...

Dalle arti minori all`industrial design.

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

Dalle arti minori all`industrial design.
Ferdinando Bologna
Dalle arti minori
all'industrial design.
Storia di una ideologia .........
~ paparoedizioni
Università IUAV di Venezia
S.B.D.
A
2599
BIBLIOTECA CENTRALE
.·'ì,
Ferdinando Bologna
Dalle arti minori all'industria! design.
Storia di una ideologia
UNIVERSITA' IUAV DI VENEZIA
BIBqOTECA CENTRALE
i/( ...., ' f
,j i ,.:. Ì.) L1
INV. •••••••••• •.~ ••• ••••••••••••••111111pi11lflfHH•~•••••t1•
~ paparoedizioni
Indice
Introduzione alla seconda edizione
IX
Introduzione
1
I. La posizione reciproca delle arti nella teoria e nella società
del Rinascimento
1. L'unità sperimentale delle arti nella concezione umanistica dell'operare
2. Alcune posizioni di Leon Battista A/berti
3. Sperimentazione di bottega e tecniche artigianali nell'arte del llinascimento
4. La tradizione umanistica nelle rivendicazioni cinquecentesche delle
arti «meccaniche». La disputa sulla «maggioranza)> delle arti
9
9
19
31
34
II. Il momento della discriminazione. Artista e artigiano nella
società controriformata
1. I primi documenti della discriminazione: dalle arti «per partecipazione)> alle arti della «necessità))
2. Le ragioni intellettuali della discriminazione: nobiltà eprivilegio dell'Idea, inferiorità deiprocedimenti operativi
3. Istanze neo-medievali e confessionalità controriformata
4. L'ideale gerarchico: dalla scala dei generi alla scala delle arti
5. Gli strumenti sociali della discriminazione: Accademie del Disegno
e fotta contro le corporazioni
6. Lo sfondo storico-economico: la restaurazione aristocratica nell'età
de/fa Controriforma
41
III. La rivalutazione settecentesca. L'artigianato nella cultura
illuministica e nella prima età neoclassica
1. La battaglia antifeudafe dell'illuminismo e la rivalutazione settecentesca de/l'artigianato
2. Da/fa «maggioranza» a/la «specificità» deffe arti: le dottrine funzionafistiche ne/le teorie de/fa prima metà de/Settecento lJ. fa rivalutazione
de/fa pratica
3. Le arti «meccaniche» e l'utilità sociale ne//Encyclopédie, con una
digressione su/fa teoria artistica inglese del Settecento
83
41
45
51
56
62
79
83
87
95
V
4. Uno sguardo retrospettivo: le arti 'minori' tra Cinque e Seicento. Due 106
anticipatori: Gallaccini e Guarini
5. Aristocrazia e uso alienante delle arti applicate: la polemica i/luministica contro il lusso
6. Un caso particolare: l'arte dell'arazzo e le manifatture
7. Fortuna delle arti applicate settecentesche
8. Fenomenologia dei recuperi critici consapevoli: le ricerche archeologiche,
il contributo del Winckelmann e l'apprezzamento delle arti applicate di
Ercolano
9. Ripresa delle istanze funzionali negli anni 1780; la parità delle arti
nella cultura delprimo neoclassicismo e la sua giustificazione etico-sociale
1O. Arti applicate,funzionalità e classicismo nella prima rivoluzione industriale
IV. La nuova svalutazione. Designer manufatto e opera d'arte
nella crisi della società europea tra rivoluzione industriale e
romanticismo
1. Tra.iformazione dei rapporti di produzione e divisione del lavoro nella
prima età industriale. La posizione privilegiata del designer nel nuovo
sistema di fabbrica. Opera d'arte e manufatto nell'estetica del sublime
2. Kant e le arti applicate
3. Artista e tecnico dell'esecuzione nella fase involutiva del neoclassicismo e nella società napoleonica
4. Le arti applicate nella cultura romantica e nell'estetica di Hegel
5. Gli «oggetti minori delle artiJ> in Leopoldo Cicognara. Arte, tecnica
e lavoro in altri aspetti della cultura europea delprimo Ottocento. Le teorie della Camden S ociety
115
119
122
124
145
151
159
159
174
177
182
186
V. Le diverse vie della rivalutazione ottocentesca. Artigianato, 193
arti industriali e società da Pugin a Morris. Il contributo del
pensiero socialista e del positivismo
1. Il rapporto fra arte e società e la parità delle arti nelpensiero di Pugin 193
2. Razionalizzazione del design e arti applicate nel movimento di Henry 206
Cole. Gli studi vittoriani. Meriti e limiti del riformismo borghese in Inghilterra.
3. Charles Dickens e il movimento del Cole: prime critiche al riformismo
4. fohn Ruskin e il lavoro artistico: progressi delle critiche al riformismo
5. Valore sociale, utilità e unità dell'arte nelpensiero socialista di William Morris
6. Morris, le macchine e il designer nella società della seconda rivoluzione
industriale
VI
217
221
223
242
7. Il positivismo: Gotifried Semper e gli studi sulle arti applicate nel 245
tardo Ottocento
VI. I punti di vista del secolo xx
1. Debiti e limiti della teoria paritaria di Alois Riegl
2. L'unità delle arti nell'estetica di Benedetto Croce e i suoi equivoci.
Nuovi studi sulle arti applicate. I progressi di Pietro Toesca
3. Arti, mestieri e design nei movimenti d'avanguardia fino al 1914. Tipiz:?Fzione e nuoviprivilegi della forma nella politica artistica del Deutscher Werkbund
4. Bauhaus, 1919: Gropius contro la barriera di classe fra artista e
artigiano
5. L'involuzione socio-ideologica della Bauhaus e ilfallimento del programma del 1919: Moho!J-Nagy telefona le forme. La soluzione nazista del rapporto fra arte, artigianato e industria
6. Il contributo di Walter Be1!Jamin
7. La situazione attuale e qualche considerazione conclusiva
255
255
263
Indice dei nomi
313
272
288
298
303
309
VII
Fly UP