...

QUATTROCENTO VOLTE OTELLO

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

QUATTROCENTO VOLTE OTELLO
Una produzione
in co-produzione con
Cabiria srl
Studio Due
con il sostegno di
Regione del Veneto
QUATTROCENTO VOLTE
OTELLO
regia di
RICCARDO DE CAL
© Cabiria srl - Studio Due - 2014
SCHEDA TECNICA
Regia
Riccardo De Cal
Soggetto e sceneggiatura
Riccardo De Cal
Produzione
Cabiria Srl
Studio Due
Fotografia
Riccardo De Cal
Montaggio
Melissa Siben
Paese
Italia
Anno di produzione
2014
Formato
HD 1920x1080 25p
Durata
70 minuti
Contatti
Cabiria srl
Viale Ancona 26
30172 Venezia Mestre (VE)
[email protected]
+39 340.466.24.22
2
QUATTROCENTO VOLTE OTELLO
Pier Miranda Ferraro: la storia di un tenore del Novecento italiano, dalle umili origini ai più
grandi teatri d’Italia e del mondo.
SINOSSI
Il compositore Marcello Abbado. Il Maestro Giusto Pio. Il soprano Laura Londi. Il celebre
basso Bonaldo Giaiotti. Il mezzosoprano Adriana Lazzarini. Ma anche Tarcisio Florian e
Natalino Squizzato, contadini. E ancora, gli allievi, come Mario Malagnini. E’ con il loro
aiuto, e con l’aiuto di altri celebri e meno celebri, che nel documentario rivive la figura e la
vicenda di Pier Miranda Ferraro. Gli abiti di scena, i costumi. I manifesti, le locandine. Le
lettere. Le fotografie. I filmati inediti in Super 8 e le registrazioni audio. A partire dal paese
di Altivole, il luogo natio immerso nella campagna veneta, per arrivare a Milano, alla scuola
che ha fondato a ottant’anni, poco prima della sua scomparsa. Attraverso il conservatorio
Benedetto Marcello di Venezia: in bicicletta e in treno. E poi la sera a casa a lavorare i
campi, perché a quei tempi non c’erano alternative.
Ma ad attenderlo erano le platee internazionali, i viaggi in tutto il mondo, 30 anni di
carriera nell’Olimpo dei grandi interpreti, a calcare i palcoscenici a fianco delle figure più
eminenti nel mondo del bel canto.
Marcello Abbado lo sentiamo parlare mentre con la matita aggiusta le note di una sua
composizione. Giusto Pio ci racconta dei tempi del conservatorio mentre la sua musica
suona alla radio. Laura Londi ci racconta delle sue braccia forti che la stringevano un po’
più del dovuto durante la rappresentazione dell’Otello, ma noi la vediamo guardare le foto
della sua giovinezza in palcoscenico, trasognata, tra i ricordi di una vita. Vediamo le prove
di uno spettacolo alla Fenice di Venezia e il dietro le quinte al San Carlo di Napoli. Ogni
personaggio viene tratteggiato come una figura a se stante, con una parte del suo mondo:
ciò che li accomuna è il fatto che ciascuno di loro ad un certo punto della propria vita ha
incontrato Pier Miranda Ferraro. Chi sul palcoscenico. Chi in conservatorio. Chi nei campi a
raccogliere il fieno, quando era ragazzo.
PROGETTO
Pier Miranda Ferraro è un nome ben noto agli appassionati di lirica. Forse meno noto al
grande pubblico, nonostante abbia cantato assieme ai più grandi interpreti del suo tempo
(Maria Callas, Renata Tebaldi, Tito Gobbi, solo per citarne alcuni) e abbia tenuto 400
rappresentazioni dell’Otello verdiano. E’ anche per questo motivo che la sua storia
coincide quasi con l’essere divenuto, dopo Mario Del Monaco, il più prolifico interprete di
quest’opera, in un ruolo tenorile particolarmente complesso dal punto di vista non solo
vocale ma anche interpretativo. La sua storia è singolare per molti aspetti: egli passa
letteralmente dal lavoro nei campi di un paesino del Veneto ai più grandi teatri d’opera del
mondo. Diviene, da giovanissimo cantore nel coro paesano, un grande tenore che
affianca Maria Callas in performances memorabili.
Non ultimo, tra gli aspetti più singolari, il fatto che un anno prima di lasciare questo
mondo, a 83 anni, si è inventato dal nulla una scuola di musica, che ha fondato a Milano
in un impeto, in uno slancio, in una proiezione ideale di un sogno che ha realizzato, infine,
a coronamento di una carriera e di una vita intense.
3
Regia
RICCARDO DE CAL
2014 Cura la video installazione “Le Labo des Héritiers” per il Museo Grand-Hornu Images (Belgio).
Partecipa con due film al Festival di Cinema e Architettura di Lisbona. Partecipa alla Biennale
Internazionale di Bucharest in un evento curato da Camilla Boemio. Realizza il documentario
“Quattrocento volte Otello” sul tenore italiano Pier Miranda Ferraro, che viene presentato in conferenza
stampa all’Hotel Excelsior durante la 71° Mostra del Cinema di Venezia.
Realizza un breve documentario sul movimento d’arte Fluxus per Fondazione Bonotto. Il film “Genius
Loci” viene presentato a Venezia presso Palazzo Grassi – Fondazione Pinault.
2013 Realizza il documentario “Le pietre di Venezia”, su Palazzo Papadopoli sul Canal Grande. Il filmato
“Carlo Scarpa e Simon” viene distribuito in ambito internazionale dal gruppo Poltrona Frau – Cassina.
2012 Presenta “Memoriae Causa” al Museo Maxxi di Roma con gli interventi di Mario Botta, Enrico
Ghezzi, Tobia Scarpa. Il film viene mandato in onda sul canale 28 del Digitale terrestre e sul canale 142 di
SKY. Cura l’installazione video per la mostra “Carlo e Tobia Scarpa – dialogo sospeso” al Musée des Arts
Decoratifs di Bordeaux (Francia). Presenta il film “Hortus Conclusus” presso l’Università di Houston –
Texas (USA).
2011 Realizza il documentario “Nulla die sine Linea", sul Museo di Castelvecchio di Verona. Collabora per gli
spettacoli teatrali “Corrispondenze” e "Follia del Colore Buono” con gli attori Carla Stella e Giancarlo Previati. Presenta
"Memoriae Causa" presso l'Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera).
2010 Collabora con l’Ente dello Spettacolo di Roma per un progetto realizzato con il sostegno del Ministero dei
Beni e delle Attività Culturali. Presenta il film “Raccolto d’'inverno" come evento speciale alla 67° Mostra del
Cinema di Venezia, a cura della Regione Veneto e dell’Ente dello Spettacolo.
2009-2012 Collabora con grosse aziende private realizzando filmati per esposizioni nazionali e internazionali.
2009 Il filmato “Carlo Scarpa e l’origine delle cose”viene presentato all’11° Biennale di Architettura di
Venezia. Il filmato “I tavoli di Carlo Scarpa” viene presentato da Tobia Scarpa e Francesco Dal Co al Salone
del Mobile di Milano. Realizza il documentario “Dialogo nel tempo”. Presenta "Memoriae Causa" e "Hortus
Conclusus" presso il Politecnico di Milano, introdotti da Mario Botta ed Ennio Brion.
2008-2012 Collabora con Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Confindustria di Vicenza, Fondazione
Querini Stampalia di Venezia, Museo di Castelvecchio di Verona per una serie di film per la valorizzazione del
territorio e della cultura.
2008 Realizza i documentari “Hortus Conclusus” e “Far West”. Viene contattato dal poeta e sceneggiatore Tonino
Guerra per realizzare un film sulla Scarzuola di Tommaso Buzzi. Presenta "Memoriae Causa" presso l'Istituto
Universitario di Architettura di Venezia.
2007-2012 Collabora annualmente in qualità di relatore italiano specializzato in cinema d’'architettura e design con
ShunKanda, professore di ruolo al Mit di Boston (Massachussetts) e alla Keio University di Tokio.
2007 Realizza, finanziato da Fondazione Benetton, il documentario su Carlo Scarpa “Memoriae Causa”, girato in
pellicola e plurivincitore in svariati concorsi internazionali. Viene presentato anche a Londra presso il Royal Institute
of British Architects e in Cina, oltre che in Triennale a Milano da Tobia Scarpa, Ennio Brion e Fulvio Irace.
Realizza uno spot pubblicitario del Festival Cinematografico Videopolis per conto di Regione Veneto, che viene
proiettato in tutti i cinema nazionali del circuito FICE. Viene premiato a Roma assieme a Carlo Lizzani, Silvio
Soldini e Vincenzo Vincenzoni in occasione degli RdC Awards assegnati dall’Ente dello Spettacolo.
2006-2008 Collabora con Fondazione Benetton per la quale cura l’allestimento video di mostre ed eventi.
2006 Realizza, finanziato da Fondazione Benetton, il documentario sul pittore Gino Rossi “Quando l’arte si tace”,
plurivincitore in concorsi internazionali. Realizza per Fondazione Benetton il filmato “Vitrorum Natura” presentato
da Tobia Scarpa in occasione delle celebrazioni del Centenario della nascita di Carlo Scarpa. Partecipa al Salone del
Libro di Torino presso il Book Film Bridge con un progetto sul pattinaggio artistico su ghiaccio.
2005 Dirige "Ezechiele 37,26”, finanziato dalla Regione Veneto e presenta al Festival Videopolis la “Trilogia del
Silenzio”.
2004 Dirige “La città del silenzio”, vincitore di svariati premi in concorsi nazionali e presente al Festival di Cannes
nella sezione Short Film Corner.
2003-2007 Collabora con Luciano Zaccaria co-fondatore di Ipotesi Cinema con Ermanno Olmi.
2003 Dirige il suo secondo cortometraggio “L’ultimo fronte", vincitore del concorso Videopolis indetto dalla
Regione Veneto.
4
2002 Dirige il suo primo cortometraggio, che viene presentato a Palazzo Pitti a Firenze in occasione della sfilata
del marchio londinese KEW (ora KEW159)
CABIRIA
Marzo 2014 Produce il documentario “Quattrocento volte Otello” assieme a Studio Due. Produce il
documentario sul movimento d’arte Fluxus per Fondazione Bonotto. Produce il documentario “Genius Loci” sul
Negozio Olivetti di Carlo Scarpa in Piazza San Marco a Venezia.
Marzo 2013 Produce il documentario “Le pietre di Venezia” sul restauro di Palazzo Papadopoli sul Canal
Grande a Venezia.
Novembre 2012 Il film "Memoriae Causa" va in onda sul canale 28 del digitale terrestre e sul canale 142 di
SKY.
Ottobre 2012 Il film "Memoriae Causa" viene presentato al Maxxi - Museo Nazionale delle Arti del XXI
Secolo, Roma. Segue conversazione con Mario Botta, Enrico Ghezzi, Guido Pietropoli, Tobia Scarpa. Introduce
Margherita Guccione.
Settembre 2012 I nostri film "Memoriae Causa", "Hortus Conclusus" e "Vitrorum Natura" hanno uno spazio
dedicato alla mostra "Carlo e Tobia Scarpa - Dialogo Sospeso" che si tiene a Bordeaux (Francia) dal 14
settembre 2012 al 31 dicembre 2012. Il 29 settembre viene presentato il film "Nullo die sine linea" al Museo di
Castelvecchio di Verona in occasione delle giornate Europee del Patrimonio Artistico.
Luglio 2012 Il film "Hortus Conclusus" viene presentato presso l'Università di Houston (Texas - USA)
Giugno 2012 Installazione video con il film "Memoriae Causa" presso il Museo Nazionale delle Arti del XXI
secolo (Maxxi) di Roma, in occasione della mostra "Può l'architettura essere poesia", dal 16 giugno 2012 al 13
gennaio 2013
Maggio 2012 Presentato il film "Nulla die sine linea" presso il Museo di Castelvecchio a Verona, in occasione
della Notte dei Musei. Installazione video d'arte presso la galleria Caos di Venezia.
Aprile 2012 Progetto sul Villaggio Eni di Edoardo Gellner
Dicembre 2011 Il film "Raccolto d'inverno" viene presentato a Sestri Levante in occasione del Festival
"ARTura_Dialoghi tra l'Uomo e la Terra
Novembre 2011 I film "Memoriae Causa" e "Hortus Conclusus" vengono presentati all'Ecòle Superieure
d'Architecture di Nancy (Francia)
Ottobre 2011 Installazione video d'arte presso i Magazzini del Sale di Venezia
Settembre 2011 Il film "Memoriae Causa" viene presentato a Roma al Museo dei Fori Imperiali in occasione
della mostra "Meet Design". Viene terminato il documentario "Nulla Die Sine Linea", sull'intervento di Carlo
Scarpa al Museo di Castelvecchio a Verona.
Luglio 2011 Il film "Memoriae Causa" viene proiettato al Festival "Estate Doc 2011". Installazione video a
Villa Widmann Borletti per lo spettacolo teatrale "Corrispondenze" di Carla Stella.
Maggio 2011 Presentato il film "Memoriae Causa" presso l'Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera)
Aprile 2011 Installazione video permanente con spezzoni di filmati su Carlo Scarpa presso il negozio Olivetti
in Piazza San Marco a Venezia per conto del FAI. Iniziano le riprese presso il Museo di Castelvecchio di
Verona. Installazione video al Teatro Porsche Italia a Padova per lo spettacolo teatrale "Corrispondenze" di
Carla Stella
Febbraio 2011 Presentato il film "Memoriae Causa" alla Carleton University (Canada)
5
QUATTROCENTO VOLTE OTELLO
REGIA
CON
SOGGETTO
FOTOGRAFIA
MONTAGGIO
UNA PRODUZIONE
IN CO-PRODUZIONE CON
C O N IL S O S T E G N O D I
E C O N IL P A T R O C IN IO D I
Riccardo De Cal
Marcello Abbado
Fortunato Ortombina
Laura Londi
Carlo Meliciani
Gianni Tangucci
Vincenzo De Vivo
Giusto Pio
Mauro Trombetta
Paolo Trevisi
Giovanni Andreoli
Bonaldo Giaiotti
Adriana Lazzarini
Mario Malagnini
Onorina Ferraro
Tarcisio Florian
Beatrice Ferraro
Mario Gazzola
Italico Albanese
Marcellino Ferraro
Leonildo Ferraro
Greta Giornelli
Riccardo De Cal
Riccardo De Cal
Melissa Siben
Cabiria srl
Studio Due
Veneto Film Commission
Regione del Veneto
Comune di Altivole
Teatro La Fenice
Conservatorio Benedetto Marcello
Associazione Musicale Tito Gobbi
© Cabiria srl - Studio Due – 2014
www.cabiriafilm.com
6
Fly UP