...

precedenti penali, nessuno escluso, ivi compresi quelli per cu sono

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

precedenti penali, nessuno escluso, ivi compresi quelli per cu sono
 BANDO PER LA QUALIFICAZIONE DI ALLENATORI PROFESSIONISTI GALOPPO ART.1 SOGGETTI PROMOTORI E ORGANIZZATORI Le associazioni di categoria UNAG ed ASSOGALOPPO,con la collaborazione di Percorsi srl,agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana(cod.LI0006) e della Filiera Ippica Toscana, associazione senza scopo di lucro, la quale cofinanzia il progetto con fondi della Regione Toscana a valere sul PRAF (Piano Regionale Agricolo e Forestale 2012‐2015), indicono un corso di formazione, riconosciuto dall’ ASSI, propedeutico all’ottenimento della patente di “Allenatore Professionista” per il galoppo. Il corso avrà sede a Pisa, in data e luogo che verranno comunicati agli ammessi al corso stesso. ART. 2 REQUISITI PER L’AMMISSIONE AL CORSO DI FORMAZIONE Ai fini dell’ammissione al corso gli aspiranti devono a pena di inammissibilità: a) aver compiuto il 21° anno di età b) possedere diploma di scuola secondaria di 2° grado o titolo equipollente .Sono esonerati dal possesso e dalla presentazione di detto titolo di studio i titolari di patente di fantino,cavaliere dilettante,caporale di scuderia, purchè abbiano esercitato tali attività per 10 anni anche non continuativi .Nel caso in cui il candidato sia stato titolare di più qualifiche ,i diversi periodi di attività saranno cumulati. c) essere residenti in Italia d) godere dei diritti civili e politici e) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa. In caso contrario devono essere dichiarati tutti i precedenti penali, nessuno escluso, ivi compresi quelli per cu sono intervenuti i benefici previsti dalla Legge (ad es. amnistia, indulto, no menzione, patteggiamento, etc. etc.) f) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali e) aver effettuato un periodo di tirocinio non inferiore a 12 mesi presso un allenatore professionista. Tale periodo di tirocinio dovrà essere documentato attraverso una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa dall’allenatore, sotto la propria responsabilità in caso di mendacio, ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000 che attesti l’effettivo svolgimento del periodo formativo ed il livello di qualificazione raggiunto dall’aspirante. ART. 3 CARATTERISTICHE DEL CORSO a) Durata del corso: il corso ha una durata di 200 ore, articolate nei seguenti moduli: ‐ Introduzione al corso e chiusura dello stesso ‐ Zootecnica equina e cultura veterinaria ‐ Cultura ippica ‐ Regolamento delle corse 1 ‐ Tecniche di allenamento ‐ Organizzazione di scuderia ‐ Amministrazione ‐ Lingua inglese b) Periodo e articolazione del corso: il corso si terrà indicativamente tra marzo ‐ maggio 2013. Sono previsti 4 incontri settimanali (lunedì, martedì, mercoledì e venerdì pomeriggio), per complessive 18 ore. c) La frequenza è obbligatoria: ai fini dell’ammissione all’esame occorre aver frequentato almeno l’80% delle ore. d) Il corso dovrà avvalersi di docenti e materiale didattico approvati dall’ASSI. e) Il costo del corso è 300,00 Euro a persona. Il costo comprende le dispense e il materiale distribuito agli allievi: sono comunque esclusi costi di vitto, viaggio per recarsi presso la sede del corso e alloggio. Al momento della comunicazione dell’ammissione al corso, l’intera quota di iscrizione dovrà essere versata mediante bonifico bancario intestato a “UNIONE NAZIONALE ALLENATORI GALOPPO” – IBAN: IT05J0103014008000000144727. Solo a seguito dell’effettuazione del bonifico l’iscrizione sarà perfezionata. f) Numero minimo e massimo degli iscritti: il corso prenderà avvio solo al raggiungimento di un numero di iscrizioni pari a 50. Nel caso di iscrizioni superiori a 80 unità saranno ammesse al corso le prime 80 candidature, sulla base della data e ora di spedizione della raccomandata. Gli organizzatori si riservano di organizzare un secondo corso, in tempi e modi da definire, a cui avranno accesso prioritario gli eventuali esclusi da questa edizione. ART. 4 ESAME FINALE Al termine del corso i docenti compilano per ogni singolo partecipante, una relazione valutativa inerente al merito e alla frequenza con un giudizio finale specifico sull’attività pratica e su quella teorica sulla base della quale l’ASSI ammette i candidati all’esame finale. L’ASSI stabilisce il luogo la data e la modalità di svolgimento dell’esame per la concessione della patente nominando altresì i componenti della Commissione esaminatrice. L’esame finale consiste in due prove scritte, una teorica sulle materie di insegnamento, una prova pratico‐
applicativa in materia di regolamento delle corse e veterinaria ed una prova orale. I candidati che non ottengono il punteggio minimo di 7/10 in ciascuna delle prove scritte non sono ammessi alla prova orale. L’esame si intende superato se il candidato consegue anche in quest’ultima prova una votazione non inferiore a 7/10. ART. 5 MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE La domanda d’ammissione al corso e le dichiarazioni indirizzate all’ASSI redatte obbligatoriamente secondo gli schemi allegati, dovranno essere spedite in un unico plico, a mezzo raccomandata A.R. o presentate direttamente, entro e non oltre il 28 febbraio 2013, al seguente indirizzo: Spett.le PERCORSI S.R.L. Via delle Cateratte, 90/14 57122 LIVORNO La busta dovrà obbligatoriamente recare la dicitura “CORSO DI FORMAZIONE ALLENATORI PROFESSIONISTI”. Si precisa che le domande spedite oltre il termine indicato non saranno ritenute valide. Ai fini del rispetto dei termini di presentazione e dell’ammissibilità farà fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante. Alla domanda, da redigere sull’apposito modulo “A” dovranno essere unite le dichiarazioni sostitutive di certificazione e dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà (redatte secondo lo schema del modulo “B” e “C”, in allegato) rese sotto la propria responsabilità in caso di mendacio, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 accompagnate da copia fotostatica di un valido documento di identità del sottoscrittore. 2 Inoltre gli appartenenti alle categorie di fantino, cavaliere dilettante, caporale di scuderia dovranno compilare l’apposito modulo “D” da allegare alla domanda di ammissione al corso nel quale dichiareranno la tipologia delle qualifiche possedute. I requisiti di ammissione al corso devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda. I candidati devono altresì fornire la precisa indicazione del recapito presso il quale desiderano ricevere le comunicazioni relative al presente bando. Eventuali variazioni del predetto recapito dovranno essere comunicate tempestivamente, a mezzo di raccomandata A.R., alla Percorsi srl via delle Cateratte 90/14 57122 Livorno. 3 
Fly UP