...

Scheda di sala - Teatro Regio di Torino

by user

on
Category: Documents
24

views

Report

Comments

Transcript

Scheda di sala - Teatro Regio di Torino
S T A G I O N E
D ’ O P E R A
2 0 1 4 - 2 0 1 5
Giulio Cesare
Giulio Cesare in Egitto
Dramma per musica in tre atti
Libretto di Nicola Francesco Haym
da Giacomo Francesco Bussani
Musica di Georg Friedrich Händel
Prima esecuzione a Torino
Personaggi
Giulio Cesare, primo imperatore
dei romani contralto
Cleopatra, regina d’Egitto soprano
Cornelia, moglie di Pompeo contralto
Sesto, figlio di Pompeo e Cornelia mezzosoprano
Tolomeo, re d’Egitto,
fratello di Cleopatra controtenore
Achilla, duce generale dell’armi
e consigliere di Tolomeo baritono
Nireno, confidente
di Cleopatra e Tolomeo controtenore
Curio, tribuno di Roma basso
Direttore d’orchestra
Regia e costumi
Ripresa della regia
Scene
Luci
Assistente alla regia
Assistente ai costumi
Direttore dell’allestimento
Maestro del coro
Interpreti
Sonia Prina
Jessica Pratt
Sara Mingardo
Maite Beaumont
Jud Perry
Guido Loconsolo
Riccardo Angelo Strano
Antonio Abete
Alessandro De Marchi
Laurent Pelly
Laurie Feldman
Chantal Thomas
Joël Adam
Anna Maria Bruzzese
Victoria James
Saverio Santoliquido
Claudio Fenoglio
Orchestra e Coro del Teatro Regio
Allestimento Opéra national de Paris
Novembre 2014: Giovedì 20 ore 20, Domenica 23 ore 15,
Martedì 25 ore 20, Giovedì 27 ore 20, Sabato 29 ore 15
Giulio Cesare
Argomento
Atto I
Giulio Cesare, vittorioso su Pompeo, promette a Cornelia, sposa del rivale, di risparmiargli la vita. Ma
Achilla, comandante dell’esercito egiziano, offre a Cesare un cofanetto che contiene la testa di Pompeo:
a inviargliela è Tolomeo, che condivide con la sorella Cleopatra il trono d’Egitto, al fine di ottenere
l’appoggio di Cesare. L’inutile crudeltà fa invece infuriare il romano. Sesto, figlio di Cornelia, giura di
vendicare la morte del padre.
Cleopatra, determinata a essere la sola sovrana d’Egitto, decide di sedurre Cesare per ottenerne il
sostegno.
Cleopatra si presenta a Cesare sotto le spoglie di Lidia, dama della regina. Cesare è ammaliato dalla sua
bellezza. Cornelia intende uccidere Tolomeo, ma Sesto la frena, promettendo di vendicare lui stesso
l’assassinio del padre. I due, in compagnia di Cesare, si avviano a palazzo per incontrare Tolomeo.
Cleopatra si sente favorita dalla sorte, poiché Tolomeo si è inimicato Cesare, Cornelia e Sesto.
Tolomeo offre a Cesare un appartamento a palazzo, ma il condottiero si aspetta di essere tradito. Sesto
e Cornelia vengono quindi presentati al re: il giovane sfida Tolomeo, che ordina di arrestarlo.
Atto II
Cleopatra ha ordito una messinscena per sedurre Cesare. Sempre nei panni di Lidia, partecipa a una
pantomima nel corso della quale intona un inno all’amore. Cesare ne è incantato, ma la scena si chiude
nascondendo la donna alla sua vista. Nireno, però, si offre di accompagnarlo da lei, che lo attende nei
propri appartamenti.
Achilla implora Cornelia di accettarlo come sposo, ma la donna lo respinge. Allontanatosi Achilla,
Tolomeo si propone a sua volta, ma anch’egli ottiene un rifiuto. Disperata, Cornelia vorrebbe uccidersi,
ma Sesto la ferma. Nireno porta una brutta notizia: Tolomeo ha ordinato che Cornelia sia condotta al
proprio harem; Cornelia suggerisce quindi che Sesto si insinui nell’harem, dove potrebbe sorprendere
il re e ucciderlo.
Cleopatra si prepara a ricevere Cesare. Curio mette in guardia il generale: un gruppo di cospiratori
intende ucciderlo. Cleopatra rivela a Cesare la propria identità e, udendo i congiurati che si avvicinano,
lo implora di fuggire.
Quando Tolomeo si avvicina a Cornelia, Sesto irrompe, ma è fermato da Achilla. Questi riferisce
quindi che Cesare, per sfuggire agli attentatori, si è gettato in mare ed è morto affogato; chiede poi a
Tolomeo di avere Cornelia in sposa, ma il re rifiuta.
Atto III
Furioso per l’ingratitudine di Tolomeo, Achilla medita di passare dalla parte di Cleopatra. Nella battaglia tra gli eserciti di Cleopatra e di Tolomeo, quello della regina viene sconfitto. Tolomeo esulta,
mentre Cleopatra piange la disfatta e la morte di Cesare. Ma il condottiero romano in realtà è sopravvissuto e intende riprendere in pugno la situazione. Sesto, in cerca di Tolomeo, si imbatte in Achilla,
gravemente ferito. Questi confessa di aver ucciso Pompeo, e affida a Sesto il sigillo di comandante dell’esercito. Cesare, che non visto li ha ascoltati, reclama il sigillo, giurando di salvare Cornelia e Cleopatra.
La regina è prigioniera nei suoi appartamenti, ma Cesare, alla testa di un pugno di soldati, scaccia le
guardie. Nel rivederlo, Cleopatra è sopraffatta dalla gioia.
In un’altra ala del palazzo, Tolomeo sta insidiando Cornelia. Sesto lo sorprende e lo uccide.
Cesare proclama Cleopatra unica regina d’Egitto e promette di essere suo alleato. I due si dichiarano
il loro amore. Cesare infine proclama l’Egitto libero dalla tirannia. Tutti quanti inneggiano al potere
dell’amore e al trionfo della giustizia sull’iniquità.
Prima rappresentazione assoluta: Londra, King’s Theatre in the Haymarket, 20 febbraio 1724.
AVVISO AL PUBBLICO DEL TURNO A • VARIAZIONE DATA “GISELLE”
Per esigenze di programmazione si è reso necessario modificare la data della recita inaugurale del balletto
La recita abbinata al Turno A prevista per giovedì 11 dicembre avrà luogo mercoledì 10 dicembre alle ore 20
Restate in contatto con il Teatro Regio:
Teatro Regio
Walter Vergnano, Sovrintendente
Gastón Fournier-Facio, Direttore artistico
Gianandrea Noseda, Direttore musicale
Orchestra
Violini primi Stefano Vagnarelli*, Monica Tasinato,
Claudia Zanzotto, Elio Lercara, Laura Quaglia,
Giuseppe Tripodi
Violini secondi Cecilia Bacci*, Silvana Balocco,
Edoardo De Angelis, Maurizio Dore, Anna Rita Ercolini,
Silvio Gasparella, Ivana Nicoletta
Viole Armando Barilli*, Alessandro Cipolletta,
Maria Elena Eusebietti, Franco Mori, Giuseppe Zoppi
Violoncelli Giovanna Barbati*, Giulio Arpinati,
Alfredo Giarbella
Complesso in palcoscenico
Oboe Marita Kohler
Fagotto Sabrina Pirola
Arpa Marta Graziolino
Liuto Pedro Alcácer Doria
Viola da gamba Sabina Colonna Preti
Violini Miriam Maltagliati, Paola Bettella
Viola Rita Bracci
Violoncello Luisa Miroglio
Contrabbassi Davide Botto*, Michele Lipani
Flauti Federico Giarbella*, Andrea Manco*
Flauti a becco Lorenza Maio, Massimiliano Limonetti
Oboi Luigi Finetto*, Stefano Simondi
Fagotti Davide Fumagalli*, Sergio Pochettino
Corni Ugo Favaro*, Fabrizio Dindo, Evandro Merisio,
Eros Tondella
Basso continuo (lato sinistro)
Cembalo Massimiliano Toni
Violoncello Giovanna Barbati*
Contrabbasso Davide Botto*
Arciliuto Pietro Prosser
Tiorba e chitarra barocca Pedro Alcácer Doria
Basso continuo (lato destro)
Cembalo Mariangiola Martello
Violoncello Giulio Arpinati
Contrabbasso Michele Lipani
Tiorba Michele Carreca
Viola da gamba Sabina Colonna Preti
Arpa Marta Graziolino
Coro
Soprani
Nicoletta Baù, Anna Maria Borri, Caterina Borruso,
Sabrina Boscarato, Cristina Cogno, Rita La Vecchia,
Maria de Lourdes Martins
Mezzosoprani / Contralti
Corallina Demaria, Maria Di Mauro, Antonella Martin,
Teresa Uda, Tiziana Valvo
Tenori
Pierangelo Aimé, Marino Capettini, Sabino Gaita,
Mauro Ginestrone, Leopoldo Lo Sciuto,
Matteo Mugavero, Gualberto Silvestri, Sandro Tonino
Baritoni / Bassi
Leonardo Baldi, Desaret Lika, Riccardo Mattiotto,
Franco Rizzo, Marco Tognozzi
* prime parti
Direttori di scena Vittorio Borrelli, Riccardo Fracchia • Maestri collaboratori di sala Giannandrea Agnoletto,
Carlo Caputo • Maestro rammentatore Giulio Laguzzi • Maestro alle luci Carlo Negro • Maestri collaboratori
di palcoscenico Carlo Caputo, Andrea Mauri • Assistente del maestro del coro Paolo Grosa • Archivio musicale
Enrico Maria Ferrando • Sopratitoli a cura di Sergio Bestente • Servizi tecnici di palcoscenico Antonio Martellotto
Realizzazione allestimenti Claudia Boasso • Servizi di vestizione Laura Viglione • Luci di scena e fonica Andrea Anfossi
Coordinatore di progetto Enzo Busco
Scene, costumi e attrezzeria Opéra national de Paris • Calzature Epoca, Milano • Parrucche e trucco Mario Audello,
Torino
Si ringrazia la Fondazione Pro Canale di Milano per aver messo i propri strumenti a disposizione dei professori
Stefano Vagnarelli (violino Francesco Ruggeri, Cremona 1686) e Cecilia Bacci (violino Santo Serafino, Venezia 1725).
Si ringrazia l’Academia Montis Regalis per la consulenza relativa agli strumenti barocchi.
© Teatro Regio Torino
Prezzo: € 0,50 (IVA inclusa)
Fly UP