorazione e una
zona Wi-Fi free.
39
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Il Dirigente Scolastico riceve solo previo appuntamento contattando l’Ufficio
Protocollo telefonicamente o tramite le caselle di posta elettronica sopra indicate.
E’ possibile inviare una e-mail al Dirigente all’indirizzo [email protected]
Nella sede di Ancona i restanti servizi di sportello sono accessibili presso gli uffici
dell’Istituto o telefonicamente attenendosi ai seguenti orari di apertura:
Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi : Fortunata Pace
mail: [email protected]
Ufficio Amministrativo : Simona Giuliani
Settore di competenza: pratiche amministrativo-contabili e tenuta del protocollo
informativo
@mail : [email protected]
Orario di apertura al pubblico:
Dal lunedì al venerdì dalle 7,45 alle 8,45 e dalle 10,50 alle 13,00
Martedì, mercoledì e giovedì dalle 15,00 alle 17,00
Nella sede di Chiaravalle la segreteria è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 7.45
alle 8.30 e dalle 11.30 alle 13.00 .
@mail : [email protected]
I Docenti ricevono secondo l’orario di ricevimento scaricabile sul sito e su
appuntamento.
40
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
3. LA PROGETTUALITA’
41
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
3.1 Le aree di intervento progettuali
La scuola nel corso dell’anno scolastico attiva progetti formativi e didattici in
collaborazione con enti, istituzioni, associazioni e mondo del lavoro oppure progettati
dai singoli docenti.
I progetti hanno lo scopo di migliorare e integrare la qualità dell’offerta formativa, di
valorizzare le eccellenze e di offrire motivazione e stimolo agli alunni, di prevenire il
disagio e l’insuccesso scolastico.
Aree di intervento :
Saperi e competenze
Sviluppare e potenziare le competenze culturali e
professionali con particolare riferimento alle aree
di indirizzo.
Cittadinanza attiva
Sviluppare e potenziare competenze riguardo a
tematiche trasversali pregnanti per la formazione
del “cittadino”.
Benessere valorizzazione
talenti, prevenzione
dispersione
Sviluppare e potenziare competenze culturali e
professionali al fine di costruire un ambiente
scolastico in cui gli studenti possano esprimere e
vedano valorizzate le proprie potenzialità.
Didattica Orientamento
L’area della promozione della scuola è finalizzata
all’operazione
di
marketing
dell’Istituto
e
all’orientamento scolastico.
42
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
SAPERI E COMPETENZE
CITTADINANZA
ATTIVA
ERASMUS+
STRIP TO IDENTITY
RUNNING TOWARDS THE JOB
EDUGLOCAL
ENGLISH 4U
OPERATORE SOCIO SANITARIO
PROGETTI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
DALL’IDEA AL MERCATO
POESIA ONESTA
FORMAZIONE PERSONALE
VOLONTARIAMENTE
RIFLESSIONI SULLA RELAZIONE
CRITICAL REVIEW
DESTIEONESTI
PRIMO SOCCORSO
VIVA
EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’
PROGETTI
POF
2014/15
ACCOGLIENZA CLASSI PRIME
QUOTIDIANO IN CLASSE
LABORATORIO MUSICALE (BAND)
STAGE ITALIA - E.
ORIENTAMENTO IN ENTRATA /USCITA
ANNO PONTE
INTEGRAZIONE
DIDATTICA
ORIENTAMENTO
ACCOGLIENZA CLASSI PRIME
QUOTIDIANO IN CLASSE
LABORATORIO MUSICALE
DIDATTICA ORIENTAMENTO
UNA SCUOLA PER CRESCERE
CINEMA/KINEMA
LABORATORI CREATIVI
BAND D’ISTITUTO
GULP CORSO DI TEATRO
ABBANDONARE L’ABBANDONO
ORTO IN CONDOTTA
INSIEME IN ACQUA
ECDL
CENTRO SPORTIVO ISTITUTO
CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE
BILINGUA
BENESSERE
VALORIZZAZIONE TALENTI
DISPERSIONE
INTEGRAZIONE
43
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
3.2 I progetti
PROGETTO
ABSTRACT
ERASMUS PLUS
Progetti europei per la promozione della lettura e di
l’apprendimento della lingua inglese attraverso la
costruzione di un comic book .
ENGLISH 4YOU
Progetto europeo per l’apprendimento della lingua
inglese attraverso attività formativa extrascolastica e
mobilità all’estero
Realizzazione di una modulistica multilingue per le
comunicazioni scuola /famiglia
Progetto di accompagnamento (per alunni diversamente
abili che ne facciano richiesta ) dalla scuola media
Laboratorio teatrale prevalentemente riservato a
ragazzi con disabilità
Laboratorio di giardinaggio e ortocoltura da svolgersi in
una parte dell’area verde a disposizione della scuola
Il laboratorio è riservato prevalentemente ai ragazzi con
disabilità
BILINGUE
ANNO PONTE
GULP
ORTO
IN CONDOTTA
LABORATORI
CREATIVI
Laboratori artigianali per ragazzi con disabilità
(ARTIGIANALE, DIVERSAMENTE PANE,RICICLAGGIO
CREATIVO ) attuati in orario scolastico
CRITICAL
REVIEW
Progetto europeo che
si pone il problema degli
strumenti concreti affinché gli intendimenti espressi
nelle “finalità educative” possano tradursi in realtà
operativa nelle scuole europee. Il progetto propone la
costruzione con le classi individuate di Unità di
apprendimento costruite secondo principi nuovi,
supportate da una riflessione sul modello didattico di
riferimento e da strumenti di valutazione adeguati, sì da
costituire proposte culturalmente innovative e al tempo
accessibili ed utili nella realtà del lavoro quotidiano
d'aula.
Tali unità, in coerenza con gli indirizzi stabiliti dal
Comitato scientifico di progetto, si sviluppano secondo
il modello d'apprendimento /insegnamento della
“didattica per concetti”.
OF THE
HISTORICAL
AND SOCIAL
44
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
PRIMO
SOCCORSO
Corsi di formazione di primo soccorso , da svolgersi
nelle due sedi dell’Istituto “Podesti-Calzecchi Onesti” di
Ancona e Chiaravalle.
DESTIEONESTI
Realizzazione del giornale WEB di istituto, istituzione
delle redazioni e laboratori di scrittura creativa,
fotografia di illustrazione, audiovisivo, web design,
anche con esperti esterni. Il progetto è rivolto a tutta la
popolazione scolastica e prevede formazione in orario
pr cklassi da individuare e laboratori pomeridiani per i
ragazzi che vorranno far parte delle redazioni e che
avranno il compito di selezionare, creare, illustrare i
materiali che arriveranno in redazione per la
pubblicazione. A questi ragazzi è garantita la
partecipazione anche ai corsi in orario scolastico.
CINEMA
Il progetto, da intendersi come prima fase di una più
/KINEMA
articolata e ampia proposta formativa da realizzarsi nel
corso del tempo, prevede un’offerta di percorsi e
visioni che costituiscano per gli studenti l'occasione di
avvicinarsi al patrimonio artistico costituito dal film in
qualità di “artefatto e performance culturale” e per
conoscere, indagare e riflettere sullo statuto, sulle
forme, sulle trasformazioni delle immagini nel tempo
presente. Per l'anno scolastico in corso si propone una
doppia articolazione del progetto:
percorsi strutturati di visione e analisi o rassegne a
tema (Attraverso il cinema);
laboratorio di scrittura filmica (My School in a Day).
UNA
SCUOLA Laboratori per alunni disabili con il tutoraggio degli
PER CRESCERE
alunni del corso servizi socio sanitari
INSIEME IN
Corso di psicomotricità in acqua per alunni con
ACQUA
medio/grave disabilità
Struttura gratuita solo costo di preparazione degli
esercizi e coordinamento
ABBANDONARE
Percorsi di rimotivazione e riallineamento delle
L’ABBANDONO
competenze finalizzati alla crescita motivazionale nei
riguardi del percorso scolastico
45
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
DALL’IDEA
MERCATO
TUTTO RISO
AL Incontri con esperti relativi al sistema della
cooperazione, utili ad ampliare le conoscenze
scolastiche e rendere più comprensibile il nostro sistema
economico – sociale, nonché a facilitare il contatto con i
diversi aspetti del mondo del lavoro. Il progetto si
propone di far comprendere l’organizzazione delle
cooperative, fulcro della nuova economia partecipata e
ottimo strumento per realizzare start up innovative.
Realizzazione di un progetto grafico, dalla fase
bozzettistica al definitivo, del logo, lo studio del nome,
l’impaginazione editoriale dell’opuscolo informativo,
studio della fustella e della veste grafica del packaging,
l’annuncio pubblicitario ed il display
VOLONTARIAMENTE
Riflessioni in classe sul volontariato, incontri con le
associazioni per far conoscere agli studenti la fisionomia
del volontariato locale e le organizzazioni. Infine, per
sperimentare in modo concreto e coinvolgente, il
progetto offre alle classi l’opportunità di scegliere tra i
percorsi “testimonianza e stage” e d elaborazione di
“miniprogetti”.
POESIA ONESTA
Laboratorio di poesia con il dott. Fabio Maria Serpilli,
presidente dell’associazione culturale “Versante.
il progetto si propone di avvicinare gli alunni principianti
all’uso di uno strumento in modo pratico, semplice ed
intuitivo e con l’utilizzo di essenziali nozioni teoriche.
Contemporaneamente si propone di promuovere la
formazione di un gruppo musicale e corale di Istituto,
per coloro che già suonano o cantano, che possa
mettere in atto delle performance da proporre in varie
occasioni durante l’anno.
Attivazione di corsi in orario extrascolastico utili al
conseguimento della nuova patente europea del
computer.
BAND
D’ISTITUTO
CERTIFICAZIONE
NUOVA ECDL
L’ORA
DEL CODING
ALTERNANZA
SCUOLA LAVORO
iniziativa del MIUR volta a fornire a agli studenti un
metodo semplice per imparare l’informatica
divertendosi.
Il progetto è rivolto ai ragazzi delle scuole medie
Progetti di formazione in aula con esperti, stage
lavorativi in azienda e visite d’istruzione.
46
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
3.3 L’Alternanza Scuola Lavoro (ASL)
Attività da ordinamento
L’Alternanza Scuola – Lavoro si realizza in collaborazione fra scuola e aziende per
offrire ai giovani competenze spendibili nel mercato del lavoro e favorire
l’orientamento.
Il giovane impara in contesti diversi, sia a scuola sia in azienda. Le competenze
acquisite in azienda sono riconosciute come crediti per il conseguimento del diploma e
della qualifica.
Il nuovo ordinamento degli Istituti Tecnici e Professionali, ed in particolare il
curricolo del secondo biennio e dell’ultimo anno, richiama l’attenzione sulle metodologie
didattiche “attive” e sullo sviluppo di “organici collegamenti” con il mondo del lavoro e
delle professioni, compresi il volontariato ed il privato sociale. Queste indicazioni
valorizzano sia le consolidate esperienze di raccordo tra scuola e mondo del lavoro, sia
i progetti di alternanza scuola-lavoro realizzati con le modalità introdotte negli
ordinamenti della scuola secondaria superiore dalla legge n.53/2003 e dal successivo
decreto legislativo n.77/2005.
L’Alternanza Scuola Lavoro, i cui percorsi si sono sviluppati anche nel quadro di
riferimento delle nuove Linee Guida 2012, oltre al contesto normativo vigente,
comprende una serie di metodologie didattiche per la realizzazione dei percorsi del
secondo ciclo dell’istruzione, basati su un progetto educativo a cui collaborano
scuola, impresa ed altri soggetti operanti sul territorio.
Le esperienze di stage, tirocinio e alternanza scuola-lavoro hanno la
concezione
del
luogo
di
lavoro
come
luogo
di
apprendimento.
L’organizzazione/impresa/ente che ospita lo studente assume il ruolo di contesto di
apprendimento complementare a quello dell’aula e del laboratorio. Attraverso la
partecipazione diretta al contesto operativo, quindi, si realizza quella socializzazione e
permeabilità tra i diversi ambienti, nonché quello scambio reciproco delle esperienze
che concorre alla formazione della persona.
•
•
Per conseguire il profilo formativo proprio del curriculum, sono messe in atto:
modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed
educativo;
periodi di apprendimento mediante esperienze di lavoro, che fanno parte integrante
dei percorsi formativi personalizzati, volti alla realizzazione del profilo educativo,
culturale e professionale del corso di studi e degli obiettivi generali e specifici di
apprendimento stabiliti a livello nazionale e regionale.
I percorsi di ASL sono monitorati annualmente, a livello nazionale,
dall'ANSAS (ex INDIRE) con il supporto del Nucleo Regionale (ANSAS Marche). Le
scuole sono tenute a rispondere al suddetto monitoraggio che viene proposto on line
nel sito dell’ANSAS a fine anno scolastico.
47
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Un ulteriore monitoraggio viene organizzato a livello regionale; tale rilevazione
tende a evidenziare i punti di forza e le criticità incontrate nei diversi percorsi attuati
secondo le linee guida. I risultati raccolti offrono elementi di riflessione e spunti per
eventuali azioni di formazione e miglioramenti del modello proposto.
•
•
•
•
•
In sintesi l’Alternanza mira a:
arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con
l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli
interessi e gli stili di apprendimento individuali;
realizzare risultati positivi per il sistema;
realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il
mondo del lavoro e la società civile;
correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del
territorio.
48
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
ATTIVITA’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
Classi prime
•
Classi seconde
•
•
•
•
Classi terze
ISTRUZIONE TECNICA
Classi quarte
Classi quinte
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Classi prime
•
•
•
Classi seconde
ISTRUZIONE
PROFESSIONALE
Classi terze
•
•
•
•
•
•
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento
Visite aziendali
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento
Visite aziendali
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento
Visite aziendali
Formazione in aula con esperti
Serie di incontri con esperti
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 160 ore ( 4 settimane )
indicativamente a fine anno scolastico
Formazione in aula con esperti
Serie di incontri con esperti
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 120 ore ( 3 settimane )
indicativamente a Dicembre-Gennaio
Formazione in aula con esperti
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento
Visite aziendali
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 80 ore ( 2 settimane)
Incontri con esperti dei settori di riferimento
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 120 ore ( 3 settimane)
NB: Per quanto riguarda i servizi socio –
sanitari, in casi speciali potranno prevedersi
deroghe, in relazione alle disponibilità di
strutture ricettive particolari (ospedali, ecc.),
sempre avendo cura di sovrapporre almeno
in parte il periodo di stage a quello delle
classi omologhe.
49
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Classi quarte
•
•
•
•
•
Classi quinte
•
•
•
Classi prime
•
•
Classi seconde
•
FORMAZIONE
PROFESSIONALE
Classi terze
•
•
Serie di incontri con esperti dei settori di
riferimento;
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 160 ore circa, indicativamente da
maggio
NB: Per quanto riguarda i servizi socio –
sanitari, in casi speciali potranno prevedersi
deroghe, in relazione alle disponibilità di
strutture ricettive particolari (ospedali, ecc.),
sempre avendo cura , quando possibile ,di
sovrapporre il periodo di stage a quello delle
classi omologhe.
Serie di incontri in orario curricolare con
esperti dei settori di riferimento;
Visite aziendali
Stage aziendali in orario curricolare per una
durata di 152 ore ( 4 settimane)
indicativamente a Dicembre-Gennaio
Prova esperta di valutazione attività
Serie di incontri in orario curricolare con
esperti dei settori di riferimento;
Stage aziendali in orario extracurricolare per
una durata di 4 settimane avendo cura, di
sovrapporre quando possibile il periodo di
stage, più dilazionato nel tempo, a quello
delle corrispondenti classi seconde, e
concordando tali periodi tra le diverse
sezioni.
Stage aziendali in orario extracurricolare per
una durata di 4 settimane .avendo cura di
sovrapporre quando possibile, il periodo di
stage, più dilazionato nel tempo, a quello
delle corrispondenti classi terze, e
concordando tali periodi tra le diverse
sezioni.
Stage aziendale aggiuntivo in orario
curricolare per una durata di 120 ore ( 3
settimane
NB: tale attività di stage é effettuata allo
scopo di permettere una continuità
scolastica nell’indirizzo servizi socio –
sanitari dopo il diploma di formazione
professionale
50
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
L’Alternanza Scuola Lavoro e la disabilità
L’attuazione di percorsi di Alternanza rivolti ad alunni con disabilità viene
particolarmente promossa e valorizzata, offrendo agli allievi opportunità formative
individualizzate, che promuovano l’autonomia anche ai fini dell’inserimento nel mondo
del lavoro (art. 4, quinto comma, del D.Lgs n. 77/2005).
Si promuove una programmazione e una personalizzazione delle attività
congiuntamente alle imprese/enti disponibili, Comune e Servizi Sociali, Centro di
Lavoro Guidato del Comune di Ancona, coerente con il PEI dello studente e in base al
bilancio delle competenze.
I tempi e le modalità di svolgimento dei percorsi tengono conto degli obiettivi
didattici e formativi del ragazzo e possono essere flessibili nella durata e nella
distribuzione annuale, al fine di offrire il supporto più adeguato allo studente
interessato.
La funzione tutoriale
La funzione tutoriale è preordinata alla promozione delle competenze degli studenti
ed al raccordo tra l’istituzione scolastica, il mondo del lavoro e il territorio.
La funzione tutoriale personalizzata per gli studenti in Alternanza è svolta dal
referente di corso e dal tutor aziendale.
Quest’ultimo è :
1. È designato dall’azienda che accoglie lo studente.
2. Co-progetta, assieme al referente di corso , l’intero piano formativo e didattico in
alternanza, definendone le finalità, le modalità e gli obiettivi.
3. Valuta, di concerto con i docenti, il percorso didattico svolto in azienda e il risultato.
4. Inserisce ed affianca lo studente per creare il contesto idoneo interno all’azienda,
curandone la socializzazione e l’inserimento nel lavoro di gruppo.
Coordinamento della funzione tutoriale
Per armonizzare le attività di Alternanza Scuola - Lavoro all’interno dei singoli
indirizzi sono istituiti i referenti di corso che hanno i seguenti compiti:
• coordinamento delle attività dei tutor dell’Alternanza, in particolare la presentazione
dei progetti annuali da presentare alla scuola Polo “I.I.S. Corridoni Campana” di
Osimo;
• partecipazione ad eventuali incontri per l’Alternanza Scuola Lavoro;
• raccogliere suggerimenti e problematiche relative all’indirizzo;
• organizzazione delle attività di Alternanza (contatti con aziende per eventuali visite
guidate, incontri da organizzare a scuola, ecc.)
La formazione alla sicurezza e al benessere
nei luoghi di lavoro
I concetti di sicurezza e di benessere, che nella società contemporanea acquistano
una specifica rilevanza sul piano culturale e organizzativo, sono inseriti con
particolare rilevanza nei Regolamenti51dei Tecnici e dei Professionali, con la
previsione di specifici risultati di apprendimento a seconda dei diversi indirizzi di studio.
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Tali risultati riguardano l’applicazione delle normative che disciplinano i processi
produttivi e dei servizi, con particolare riferimento alla sicurezza e salute sui luoghi di
vita e di lavoro, alla tutela e valorizzazione dell’ambiente e del territorio.
Nel primo biennio la sicurezza è integrata nelle competenze chiave di cittadinanza
che presiedono all’obbligo di istruzione; nel secondo biennio e quinto anno vengono
innestati gli strumenti cognitivi ed esperienziali necessari all’agire sicuro e responsabile
nelle attività professionali tipiche di ciascun indirizzo di studio.
La scuola intende perseguire l’obiettivo di favorire l’acquisizione di una
certificazione specifica relativa alla sicurezza, nei diversi indirizzi, anche
attraverso la collaborazione della scuola con soggetti esterni accreditati.
La certificazione e la valutazione
L’istituzione scolastica rilascia, a conclusione dei percorsi di Alternanza, una
certificazione relativa alle competenze acquisite nei periodi di apprendimento mediante
esperienze di lavoro, tenendo conto delle valutazioni del tutor aziendale, cos’ come
previsto nel D.lgs. n.77/2005 “Definizione delle norme generali relative all’alternanza
scuola lavoro” a norma dell’art. 4 della Legge 53/2003 e nelle Linee Guida per la
Regione Marche del 2012, cui si rimanda per la modulistica relativa alle attività
progettuali e alla valutazione.
52
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
3.4 Accordi, convenzioni e protocolli di intesa
Nel corso degli ultimi due anni l’Istituto ha stipulato accordi e protocolli di intesa con
esponenti del mondo del lavoro e del volontariato, per rendere operativo quel rapporto
con il territorio di cui l’Istituzione scolastica è parte integrante e al contempo
steakholder, cioè portatrice di interessi.
La finalità di questi atti ha una pluralità di interventi specifici; dalla collaborazione
della scuola con soggetti esterni accreditati per la realizzazione di attività di alternanza
scuola lavoro e attività di formazione, alla gestione di attività per il recupero e la
dispersione scolastica, in particolare con alunni a rischio e/o in situazione di disagio.
In allegato il testo dei vari accordi e protocolli di intesa.
Natura dell’atto
Ente o soggetto con cui si
è stipulato l’atto
Oggetto dell’atto
Attività volte a
Protocollo di
intesa
•
processi di inclusione, con particolare
riguardo ai soggetti “a rischio”,
Associazione di Promozione
Sociale
•
l’integrazione con le politiche sociali e
di solidarietà;
BENESSERINSIEME PODESTI
ONESTI (B.E.P.O.)
•
la prevenzione del disagio scolastico e
la dispersione, il sostegno al successo
formativo e scolastico e il’inserimento
occupazionale;
•
l’integrazione scolastica
diversamente abili.
•
Progetti didattici, Percorsi di tirocinio,
stage a alternanza scuola lavoro presso
le sedi operative della Società presenti
nel territorio della Provincia di Ancona.
•
progetti di soggiorni di accoglienza,
visite guidate e/o altre iniziative con
prezzi vantaggiosi per gli studenti
dell’Istituto.
•
collaborazione organizzazione
Operatore Socio Sanitario
Protocollo di
intesa
Forestalp
Protocollo di
intesa
Azienda Ospedali riuniti
Paternariato
Ponte tra Culture
Società Cooperativa
Ancona
degli
alunni
corsi
Partecipazione a progetti per attività
teatrali con alunni
53
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Accordo di rete
I.C. Falconara Centro, I.C.
Raffaello Sanzio
INCONTRO DI. P.R.O.F. : insieme
contro la Dispersione per rimotivare,
orientare e formare
I.C. Pinocchio Montesicuro
Ancona
Accordo di rete
IIS Volterra Elia, ISIS Osimo
Castelfidardo - IS S. Severino
Marche - IS Mattei Recanati Fondazione Ist Tecnico Sup
per il made in Italy Recanati AEA SRL di Angeli di Rosora ISA Group SRL Ancona Interporto Marche Jesi Videowworks Ancona Provincia di Ancona - Agenzia
Formativa Meccano Fabriano
- Agenzia Formativa C.I.D.I.
di Senigallia - Università
Politecnica delle Marche università di Camerino Consorzio Nazionale Ricerche
Istituto Scienze Marine
Ancona - ENFAP Marche
Ancona - Confartigianato
Ancona
Promuovere e realizzare iniziative di
alternanza scuola lavoro, condividere
le competenze e le risorse
professionali per progetti didattici,
formativi e di ricerca, di
sperimentazione e amministrazione e
contabilità
Accordo di rete
IIS Volterra Elia, IS Corridoni
Campana Osimo - Liceo
Scientifico Marconi Pesaro ITCG Carducci Galilei Fermo IS Ricci Macerata - Liceo
Classico Perticari Senigallia Liceo Medi Senigallia - IS
Bettino Padovano Senigallia IS Panzini Senigallia - ISIS
Osimo Castelfidardo - Liceo
Artistico Mannucci Ancona Liceo Classico RInaldini
Ancona- Liceo Stelluti
Fabriano -
Alternanza Scuola Lavoro:
potenziamento del rapporto tra il
Comparto Istruzione e il Mondo
Lavorativo
Convenzione
Centro Papa Giovanni XXIII
Alternanza Scuola Lavoro
Convenzione
INRCA
Alternanza Scuola Lavoro
Convenzione
Cooperativa AMOR E VITA
Alternanza Scuola Lavoro
54
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
4. L’OFFERTA INTEGRATIVA
55
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
4.1 Il sistema dell’IeFP e le qualifiche regionali
In un quadro di sussidiarietà il Regolamento di riordino ha previsto che gli Istituti
Professionali possano svolgere un ruolo integrativo e complementare rispetto al
sistema di Istruzione e Formazione Professionale regionale.
Le modalità per
realizzare i percorsi sussidiari di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) da parte
degli Istituti Professionali sono contenute all’interno delle Linee Guida concernenti gli
organici raccordi tra i percorsi quinquennali degli Istituti Professionali e i percorsi di
IeFP, definite con l’Intesa in Conferenza unificata del 16/12/2010.
Per quanto riguarda la regione Marche è stato adottato il modello della
sussidiarietà integrativa, sulla base delle scelte di programmazione operate dalla
Regione, nell’ambito di accordi territoriali con l’Ufficio Scolastico Regionale per le
Marche.
Gli studenti che si iscrivono ai percorsi quinquennali della nostra scuola possono
contestualmente richiedere il conseguimento di una delle qualifiche professionali
triennali previste.
La qualifica è un titolo professionale rilasciato, in base a regole e modalità
definite dalla Regione, in esito ad un percorso formativo e ad un esame finale di
formalizzazione e certificazione delle competenze maturate, anche nell’ambito di
un’attività lavorativa di stage.
Gli esami di qualifica professionale hanno luogo nel periodo fine maggio – primi
di giugno dell’anno scolastico di riferimento.
In regime di sussidiarietà integrativa, sono attivate nel nostro Istituto, le seguenti
qualifiche regionali, conseguibili contemporaneamente al percorso statale.
L’Operatore amministrativo-segretariale interviene, a livello
esecutivo, nel processo di amministrazione e gestione aziendale
con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le
procedure e le metodiche della sua operatività.
OPERATORE
AMMINISTRATIVO
SEGRETARIALE
La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base,
di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività
relative alla gestione, elaborazione, trattamento e archiviazione
di documenti e comunicazioni di diverso tipo, anche di natura
amministrativo-contabile, con competenze nella programmazione
ed organizzazione di eventi e riunioni di lavoro.
A conclusione del triennio lo studente può proseguire il corso di
studi nell’ambito dei Servizi commerciali
56
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
L’operatore del benessere, interviene, a livello esecutivo, nel
processo di trattamento dell’aspetto della persona con autonomia
e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le
metodiche della sua operatività.
OPERATORE DEL
BENESSERE
Indirizzo
Acconciatura
La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base,
di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a
seconda dell’indirizzo, attività di trattamento e servizio
(acconciatura ed estetica), relative al benessere psico-fisico che
non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o
sanitario, ma che favoriscono il mantenimento, il miglioramento e
la protezione dell’aspetto della persona, con competenze negli
ambiti dell’accoglienza, dell’analisi dei bisogni, dell’acconciatura e
del trattamento estetico di base. Collabora al funzionamento e
alla promozione dell’esercizio.
In esito all’indirizzo Acconciatura, oltre alle competenze tecnicoprofessionali generali, è in grado di:
eseguire detersione, trattamenti, tagli e acconciature di base.
A conclusione del triennio lo studente può proseguire il corso di
studi nell’ambito dei Servizi socio-sanitari.
OPERATORE DEL
BENESSERE
Indirizzo Estetica
L’Operatore del benessere, interviene, a livello esecutivo, nel
processo di trattamento dell’aspetto della persona con autonomia
e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le
metodiche
della
sua
operatività.
La
qualificazione
nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di
informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo,
attività di trattamento e servizio (acconciatura ed estetica),
relative al benessere psico-fisico che non implicano prestazioni di
carattere medico, curativo o sanitario, ma che favoriscono il
mantenimento, il miglioramento e la protezione dell’aspetto della
persona, con .competenze negli ambiti dell’accoglienza,
dell’analisi dei bisogni, dell’acconciatura e del trattamento
estetico di base. Collabora al funzionamento e alla promozione
dell’esercizio.
In esito all’indirizzo Estetica, oltre alle competenze tecnicoprofessionali generali, è in grado di:
eseguire i trattamenti di base, individuando i prodotti cosmetici in
funzione del trattamento da realizzare.
A conclusione del triennio lo studente può proseguire il corso di
studi nell’ambito dei Servizi socio-sanitari.
57
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Operatore ai
servizi si vendita
e-commerce
Questo profilo professionale emergente è capace di gestire i
rapporti con la clientela anche con i nuovi strumenti della
comunicazione: web, e-commerce e social network. La qualifica
consente di svolgere attività nel punto vendita, organizzare
ambienti e spazi espositivi, curare il servizio vendita e postvendita e predisporre iniziative promozionali. Il corso intende
fornire agli studenti solide basi e abilità specifiche nella
comunicazione internet per utilizzare strumenti di vendita on-line
al fine di avviare, continuare favorire e ampliare la penetrazione
commerciale dell’azienda in nuovi spazi di mercato.
L’Operatore elettrico, interviene, a livello esecutivo, nel processo
di realizzazione dell’impianto elettrico con autonomia e
responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le
metodiche della sua operatività.
OPERATORE
ELETTRICO
La qualificazione nell’applicazione di metodologie di base, di
strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere attività con
competenze relative all’installazione e manutenzione di impianti
elettrici nelle abitazioni residenziali, negli uffici e negli ambienti
produttivi artigianali ed industriali nel rispetto delle norme
relative alla sicurezza degli impianti elettrici; pianifica e organizza
il proprio lavoro seguendo le specifiche progettuali, occupandosi
della posa delle canalizzazioni, del cablaggio, della preparazione
del quadro elettrico, della verifica e della manutenzione
dell’impianto.
A conclusione del triennio lo studente può proseguire il corso di
studi nell’ambito dell’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica.
58
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
OPERATORE ALLA
RIPARAZIONE DEI
VEICOLI A
MOTORE
Indirizzo
riparazione parti e
sistemi meccanici
ed
elettromeccanici
del veicolo a
motore
L’operatore alla riparazione di veicoli a motore, interviene, a
livello esecutivo, nel processo di riparazione di veicoli a motore
con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le
procedure e le metodiche della sua operatività.
La qualificazione nell’applicazione/utilizzo di metodologie di base,
di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere seconda
dell’indirizzo, attività relative alle riparazioni e manutenzioni dei
sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo e alle
lavorazioni di carrozzeria con competenze nella manutenzione di
gruppi, dispositivi, organi e impianti nonché nelle lavorazioni di
riquadratura e risagomatura di lamierati e di verniciatura delle
superfici.
Collabora nella fase di accettazione e in quella di
controllo/collaudo di efficienza e funzionalità in fase di riconsegna
del veicolo.
A conclusione del triennio lo studente può proseguire il corso di
studi nell’ambito dell’indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica.
4.2 La qualifica regionale di Operatore SocioSanitario – OSS
Dall’anno scolastico 2008/2009 l’indirizzo operatore socio-sanitario consente agli
allievi frequentanti le classi IV e V di acquisire anche la qualifica di OSS.
La qualifica consente di assumere la responsabilità delle attività di competenza sia
nel settore sociale che in quello sanitario e fornisce all’operatore la capacità di
intervenire nelle situazioni di mancanza di autonomia psico–fisica dell’assistito,
privilegiando l’attenzione alla persona.
Acquisita la qualifica di OSS, è possibile l’inserimento lavorativo nei servizi di tipo
socio-assistenziale e socio-sanitario, residenziali e semi-residenziali, in ambiente
ospedaliero o a domicilio della persona assistita.
Il corso ha durata biennale e prevede una formazione specifica di carattere
teorico (220 ore di docenza tenute da esperti del settore socio-sanitario) e tecnicopratico (370 ore di tirocinio/stage presso ospedali e strutture sociali).
La frequenza alle attività formative è obbligatoria e non possono essere ammessi
alle prove di valutazione finale coloro che abbiano superato il tetto massimo di assenze
del 10% delle ore complessive.
Il tirocinio/stage è la modalità privilegiata di apprendimento del ruolo professionale
attraverso la sperimentazione pratica e l’integrazione dei contenuti teorici appresi con
la prassi operativa professionale e organizzativa.
59
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
Dal punto di vista normativo le linee generali degli ordinamenti didattici relativi
al presente corso sono declinati sulla base della programmazione regionale di cui alla
Delibera Regionale n°666 del 20.05.2008, della Delibera Regionale n° 884 dell’
1.06.2009, e della successiva DGR 516 del 16.04.2012, nel rispetto della normativa
vigente.
Ai sensi della DGR n° 666/2008 i crediti necessari per il conseguimento della
qualifica di OSS sono 1010; la DGR n°884/2009 e successiva DGR 516 del 16.04.2012
ha riconosciuto al corso di studi statale “Tecnico dei servizi socio-sanitari” attivo nel
nostro istituto un totale di 410 crediti, per cui il presente corso dovrà prevedere un
totale di 600 crediti ( pari a 600 ore).
La denominazione della figura professionale di uscita è: “TE 10.31 OPERATORE
SOCIO SANITARIO”.
4.3 I corsi serali per adulti
Nel corrente anno scolastico sono attivi i corsi serale per adulti :
SERVIZI SOCIO SANITARI e MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA
I corsi serali hanno le stesse discipline e lo stesso valore dei corrispondenti corsi di
studio, ma sono organizzati diversamente negli orari e nella frequenza, per venire
incontro alle esigenze organizzative e lavorative di studenti adulti. Tiene anche conto
degli studi già effettuati e delle competenze professionali possedute, secondo un
moderno sistema di crediti formativi.
60
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
5. LA VALUTAZIONE
DEGLI ALUNNI
61
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
5.1 Criteri generali dell’Istituto per la valutazione
del rendimento scolastico
Gli indicatori
Le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali sul rendimento
scolastico devono essere coerenti con gli obiettivi di apprendimento previsti nel Piano
dell’Offerta Formativa.
La valutazione è lo strumento per l’analisi del processo formativo, relativo alla
verifica dell’apprendimento conseguito rispetto agli obiettivi.
Riguarda sia l’ambito cognitivo che quello non cognitivo e si fonda sui seguenti
indicatori :
•
•
•
•
•
Conoscenze (acquisizione consapevole e organizzata di nozioni, termini, concetti,
regole, procedure, metodi, tecniche applicative)
Abilità (utilizzazione consapevole delle conoscenze per eseguire compiti e/o
risolvere problemi)
Competenze (rielaborazione critica e personale delle conoscenze al fine di:
Esprimere valutazioni motivate
Compiere analisi in modo autonomo
Affrontare positivamente situazioni nuove
Partecipazione (disponibilità a collaborare costruttivamente con i docenti
nell’attività didattica)
Impegno (lavoro svolto dallo studente in relazione alle sue possibilità)
La valutazione periodica del rendimento scolastico (divisa in trimestrale e
pentamestrale ) si fonda sul conseguimento sia degli obiettivi cognitivi sia di quelli non
cognitivi.
Il rendimento scolastico viene valutato, tenendo conto anche della progressione
rispetto ai livelli di partenza
Le modalità della valutazione
•
•
Gli insegnanti valutano il percorso educativo e didattico attraverso:
prove formali: strutturate, semistrutturate, prove scritte, orali, pratiche, esercizi e
problemi
prove informali: osservazioni sistematiche anche sugli aspetti comportamentali,
colloqui orali informali, discussioni in classe, lavori di gruppo, attività di laboratorio.
Le prove sono valutate secondo criteri resi noti agli alunni dai singoli docenti. Tali
criteri vengono stabiliti in conformità a quelli sopra citati e a quelli stabiliti in ciascuna
riunione di materia, di corso e di indirizzo di studi.
62
Qualora si faccia ricorso a prove finali (verifiche
sommative),
esse,
opportunamente programmate, sono precedute da momenti di valutazione intermedia
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
(verifiche formative) che permettono all’insegnante di misurare il livello di
apprendimento degli alunni ed, eventualmente, di modificare le strategie ai fini del
raggiungimento degli obiettivi stabiliti.
Le prove dovranno essere almeno due (formali e/o informali) per quadrimestre per
ogni disciplina, eventualmente integrate con altre valutazioni riportate sul registro
personale del docente con opportuna legenda.
La valutazione intermedia
Ai sensi della C.M. n. 89 del 18/10/2012 il Collegio dei docenti dell’Istituto ha
deliberato che negli scrutini intermedi la valutazione dei risultati raggiunti sia
formulata, in ciascuna disciplina, mediante un voto unico, come nello scrutinio finale.
La valutazione finale
La valutazione finale di ciascun alunno è formulata sulla base di un giudizio
collegiale motivato, espresso in un voto unico per ciascuna disciplina, dal consiglio di
classe, desunto:
• dagli esiti di un congruo numero di prove effettuate durante l’ultimo pentamestre e
sulla base di una valutazione complessiva dell’impegno, interesse e partecipazione
dimostrati nell’intero percorso formativo;
Si tiene altresì conto delle valutazioni espresse in sede di scrutinio intermedio e
dell’esito delle verifiche relative ad eventuali iniziative di sostegno e ad interventi di
recupero precedentemente effettuati.
Per gli studenti che in sede di scrutinio finale presentino in una o più discipline
valutazioni insufficienti, il consiglio di classe, sulla base dei criteri preventivamente
stabiliti, procede ad una valutazione delle possibilità dell’alunno
• di raggiungere gli obiettivi formativi propri delle discipline interessate entro il
termine dell’anno scolastico (agosto) mediante lo studio personale svolto
autonomamente
• o attraverso la frequenza di appositi corsi di recupero.
In tal caso il consiglio di classe rinvia la formulazione del giudizio finale ai
primi giorni del mese di settembre dell’anno scolastico successivo; in tal caso all’albo
dell’Istituto viene riportata solo la indicazione della “sospensione del giudizio”.
Il progetto Abbandonare l’abbandono
Da quest’anno, per il primo biennio è partito un progetto che ha come obiettivo il
riallineamento e recupero delle competenze di studenti del primo anno individuati come
a rischio di abbandono scolastico.
63
Tale progetto innovativo prevede tempi più lunghi per il recupero dei debiti ( biennio
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
) a fronte dell’ accertato rischio di esclusione dal dialogo educativo per motivi socioambientali, personali (esiti di test per la rilevazione dell’atteggiamento, stile personale,
approccio allo studio, disordine relazionale, assenza di metodo di studio) e della
accettazione consapevole e attiva da parte dello studente e dei suoi genitori
del
percorso di recupero individuato .
64
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
5.2 Criteri generali dell’Istituto per la valutazione
del comportamento degli studenti
a
b
c
d
e
f
a
b
c
d
a
b
c
d
a
b
c
d
e
f
Indicatori
Voto
Rispetto degli altri, del regolamento di istituto e delle strutture e degli spazi
dell’Istituto
Frequenza regolare delle lezioni.
Puntuale e serio svolgimento delle consegne scolastiche
Interesse e partecipazione propositiva alle lezioni ed alle attività della scuola
Equilibrio nei rapporti interpersonali
Ruolo positivo e collaborazione nel gruppo classe
10/9
Rispetto degli altri, del regolamento di istituto e delle strutture e degli spazi
dell’Istituto talvolta parziale.
Alcune assenze, ritardi e/o uscite anticipate a volte non giustificati nei tempi
dovuti
Discreto svolgimento dei compiti assegnati
Discreta attenzione e partecipazione alle attività scolastiche
8
Episodi limitati di mancato rispetto del regolamento scolastico per i quali lo
studente presenta un numero rilevante di rapporti disciplinari sul
registro di classe.
Ricorrenti assenze, ritardi e/o uscite anticipate non sempre motivate e
giustificate
Saltuario svolgimento dei compiti assegnati
Partecipazione discontinua all’attività didattica
7
Gravi episodi di mancato rispetto del regolamento scolastico, anche soggetti
a sanzioni disciplinari per i quali lo studente ha conseguito uno o più
provvedimenti disciplinari di allontanamento temporaneo dalle
lezioni inferiori a 15 giorni.
Frequenti assenze non giustificate nei tempi dovuti e numerosi ritardi e/o
uscite anticipate
Mancato svolgimento dei compiti assegnati
Scarsa partecipazione alle lezioni e disturbo dell’attività didattica
Rapporti problematici con i docenti e/o i compagni e/o il personale della
scuola
Mancato rispetto dell’integrità delle strutture e degli spazi comuni
6
Devono ricorre entrambe le condizioni di cui ai successivi
punti a. e b.:
a
b
Reiterati gravi episodi di mancato rispetto del regolamento scolastico che
hanno dato luogo ad almeno una sanzione disciplinare consistente
nell’allontanamento temporaneo dalle lezioni superiore a 15 giorni.
Successivamente alla irrogazione delle sanzioni di natura educativa e
riparatoria di cui al punto a. precedente lo studente non ha dimostrato
apprezzabili e concreti cambiamenti nel comportamento, tali da
evidenziare un sufficiente livello di miglioramento nel suo percorso di
crescita e di maturazione
5
65
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
5.3 La validità dell’anno scolastico
Ai sensi dell’art. 14 , co 7 del D.P.R. n. 122 del 22/98/2009, “Regolamento
recante coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni e ulteriori
modalità applicative in materia”, “per la validità dell’anno scolastico, per
procedere alla valutazione finale di ciascun alunno, è richiesta la frequenza di
almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato.”
Il mancato conseguimento del limite minimo di frequenza, comprensivo delle
deroghe riconosciute, comporta l'esclusione dallo scrutinio finale e la non
ammissione alla classe successiva o all'esame finale di ciclo.
Il computo dei tre quarti è riferito all’orario personalizzato, e non ai giorni di
scuola; pertanto il conteggio delle assenze è calcolato sul monte ore complessivo
annuale. In via esemplificativa gli studenti non potranno superare il tetto complessivo
di 264 ore di assenza
Deroghe motivate e straordinarie al limite prescritto possono essere valutate e
decise dal consiglio di classe per assenze documentate e continuative a condizione,
comunque, che tali assenze non pregiudichino, a giudizio del consiglio di classe, la
possibilità di procedere alla valutazione degli alunni interessati.
Il Collegio dei Docenti, in ottemperanza alla normativa ministeriale, ha adottato i
seguenti criteri di deroga al limite massimo delle assenze:
• assenze per gravi motivi di salute opportunamente documentate con certificazione
medica;
• assenze per rilevanti motivi famigliari documentati anche con autocertificazione;
• assenze per la partecipazione a impegni di lavoro opportunamente documentati;
• assenze per la partecipazione a impegni sportivi con il CONI o società sportive
riconosciute opportunamente documentate.
66
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Piano Offerta formativa
5.4 Recupero debiti formativi e sostegno
scolastico
Come previsto dal D.M. n. 80/2007, l’Istituto predispone il piano di recupero dei
debiti formativi e le attività di sostegno scolastico. Nell’ambito della propria autonomia
la scuola organizza:
• attività di recupero in itinere per il superamento delle carenze dopo il primo
quadrimestre (in orario scolastico),
• attività di recupero delle carenze per gli alunni delle classi quinte in orario
extrascolastico anche in funzione di preparazione dell’esame di Stato;
• attività di recupero per gli studenti il cui giudizio sia stato sospeso in sede di
scrutinio finale, a causa di insufficienze in una o più discipline. La verifica finale
volta ad accertare il superamento del debito è prevista prima dell’inizio delle lezioni
di settembre.
67
I.I.S. Podesti – Calzecchi Onesti
Piano Offerta Formativa 2014-2017
Fly UP