...

il manuale pratico del pescatore di temoli con la mosca

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

il manuale pratico del pescatore di temoli con la mosca
IL MANUALE PRATICO
DEL PESCATORE DI TEMOLI
CON LA MOSCA
Di John Jackson
Da Tannfield Mill
1
2
3
4
Stimato amico,
A seguito della tua richiesta, e delle sollecitazioni di numerosi cari amici, mi accingo a stendere alcune
osservazioni, il risultato di una lunga esperienza nella pesca a mosca; in modo particolare per quel settore della ”Arte
Gentile” che si riferisce alla pesca del temolo.
Se alcune delle informazioni che sarò in grado di darti potranno aggiungere qualcosa alla tua
conoscenza, o contribuire al tuo futuro divertimento, ne sarò ampiamente gratificato.
Tuo sinceramente
J. Jackson
Tanfield Mill, 1853
5
Il pescatore pratico con la mosca
La nostra residenza sul fiume Yore, che è decisamente un fiume da temoli, ha da tempo portato la mia attenzione su
questo grazioso pesce; ed è con soddisfazione che ho notato la crescente reputazione che questo abitante del nostro
fiume argentato riscuote negli ultimi anni.
Si dice che i “Monaci di un tempo”, rinomati anche per buone azioni caritatevoli e nobili lavori, introdussero il temolo
nei fiumi vicini alle loro residenze; cosa che appare probabile, visto che è pescabile quando la trota è fuori stagione. Io
ammiro il loro gusto, e rispetto la loro memoria per ciò che ci hanno tramandato.
Il fatto che il temolo sia nella giusta stagione durante alcuni mesi in cui la trota non è buona per la tavola, e la prontezza
con cui sale sulla mosca, lo rendono, a mio parere, particolarmente interessante per il pescatore a mosca; e nonostante
non così combattivo come la trota, in estate ed autunno, il suo peso e la forza, con la delicatezza della sua bocca, lo
rendono, forse, un pesce più difficile da pescare, anche più del suo più risoluto fratello, la trota.
Il temolo è certamente un piatto modesto per “una buona forchetta” nel periodo della deposizione, che generalmente è
nell’ultima decade di Marzo, o nella prima di Aprile; in questo periodo nessun pesce andrebbe ucciso; ma la voracità
con cui in questi momenti si nutre, assicura un bel po’ di divertimento al pescatore.
Pescando temoli, ci si può ragionevolmente aspettare di prendere trote, giovani salmoni, vaironi e cavedani, anche se gli
ultimi sembrano preferire mosche più brillanti .
Le migliori mosche generiche per temolo, sono piccole Brown e Bloas* (marroni e grigio screziato), nonostante a volte
si ingozzino di Midges o Gnats (chironomi e ditteri); il tipo più grande di palmers e mosche sono attrattive per trote e
cavedani; io comunque raccomando le piccole Red Hackles, variate occasionalmente con marrone o nero.
Dei materiali per fare le mosche
I materiali per la costruzione di mosche, oltre gli ami, con crine o budello, sono seta, penne, pellicce e herl.
Le penne dovrebbero essere di fibra fine, e lucide o trasparenti.
Belle Bloas possono essere trovate nelle gallinelle d’acqua, rondone, merlo, ghiandaia, beccaccino, storno, tordo e altri.
Le marroni nei variegati piumaggi del fagiano, pernice, pavoncella, piviere dorato, anatra selvatica, gufo, passero e
cincia.
Alcune penne utili si possono trovare tra il pollame di un’aia; particolarmente interessanti le hackles o le piume dei
colli; ma le penne di pollame e piccioni, anche se del giusto colore, hanno generalmente fibre troppo dure per fare
piccole mosche. L’oca grigia fornisce un grande Bloa, sia dal collo che sotto l’ala.
Io non raccomando, e raramente uso, dubbing o pelo, poiché le effimere, o mosche d’acqua hanno soprattutto corpi duri
e scagliosi, che vengono meglio rappresentati dalla seta, che andrebbe procurata nei vari colori, avendo cura di scegliere
il tipo migliore, e di usarla ben cerata.
6
Alcune mosche, comunque, sono decisamente meglio costruite con corpi in pelo; i peli più utili sono la maschera di
lepre, faccia, orecchie e collo, scoiattolo, talpa e pantegana, coniglio, mohair (capra d’angora) in diversi colori, ed i
lunghi peli dello zibellino o della coda della puzzola.
La herl di struzzo è un ottimo materiale per i corpi di molte mosche, e lo si può trovare o tingere di quasi tutti i co lori.
La coda del pavone dà
un ottimo herl, utilizzabile per i corpi di molte mosche o palmer.
Hackles di tutte le misure, lunghe da mezzo pollice a due pollici, e di tutti i colori ( nero, rosso, rosso e nero, o dun
mattone di vario tipo) , sono necessari per fare le zampe delle mosche alate. Le hackles grigio fumo o grizzly si possono
trovare, ma alcuni colori, come giallo, verde, blu, marrone, viola, e molti altri vanno tinti.
Le hackles per le zampe dovrebbero essere molto piccole, ma è meglio procurarsene alcune grandi, poiché le barbule
sono eccellenti per le code.
Un intrecciato oro o argento, o un tinsel, è indispensabile per fare i corpi brillanti di alcune mosche e palmers.
La cera più tenace è quella fatta dai ciabattini; ma quando è nuova, se stesa troppo abbondante, ha l’effetto di rendere
tutta la seta dello stesso colore.
*Bloa, o blea, un termine delle terre del Nord, indica il colore delle nubi. Blea sembra significare freddo
Per fare della cera incolore, prendete tre parti di resina bianca, ed una di sugna di montone, o sego preventivamente
chiarificato sciogliendolo; diluite in un contenitore a fuoco lento, lasciate bollire dieci minuti, aggiungendo alcune
gocce di essenza di limone o bergamotto; rovesciate in una bacinella di acqua fredda e pulita, lavorate la cera con le
dita, arrotolandola e stirandola sicché acquista sufficiente consistenza; non va lavorata troppo, o tenuta troppo a lungo.
Quando avrete cerato la vostra seta, avvolgete un poco di carta e sfregatela bene, così che acquisti una buona
lucentezza, e non beva tanta acqua.
Io preferisco il crine al budello per la pesca a mosca,generalmente; essendo il crine un tubo cavo, galleggia meglio, cade
più dritto e leggiero nell’acqua, e grazie alla sua rigidità le mosche in drop (braccioli) non si imbrogliano nel finale o
nella coda così facilmente.
La vostra canna da mosca non dovrebbe essere meno di undici, o meglio tredici piedi, di lunghezza; leggiera e
flessibile: nonostante in campagna si facciano buone canne, ritengo che le migliori siano quelle a doppia ghiera fatte a
Londra.
Io preferisco una canna vicina alla massima lunghezza, sia per i vantaggi che dà nel lancio, che nel recupero del pesce,
ogni iarda di lenza che potete gestire porterà ad affaticare la vostra vittima.
Lenze di crine, se buone, sono da preferire nella pesca a mosca; la seta, o seta e crine presto marcisce, e se spessa, si
imbeve di acqua, e cadendo rumorosamente in acqua spaventa il pesce.
Mulinelli o arganelli vanno scelti dal costruttore della canna . Io non apprezzo molto quelli chiamati moltiplicatori,
poiché credo che siano più soggetti a rotture di quelli semplici.
7
Utensili per la costruzione delle mosche
Utili nella costruzione delle mosche sono un buon coltello a doppia lama, che contenga anche un paio di pinzette, ( utili
per prendere gli ami o altri piccoli oggetti) .
Un paio di forbicine appuntite
Uno spillo per il dubbing fatto inserendo la parte spessa di un grosso ago in un bastoncino.
Due o tre paia di pinzette
Con un forte ago da maglia,sarà possibile farne un paio, molto utili per maneggiare piccole piume, hackles ecc.
Alcuni costruttori usano un piccolo morsetto; io preferisco le mani.
Tingere le piume per la costruzione di mosche
Per tingere le piume, fate sempre bene attenzione ad usare acqua dolce e pulita; per fissare il colore
aggiungete ad ogni pinta d’acqua una quantità di allume delle dimensioni di una noce.
Per tingere le piume bianche di giallo; bollitele con cipolla o zafferano. Le piume Bloa , come il quill di uno storno,
bollite come descritto, assumeranno un bel colore olive.
Per tingere di blu delle penne bianche, bollitele nell’indaco: mischiando la tinta blu e la gialla e bollendovi le piume, si
otterrà il colore verde.
Un ceppo darà una specie di lilla o rosa.
Per tingere di viole le penne bianche: bollitele con un ceppo, o legno del Brasile (senza allume) finché sono rosse,
quindi aggiungere un poco di potassa.
Per tingere le penne per la Green Drake: bollitele nel sommacco sino a che saranno gialle poi aggiungete un poco di
solfato ferroso per portare il colore alla giusta gradazione.
Per fare marroni delle hackles rosse: bollitele nel solfato ferroso.
Nota: Il solfato ferroso scurisce tutti i colori che state tingendo.
8
Per dare al pelo un colore dun: bollite una manciata di foglie di un noce ed un poco di cenere, in un quarto di litro
d’acqua per un quarto d’ora; quindi immergete il pelo nel liquore sino all’ottenimento del colore desiderato.
Per dare al pelo un colore blu: scaldate un poco di inchiostro comune, immergete le penne per pochi minuti, poi
sciacquate immediatamente in acqua pulita.
Immergendo il crine o il budello nella tintura di cipolla, darà un utile colore giallo verde, come l’erba secca o le foglie
autunnali.
Il crine senza colore, rotondo e trasparente è impagabile; a volte se ne trova di buono tinto nero, o castano; se rotondo e
forte, va valutato di conseguenza.
Con un crine capace di sollevare un peso di una libbra, un pescatore esperto catturerà pesci molto più pesanti, purché il
fiume sia libero da ostacoli ed agibile; e, per la mia esperienza, più sottile la lenza, più bollate potrete ricevere: inoltre
l’eccitante esperienza di uccidere un grosso pesce con una lenza sottile è “doppiamente sopraffina” se comparata al
sollevarlo con una corda da carro.
Del metodo di fare mosche artificiali
Il modo più semplice di costruire una mosca è con le ali in hackle, e si fa come segue:
Prendete un’ala di beccaccino, al cui interno troverete sei o otto belle piume lucide, lunghe un pollice e un quarto,e con
la punta bianca; prendetene una, strappate parte delle fibre nel senso contrario, (scartando il bianco), passatele tra le
labbra, inumidendole leggermente, - apparirà come nell’immagine seguente.
E sopperirà alle ali ed alle zampe della mosca. Cerate un quarto di yarda di seta gialla, che bloccherà il filo della lenza
sull’amo e farà il corpo della mosca. Prendete un amo, Ablington’s di Kendal n°2, per la curva, tra pollice ed indice
della mano sinistra, con la punta verso la punta delle dita. Posate il crine lungo la parte superiore dell’amo, e avvolgete
strettamente la seta, partendo da metà amo a risalire; tornate indietro di due giri, a formare la testa della mosca.
9
Posate la piuma lungo l’amo, la punta verso la vostra mano
sinistra, e fate tre giri di filo con la seta a bloccare,
tagliate la punta della piuma; prendete la base del calamo, e con un
paio di pinze, avvolgetelo strettamente finché la fibra è tutta avvolta, portate la seta attorno alla base del calamo, e
avvolgete alla coda della mosca; tagliate tutte le eccedenze, e bloccate con un paio di nodi di chiusura. Con l’ago da
dubbing
pettinate
le
fibre
della
piuma,
ed
avrete
una
semplice
bloa
in
hackle,
che prenderà pesci in tutte le acque, probabilmente in tutte le stagioni
dove e quando li si possono prendere.
Tra le mie conoscenze ve ne sono parecchi che hanno la fama di buoni pescatori, le cui mosche sono tutte fatte nel
metodo descritto (variando il colore del materiale, naturalmente) , ed io posso fare una onorabile menzione di almeno
uno, che non pesca senza la sua favorita “Snipe and yellow bloa”, dall’inizio alla fine della stagione.
Per fare una mosca alata come nella figura, preparate i vostri materiali, ovvero
Ali; una sezione di penna, tolta da un quill di beccaccino
10
Corpo; seta gialla
Zampe; Hackle di gallo nero
Prendete amo e crine come prima, e con la seta cerata iniziate come prima; avvolgete strettamente sino a due o tre giri
dalla fine dell’amo; prendete la piuma per le ali, stendete la piuma della giusta lunghezza tra pollice ed indice lungo
l’amo, e fate due tre giri di seta a formare la testa; piegate il crine tra il secondo ed il terzo dito della mano sinistra, e
con le forbici tagliate l’eccedenza del calamo. Riavvolgete la seta passando sotto le ali, e tenendole sollevate; con la
punta dell’ago da dubbing dividete le ali in modo eguale, incrociando con la seta. Posate la hackle per le zampe (che
dovrebbero essere lunghe un pollice ed un quarto) Con la base del calamo verso al curva dell’amo, avvolgete la seta e
formare il corpo della mosca; quindi, con un paio di pinzette prendete la punta della hackle e fate il ribbing sino a che
arrivate dove la seta era rimasta appesa; avvolgete una o due volte sulle hackles e fermate con l’usuale nodo di chiusura.
Per fare una mosca come nella figura, ( che è la migliore imitazione del naturale,) preparate il materiale:
Ali; sezione di penna di beccaccia o storno.
Corpo: pelo delle orecchie di lepre, e seta gialla;
Zampe: hackle grizzly
Coda: due fibre dello stesso
Prendete l’amo, crine, e fibre per la coda, ed avvolgetele con la seta e procedete come nella precedente sino a che non
avrete montato le hackles per le zampe; avvolgete la hackle una volta attorno alla testa della mosca vicino alle ali, ed
una volta al di sotto. Fate un giro intorno con la seta, e poi create il dubbing sulla seta, avvolgetelo alla coda della
mosca, eliminate il superfluo, ed usate la seta per il ribbing, per poi serrare sotto le ali. Con l’ago da dubbing sollevate
e sistemate il corpo, ali e zampe; allargate la coda, e tagliate la mosca nella forma voluta.
Se la mosca sarà grossa, sarà forse meglio effettuare un doppio giro di seta nel fissaggio delle ali; quindi lasciate
penzolare uno dei capi della seta
Finite la costruzione della mosca con uno dei due capi, e con l’altro fate il ribbing.
I tre modelli presentati sono tutti rivolti a imitare la stesso insetto.
Quando avete fatto una mosca artificiale, immergendola in un largo bicchiere d’acqua, e guardandola controluce,
vedrete se effettivamente la mosca è quello che volevate ottenere.
11
Costruire un palmer
Preparate il materiale:
amo, crine, penna del collo di gallo, circa un pollice e mezzo, herl di struzzo o pavone; fissate il crine all’amo, iniziando
a metà verso la curva; avvolgete il capo della seta ritornando indietro, e mettete l’herl, poi il tinsel, poi la penna (dalla
parte della base), facendo un giro di seta sopra ognuno; tornate con la seta dove avevate iniziato. Con le pinzette,
avvolgete la herl, fate il ribbing col tinsel, e quindi avvolgete la penna; fissatela e fate ancora un giro o due con la herl e
col tinsel, e bloccate col nodo di chiusura.
12
TAVOLA I
MOSCHE PER
MARZO
13
14
MOSCHE PER MARZO
---------------------N°1 DARK BLOA
Ali – Penna scura, dall’interno dell’ala di una gallinella d’acqua
Corpo- Seta marrone rossiccio scuro
Zampe – Hackle di gallo nero
Coda - Due barbule dello stesso
N°2 OLIVE BLOA
Ali
– Penna di storno, tinta con tintura di cipolle
Corpo - Seta oliva chiaro
Zampe - Hackle chiazzata oliva
Coda - Due piccoli peli di baffi di coniglio
Variate questa mosca usando una penna non tinta o una penna di beccaccino
N°3 RED CLOCK
Ali
– Hackle rossa, o penna del collo del fagiano, avvolta
Corpo - Herl marrone di pavone; seta rossa brillante
Zampe - Con le ali
N°4 LITTLE BROWN
Ali
– Penna dall’interno dell’ala di beccaccia o fagiano femmina
Corpo - Seta colorata rosso rame
Zampe - Hackle marrone
Questa mosca arriva presto, e all’inizio è meglio fatta con la beccaccia; ma presto diviene più chiara, e quindi è meglio
il fagiano femmina.
N°5 ALDER FLY
Ali
– Piuma scura del collo di una gallinella, o penna di tordo
Corpo - Pelo marrone o blu di scoiattolo, ribbing con seta color piombo
Zampe - Hackle grizzly scuro
15
TAVOLA II
MOSCHE PER
MARZO
16
17
N°6 BLUE MIDGE
Ali
– Penna scura del collo di una gallinella, o dorso di quaglia
Corpo - Seta color piombo
Zampe - Hackle grizzly
Queste due mosche schiudono in autunno; come la n°4 possono esserci in miti giornate invernali. La n°6 va meglio
nelle giornate di nebbia.
N°7 RED TAILED SPINNER
Ali
– Penna di quaglia
Corpo - Seta rossa, intrecciata oro.
Zampe – Hackle rossa
Coda - Tre barbule della stessa
N°8 GREAT BROWN
Ali
–Piuma interna o comunque corta di fagiano femmina.
Corpo - Seta color rame, ribbing oliva
Zampe - Hackle chiazzata oliva
Coda - Due barbule della stessa penna delle ali
La Great Brown è probabilmente la più famosa tra le mosche presenti sul fiume, ed è imitata in molti modi, sulla base
delle preferenze dei pescatori, del tempo, clima e fiume; da alcuni è considerata la più catturante; personalmente tendo
più per le Bloa con le zampe oliva e gialle, che schiudono circa nello stesso periodo della Great Brown. Tra i vari
metodi di costruzione ed uso di questa famosa mosca, io consiglio i seguenti.
PER LA PRIMA PARTE DELLA STAGIONE
Ali
–Piuma grigio rosata dalla coda di una pernice
Corpo - Seta rossa, ribbing oliva
Zampe – Piuma grigia dal dorso di pernice
Coda - Due barbule della stessa
18
CON TEMPO FREDDO E BRUTTO
Ali
–Piuma esterna di ala di beccaccia
Corpo - Seta oliva, ribbing con tinsel oro
Zampe - Hackle rossa
Coda - Due barbule della stessa
IN APRILE AVANZATO
Ali
–Piuma chiara di fagiano, macchiata con tintura gialla.
Corpo - Pelo di maschera di lepre, ribbing con seta gialla
Zampe - Hackle giallo verdastro
Coda - Due barbule della stessa penna delle ali
Alcuni dei nostri pescatori locali usano quattro ali – interno di ala di beccaccia-, come hackle su un corpo di seta
arancio. Questo, secondo me, imita la Little Brown.
Ho avuto buoni risultati con una piuma grigio rosata dal dorso di una pernice, montata su un corpo di seta color rame.
N°9 COW DUNG FLY
Ali
– Piuma di quaglia
Corpo - Piuma d’oca, o lana, o herl di struzzo, seta gialla
Zampe - Hackle gialla
Al meglio in giornate ventose
N°10 BROWN CLOCK
Ali
–Piuma lucida di collo di storno, avvolta su un corpo di herl di pavone e seta marrone.
Funziona bene con tempo limpido e gelato.
19
N°11 YELLOW LEGGED BLOA
Ali
–Piuma interna di piviere, o alzavola, o la parte più chiara di una penna di storno
Corpo - Seta color paglia cerata con cera da ciabattino
Zampe - Hackle verde giallastra
Coda - Due barbule della stessa
N°12 WATER SPANIEL
Fatta avvolgendo una punta di pavone, o una piuma della coda di una cincia, su un corpo di seta color piombo e arancio,
tagliando ancora parte della fibra.
20
TAVOLA III
MOSCHE PER
MARZO E APRILE
21
22
MOSCHE PER APRILE
N°13 GREY GNAT
Ali
–Piuma grigia dal dorso di pernice
Corpo - Seta color arancio
Zampe - Hackle grizzly
N°14 PIGEON BLUE BLOA
Ali
–Piuma di un piccione blu, o del collo di gallinella d’acqua
Corpo - Seta color zolfo
Zampe – Hackle giallo grigiastro
Coda - Due barbule della stessa
Questa mosca ha una testa dorata, meglio se fatta con una barbula della coda di fagiano maschio. Quando usate le
piume di gallinella, prendetene due punte, e non dividete le ali.
N°15 YELLOW MIDGE
Ali
– Parte più chiara di una penna di tordo
Corpo - Seta color giallo pallido, ribbing arancio
Zampe - Hackle gialla, o fate la testa della mosca con le barbule morbide dalla base di una piuma
N°16 GREAT SPINNER
Ali
– Parte scura di una penna di storno
Corpo - Seta color marrone, ribbing con tinsel oro
Zampe - Hackle rossa
Coda - Tre barbule della stessa
N.B. La penna di ghiandaia è più trasparent
23
N°17 BLACK MIDGE
Ali
– Penna di storno
Corpo - Seta nera, o herl nera di struzzo
Zampe - Hackle nera
Fatene tre o quattro, variando un poco la misura ed il colore, ed usatele tutte assieme; poiché quando questa mosca
schiude, il pesce raramente prende altro
N°18 SPIDER LEGS
Ali
– Piuma rugginosa dal dorso di una tordella
Corpo - Seta color piombo
Zampe – Hackle grizzly scura
N°19 SAND FLY
Ali
– Piuma sfumata di rosa, dall’interno di un’ala di fagiano
Corpo - Pelo rossastro del collo di lepre, ribbing in seta color marrone chiaro
Zampe - Hackle ginger
N°20 GREEN TAIL
Ali
– Interno di un’ala di fagiano
Corpo - Seta color piombo, con un nodo di herl verde di pavone per la coda
Zampe - Hackle ginger
Queste due mosche vanno costruite molto piene nelle ali, e funzionano con tempo caldo già al mattino alle sei.
24
TAVOLA IV
MOSCHE PER
APRILE
25
26
N°21 DOWN LOOKER
Ali
– Piuma dall’interno di un’ala di beccaccia
Corpo - Seta color arancio e piombo accuratamente disposte
Zampe - Hackle di beccaccia, o del collo di femmina di gallo cedrone
Un killer eccellente
N°22 STONE MIDGE
Ali
– Piuma dal petto di pavoncella
Corpo - Herl da una penna di airone, avvolta con seta azzurra
Zampe - Hackle blu grigiastra
MOSCHE PER MAGGIO
N°23 LITTLE WHITE SPINNER
Ali
– Piuma blu chiaro dall’interno di un’ala di piccione
Corpo - Seta color arancio per le estremità, bianca per il centro
Zampe - Hackle blu grigiastro chiaro
Coda - Tre lunghe barbule della stessa
Viene bene avvolgendo una hackle blu grigiastra sul corpo sopra indicato
N°24 GREY MIDGE
Ali
– Piuma dal petto di una beccaccia, avvolta su un corpo di seta giallo pallido
N°25 YELLOW SALLY
Ali
– Piuma tinta giallo pallido
Corpo - Seta color giallo, ribbing color fulvo
Zampe – Hackle gial
27
N°26 MAY BROWN
Ali
– Piuma grigio rosata dal dorso di una pernice
Corpo - Seta color oliva, ribbing con marrone chiaro
Zampe - Hackle chiazzata oliva
Coda - Tre barbule della stessa
Uno Spinner di questa classe è fatto con lo stesso corpo; Ali, penna di storno, Zampe,hackle viola
Questo spinner va usato molto meno della May Brown
N°27 PALE BLUE BLOA
Ali
– Piuma blu dall’esterno dell’ala di un rondone
Corpo - Seta color giallo pallido, ribbing con azzurro cielo
Zampe - Hackle giallo chiaro
Coda - Due barbule della stessa
Una buona mosca per la sera
N°28 YELLOW FLY
Ali
– Piuma tinta giallo
Corpo - Seta gialla
Zampe - Hackle gialla
Coda - Due barbule della stessa
Herl verde di pavone per la testa
28
TAVOLA V
MOSCHE PER
APRILE E MAGGIO
29
30
N°29 LITTLE STONE BLOA
Ali
– Piuma dall’interno di un’ala di cigno
Corpo - Seta marrone
Zampe - Hackle marrone
N°30 BARM FLY
Ali
– Piuma dall’esterno di un’ala di gufo
Corpo - Seta color arancio e ginger
Zampe - Hackle ginger
Un’altra mosca, della stessa taglia, chiamata Oil Fly, appare nello stesso momento.
Ali
– Come sopra
Corpo e Spalle – herl di struzzo nera, e seta rosso scuro per la coda
Zampe - Hackle nera
N°31 GREAT ALDER FLY
Ali
– Penna di quaglia o beccaccino
Corpo - Seta color mora verso la testa, e rosso brillante per la coda
Zampe - Hackle marrone
N°32 MAY FLY
Ali
– Piuma dall’interno dell’ala di un’oca grigia
Corpo - Due barbule gialle, ed una grigio- beige di herl di struzzo, avvolte accuratamente; montare con seta marrone
Zampe - Hackle marrone
Corna e coda – baffi di coniglio
La May Fly viene generalmente usata come esca naturale, essendo sufficientemente grande da nuotare con un amo di
buona taglia, o due più piccoli montati assieme. Quella rappresentata qui è una femmina; il maschio, chiamato Jack, è
molto più piccolo, con le ali più piccole del corpo, ed un colore molto più scuro. I pesci sembrano preferire la femmina;
e grazie alla lunghezza delle sue ali, che le permettono di nuotare meglio, è molto più adescante. La si trova sotto le
pietre vicino alla riva del fiume, dal 20 di Maggio, o più tardi, secondo la stagione, per circa dieci giorni. L’imitazione
di una mosca così grossa difficilmente potrà essere efficace , se non in presenza di vento, o alla sera.
Comunque posso tranquillamente segnalarla al pescatore scientifico:
31
TAVOLA VI
MOSCHE PER
MAGGIO
32
33
N°33 GREEN DRAKE
Ali
– Piuma screziata di anatra selvatica tinta oliva
Corpo - Seta gialla chiara per il centro; testa e coda marrone
Zampe - Hackle oliva o marrone
Coda - Tre barbule da una penna della coda di fagiano maschio
N°34 GREY DRAKE
Ali
– Piuma screziata di anatra selvatica tinta violetto
Corpo - Seta bianca per il centro; testa e coda marrone
Zampe - Hackle viola
Coda - Tre peli dei baffi di coniglio, o peli castani
MOSCHE PER GIUGNO
N°35 SOLDIER
Ali
– Hackle rossa per l’esterno, penna di ghiandaia per l’interno
Corpo - Seta rosso chiaro, ribbing in seta marrone
Dopo aver diviso le ali interne, prendete una hackle più larga, che viene normalmente usata per le zampe, ed
avvolgetela due volte all’esterno delle ali, formando le elitre e le zampe.
Circa dieci giorni dopo questa, si ha una mosca della stessa categoria, ma più scura, chiamata Sailor, fatta con hackle
oliva.
N°36 HAWTHORN FLY
Uguale alla n ° 17, ma più grande
N°37 LIGHT SILVER HORNS
Ali
– Penna di tordo o quaglia, con quattro barbule grigie di anatra selvatica per fare i punti bianchi.
Corpo - Seta color piombo e marrone chiaro.
Zampe - Hackle chiazzata grigio scuro
Coda - Anatra selvatica grigia
34
TAVOLA VII
MOSCHE PER
GIUGNO
35
36
N°37 BLACK SILVER HORNS
Ali
– Esterno dell’ala di una gallinella d’acqua, con due barbule di anatra selvatica per il bianco.
Corpo - Seta oliva; herl di struzzo nera
Zampe - Hackle nera
Coda - Anatra selvatica grigia
N°39 LITTLE DARK BLOA
Ali
– Interno di ala di gallinella
Corpo - Seta color piombo
Zampe - Hackle grigio giallastra
Coda - Due piccoli peli dai baffi di un coniglio
Nello stesso periodo e della stessa taglia, si ha anche la PALE BLUE BLOA
Ali
– Penna di storno, la parte chiara
Corpo - Seta color giallo chiaro e fulvo
Zampe e Coda – Hackle giallo grigio chiaro
N°40 JUNE DUN
Ali
– Piuma dal dorso di un piviere o l’esterno dell’ala di un passero maschio, montata su un corpo di pelo di
coniglio blu, e seta grigio marroncino.
Zampe - Hackle miele grigiastro
N°41 TWITCH BELL
Ali
– Penna di storno, la parte chiara, per l’interno; esterno e zampe con hackle marrone.
Corpo - Herl di pavone marrone, montata nello stesso stile della SOLDIER, N°35, ma molto meno.
37
MOSCHE PER LUGLIO
N°42 JUMPERS
Queste sono le piccole mosche che vi saltano addosso mentre fate il fieno; occasionalmente cadono in acqua, e vengono
ghermite con voracità dai pesci.
Una viene imitata avvolgendo una piuma della coda di una cincia su un corpo di seta gialla; l’altra da una hackle di
piviere dorato su un corpo di seta gialla.
N°43 LITTLE OLIVE BLOA
Ali
– Penna di storno, tinta in una soluzione di cipolle.
Corpo - Seta color piombo, ribbing giallo
Zampe - Hackle grigio scura, macchiata come le ali.
Coda - Due piccoli baffi di coniglio.
Questa mosca diviene una RED SPINNER, se fatta con ali rosse, coda e zampe. Per il corpo seta marrone con ribbing
giallo. Cattura la sera
N°44 FORMICA NERA
Ali
– Penna dalla coda di una cutrettola
Corpo - Herl di struzzo nera, poco vestita nel centro
Zampe - Hackle marrone
N°45 FORMICA ROSSA
Ali
– Penna di passero o allodola
Corpo - Herl della coda di fagiano maschio
Zampe - Hackle rossa.
N°46 LITTLE BLUE BLOA
Ali
– Penna della coda di passeraceo.
Corpo - Seta color blu scuro.
Zampe - Hackle nera o blu scuro.
Coda - Due barbule di hackle blu.
38
TAVOLA VIII
MOSCHE PER
LUGLIO E AGOSTO
39
40
MOSCHE PER AGOSTO
N°47 AUGUST BROWN
Ali
– Piuma dal dorso di una giovane pernice, una penna brillante di fagiano femmina, o dal petto di oca grigia
Corpo - Seta marrone chiaro, o maschera di lepre, inanellata con seta giallo pallido.
Zampe - Hackle grizzly.
Coda - Tre barbule della stessa.
Questa mosca diventa una bella Red Spinner, ma meno brillante della N° 7 , e funziona bene la sera. La August Brown
è altrettanto valida nella sua stagione della March Brown, a cui somiglia molto, anche se di colori più chiari e taglia
minore.
N°48 CINNAMON FLY
Ali
– Piuma gialla di una quaglia femmina, o gufo, o comunque vicino al color cannella.
Corpo - Seta color arancio e paglia.
Zampe - Hackle ginger.
Questa mosca è presente fino quasi alla fina della stagione, ed è sempre migliore sotto il temporale.
N°49 LIGHT BLOA
Ali
– Piuma dall’interno di un’ala di beccaccino.
Corpo - Seta color beige
Zampe e Coda – Hackle grizzly
Lo spinner è troppo trasparente per essere imitato.
N°50 DARK BLOA
Ali
– Piuma dall’interno dell’ala di un cigno o gallinella d’acqua.
Corpo - Seta color marrone rossiccio.
Zampe e Coda - Hackle marrone.
N°51 ORANGE STINGER
Ali
– Penna di storno
Corpo - Seta marrone per la testa, la coda seta arancio, poco vestita nel centro.
Zampe - Hackle mattone.
Questo, nonostante apparentemente sia un insetto scarso, è ghermito voracemente sia da trote che temoli, da metà
Agosto alla fine di Settembre.
41
N°52 GREY GRANNOM
Ali
– Piuma grigio scuro da un falco notturno, o gufo marrone.
Corpo - Pelo di scoiattolo rosso, ribbing con seta fulva.
Zampe - Hackle ginger.
Questa mosca è della stessa famiglia delle N°48 e 20; intorno al 12 Agosto avranno uova verde scure; continua a lungo
nella stagione, ma il colore scurisce con l’avvento del freddo.
N°53 NANKEEN SPINNER
Ali
– Penna di storno chiara.
Corpo - Seta color fulvo o nankeen.
Zampe - Hackle miele scuro.
Coda - Tre lunghe barbule della stessa.
Una bella Red Spinner della stessa misura appare nello stesso periodo. Sono due eccellenti mosche, nelle belle serate,
intorno alla metà di Agosto.
N°54 SHINING BLACK SILVER HORNS
Ali
– Piuma scura e brillante dal collo di fagiano maschio, o esterno di un’ala di cornacchia.
Corpo - Seta color piombo, inanellata in giallo
Zampe - Hackle grizzly scuro.
Coda - Due barbule della stessa.
Questa mosca continua sino a metà Ottobre, ed è meglio nei giorni umidi e nuvolosi. E’ più piccola della N°38.
42
TAVOLA IX
MOSCHE PER
AGOSTO E SETTEMBRE
43
44
MOSCHE PER SETTEMBRE
N°55 LIGHT OLIVE BLOA
Ali
– Piuma dall’interno di un’ala di piviere, o una penna piccola da
un’ala di gabbiano.
Corpo - Seta color avorio.
Zampe e Coda - Hackle azzurra.
Circa nello stesso periodo c’è anche un’altra Light Bloa; ali come la N°55;
corpo in seta gialla, zampe in hackle gialla e coda due barbule della stessa.
N°56 DARK OLIVE BLOA
Ali
– Interno di ala di gallinella.
Corpo - Seta color piombo.
Zampe - Hackle oliva scuro o nera.
Coda - Tre baffi di coniglio.
45
N°57 SMALL WILLOW FLY
Questa mosca viene meglio avvolgendo una piuma dall’interno di una ala
di beccaccino, od una piccola hackle grizzly, su un corpo di seta
marroncino, o dubbing di talpa e seta gialla.
Migliore nei giorni caldi.
N°58 LARGE WILLOW FLY
Ali
– Interno dell’ala di beccaccia.
Corpo - Pelo di talpa avvolto con seta gialla.
Zampe - Hackle marrone.
Questa mosca viene bene avvolgendo una hackle grizzly ramata sulla parte
anteriore del corpo.
46
TAVOLA X
MOSCHE PER
SETTEMBRE E OTTOBRE
47
48
MOSCHE PER OTTOBRE
N°59 BLUE BOTTLE
Ali
– Penna di ghiandaia.
Corpo - Herl verde di pavone, o seta viola.
Zampe – Punte di pavoncella, inanellata strettamente vicino al corpo; le fibre vanno quindi strappate, tranne che sotto le
ali.
La herl di pavone dà una sfumatura di verde, la seta di blu; questa mosca come la House Fly, è presente durante la
maggior parte della stagione, ma raramente vengono ghermite, finché non sono indebolite dal freddo, e cadono in
grandi quantità nell’acqua.
N°60 HOUSE FLY
Ali
– Penna di allodola.
Corpo - Seta color marrone chiaro, inanellata con herl di struzzo beige.
Zampe - Hackle grizzly.
N°61 SMALL OLIVE BLOA
Ali
– Penna di storno chiazzata in tintura di cipolle.
Corpo - Seta gialla; cera da ciabattino.
Zampe - Hackle chiazzata oliva.
Coda - Due barbule della stessa.
Questa mosca è probabilmente la stessa del N°2, ma è decisamente più piccola. Sembra che viva tutto l’inverno, ed
appare presto in primavera, come le N°1 e N°2
N°62 DARK GREY MIDGE
Ali
– Piuma grigio scuro di pernice
Corpo - Seta oliva o marrone
Zampe - Hackle grizzly o pernice grigia
Questa mosca, insieme alle N°61, 5 e 6, è l’ultima della stagione. Nel 1851, il 16 ed il 17 Dicembre, con queste quattro
mosche, presi undici grossi temoli, oltre ad un buon numero di piccoli e giovani salmoni: il fiume in quei giorni era
molto basso e chiaro, il tempo mite, tendente a ghiacciar
49
PALMER HACKLES
Vengono probabilmente presi per bruchi o vermi pelosi, e sono generalmente buone esche per trote e temoli, adescanti
per i pesci più grossi in tutte le stagioni.
N°63 RED PALMER
Corpo - Herl verdastra di pavone, inanellata con tinsel oro; avvolgere con seta rossa.
Tutto va coperto con una hackle rossa.
Ottimo in acqua bassa e chiara.
N°64 BLACK PALMER
Corpo - Pavone scuro, o herl di struzzo, inanellata con tinsel oro; seta verde.
Hackle nera, marrone o rosso scuro su tutto il corpo.
Questa è un’esca eccellente quando l’acqua sta schiarendo dopo una piena; specialmente con tempo caldo.
Si può fare su un amo grande, ma due piccoli come nel dressing sono preferibili.
Un buon palmer per la primavera è fatto:
Corpo - Herl verdastra di pavone, inanellata con tinsel oro; seta verde, con una hackle verdastra grizzly o chiazzata sul
tutto. Si può fare della misura della n°63.
Una buona mosca generica è una hackle screziata, dal collo di una femmina di gallo cedrone, avvolta su un corpo di herl
marrone di pavone e seta gialla.
N.B. I nostri pescatori locali usano una hackle di piviere dorato, e coda di cincia per lo stesso scopo.
50
CONSIDERAZIONI
-----------------------
Esaminando la precedente parte di questo Volume, si noterà che l’intenzione dell’autore non è quella di scrivere un
perfetto trattato sulla pesca; ma un pratico dettaglio delle Mosche, ed il miglior modo di costruirle, così come appaiono
nel fiume Yore, come guida per il pescatore esperto, nel caso possa egli fare un tour piscatorio nel Nord dello
Yorkshire: era sua intenzione descrivere le proprietà e peculiarità di due o tre fiumi del nord, particolarmente l’ Aire, il
Wharfe ed il Rye. Il proposito, verosimilmente, era di richiamare l’attenzione sulle abitudini e su come pescare il
Temolo, più che la Trota; nonostante il fatto che ciò che è valido per il primo può essere applicato in buona parte alla
seconda.
Entrambi vivono negli stessi fiumi; eppure spesso occupano posizioni molto diverse.
Il Temolo differisce dalla trota in questo., non risale i fiumi quanto la trota, né li discende più della trota. Quindi si
trovano veramente pochi temoli nei freddi torrenti di montagna; ma quando la trota cessa di esistere, il temolo può
ancora essere trovato.
Questa circostanza sembra dipendere da diverse proprietà; primo, temperatura esterna e dell’acqua; i temoli necessitano
di acqua più calda rispetto alla trota. Se i temoli vengono posti nella stessa vasca con trote, alimentata da una sorgente
fredda, i primi muoiono, mentre le trote prosperano.
I temoli non si trovano mai in nessuna quantità nei fiumi che scorrono attraverso le montagne; né nei fiumi con natura
fredda e salina;
Così come il carattere geologico del letto del fiume li influenza; raramente raggiungono una buona taglia in fiumi con
fondo roccioso e ghiareti, ma necessitano di una combinazione di sabbia e limo. Nella maggior parte dei casi, dove
raggiungono buone dimensioni, la corrente non è mai troppo veloce, bensì una combinazione di buche e correnti; anche
la vegetazione sulle sponde sembra esercitare una forte influenza sui temoli, che raramente prosperano in un fiume con
le sponde nude; questo può essere in parte dovuto alla necessità della presenza di insetti, che si possono trovare in date
situazioni.
Sembrerebbe che un buon fiume da temoli abbia quattro requisiti:
- 1°, una temperatura moderatamente calda dell’acqua e dell’aria;
- 2°, una particolare combinazione chimica dell’acqua;
- 3°, un misto di buche e correnti;
- 4°, una campagna coltivata, attraverso cui scorrere.
Nell’Aire, Wharfe, e nel Rye, si trovano queste caratteristiche. Ma particolarmente nel Rye,che è il miglior fiume da
temoli che conosca. E’ un continuo alternarsi di buche e lame, ed in effetti contiene tutti i vantaggi che ho menzionato.
Tornerò ad una descrizione di questi fiumi nel corso del capitolo.
Il temolo non solo occupa diverse aree del fiume, ma anche la sua alimentazione differisce da quella della trota; è raro
prenderlo nelle correnti veloci e tumultuose, più probabile nelle acque calme, o nei rigiri ai loro bordi. I posti preferiti
51
per l’alimentazione sembrerebbero essere la corrente lenta della lama, o a fine lama, dove l’acqua si abbassa. Pescando
a risalire, con attrezzatura molto sottile, vanno impiegati budello molto ben rasato od un singolo crine. La coda della
buca, il fine lama, specialmente se increspata dal vento, è il mio posto favorito per pescare il temolo.
Il temolo sembra salire alla mosca con grande velocità, eppure la prende molto più delicatamente e silenziosamente
della trota, rompendo appena la superficie dell’acqua. Si nutre specialmente di piccole Duns e Gnats, ma ne ho presi
parecchi con mosche più grosse, quali le Green Drake, le March Brown ed altri grossi insetti.
Le Duns sono le mie mosche favorite tutto l’anno, iniziando con le Blue Dun in Marzo ed Aprile; La Yellow Dun ed
Iron Blue Dun nei giorni freddi e ventosi.
July Dun, Dun Cut, Blue Gnat, e Willow Fly saranno molto valide, se usate con le giuste condizioni e nei giusti periodi.
La Spider Fly e la Alder Fly sono buone mosche da temolo, e catturano bene nel Rye.
Il temolo frega alla fine di Aprile, inizio Maggio; il periodo varia un po’ in base alla temperatura dell’acqua, e non risale
il fiume come la trota per fregare, bensì depone le uova là dove vive abitualmente. I giovani avannotti possono essere
presi con la mosca (sulla quale bollano volentieri); nel Settembre ed Ottobre dell’anno seguente la loro misura sarà di
sei o otto pollici. In dodici mesi arriveranno a pesare mezza libbra.
In questi fiumi del nord, il temolo raramente raggiunge e supera le due libbre; mi è capitato nel Rye un temolo di due
libbre e mezzo: la misura media è da mezza libbra ad una libbra e mezzo: durante il periodo della riproduzione, li si può
vedere nuotare in acque basse, per andarsene lentamente in buca solo se disturbati; è comunque sempre un pesce più
impavido della trota.
Il temolo sale alla mosca in modo particolare, diverso dalla trota, e spesso “ sale corto (rifiuto)”, con gran rabbia del
pescatore, per tutta la giornata.
Avendo brevemente descritto le abitudini e l’habitat del temolo, ora descriverò i tre fiumi indicati dall’autore. E come
primo lo Yore, o Ure, che sgorga nel distretto montano al confine tra Westmoreland e Yorkshire; e nel suo corso verso
Hawes in Wensleydale, accoglie tre o quattro piccoli tributari da Shunner, Widdale, e Dodd Fells.
Da Hewes a Bainbridge è un torrentello, ma qui riceve l’acqua del Semmer; sotto Bainbridge e Askrigg il fiume si
restringe, e la velocità della corrente aumenta; ad Aysgarth c’è una considerevole cataratta, al di sotto della quale riceve
il torrente da Bishopdale; quindi passa per Bolton Hall, poi Wensley, e continua il suo corso per Middleham; poco sotto
riceve il Cover;; passa per East Witton, poi Jerveaux Abbey, dove si può dire che termina Wensleydale. Qui il fiume si
allarga e continua per Clifton Castle, un bel posto; proprietà di Timothy Hutton, Esq. Qui il fiume diventa un corso
d’acqua magnifico, ed il paesaggio notevolmente pittoresco e bello: raggiunge Masham, un vicinato pieno d’interesse
per il turista, circondato dalla proprietà di O.V. Harcourt, Esq., che risiede a Swinton Park, una magione magnifica ed
un territorio degno di nota per il viaggiatore. Circa mezzo miglio sotto Masham, riceve un tributario dalla brughiera,
chiamato Burn, proveniente da Colsterdale, e passante poco lontano da Swinton; come tutti gli altri torrenti contiene
innumerevoli trotelle, ma è più adatto alla pesca col minnow o col verme. Passa per Aldoborough, sede di John D’Arcy
Hutton, Esq., e da qui attraverso un magnifico anfiteatro di alberi chiamato Hackfall. Qui il fiume, serpeggiando tra le
rocce, presenta uno degli aspetti più affascinanti per il pescatore, la sopraffacente grandezza dello scenario circostante, e
la variabilità del corso del fiume, ora veloce eturbinoso tra le rocce, ora allargandosi in silenziose profondità; formando
le più deliziose buche e correnti, presenta al pescatore delizie per gli occhi e stimoli per la mente. Dopo aver lasciato
Hackfall, passa il villaggio di Mickley, e presto raggiunge Tannfield; circa mezzo miglio più a valle si trova Tannfied
Mill, a lungo residenza del nostro compianto autore. Il fiume qui possiede tutto ciò che il pescatore può desiderare sotto
forma di belle correnti ampie, e continua così per un miglio, dove inizia ad assumere l’aspetto di un fiume lento e
52
profondo. Dopo aver raggiunto Ripon, perde tutte le proprietà di un fiume da trote e temoli, e cessa di essere d’interesse
per il pescatore a mosca. Si unisce allo Swale vicino a Boroughbridge, dove diviene navigabile, ed assume il nome di
Ouse.
Per cinque o sei miglia dalla fonte, ed oltre anche sino a Aysgarth Force, ha poco o nulla interesse per il pescatore a
mosca; le trote sono numerose, ma piccole e generalmente prese con minnow o vermi dopo le piene.
Non ci sono temoli a monte di Aysgarth, né avannotti o giovani di salmone, poiché il salmone non riesce mai a superare
questa barriera naturale: qui inizia il temolo, e nonostante non siano numerosi in questo punto, il loro numero aumenta
gradualmente discendendo il fiume. Da Bolton, ci sono tre o quattro miglia ottimamente pescabili a mosca sino a
Wensley. Il fiume qui è riserva di Lord Bolton. Da questo punto, le lame profonde sono numerose e lunghe, e
continuano per alcune miglia; in effetti un po’ più a valle di Jerveaux Abbey. Circa un miglio e mezzo sopra Clifton, le
correnti ricominciano senza interruzione sino a Masham. Le correnti di Clifton sono la meraviglia di tutti i pescatori;
qui le trote ed i temoli sono numerosi e di buona taglia. Una gentile richiesta inviata al proprietario, generalmente
assicura una buona giornata di pesca a mosca. Io considero Masham una delle migliori stazioni sulla linea.; troverete
buon alloggio, ed il permesso può essere ottenuto sia da Harcourt of Swinton Park, che da John d’Arcy Hutton, di
Aldoborough; entrambi i gentiluomini sono molto liberali nel concedere il permesso per un giorno o due. La pesca ad
Aldoborough è da molti considerata pari alla pesca a Clifton; e poiché oggi è strettamente riservata, non ho ragione di
dubitarne. In Hackfall, il fiume è tutto ciò che il pescatore può desiderare. Da qui a Tanfield, è ottimo da pescare a
mosca, ed il permesso si può ottenere risiedendo al Bruce’s Arms Inn, Tanfield;
il proprietario può fornirvi un biglietto, oppure può lasciare una nota a John Dalton, di Sleningford, che preserva il suo
lato di fiume a monte e a valle di Tannfield. Un poco più a valle c’è Tanfield Mill, in passato residenza del sig. Jackson;
da qui si pesca bene per un altro miglio; la trota, comunque, inizia a diminuire, mentre il temolo è abbondante e
raggiunge una buona taglia. Da questo punto in poi la pesca con la mosca non è più indicata. Raggiungendo Ripon, le
lame divengono lunghe e profonde, ricche di lucci e pesce bianco. Le migliori acque per la pesca a mosca si estendono
per dieci miglia filate,da due miglia a monte di Clifton castle, ad un miglio a valle di Tanfield Mill: il paesaggio in
questo tratto è estremamente piacevole, ed offre attrattive sia all’artista che al pescatore.
Il Wharfe è uno dei fiumi più belli del nord dell’Inghilterra, e Wharfedale è giustamente celebrata per la varietà e
l’estensione del suo paesaggio, che varia dal più ricco distretto agricolo con l’ampia vallata e gli ondulati campi di
grano, al più selvaggio e romantico ambiente con forre e rapidi torrenti.
Il Wharfe sorge dalle brughiere del nord ovest dello Yorkshire, accoglie due torrenti, uno dei quali ha la sua fonte circa
dieci miglia a monte della piccola città di Kettlewell, e l’altro poche miglia a monte del villaggio di Arncliffe; ed in
entrambi si pesca bene la trota. Si uniscono vicino a Kilsney, e formano un fiume considerevole, che è strettamente
preservato da un numero di gentiluomini che formano il Kilsney Anglers’ Club. Questa fishery è considerata uno dei
migliori fiumi da trota dello Yorkshire; il pesce è più numeroso che in qualunque altro fiume famoso, e raggiunge una
buona taglia, anche se non buona come nel Rye ad Helmsey, nell’Aire a Skipton, o nel Beck a Driffield. La pesca qui è
tutto ciò che un buon pescatore può desiderare, con una serie di lame e buche, e le sponde generalmente libere dagli
alberi. Il paesaggio è selvatico e pittoresco; il famoso Kilsney Crag, che forma uno scenario stupendo. Buoni prezzi e
trattamento confortevole si possono trovare al quartier generale del Club, il Tennants Arms di Kinsley. I forestieri
possono avere permessi giornalieri. Il fiume passa poi vicino ai villaggi di Grassington e Burnsall, supera Barden
Tower, ed entra nell’incantevole bosco di Bolton Abbey, una delle proprietà del Duca del Devonshire. Qui si pesca
bene, le trote sono numerose, ma essendovi una forte pressione piscatoria la taglia media è piccola. Vi si trovano anche
temoli, ma non molti. I permessi di pesca si posssono avere soggiornando al Devonshire Arms Hotel, o al Red Lion Inn.
53
Anche se non sempre riempie il cestino, il vero sportivo ( che dovrebbe amare la natura) sarà felice di passare una
giornata in questa deliziosa località. Avrà qualcosa come nove miglia di fiume da far passare; può meditare mentre
passa le rovine di Bolton Abbey, o rimanere colpito dalla vista delle acque schiumanti della famosissima Strid. A valle
di Bolton Bridgeil mercato cittadino di Otley, ( dove passa il villaggio di Ikley, col suo stabilimento idropatico e
Burley,) il fiume è preservato dai vari proprietari terrieri. A Otley, c’è un Anglers’ Club, che ha ricevuto varie porzioni
di fiume, quasi senza interruzioni, sino ad Arthington e Castley, con alcune limitazioni, sia sul salmone che sulla
vendita del pesce. I permessi giornalieri sono abbastanza convenienti. Questa parte di fiume abbonderebbe di trote e
temoli, se i bracconieri potessero essere veramente controllati, e si potesse evitare che spediscano i pesci al mercato di
Leeds settimanalmente. In seguito il fiume entra nei domini del Conte di Harewood, che ha permesso l’installazione di
un Anglers’ Club, denominato Harewood A. C.
Questa fishery si estende da Arthington a Collingham, per circa sette miglia. Qui il temolo è numeroso e predominante
sulla trota. Per rimediare a questa situazione, si sta adottando un programma di semine; con quali risultati resta da
vedere. Il fiume è ampio, imponente, e scorre in una ricca vallata, supportando quasi ogni tipo di pesci d’acqua dolce,
dall’alborella al salmone; vale comunque la pena di pescare il temolo, molto numeroso. I forestieri possono pescare con
un permesso di un socio, o pagando due scellini e sei pence al giorno alla cassa del Club, ad Harewood Arms, od
all’Harewood Bridge Inn, dove si può trovare anche ottimo alloggio. A valle il Wharfe scorre attraverso Collingham,
Wetherby e ThorpArch, dove si può considerare terminata la pesca a mosca.
Entrambi questi fiumi necessitano l’attrezzatura migliore; il crine singolo è largamente preferibile al budello. I pesci
sono estremamente timidi, e non si lasciano prendere dai confusionari. Le mosche menzionate dall’autore per lo Yore,
generalmente funzionano bene nel Wharfe, specialmente le più piccole duns e hackles.
Il Rye sorge dalle colline di Cleveland, ad ovest di Burton Head, e scorre allo splendido panorama di Rivaulx Abbey,
entra nel magnifico parco di Lord Feversham, passa Helmsey ed entra nella valle di Pickering. In seguito Newton, e via
fino a Ness, attraverso ricchi pascoli; a Malton entra nel Derwent, dopo aver ricevuto le acque del Bran e del Dove.
Il Rye, il Bran e il Dove hanno tutti un corso sotterraneo, e scompaiono quasi completamente in estate su gran parte del
loro letto.
Holbeck e Rical, due fiumiciattoli famosi per la bontà delle loro trote, entrano nel Rye dopo Ness. In Bilsdale, e nella
maggior parte del corso superiore del Rye, le trote sono numerose, ma difficilmente raggiungono una buona taglia, e la
pesca è generalmente confinata al verme od al vivo. La pesca a mosca inizia a Rivaulx, dove il fiume si ingrossa, anche
se le sponde infiascate la rendono difficoltosa; qui si può dire che inizi la pesca del temolo. Lo scenario circostante è
quasi indescrivibile. Gli alberi raggiungono grandi altezze, ed i terrazzamenti di Rivaulx e Ducombe Park sono
veramente magnifici: l’intera Abbazia è infatti una sontuosa rovina in un luogo prescelto. La pesca è strettamente
riservata da Lord Feversham, ma è possibile avere un permesso giornaliero dal suo agente a Helmsey; Duncombe Park è
riservato esclusivamente agli ospiti personali del Lord. Lo stesso ha concesso un tratto ad alcuni gentiluomini, riuniti
nel Ryedale Anglers’ club da Hemsley a Newton Wath. Posso raccomandare la locanda Black Swan all’attenzione dei
turisti; ogni tipo di soggiorno a costi modesti. L’ottima signora della casa vi procurerà tutto ciò che necessitate, e
provvederà a farvi sentire benaccolti. I gentiluomini che pescano la parte bassa della concessione del club, spesso
soggiornano presso Mr. Thorpe, ad Oswaldkirk, dove trovano una comoda pensione a circa un miglio dal fiume.
Le acque del club sono sotto la sorveglianza di un gestore, e non è possibile trattenere pesci che misurino meno di nove
pollici. Questa parte del fiume è una combinazione di pozze e correnti. I temoli sono più numerosi delle trote, che non
raggiungono una buona taglia, né sono particolarmente saporite; i temoli, comunque, sono i più grossi ed i più belli che
io abbia mai pescato, e spesso superano una libbra.
54
A Newton il fiume diviene più profondo, con sponde alte e alberate, e temoli e trote di ottima taglia. Da qui a
Nunnington, le acque sono di William Ruston, e l’accesso è consentito solo ad alcuni stretti amici suoi. A valle il fiume
diviene più profondo, e le trote meno numerose. Mr. Kendall di Ness, è estremamente liberale, ed una gentile richiesta
darà quasi sicuramente luogo ad un permesso di pesca giornaliero. Qui i temoli sono grossi e numerosi, ed a Ottobre ci
si può divertire. Tra Nunnington e Ness sono stati catturati temoli da oltre tre libbre, e trote oltre le sei, ma si tratta di
catture rare ed occasionali. Da qui io ritengo che la pesca a mosca nel Rye sia giunta alla fine, poiché diviene infestato
da lucci e da pesciame.
Le mosche per questo fiume variano considerevolmente da quelle dell’Aire e del Wharfe; questo deriva dalla differente
origine geologica del letto del fiume, che è un misto di sabbia, ghiaia e limo; in assenza di sorgenti saline, mantiene una
temperatura più alta. Le mosche primaverili come le March Brown e le Blue Dun funzionano altrettanto bene nei tre
fiumi, se usate facendo attenzione alle temperature. Le Red Spinners vanno bene nel Rye, specialmente come mosca per
la sera; mentre il Water Cicket dà scarsi risultati. La Peacock Fly è utile in un giorno tranquillo, con temperature miti.
Le Sand Flies non sono mai molto efficaci, tranne che a Driffield, da Giugno ad Ottobre.
Una delle differenze maggiori si ha sulla Stone Fly, che è la May Fly dello Yore e del Wharfe; e si trova in tali quantità
nello Yore da essere usata come esca naturale – la Green Drake è misconosciuta. Si usa di solito con una canna rigida,
lenza della lunghezza della canna, con circa una yarda di budello in fondo con doppio amo; si usano due mosche,
infilzate per il torace, con le teste orientate differentemente, innescate nel modo comunemente chiamato “ testa a coda”.
Il miglior utilizzo di questa tecnica si ha col vento alle spalle: è infatti allora sufficiente alzare la canna per permettere
alla lenza di stendersi, ed effettuare una posa delicata e precisa. Sul Rye, questa mosca è molto rara, mentre la Green
Drake è comune sui torrenti del Derbyshire ed a Driffield.
Se mi è concesso vorrei riportare un episodio che mi capitò anni fa, mentre pescavo con l’autore a Tannfield Mills. Mi
preparavo ad una giornata di pesca con la tecnica appena descritta con le May fly ( Stone Fly) , ed avendone una buona
provvista mi dedicai alla pesca partendo dal lato opposto al mulino, a salire, sino allo sbarramento del mulino, duecento
yarde più a monte. Era una bella mattinata, con vento caldo da Sud, e un po’ di sole alternato a nuvole. Il pesce era in
attività, e presto riempii un cestino di quindici libbre, Era quasi impossibile poggiare la mosca sull’acqua senza far
salire o allamare un pesce. Improvvisamente il divertimento finì, e non si vedeva più un pesce in attività. Esaminai la
scatola delle esche, e notai che, come spesso succede quando sono troppe , le ali erano tanto rovinate da renderle
inadeguate come esche. Mi avvicinai ad un isolotto nel centro del fiume per rifare la scorta di esche, e dopo un po’
sentii qualcuno chiamarmi: era M. Jackson , che aveva notato il rapido salire del livello del fiume. Cercai di
attraversare, ma non ce la feci, ed il mio amico arrivò con un cavallo, che mi trainò fuori dall’acqua. Questo fiume è
soggetto a rapide ed inattese piene, aventi origine nelle perturbazioni che passano oltre Wensleydale, quando non una
goccia cade nella campagna
Riassumendo la mia descrizione delle mosche che funzionano bene nel Rye
La Yellow Dun, sui ghiaieti; la Hawthorn Fly; la Oak Fly; la Fern Fly, specialmente con tempo caldo e luminoso, e,
come mosca per la sera, la Alder Fly, molto diffusa sul Rye, e molto efficace durante le schiuse di Green Drake: ho
constatato che è la mosca più micidiale sul fiume. La Grey Drake funziona bene la sera; però, vista la difficoltà di
ottenere buone imitazione delle Drakes, generalmente pesco con le Alder Fly, usando misure diverse sulla stessa lenza.
Un’altra grande mosca molto efficace sul Rye è la Dark Mackerel, che, specialmente la sera, cattura le trote più grosse.
Il Rye diviene avaro di catture, sino ad Agosto, quando le Silver Horns, sotto i temporali, divengono efficaci.
55
Le mosche d’autunno del Rye sono le Whirling, Blue Dun, le Dun Cut, Blue Gnat, (Ephemera’s) le Orange Fly, e le
Willow Fly. Il 15 Ottobre 1853 catturai quindici libbre di temoli di buona taglia con la Whirling Blue Dun, la Dun Cut,
la Willow Fly e la Blue Gnat, che fu la più catturante.
I palmers, con l’eccezione del Black Palmer, con la spirale argentata, raramente funzionano sul Rye altrettanto bene che
su altri fiumi. Inizio ad usarli in Maggio, la sera, sino a Settembre. Il Red Palmer, favorito da molti pescatori, non è
redditizio nel Rye.
In venti anni di pesca a mosca, ho avuto la fortuna di pescare in molti fiumi del Derbyshire, Yorkshire, Cumberland,
Northumberland, ed anche nel Tweed, ma non ho mai trovato un fiume pescoso per tutta la stagione come il Rye, e, a
differenza dello Yore o del Wharfe, anche un principiante si può divertire sul Rye, Va detto che oggi non è più così
buono come era alcuni anni orsono, causa la carenza d’acqua, poiché molta più che in passato scorre sotterranea.
Nelle annotazioni, ho evitato di parlare di altre esche per la cattura del temolo, poiché ritengo non fosse l’obbiettivo
dell’autore; né ho insistito a parlare della pesca a mosca delle trote, poiché l’autore considerava il temolo un pesce
trascurato dagli scrittori di pesca sportiva, e meritevole di una migliore pubblicità. Se avesse contribuito a renderlo uno
dei favoriti dei pescatori con la mosca, potrebbe considerarsi pienamente soddisfatto, e sentirsi ripagato per gli sforzi
instancabili e la perseveranza dimostrati con questo piccolo Lavoro.
Essendo chiamato a completare il lavoro del compianto amico, Mr. John Jackson, mi permetterò di esporre una breve
biografia di uno che è stato altamente stimato da chi l’ha conosciuto.
L’autore nacque a Masham Mill, sulle rive dello Yore, dove visse la prima parte della sua vita; qui, studente, lo
conobbi, e nacque una amicizia che terminò solo alla sua morte.
Fu a Masham Mill che ricevetti le prime lezioni di pesca dal mio amico. In seguito traslocò a Tannfield Mill, dove
rimase sino alla morte; e qui iniziarono i suoi meticolosi studi, che hanno dato vita a questo libretto. Era una persona
tranquilla e modesta, cortese ed intelligente; nonostante la sua formazione non fosse scientifica, era comunque di alto
livello .
Aveva buona perspicacia, perseveranza e metodo, che lo rendevano efficace in tutto ciò in cui si applicava; infatti non
era solo un ottimo pescatore a mosca, ma anche un profondo musicista, ed un virtuoso del flauto. Nella vita domestica
era un buon marito, un padre indulgente, un buon amico; sempre pronto ad assistere un compagno pescatore in
difficoltà, sia regalandogli una mosca di quelle che gli garantivano il successo, o a pescargli un piatto di pesce.
Morì nel pieno della vita, rispettato da tutti coloro che lo conoscevano.
T.H.B.
Hovingham, Marzo 1854
56
APPENDICE
Dello scomparso
John Jackson
MOSCHE PER MARZO
N°1
DARK BLOA
Una delle mosche più precoci; buona in Marzo e Aprile
N°2
OLIVE BLOA
Femmina della precedente; Marzo ed Aprile;
una buona mosca in una giornata fredda.
N°3
RED CLOCK
Una buona mosca generica, migliore in Marzo ed Aprile.
In giornate fredde, usate quelle fatte con il tinsel.
N°4 LITTLE BROWN
Buona in Marzo ed Aprile.
Prima le più scure, e le chiare in seguito; migliore nei giorni caldi.
N°5
ALDER FLY
Schiude in Ottobre, e continua sino ad Aprile.
Una buona mosca per fiumi boscosi.
N°6 BLUE MIDGE
Una buona mosca nel tardo Autunno, e ad inizio Primavera;
migliore nei giorni umidi tendenti alla pioggia.
N°7 RED TAILED SPINNER
Metamorfosi del N°1; fine di Marzo,
e prima parte di Aprile, verso sera.
57
N°8 GREAT BROWN o MARCH BROWN
Marzo e Aprile; all’inizio le più scure.
N°9 COW DUNG FLY
Marzo ed Aprile; anche Agosto e Settembre;
meglio nei giorni ventosi.
N°10 BROWN CLOCK o PEACOCK FLY
Uno degli insetti più precoci: funziona meglio nelle
mattinate ghiacciate, prima che le Browns e le Bloas schiudano.
N°11 YELLOW LEG’D BLOA
Buona da circa il 20 Marzo alla fine di Aprile;
particolarmente in giornate fredde alla metà di Aprile.
N°12 WATER SPANIEL
Uno dei primi insetti; buono in giornate luminose,
in Marzo, Aprile, Settembre ed Ottobre.
N°13 GREY GNAT
Le più scure generalmente da Aprile;
le più chiare in Marzo ed Ottobre.
MOSCHE PER APRILE
N°14 PIGEON o BLUE BLOA
Probabilmente il maschio del N°11; particolarmente buona in
giornate fredde: fine di Aprile ed inizio di Maggio.
N°15 YELLOW MIDGE
Ottima da metà Aprile a metà Maggio.
N°16 GREAT SPINNER
Probabilmente il maschio, o la metamorfosi del N° 8;
buona verso sera: fine di Aprile e tutto Maggio.
N°17 BLACK MIDGE
Da circa il 20 di Aprile a metà Maggio
58
N°18 SPIDER LEGS
Fine Aprile e maggio; meglio con clima ventoso.
N°19 SAND FLY
Schiude verso il 20 di Aprile; continua sino a metà Maggio.
N°20 GREEN TAIL
La femmina del precedente; circa lo stesso periodo.
Funzionano meglio nelle belle giornate, dalle sei del mattino
sino a circa le dieci; ancora la sera.
N°21 DOWN LOOKER o ASH FLY
In stagione dal 20 di Aprile alla fine di Giugno;
una buona mosca in giornate ventose.
N°22 STONE MIDGE
Buona da circa il 28 di Aprile alla fine di Maggio;
ancora in Agosto e Settembre.
N°23 LITTLE WHITE SPINNER
In stagione l’ultima settimana di Aprile e la prima di Maggio:
una buona mosca per la sera nei mesi più caldi:
questa mosca sembra essere una metamorfosi del N° 14.
MOSCHE PER MAGGIO
N°24 GREY MIDGE
Una buona mosca della fine di Aprile, e per tutti i mesi estivi.
N°25 YELLOW SALLY
Della stessa classe del N°4; in stagione
Circa per le prime tre settimane di Maggio,
mattina e sera.
N° 26 MAY BROWN e PURPLE SPINNER
Buona circa dalla metà di Maggio sino alla metà
di Giugno:lo spinner va meglio verso sera.
N 27 PALE BLUE BLOA
In stagione da metà Maggio a tutto Giugno:
59
una buona mosca per la sera.
N°28 YELLOW FLY
In stagione durante gran parte di Maggio
e Giugno: migliore nelle giornate fredde.
N°29 LITTLE STONE BLOA
Arriva in acqua in paia, ed inizia da metà Maggio,
per tutti i mesi estivi: migliore a mezzogiorno.
N°30 BARM FLY e OWL FLY
In stagione dal 25 di Maggio; continua per la maggior
parte di Giugno; le più chiare vanno meglio la sera.
N°31 GREAT ALDER FLY
In stagione da circa il 26 di Maggio; continua sino
a metà Giugno. Meglio per i torrenti boscosi.
N°32 MAY FLY
Generalmente in stagione l’ultima settimana
di Maggio,o la prima di Giugno; funziona
meglio l’esca naturale,ma l’imitazione è
comunque valida in acque increspate o con vento.
N°33 GREEN DRAKE
In stagione generalmente dal 20 di Maggio
a metà Giugno; migliore con il freddo.
N°34 GREY DRAKE
In stagione pochi giorni dopo la
Green Drake; migliore la sera.
N°35 SOLDIER e SAILOR
La prima schiude ad inizio
Giugno, la seconda alla fine.
60
MOSCHE PER GIUGNO
N°36 HAWTHORNE FLY
Ottima durante tutto Giugno
N°37 e N°38
SILVER HORNS, LIGHT AND BLACK
La chiara schiude verso il 7, la scura verso
il 10 di Giugno: meglio con temporali.
N°39 LITTLE DARK e PALE BLUE BLOA
La scura verso mezzogiorno, la chiara
verso sera, per tutto il mese ed il seguente.
N°40 JUNE DUN
In stagione il 10 di Giugno; continua
in Luglio e Agosto. Una buona mosca
con leggiera pioggia.
N°41 TWITCH BELL
Verso il 28 Giugno la si può vedere in
grandi quantità; continua sino alla metà
di Luglio; migliore la sera.
MOSCHE PER LUGLIO
N°42 JUMPERS
Dall’inizio di Luglio a metà Agosto; prima le più chiare.
N°43 LITTLE OLIVE BLOA
In stagione per quasi tutto Luglio e
Agosto; meglio in giornate fredde.
N° 44 e N° 45 BLACK e RED ANT FLIES
In stagione a Luglio, Agosto e Settembre,
buona occasionalmente dopo un volo di formiche,
particolarmente vicino alle brughiere.
N°46 LITTLE BLUE BLOA
61
Luglio e Agosto, verso mezzogiorno
MOSCHE PER AGOSTO
N°47 AUGUST BROWN
Schiude dal 26 di Luglio, ma continua per tutto
Agosto e parte di Settembre; è molto efficace.
N°48 CINNAMON FLY
Agosto, Settembre e Ottobre:
meglio in giorni piovosi.
N°49 LIGHT BLOA
Agosto, Settembre ed Ottobre;
una buona mosca per giorni freschi.
N°50 DARK BLOA
Buona a mezzogiorno
N°51 ORANGE STINGER
Buona in giornate calde in Agosto ed inizio Settembre.
N°52 GREY GRANNOM
Migliore in caso di temporali; Agosto e Settembre.
N°53 NANKEEN SPINNER
Valida verso sera, da metà Agosto.
N°54 SHINING BLACK SILVER HORNS
Valida in giornate umide e calme;
dal 20 di Agosto al 20 di Settembre.
MOSCHE PER SETTEMBRE
N°55 LIGHT OLIVE BLOA
Una buona mosca per la fine della stagione
62
N°57 SMALL WILLOW FLY
Valida in giornate calde, continua sino a fine stagione.
N°58 LARGE WILLOW FLY
MOSCHE PER OTTOBRE
N° 59 e 60 BLUE BOTTLE e HORSE FLY
N°61 LIGHT OLIVE BLOA
Valide per la fine della stagione.
N°62 DARK GREY MIDGE
Buona per la fine della stagione.
63
Fly UP