...

Una ragazza timida e il suo amore per il pianoforte

by user

on
Category: Documents
20

views

Report

Comments

Transcript

Una ragazza timida e il suo amore per il pianoforte
Datum: 28.03.2013
Tipografia Menghini SA
7742 Poschiavo
081/ 844 01 63
www.ilgrigioneitaliano.ch
Medienart: Print
Medientyp: Tages- und Wochenpresse
Auflage: 3'232
Erscheinungsweise: wöchentlich
Themen-Nr.: 830.7
Abo-Nr.: 1092663
Seite: 7
Fläche: 50'333 mm²
CONCORSO SVIZZERO DI MUSICA PER LA GIOVENTÙ
Una ragazza timida e il suo amore per il pianoforte
Federica Marinoni e il M° Michele Montemurro in casa a Maloja, dove si svolgono le lezioni
Federica Marinoni ha recentemente ottenuto un secondo
posto a Winterthur, nell'ambito
del Concorso svizzero di musica per la gioventù, che si è
svolto contemporaneamente in
sorpresa del risultato positivamente,
però l'agitazione era grande. C'è voluto un impegno per arrivare a questo
risultato. Eravamo in 15 nella mia categoria (ce ne sono quattro), ero quasi alla fine a suonare. Dapprima ero
molto agitata però poi l'esecuzione è
andata abbastanza bene. I premi sono
così: vengono assegnati diversi primi,
diversi secondi e diversi terzi premi.
Uno riceve il primo premio con lode.
diverse città. Federica è iscritta
alla Scuola di Musica Regione
Bregaglia. L'abbiamo incontra- Tutti coloro che hanno avuto un primo
ta nella sua casa a Maloja, in- premio concorreranno in una finale a
sieme al suo maestro di piano- maggio.
Come avete scelto i pezzi da portaforte, Michele Montemurro.
re? C'erano dei criteri da soddisfare?
MontemulTo: Sì, c'erano dei criteInnanzitutto vorremmo sapere ri. Bisognava presentare fra i 9 e i 13
com'è andato il concorso.
minuti di musica, con due stili diverFederica: È andato bene, sono stata si. In qualità di maestro, ho fatto delle
Intervista di SILVIA RUTIGLIANO
Medienbeobachtung
Medienanalyse
Informationsmanagement
Sprachdienstleistungen
proposte e poi abbiamo scelto insieme.
Mozart, Chopin e Debussy, quindi abbiamo presentato tre stili: classico, ro-
mantico e impressionismo musicale.
Sono contento di come è andata per
Federica. Due anni fa, per esempio,
alla sua primissima esperienza, non
era andata così bene, e questa è una
conferma dei miglioramenti che ha ottenuto in questi anni di studio.
Federica, com'è il tuo maestro? (Il
maestro è presente, e ci mettiamo a
ridere)
Federica: Molto bravo e molto simpatico. Anche come persona. Infatti è
un bravissimo pianista, tra l'altro, e lo
ammiro, e anche un buon insegnante.
Non è sempre così, che chi è bravo a
ARGUS der Presse AG
Rüdigerstrasse 15, Postfach, 8027 Zürich
Tel. 044 388 82 00, Fax 044 388 82 01
www.argus.ch
Argus Ref.: 49393249
Ausschnitt Seite: 1/2
Datum: 28.03.2013
Tipografia Menghini SA
7742 Poschiavo
081/ 844 01 63
www.ilgrigioneitaliano.ch
Medienart: Print
Medientyp: Tages- und Wochenpresse
Auflage: 3'232
Erscheinungsweise: wöchentlich
suonare sia bravo anche a insegnare. cute che ho qui a casa. I tasti sono più
Però è il caso di Michele. Appunto è pesanti...
molto simpatico e anche divertente Montemurro: Il pianoforte a coda è
nelle lezioni.
uno strumento più completo, ti dà più
In che senso è divertente? Ricordo possibilità nelle sfumature, negli effetti
che una volta avevi fatto un duo con col pedale. Mo anche questo verticale
tuo fratello Gabriele.
va benissimo. Ed è questo che ho conFederica: Sì, siamo il duo Bleck 8, sigliato di comprare tre anni fa, quanWhite. Avevamo partecipato al con- do sono arrivato. Fino allora Federica
corso, due anni fa, ottenendo un terzo e Gabriele suonavano col pianoforte
premio. Allo stesso concorso avevo digitale, che è ancora più diverso.
partecipato anche come solista, ma
Quando sono arrivato qui, è vero
non era andato così bene. Ma ho fatto avevano un po' paura, perché arriesperienza. Sì, è divertente anche suo- vava un pianista, invece - come ha
nare con mio fratello ed è anche bello detto bene Federica - ci divertiamo a
che ci capiamo bene così, fra fratello lezione. Infatti è importante imparare
e sorella.
divertendosi. Non è che stiamo qui a
Da quanti anni suoni?
ridere, però ci piace perché abbiamo la
Federica: Suono da quando ho sei passione e quella è la cosa più bella.
anni, cioè sono undici anni.
Maestro, quali sono i punti forti e i
E non ti sei mai stancata?
punti deboli di Federica?
Federica: No no, è proprio una pas- Montemurro: Punti forti: la pasione! Quando sto un po di tempo zienza. Perché il risultato è frutto di
senza suonare, ne sento la mancanza. tre anni di lavoro, sì, ma su questi tre
Ma il pianoforte a coda della foto- pezzi abbiamo lavorato da settembregrafia che abbiamo pubblicato la setti- ottobre. Quindi ogni settimana abbiamana scorsa non è qui in casa...
mo messo insieme i tasselli. Pazienza,
Federica: No! Quello è il pianofor- costanza, non mollare. Umiltà, di mette su cui ci potevamo esercitare prima tersi lì a fare uno stesso passaggio tandell'esecuzione. E anche quello del te volte. E poi secondo me Federica ha
concorso era a coda. Il pianoforte a la capacità di trovare il tempo da decoda è un po' diverso da quello verti- dicare al pianoforte. Ogni giorno torna
Medienbeobachtung
Medienanalyse
Informationsmanagement
Sprachdienstleistungen
Themen-Nr.: 830.7
Abo-Nr.: 1092663
Seite: 7
Fläche: 50'333 mm²
da scuola e trovo la forza di mettersi
al pianoforte e questo non è da tutti,
è ammirevole. Inoltre è anche molto
precisa. È ordinata. Parte dalla lettura
della musica.
Sembra che il maestro non riesca a
trovare punti deboli...
Montemurro: Ma... cerco di farla
migliorare sempre di più, tecnicamente e musicalmente. Ma è una questione
di tempo.
Il maestro non li dice. Federica,
quali sono i tuoi punti deboli?
Federica: Forse a volte sono troppo precisa, e invece dovrei essere più
sciolta, come mio fratello che è più
spontaneo nel suonare.
MontemuiTo: Forse un po' di timidezza, che viene fuori anche nel modo
di suonare... ma se come maestro devo
scegliere fra l'allievo timido e quello
che crede di essere chissà chi, allora
preferisco il timido e umile. E quindi
ancora una volta non è un punto debole, è un punto forte. Ogni tanto mi chie-
dono se è importante il talento. Certo,
può essere importante, ma talento
senza costanza e umiltà è come non
averlo. Qualcuno che ha un po' meno
talento, ma si impegna di più, alla fine
ottiene risultati migliori. E questo vale
non solo nella musica.
ARGUS der Presse AG
Rüdigerstrasse 15, Postfach, 8027 Zürich
Tel. 044 388 82 00, Fax 044 388 82 01
www.argus.ch
Argus Ref.: 49393249
Ausschnitt Seite: 2/2
Fly UP