...

10.05.2010 I Casinò svizzeri nel 2009

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

10.05.2010 I Casinò svizzeri nel 2009
Comunicato stampa
Casinò svizzeri: oltre 3.400.000.000 franchi di imposte dall’apertura nell’anno
2002/03
Berna, 10 maggio 2010. Dall’apertura negli anni 2002/03, le case da gioco svizzere hanno
pagato 3.400.000.000 franchi di imposte, dei quali 2.700.000.000 sono andati all’AVS, 500
milioni ai Cantoni e 200 milioni sono stati versati a titolo di imposta sugli utili. Per poter
continuare ad operare con successo, i casinò svizzeri pretendono pari opportunità nella
concorrenza con il gioco d’azzardo in Internet. Inoltre chiedono al Consiglio federale di
fare chiarezza sulla strategia che intende adottare per le case da gioco dopo la scadenza
delle concessioni nel 2022. Questo è quanto ha dichiarato lunedì Daniel Frei, Presidente
della Federazione Svizzera dei Casinò, in un incontro con la stampa a Berna. Nel 2009 i
Casinò svizzeri hanno registrato un calo del 5,6% dell’utile lordo del gioco dovuto al
divieto di fumare e alla difficile situazione economica.
Daniel Frei, Presidente della Federazione Svizzera dei Casinò (FSC) fa un bilancio a sette anni
dall’apertura delle case da gioco in Svizzera e constata che i Casinò rappresentano oggi un segmento
affermato del settore intrattenimento, sottolineandone l’importanza dal punto di vista economico.
Ogni anno le case da gioco rendono infatti circa mezzo miliardo di franchi d’imposte che confluiscono
principalmente nell’AVS. Complessivamente, dall‘apertura nel 2002/03 hanno versato alla pubblica
amministrazione oltre 3,4 miliardi di franchi, dei quali 2,7 all’AVS, 500 milioni ai Cantoni e 200 milioni a
titolo di imposte sugli utili.
Sullo sviluppo a lungo termine del settore delle case da gioco incidono essenzialmente le innovazioni
tecnologiche. Già oggi Internet consente di offrire giochi d'azzardo ovunque e in qualunque momento,
ma senza alcun controllo, a differenza dei Casinò che sono invece sottoposti a rigorosi controlli,
prescritti a norma di legge. La FSC esige quindi che il Consiglio federale introduca normative
equivalenti anche per i giochi elettronici o comunque offra pari opportunità a tutti gli offerenti. Per
garantire i necessari investimenti nel settore dei casinò, è importante sapere da subito quale sarà la
strategia del Consiglio federale dopo il 2022. La gestione di un casinò richiede ingenti capitali e
investimenti a lungo termine. Inoltre, la FSC respinge l’iniziativa popolare “Per giochi in denaro al
servizio del bene comune” della Loterie Romande e appoggia il progetto alternativo pianificato dal
Consiglio federale.
Nel 2009, l’utile lordo del gioco dei Casinò Svizzeri è calato del 5,6%, una flessione imputabile al
divieto cantonale di fumare e alla difficile situazione economica.
Maggiori informazioni:
Marc Friedrich, Direttore FSC, tel. 031 332 40 22 cell. 079 279 39 62
Schweizer Casino Verband
Marktgasse 50
Tel.: +41 31 332 40 22
Fédération Suisse des Casinos
Postfach 593
Fax: +41 31 332 40 24
Federazione Svizzera dei Casinò
3000 Bern 7
[email protected]
Swiss Casino Federation
www.switzerlandcasinos.ch
Fly UP