...

L`alimentazione nella virtù, nella passione e nell`ignoranza.

by user

on
Category: Documents
9

views

Report

Comments

Transcript

L`alimentazione nella virtù, nella passione e nell`ignoranza.
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
L'alimentazione nella virtù, nella passione e nell'ignoranza.
L'uomo vuole il cibo aspro quando è offeso.
Nella depressione si ha voglia dell'amaro.
Il cibo grasso amano le persone avide, tese, che sempre vogliono qualcosa.
Il gusto dolce e il gusto neutro sono situati nella virtù.
Il piccante - nella passione.
L'acido - più vicino all'ignoranza.
L'aspro - tra la virtù e la passione.
Il gusto amaro è completamente nella passione.
Il salato - tra la passione e l'ignoranza.
D'inverno aumentano i gusti aspro e amaro.
D'estate deve aumentare il gusto dolce.
In primavera ci sono più gusti aspri e acidi.
D'autunno prevalgono i gusti aspro e salato.
Chi mangia la carne è situato nell'ignoranza, anche se si considera una persona intelligente. Secondo i
Veda l'intelligenza della persona viene verificata non per le capacità mentali, ma per la capacità di
comprendere la vita. Se l'uomo mangia la carne gli viene molto difficile interessarsi delle conoscenze
spirituali, dato che nel corpo c'è sempre l'energia sottile della violenza. Per questo motivo il gusto
della felicità spirituale è molto debole. E' impossibile coltivare la felicità spirituale lì dove c'è la
violenza. Per migliorare il destino bisogna smettere di mangiare la carne.
Fitoriflessoterapia. Uno dei metodi del Dr. Torsunov che consiste nel applicare i prodotti al polso e/o
alla caviglia avvolgendoli nella fascia di cotone sottile; la quantità sufficiente è un cucchiaino per
fascia. Questo metodo va nominato spesso in questa lezione.
La lista dei prodotti alimentari e delle spezie e le loro proprietà:
Albicocca - 86% della virtù. Cura le funzioni ormonali. Legato alla forza del Sole, dà l'ottimismo.
Meglio non mangiare le albicocche con l'intestino debole. Si raccomanda per la vista scarsa, per la
stasi della bile nella cistifellea. Rafforza il sistema osseo, migliora l'udito e l'olfato.
Ananas - il più forte frutto che stimola il sistema nervoso. Se c'è la nevrite, allora l'ananas può
influenzare sia bene, che male, dipende da quanto sia compatibile a noi. Il ciuffo dell'ananas ha una
forza curativa notevole che favorisce la crescita del tessuto nervoso, migliora la lucidità mentale,
rafforza il tessuto osseo, migliora la vista, l'udito e i recettori gustativi.
Arancia - 60% della virtù, 40% della passione. La forza del Sole, la gioia, ma in quantità esagerata dà
l'acidità al carattere, l'irritazione. Non occorre mangiarla sempre, solo a volte. La buccia ha le
proprietà curative contro l'emicrania, basta legarla al polso e alla caviglia. Attiva il sistema vascolare,
elimina gli spasmi.
Cocomero - 70% della virtù. Aumenta la determinazione e dà gioia. Con il cocomero l'organismo
1
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
riceve molto prana, per ciò bisogna mangiarlo quando si sente deboli. Se siete freddolosi, se sentite le
articolazioni e la colonna vertebrale indolenziti, se avete i dolori nell'intestino, se il sonno è
superficiale, allora il cocomero e il melone non va mangiato.
Melograno - 75% della virtù. E' legato fortemente al Sole, per ciò aumenta l'ottimismo. Migliora la
produzione del sangue, attiva l'udito, la vista, toglie l'infiammazione allo stomaco, all'intestino, al
colon retto, aumenta la produzione dei globuli rossi.
Grano saraceno - 60% della virtù, 40% della passione. Non è il grano, per ciò si può mangiarlo sia la
mattina, che la sera. Il suo carattere è pacifico, capace di stabilizzare il funzionamento dei bronchi, dei
polmoni, della tiroide, della cute. Un po' aumenta l'attività dei reni e dei capillari.
Noce - 55% della virtù, molto utile. Si può mangiare la mattina e la sera, dà la forza, la serenità,
l'equilibrio, migliora le funzioni della mente. Agisce sull'emisfero destro, cura il fegato, i polmoni. Il
difetto - la secchezza.
Zenzero - 45% della virtù. E' una spezia molto utile, ma non è da mangiare d'inverno, solo chi ha
sempre caldo e ha molti liquidi nell'organismo può utilizzare lo zenzero anche d'inverno. Chi è
freddoloso può utilizzarlo solo d'estate. Dà la secchezza, la tensione, ma anche l'attività, la resistenza,
la serenità, l'energia, migliora l'immunità, cura le malattie della cute se la cute non è troppo secca.
D'estate migliora la digestione, invece d'inverno la peggiora. D'estate può curare la bronchite.
Zucca - la migliore verdura. Quando l'uomo è indebolito, non riesce a mangiare nulla, l'organismo è
parecchio infettato, allora si può mangiare l'avena, la zucca e i cetrioli. La zucca e i cetrioli vanno
stufati (quando, ad esempio, nell'organismo c'è lo stafilococco). Tale dieta può guarire. La zucca dà la
serenità e la resistenza. Manifesta la forza dell'onestà, guarisce bene il fegato (che soffre di falsità).
Cura anche lo stomaco, la pelle, la colonna vertebrale, il tessuto osseo, l'intestino.
Anacardi - 70% della virtù, scalda molto bene l'organismo, cura le articolazioni e la colonna
vertebrale (legando sulle caviglie e i polsi 1 granello di anacardio, portando per 3 giorni di fila).
Possiede la tranquillità, la bontà, la solidità. Il difetto - frena leggermente la psiche. Migliora la
circolazione sanguigna periferica, aumenta la forza del tessuto muscolare, compreso il cuore. Fa
l'effetto antiflogistico sulle articolazioni, sulla colonna vertebrale, attiva le funzioni della tiroide,
dell'ipofisi, dei surrenali. Per utilizzare gli anacardi come rimedio contro la pressione alta, le
disfunzioni ormonali bisogna testarlo prima annusando, se il sapore sembrerà tiepido, non vanno
utilizzati, bisogna che il sapore sia fresco.
Cocco - 60% della virtù, aumenta la forza della Luna, l'attività della mente, la capacità lavorativa.
Non si può consumarlo d'inverno in grandi quantità, dato che raffredda l'organismo. Dà all'organismo
la resistenza, la forza, l'energia. Rilassa il sistema muscolare, abbassa il tono delle articolazioni.
Attiva il sistema nervoso e in parallelo raffredda l'organismo. Può aumentare la pressione. Cura bene
la colonna vertebrale, le articolazioni e lo stomaco.
Cannella - tutti devono utilizzarla in cucina se non si ha la pressione alta. E' molto utile, poiché
rafforza il Marte, gli organi: stomaco, bronchi, fegato, organi riproduttivi, colonna vertebrale,
articolazioni. Si può aggiungere la cannella in piccole quantità in tutti i piatti, ha un sapore dolce. Non
va consumata la sera, dato che eccita molto e, quindi, sostituisce molto bene il caffè, ma non dà gli
stessi risultati, non causa i danni al sistema nervoso. E' un antidepressante. Migliora l'immunità e a
volte guarisce la malattie cutanee (psoriasi, ad esempio).
2
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
Farina di grano turco - mangiare solo di giorno, di sera non va assimilata e si trasforma nel grasso,
dato che la Luna gli dà molta forza. Farina di grano turco agisce molto bene sulla tiroide, sullo
stomaco (regola l'acidità), tranquillizza i bronchi, la trachea e fa molto bene al metabolismo, dato che
migliora le funzioni ormonali. E' raccomandata alle donne e ai bambini. Però bisogna sapere
cucinarla. Meglio cuocerla con la panna.
Uva spina - virtù totale. Dà gioia, attiva tutti gli organi dei sensi, i polmoni, l'uretere, cura molto bene
il sistema linfatico.
Limone - 45% della virtù. D'estate raffredda mescolato nell'acqua (un quarto del limone per un
bicchiere di acqua + un po' di sale). Sì può sfregare con questa miscela l'uomo se ha la febbre e la
febbre si abbassa. Non si deve mangiare il limone d'inverno se non c'è l'ipertensione. Limone aumenta
la circolazione sanguigna nel cervello. Cura la diuresi. Abbassa la temperatura corporea e toglie la
tensione al sistema nervoso. Ogni prodotto acido abbassa la temperatura del corpo.
Mandarino - 60% della virtù, 40% della passione. Mentre l'arancia agisce sull'emisfero destro, il
mandarino agisce sull'emisfero sinistro. E' considerato una frutta femminile, invece l'arancia è una
frutta maschile. Il mandarino dà la dolcezza, il fascino, migliora la circolazione sanguigna, rende
attivo l'intestino, cura bene i processi infiammatori degli occhi e delle orecchie (mettendo sui polsi e
sulle caviglie la buccia del mandarino).
Carota è un’eccezione, dato che cresce nella terra e dovrebbe appartenere al Guna dell’ignoranza,
invece ha 75% della virtù e 25% della passione. Dà l’ottimismo e la fermezza, cura il sangue e tutti gli
organi della linea centrale dell’organismo: lo stomaco, la trachea, i bronchi, il colon crasso, la colonna
vertebrale, l’uretra. Il consumo eccessivo procura l’eccitazione psichica.
Noce moscata attiva la circolazione sanguigna, migliora l’immunità, previene lo sviluppo dei tumori,
ha le proprietà antisclerotiche, cura le articolazioni, la colonna vertebrale, i reni. Quando ci sono le
crisi dovute all’uscita dei calcoli biliari si può applicare la noce moscata assieme allo sterco della
mucca, legandoli al polso sinistro e alla caviglia sinistra. Così si evita l’operazione e non sarà
necessario togliere la cistifellea. La noce moscata scioglie i calcoli, basta applicarla per circa due
mesi. Si può aggiungere anche Acorus calamus. La causa essenziale dei calcoli biliari (soprattutto
fosfatici) è la cena in base ai cereali. La noce moscata va aggiunta al latte prima di andare a dormire,
rilassa molto bene la psiche. E' un prodotto eccezionale, dato che conviene sia agli ipertesi, sia agli
ipotesi.
Segale - 50% della virtù, 45% della passione. Dà al carattere la serenità e la fermezza, ma nello stesso
tempo anche la durezza e l'aridità. E' uno dei rimedi migliori per rafforzare l'immunità. Cura la zona
lombare della colonna vertebrale, basta applicare le fasce con i chicchi del segale al polso e alla
caviglia, il dolore diminuisce quasi subito. La segale migliora il funzionamento del tessuto osseo,
toglie i processi infiammatori ai reni, sulla pelle, cura la polmonite (si tratta sempre dell'applicazione
esterna), il sistema linfatico, migliora il tessuto muscolare (quindi, conviene a chi lavora fisicamente),
ma non si può mangiare il segale la mattina, dato che si consuma l'energia psichica e aumenta la
debolezza. Nemmeno la sera va bene per mangiare il segale, dato che aumenta la tensione e squilibra
il sonno. Il tempo migliore per il consumo della segale è dalle 11 alle 13.
Pesca influenza l'emisfero sinistro, quindi conviene di più alle donne dandole il fascino, la felicità, la
gioia, dà la forza al tessuto osseo, normalizza il funzionamento dei reni, dei polmoni, migliora la
penetrativa dei vasi, perciò durante le malattie infiammatorie meglio non magiare la pesca.
3
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
Sorba selvatica è una delle migliori bacche, perché influenza praticamente tutti i processi della
creazione del sangue e l'immunità. D'inverno bastano anche solo 2-3 bacche per un bicchiere, tale
infuso aiuta a prevenire le malattie virali, dato che la sorba possiede una forza particolare contro i
virus. Inoltre previene lo sviluppo dell'epatite virale. Cura la membrana del cervello, i polmoni,
l'oncologia dello stomaco, attiva l'immunità della tiroide (si tratta sempre dell'applicazione esterna
delle bacche al polso e alle caviglie dopo essersi consultati con il medico ayurvedico qualificato).
Zucca è molto utile, cura il fegato. I semi di zucca hanno le proprietà antiparalitici contro i parassiti
(vermi), soprattutto i semi crudi. Fa bene mangiare per tre giorni i semi di zucca per liberarsi dagli
eventuali esseri viventi che possano appropriarsi del nostro corpo. La zucca trasmette l'umiltà, è per
questo che cura il fegato. Influenza soprattutto l'emisfero destro, dato che corrisponde alle funzioni
volitive. E' un prodotto un po' aggressivo, per ciò può provocare l'allergia (di rado). Tranquillizza il
sistema nervoso, quindi, si può mangiarlo nel pomeriggio.
La radice di assenzio è una medicina molto preziosa,cura praticamente tutti i tipi delle malattie
infiammatorie dell'intestino. E' un rimedio sicuro contro le micosi. La radice va portata sui polsi e
caviglie fino a una settimana, così si curano le micosi croniche di durata 20-30 anni. La guarigione è
possibile nel giro di 2-3 mesi.
Zucchina - 55% della virtù, è uno delle migliori verdure. Aumenta la serenità, la giocondità.
Stabilizza il sistema nervoso, rafforza i polmoni, toglie l'infiammazione nello stomaco, nella colonna
vertebrale.
Cetriolo è uno dei migliori antinfiammatori, soprattutto per i polmoni e i reni, per la corteccia
cerebrale. Per i reni o i polmoni indeboliti dall'infezione bisogna cuocere i cetrioli e mangiare come
una zuppa. Si può mangiare i cetrioli d'inverno e d'estate, vanno bene praticamente a tutti, basta
consumarli all'inizio del pasto, nell'insalata. In genere, l'insalata non va mangiata alla fine, altrimenti
l'intestino vi procura la perestroika, dopo l'accelerazione e poi si dovrà correre velocemente in un
posto interessante. Il cetriolo aiuta a curare la varicosi, rafforza bene i follicoli dei cappelli. Per
sconfiggere la seborrea bisogna spalmare il cetriolo sulla cute della testa.
Prezzemolo cura praticamente tutte le malattie del sistema riproduttivo della donna, come anche
l'iperico (erba San Giovanni). Aumentando il consumo del prezzemolo e dell''iperico si può curare le
infiammazioni femminili. L'organismo dell'uomo trae benefico dal prezzemolo rafforzando il sistema
osseo e immunitario. Il prezzemolo cura anche i polmoni e il duodeno (contemporaneamente si può
applicarlo esternamente).
Insalata simboleggia tranquillità e onestà. A volte è l'unico prodotto che si può mangiare avendo le
malattie del fegato. Bisogna cuocerla leggermente. Così si possono curare le malattie più gravi, ad
esempio con gli spinaci cotti. La foglia verde dell'insalata è capace di curare l'intestino, i polmoni, i
bronchi, la laringe, lo stomaco, il sistema vascolare. L'insalata verde è raccomandata per il consumo
frequente.
Mandorla aumenta l'attività del funzionamento ormonale, normalizza le funzioni del sistema
nervoso, della digestione. Cura la tiroide, agisce piuttosto sull'emisfero sinistro, per ciò conviene
piuttosto alle donne.
Nocciola è una frutta secca unica, dato che favorisce la crescita del tessuto osseo. Si può mettere la
nocciolina intera su un filo e legare a tutte le 4 estremità del bambino (polsi e caviglie). Così si
rafforzeranno e cresceranno di più la cartilagine e il tessuto della colonna vertebrale. E' molto utile
4
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
dare ai bambini le nocciole. La nocciola cura le articolazioni, i polmoni, il tessuto osseo, può togliere
l'infiammazione al cuore. Le sue qualità: la fermezza, la tranquillità, la determinazione, l'onestà, la
forza.
Avena è il prodotto più benefico dopo il latte. Dà all'organismo la forza. E' impossibile
sopravvalutare la sua utilità. Quando arriva qualche male, basta applicare i chicchi dell'avena ai polsi
e alle caviglie. Si normalizza subito la circolazione sanguigna; la pressione alta si abbassa, la
pressione bassa si alza; si normalizza la circolazione del sangue nei reni; si normalizza il
funzionamento dei muscoli del cuore; va via l'infiammazione nello stomaco, nell'intestino. L'avena è
uno dei migliori rimedi per la guarigione nei casi dell'ernia e dell'abbassamento di organi. Le persone
anziane possono utilizzare l'avena per la profilassi facendo le fascette mettendo un cucchiaino dei
chicchi di avena e applicando ai polsi e caviglie. L'avena cura la varicosi, per ciò alle donne dopo 45
anni è raccomandato portare addosso le fasce con avena per circa un mese, mettendo ogni 24 ore
l'avena nuova.
Orzo è il migliore dei cereali che aumentano le funzioni difensive dell'organismo, ma si può
mangiarlo solo di giorno molto cotto e aggiungendo l'asafetida o il coriandolo. Cura la colonna
vertebrale, le articolazioni, l'esofago, rafforza i polmoni, il sistema muscolare e il sistema linfatico. Sì
può fare anche l'applicazione esterna dell'orzo.
Semi di girasoli danno al carattere la serenità, la bontà, la dolcezza. Migliorano le funzioni del
sistema ormonale, cura la colonna vertebrale e la circolazione sanguigna cerebrale. I semi di girasole
e il cavolo sono due prodotti che stimolano maggiormente la produzione dell'acido cloridrico nello
stomaco. Il consumo frequente dei semi di girasoli procura i problemi del carattere psichico e fisico.
Pepe nero è un'ottima spezia. Mentre il pepe rosso è la pessima spezia. Pepe nero aggiunto al pasto
attiva l'immunità, cura le malattie cutanee, migliora la memoria, rafforza il sistema osseo, dà l'energia
e la capacità di lavorare a lungo e senza stancarsi. E' raccomandato consumarlo solo di giorno.
Pompelmo è un frutto unico in un certo senso, dato che uccide i vermi e i batteri. Dà all'organismo la
resistenza, aumenta l'immunità. Cura le malattie infiammatorie e virali, cura le articolazioni, la
colonna vertebrale e libera dai sali. Bisogna mangiarlo nella prima parte della giornata.
Fragola di bosco è essenzialmente nella virtù, parzialmente rajas (passione) e tamas (ignoranza), per
questo a volte procura l'allergia. L'effetto più forte che dà è sul fegato, sulla tiroide, attiva il sistema
nervoso. In genere purifica bene l'organismo dai sali, dalle scorie. La fragola non ha la stessa
efficacia, spesso provoca l'allergia (soprattutto da quei bambini che non si allattano).
Peperone è una verdura con tanta virtù, visto che cresce sopra la terra. E' un rimedio migliore per
curare il sistema linfatico. Cura anche l'intestino, in alcuni casi il fegato, i polmoni.
Melanzane hanno un poco di tamas (ignoranza), ma molta virtù per ciò convengono a coloro che
lavora nell'ambiente in cui spesso si bestemmia, tra la gente rabbiosa. Le melanzane danno la capacità
di resistere, danno l'immunità psichica, il cervello diventa più calmo e la persona riesce a reagire alle
situazioni negative con più equilibrio. Si può mangiarle anche di sera, se il fegato è sano. Melanzane
rallentano l'attività della tiroide, possono curare le infiammazioni degli organi genitali.
Ravanello fa bene per l'immunità, ma solo se si consumano due-tre ravanelli prima del pasto, non di
più. Non si può mangiare ravanello quando ci sono forti processi infiammatori in corso. Ravanello
può dare l'ipertensione all'apparato digerente, quindi va mangiato con cautela. Meglio del ravanello è
5
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
rapa, visto che non solo rafforza l'immunità, ma cura il tratto gastro-intestinale.
Rapa cinese verde è molto utile. Migliora l'immunità, la circolazione sanguignia, in qualche modo
cura il fegato, dà all'organismo la vitalità, l'onestà, agisce su tutti e due gli emisferi.
Rapa nera non è un cibo vero e proprio, è proprio una medicina. Si può mangiarla solo di giorno,
cotta. Possiede la forza più grande del nostro organismo. Mangiarla prima della notte significa
distruggere il ritmo del cuore e dare una botta al fegato. E' il mezzo più forte per aumentare
l'immunità, dato che distrugge i batteri (ad es. stafilococco). La polmonite con stafilococco va
sconfitta già con sola applicazione esterna di rapa nera, l'effetto sarà quasi subito eccezionale, più
forte rispetto al consumo interno.
Barbabietola rossa va cotta e dopo soffritta leggermente, allora sarà ancora più salutare. Dà all'uomo
la bontà, la costanza psichica, agisce sulle funzioni ormonali, migliora la circolazione sanguigna,
attiva il fegato, evacua la bile, rafforza il sistema nervoso. A proposito, la pellicina e il codino
abbassano gli zuccheri nel sangue, mentre la barbabietola stessa gli aumenta. Mangiando, invece,
tutto insieme la quantità degli zuccheri nel non cambia.
Cavolo ha le qualità di bontà e di serenità. Normalizza la digestione aumentando l'acido cloridrico
allo stomaco. Bisogna sempre aggiungere il cavolo alle minestre per migliorare la digestione.
D'inverno meglio stufare il cavolo invece di mangiarlo crudo, dato che crea l'ipertensione all'intestino,
crea l'aria. Cavolo cura l'emicrania. Basta mettere un foglio grosso di cavolo sulla testa.
Cavolfiore dà il calore all'organismo, va molto bene d'inverno. Cura le articolazioni, la colonna
vertebrale, tranquillizza il sistema nervoso.
Patate è una verdura che non va mangiata né mattina presto, né la sera tardi, perché rovina la salute.
Consumata a pranzo, invece, attiva il sistema nervoso e il sistema linfatico. Il suo difetto è che
peggiora l'immunità. La persona indebolita non dovrebbe mangiare le patate.
Pomodoro - 60% della passione, 25% della virtù, 15% dell'ignoranza. Anche questa verdura non va
mangiata né la mattina, né la sera, lo stesso si può dire del sugo di pomodoro. Pomodoro irrita
fortemente lo stomaco e può provocare la bruciori di stomaco, se la persona è vulnerabile a questo
problema. Meglio non abusare del pomodoro se il fegato non è a posto, dato che i pomodori
diminuiscono la forza del fegato.
I pomodori freschi sono meglio del sugo, ma i pomodori stufati d'inverno sono meglio dei pomodori
freschi. Se avete la passione per i pomodori, vuol dire che siete collocati nella passione, svolgete
molta attività eccessiva, quindi, avete alcune malattie infiammatorie.
Fagioli aumentano la forza del tessuto muscolare e dell'immunità. Fagioli vanno mangiati solo di
giorno, dopo essere stati nell'acqua per tutta la notte. Cura le articolazioni della colonna vertebrale, i
polmoni, il tessuto osseo. Ai fagioli conviene aggiungere il pepe nero, il coriandolo, la noce moscata,
dato che queste spezie favoriscono la digestione dei fagioli.
Miglio è un cibo facilmente digeribile, ma comunque meglio mangiarlo solo di giorno. Attiva il
sistema linfatico, la colonna vertebrale, l'intestino. A volte può provocare l'ipertensione della trachea,
dell'esofago, quindi la tosse. E' un ottimo prodotto per chi ha il lavoro sedentario, perché miglio
tonifica la psiche.
6
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
Asafetida è poco conosciuta, ma molto salutare. E' resina di un albero che ha il sapore dell'aglio e
della cipolla. La sua forza è così tanta che basta aggiungere solo un poco di asafetida al cibo. Le sue
caratteristiche: la bontà, la tenerezza. Cura sempre i processi infiammatorie degli organi genitali,
equilibra la circolazione sanguigna, cura lo stomaco, le gengive (basta succhiare l'asafetida nella
bocca). Cura la parodontosi, normalizza le funzioni del sistema linfatico. D'inverno scalda e in genere
migliora la digestione.
Garofano è indicata per la pressione alta. Si può aggiungerlo molto poco, salvo coloro che hanno
l'ipertensione. Nei casi di insonnia va aggiunto al latte caldo e bevuto la sera (19-20). E' caratterizzato
dalla capacità di addormentare il tessuto nervoso. Basta masticarlo un poco e si riesce a calmare il mal
del dente. Possiede le proprietà antinfiammatorie. Toglie gli spasmi nei casi dei calcoli che si
smuovono nei reni (la stessa proprietà ha anche il pepe), si tratta dell'applicazione esterna sui polsi e
caviglie.
Senape gialla è un miglior rimedio contro le malattie virali dell'apparato respiratorio. E' molto utile
aggiungerla al cibo durate i periodi di epidemie influenzali. Per l'applicazione esterna bisogna
prendere la senape, aggiungere lentamente la cannella fino a quando l'odore della miscela diventa
fresco. Un cucchiaino di questa miscela va avvolto in una fascia di cotone e applicata al polso destro e
alla caviglia destra.
Senape nera migliora la circolazione sanguigna cerebrale, normalizza le funzioni della tiroide,
tranquillizza l'attività dei surrenali, quindi cura l'ipertensione. D'inverno scalda l'organismo.
Coriandolo dà la protezione dalle aggressioni nelle circostanze dominate dall'ignoranza. Dopo la
radice dell'assenzio è il secondo rimedio più forte che possiede le proprietà antioncologiche. Questa
spezia aiuta a digerire il pane, assieme al coriandolo va aggiunto anche il timo.
Curcuma è una spezia molto buona, bisogna necessariamente averla in casa. E' l'unica spezia che
attiva il sangue e contemporaneamente lo purifica dallo stafilococco e streptococco. Attiva
l'immunità, cicatrizza le ferite, ristabilizza il sistema nervoso.
I semi di papavero neri sono raccomandati a chi dorme male, si può aggiungere i semi di papavero
nel latte serale caldo. Cura molto bene la pressione alta e l'ipertensione psichica.
Pepe profumato cura i vasi sanguigni, diminuisce l'attività nell'uretere, ma tonifica il condotto
cistico. Facendo la fascia con il pepe profumato intero si può far uscire i calcoli dai reni, ma non si
può farlo avendo i calcoli biliari nella cistifellea, altrimenti si provocano forti dolori. Abbassa la
pressione. Come noce moscata riesce a sciogliere i nodi aterosclerotici, ma non si può assolutamente
mangiare la carne facendo cura, dato che nel sangue si accumulerebbe il colesterolo e i nodi si
formerebbero lì dove il flusso del sangue sarà più forte: nei reni, nel cervello, nel cuore. Per guarire
l'aterosclerosi si deve smettere di mangiare la carne, il pesce e le uova.
Alloro è una spezia che cura tutti gli organi centrali, partendo dalla gola e finendo con gli organi
genitali, soprattutto la vescica orinaria. Influisce sui bronchi, sullo stomaco, sulla colonna vertebrale,
sull'esofago, aiuta a chi è incline alle malattie oncologiche.
Tabacco provoca le malattie oncologiche in tutti gli organi che si trovano sulla linea centrale del
corpo, compreso l'intestino.
Shambala è una spezia molto utile. E' una delle migliori spezie tra quelle che aumentano la
7
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
circolazione del sangue periferica, d'inverno dà il calore. Ma non conviene abusarne se si ha la
predisposizione alla pressione alta. Cura i vasi sanguigni, la colonna vertebrale.
Piselli è un composto di virtù, passione e ignoranza. Meglio mangiarli a pranzo cuocendo bene e
aggiungendo la curcuma, il coriandolo, il pepe nero o la noce moscata. Di tutte le varietà il pisello che
cresce in Russia è il pessimo, le varietà migliori crescono in India.
Soia è un prodotto buono, anche se ha una buona parte dell'ignoranza. E' utile quando si vuole
smettere di mangiare la carne, dato che assomiglia un po' il suo gusto. Bisogna cuore bene la soia e
aggiungere il burro purificato (ghi). Rafforza i vasi sanguigni nella colonna vertebrale, scalda
l'organismo. Meglio essere cauti se si ha l'ipertensione.
Le noci sono ottime e si può metterle nelle minestre, dato che sostituiscono il sapore dei funghi.
Timo è una spezia molto buona, cura tutti gli organi sulla linea centrale dell'organismo come cumino.
L'effetto migliore fa sulla mucosa del naso, cura le infiammazioni nel naso.
Aneto attiva la digestione, agisce sul duodeno, cura l'ulcera e gli organi genitali.
I prodotti conservati nei barattoli sono collocati nell'ignoranza, è ammesso mangiarli solo d'inverno,
di giorno.
I prodotti essiccati sono collocati nella virtù.
I prodotti surgelati sono collocati nella passione.
La buccia di banana del colore nero cura la tiroide (la sua ipertensione), il cuore. Si tratta
dell'applicazione esterna
Mirtillo rosso cura i reni, mortella di palude cura il fegato.
A chi ha dei problemi al fegato è raccomandato mangiare gli spinaci, la zucca, il finocchio, la
liquirizia, l'avena. Dopo l'infarto il prodotto migliore è l'avena.
Se frutta e verdura hanno i pesticidi il loro sapore sarà amaro.
L'aglio, la cipolla e i funghi sono i prodotti dell'ignoranza. Non sono considerati i prodotti alimentari
veri e propri. Sono la medicina. Nei nostri tempi li mangiano coloro che vuole potenziare le funzioni
sessuali, avendo l'attaccamento al sesso. L'aglio e la cipolla aumentano l'attività dei centri bassi e
rovinano il carattere, accentuano gli istinti animali nell'uomo. La cipolla fa diventare l'uomo sfacciato,
spudorato; l'aglio, invece, fa l'uomo rabbioso, altezzoso e arrogante. Nella medicina questi prodotti si
utilizzavano per migliorare le funzioni riproduttive, non per altro. La vita umana è predestinata per far
salire l'energia e non per farla scendere giù. ecco perché conviene rinunciare a questi prodotti.
I prodotti che hanno la Luna forte: la noce di cocco, il finocchio, il cardamomo, tutte le spezie dolci, il
latte, tutta la verdura succosa (fresca). I prodotti lunari hanno il colore chiaro e vengono digeriti con
l'energia ojas, quindi, la sera.
Il desiderio stesso di mangiare un determinato prodotto significa che abbiamo "speso" esattamente
quelle qualità del carattere che ha questo prodotto.
8
Dr. Torsunov in web: italiano - www.torsunov.it; russo - www.torsunov.ru; inglese - www.torsunov.com
Chi bestemmia di solito ha sempre voglia di carne.
La cioccolata è un prodotto d'ignoranza. Lo stesso riguarda il cacao e il caffè. Il caffè inganna quando
per 3-4 ore dà la stimolazione, ma subito dopo dà la brusca depressione. Proprio per questo si vuole
berlo ogni 4 ore e comunque costantemente. Dopo tale dipendenza iniziano a soffrire i vasi sanguigni
del cervello e del cuore. Il caffè fa nascere nell'uomo il disgusto verso la vita, l'arroganza, aumenta la
tensione interiore. Il cioccolato è meno pericoloso, ma in genere aumenta l'inclinazione alla
depressione e indebolisce un po' le funzioni profonde della mente. Il tè verde è meno pericoloso, ma
comunque ha le stesse caratteristiche in grosso modo. Meglio bere le tisane e gli infusi di erbe.
I funghi sono gli aggressori per la loro natura, sono furbacchioni, bugiardi, conformisti, parassiti che
imitano l'ambiente in cui stanno e nel quale parassitano. I funghi si può mangiare solo quando c'è
fame e non si ha nulla da mangiare. I funghi sono pericolosi sia nel senso psichico, sia fisico.
Rovinano tantissimo il sistema immunitario, dato che esso dipende dall'onestà della persona. Invece i
funghi sono falsi e furbi. Sono pericolosi perché distruggono la salute in modo invisibile.
La carne è un errore terribile della nostra civiltà. Per via della carne succedono mille guerre sulla
Terra. L'energia della violenza sta crescendo dall'anno all'anno. Fino a quando vengono uccisi gli
animali le guerre sono inevitabili, dato che la violenza e l'aggressività devono trovare la via d'uscita.
Solo l'uomo aggressivo ha l'inclinazione alla carne. E' una delle cause delle sofferenze dell'umanità.
Ad esempio, l'asma va via da sé quando si smette di mangiare la carne. La carne, il pesce e le uova
sono la causa dell'aterosclerosi. L'aterosclerosi non viene mai per causa di altri tipi di oli, compreso il
burro. E' dovuto al fatto che non è la malattia del corpo, non è la malattia dell'eccesso dei grassi, ma la
malattia della mente accompagnata del dissesto nel metabolismo, il ché vuol dire che la mente ha
smesso di controllare l'organismo. Dopo i 45 anni l'organismo inizia a distruggersi se per tutti gli anni
precedenti si mangiava la carne.
Tutte le bevande alcoliche sono collocate nell'ignoranza, diminuiscono le capacità mentali e
intellettuali. Possono persino non distruggere subito il corpo, mala forza dell'intelligenza diminuisce.
Le donne diventano leggere, poco ubbidienti, mentre gli uomini diventano irresponsabili.
Le uova sono il risultato dell'aborto della gallina. In genere, tutto ciò che esce dai centri bassi è
contaminato. Consumare ciò che esce dai centri bassi contamina l'intelligenza e causa l'aterosclerosi.
L'energia peggiore dell'animale, tutta la sporcizia sottile si trova nella coda e negli zoccoli. Chi
mangia le uova non può diventare felice, dato che la sua intelligenza si contamina, si sporca.
Le persone collocate in virtù preferiscono prevalentemente il latte, il grano, la frutta.
9
Fly UP