...

Honda stupisce con il BF40E - Marine

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Honda stupisce con il BF40E - Marine
NEWS MOTORI
Honda stupisce con il BF40E
Il nuovo motore di Honda è ricco di tecnologia ed è in grado di erogare
fino a 60 hp. Per verificarne le doti tecniche lo abbiamo provato su due
natanti diversi ottenendo risultati sorprendenti
di Maurizio Bulleri
Il fuoribordo Honda da
998 cc esisteva già,
ma sino alla scorsa
stagione era omologato per una potenza massima di 60
cavalli. Da quest’anno il listino del costruttore giapponese si arricchisce della versione BF40E, praticamente
identica, ma con molti importanti vantaggi per il diportista, dalla possibilità di utilizzarlo anche senza patente ai
suoi elevati contenuti tecnici.
L’unità è infatti dotata di un controllo elettronico particolarmente evoluto che permette di aumentarne le prestazioni e allo stesso tempo ridurre i consumi. Le tecnologie che prima erano appannaggio solo dei motori di elevata potenza, in casa Honda sono ora disponibili anche
su questa nuova unità da 40 cavalli che si rivela quindi
tra le più interessanti del mercato. Vediamo perché.
Un piccolo fuoribordo deve svolgere un grande lavoro
per portare l’imbarcazione in planata o per farla correre
velocemente a pieno carico. Questo significa che deve
disporre di una coppia elevata, oltre che di un’adeguata
potenza. Il nuovo fuoribordo Honda raggiunge il massimo valore di coppia a 4000 giri/minuto, vale a dire
proprio al regime necessario per portare in assetto lo
scafo. Non solo, lo stesso regime è mediamente quello
più utilizzato durante la navigazione. Ciò significa che
il motore esprime le sue migliori potenzialità proprio
quando sono necessarie. Ma c’è di più. Il sistema elettronico Blast regola continuamente la miscela aria/
benzina e la fasatura per ottenere un’accelerazione
brillante quando il pilota agisce con decisione sulla leva
del gas. Al contrario, quando si naviga alle andature di
crociera, la funzione elettronica Ecomo controlla il rapporto stechiometrico in un range di valori compreso tra
12 e 18, per ridurre al minimo il consumo di carburante.
In altre parole, viene smagrita la carburazione, cioè minimizzata la quantità di benzina in rapporto alla portata
d’aria. L’elettronica è quindi in grado di rendere questo
motore molto versatile per adattarsi alle diverse situazioni, offrendo sia una maggiore spinta per sopperire al
limite di cavalli imposto per la guida senza patente, sia
minori consumi per risparmiare carburante e navigare
più a lungo. Ma ci sono anche altre caratteristiche che
distinguono il fuoribordo Honda dai concorrenti. Per
rendere semplice l’accosto anche ai principianti, nonché
per migliorare la manovrabilità di scafi con notevole
000
Motonautica
esposizione al vento
(come le pilotine da
pesca), è previsto un kit
che estende l’angolo di
barra da 60 a 100° permettendo di far ruotare la barca
quasi su se stessa.
Per regolare con esattezza la velocità minima dell’imbarcazione, un’azione fondamentale per chi pesca alla
traina o per chi deve affrontare un percorso a velocità
limitata, basta semplicemente agire su un pulsante
che consente di variare elettronicamente il regime da
700 a 1000 giri/minuto a passi di 50 giri. Anche questa
funzione non trova solitamente applicazione su motori
di questa potenza. Non è tutto. Il BF40E di Honda
dispone di un sensore che permette di fissare un limite
massimo di inclinazione del motore. Questo dispositivo
incrementa la sicurezza perché impedisce di trimmare
il fuoribordo oltre un certo angolo attraverso il pulsante
posto sulla leva di comando, situazione che porterebbe
alla perdita di controllo dello scafo. Per inclinare il motore oltre il valore impostato, cioè per portare il piede
fuori dall’acqua, si deve agire sul pulsante posto sotto
la calandra.
Abbiamo testato il nuovo Honda BF40E su due gommoni piuttosto grandi per vedere se era possibile motorizzarli con un “senza patente” e quali fossero i vantaggi
delle tecnologie elettroniche brevettate dal costruttore
giapponese. Sono stati scelti due battelli pneumatici
molto diversi tra loro, ma entrambi di elevata qualità.
marine.hondaitalia.com
Il pulsante di regolazione
della velocità minima
Motonautica
129
NEWS MOTORI
LA PROVA DEL BF40E SU DUE DIVERSE IMBARCAZIONI
Nonostante un peso (comprensivo del carico) di 990 Kg, il Flyer 560 Sportage ha raggiunto la velocità di 29 nodi a 6300 giri/minuto con un’elica da 13”
di passo. L’MV 18 Technology, con un dislocamento di 860 Kg ha toccato i 29,5 nodi, ma soprattutto ha fatto registrare un consumo bassissimo riuscendo a percorrere oltre 2,1 miglia/litro a 20 nodi con un’elica da 14”. Occorre precisare che nel corso del test il motore era tarato per erogare la massima
potenza prevista per questa unità di 998 cc. Come ogni fuoribordo Honda, anche il BF40E è risultato molto silenzioso e al minimo regime, a 50 cm dal
motore, si è misurata una pressione sonora di appena 61,5 dBA, praticamente inferiore al rumore prodotto dalla scia di una canoa. I dati delle prove dimostrano che equipaggiando con il BF40E mezzi di oltre 5,5 metri e di quasi una tonnellata si ottengono prestazioni superiori a ogni aspettativa.
Distribuzione:12 valvole SOHC
Alimentazione: i.e. multipoint
Peso:
110 kg
Prezzo:
Euro 7.657,00
FLYER 560 SPORTAGE
MV 18 TECHNOLOGY
Il Flyer 560 Sportage, disegnato niente meno che da Christian Grande, sfoggia un allestimento di coperta molto funzionale ed elegante. Due file di
larghe e comode poltrone donano un alto livello di comfort ai passeggeri. Gli schienali abbattibili le trasformano in un vasto solarium. Il battello possiede
la più ampia superficie prendisole della categoria, anche grazie alla dimensione e alla forma del materassino prodiero. Le finiture e gli accessori sono di
livello paragonabile a quello dei migliori yacht. La plancia è rivestita di una pellicola vellutata, il parabrezza è rifinito con un tubolare d’acciaio di grande
diametro che serve da tientibene, il tendalino parasole è a scomparsa, la stiva di prua è enorme e lucidata a specchio, infine, le cuscinerie sono realizzate con tessuti e imbottiture di pregio. Insomma, un prodotto di assoluta eleganza allestito e costruito con cura e con materiali di ottima qualità.
Il gommone MV 18 Technology di Motonautica Vesuviana, come sottolinea il suo nome, è uno dei modelli tecnologicamente più avanzati del mercato. E’ realizzato con il processo dell’infusione della resina sottovuoto che conferisce al mezzo robustezza e leggerezza superiori a quelle delle
tradizionali costruzioni laminate a mano. Il layout offre un’ottima abitabilità grazie a un’attenta calibrazione degli spazi e a una totale utilizzazione dei
volumi sottocoperta. La consolle centrale stretta facilita il passaggio walkaround, mentre l’eliminazione di profili spigolosi rende più confortevole e
più sicuro ogni movimento a bordo. Lo schienale ribaltabile della panca poppiera dà origine a un’area prendisole che si aggiunge a quella disponibile
a prua. L’assetto di navigazione è esemplare e i tubolari svolgono costantemente l’azione di controllo del rollio, sia in navigazione, sia alla fonda.
SCHEDA TECNICA
SCHEDA TECNICA
Lunghezza f.t.:
5,65 m
Larghezza scafo:
2,42 m
Dislocamento:
600 kg
Potenza:
max 115 hp
Serbatoio carburante: 145 l
Lunghezza f.t.:
5,50 m
Larghezza scafo:
2,54 m
Dislocamento:
450 kg
Potenza:
max 120 hp
Serbatoio carburante: 130 l
CONDIZIONI DI PROVA
POTENZA: 60 hp
ELICA: 11 1/8” x 13”
CONDIZIONI METEO: vento 5 nodi, acque quasi calme,
temperatura aria 28°, sereno
IMBARCAZIONE: 2 persone a bordo, peso totale 990 kg
130
SCHEDA TECNICA - HONDA BF40E
Tipo:
3 cilindri in linea
Alesaggio x corsa:73x79,5 mm
Cilindrata:
998 cc
Rapporto di compr.:
9.2
Motonautica
CONDIZIONI DI PROVA
POTENZA: 60 hp
ELICA: 11 1/8” x 14”
CONDIZIONI METEO: vento 10 nodi, acque poco mosse,
temperatura aria 28°, sereno
IMBARCAZIONE: 2 persone a bordo, peso totale 860 kg
Motonautica
131
Fly UP