...

Leggete l`oh di Pio - Polo SBN Biblioteca Universitaria di Pisa

by user

on
Category: Documents
11

views

Report

Comments

Transcript

Leggete l`oh di Pio - Polo SBN Biblioteca Universitaria di Pisa
Il Ponte di Pisa
GIORNALE POLITICO AMMINISTRATIVO DI PISA E PROVINCIA
A BBONAMENTI : per 1.111 iill110 L.15, per un semestre L. IO.
Abbonamento di sostegno L. 25
Per abbonarsi basta mandare una cartolina vaglia all'Amministrazione del Ponte di I isa..
Uffici di Redazione e Amministrazione: Piazza del Montino.
Pareszzc» Cent. Ø.
asosit
C. t 5. c»Ipz-a. 1
Ogni preoccupazione, ogni pensiero sono rivolti a Nobile ed alla sua « Italia».
Di ritorno dal polo, quando la via pareva una marcia di trionfo, non si è avuta di Lui più notizia.
Il silenzio riempie tutti i cuori di ambascia. Ma l'intrepido navigatore dell' aria non tarderà. a riapparire ed
a consolare la nostra aspettazione. Ne siamo sicuri. E
con noi è caldo di fiducia il mondo intero che in una
gara meravigliosa di solidarietà e di ammirazione ha già
iniziato le più celeri investigazioni.Deve essere frugato in
ogni senso il percorso che dovevasi eseguire : la più bella gente animosa è alla prova. Pare che tutti i popoli
civili siano ora a preparare il passo al ritorno dell' a Italia a per la scienza, per l' audacia, per la fede.
Ma intanto oggi non abbiamo il coraggio di parlare
di altro. La Camera i discorsi, le feste, i convegni, sono
in ultima linea. Oggi non si ha tempo per altro. Non
ai pensa che a Nobile ed al suo prodigioso strumento.
Ritornerà, certamente. Questo è l' augurio che balza da
tutte le anime ansiose. Aspettiamo.
Basta colle feste
Regime Fascista ha scritto molto opportunamente.
« Il Gran Consiglio stabili, un giorno, che
il Fascismo dovesse celebrare solennemente
queste date : 23 marzo fondazione dei Fasci,
21 Aprile Festa del lavoro, 28 ottobre anniversario della Rivoluzione, 4 novembre festa della Vittoria.
Noi pure riconosciamo che qualche cerimonia di più può essere tollerata, ma non
possono essere più sopportate le cerimonie
domenicali a base dei soliti sfilamenti di saluti alla romana e di discorsi. Se ci sono •delle grandi linee da tracciare al popolo, questo
compito deve spettare esclusivamente al
Duce ed al Segretario del Partito. Gli altri
gerarchi, sottosegerarchi ed aspiranti gerarchi, dovrebbero « piantarla e una volta
per sempre.
Il popolo vuol lavorare in silenzio : preferisce specie, in questo periodo, una giornata
di sole ad un discorso ; i nostri rurali amano di più trovarsi in mezzo ai campi di frumento e fra i bachi da seta, che sulle piazze d' Italia, dove non e' è più nulla da imparare,
dato che sono le stesse cose che si ripetono
con asfissiante monotonia ».
id Mostra della RPC1aM2 italiana a Yiareggio
Con decreto del Capo del Governo la Sezione di Viareggio della Lega Navale Italiana e l' Ente Comunale pro Viareggio sono
stati autorizzati a promuovere la prima Mostra della reclame
Lo stand che dovrà raccogliere i prodot•
ti reclamistici è sorto di fianco alla famosa
passeggiata del Molo,e la Esposizione si inaugurerà nella seconda quindicina di Giugno
per rimanere aperta fino a tutto Agosto.
La lotta contro il cancro
Il prof. dott. cav. A. Masotti, direttore
dell' Istituto Bolognese per la indagine e la
cura del cancro , ha chiesto al Ministero un
contributo per intensificare l' opera di lotta contro il cancro ; ed intanto ha raccolto
adesioni ed incoraggiamenti da ogni parte
d' Italia.
Un primo fascicolo a stampa ha segnato
, le prime mille lettere di Medici che plaudono alla lotta che ora è stata riconosciuta
dalla legge una necessità urgente ed inderogabile per impellenti ragioni di tutela sanitaria.
Da Pisa han mandato la loro adesione
al prof.dott. Masoni: i professori Bueri e Marchionneachi, i dottori Giulio Lepri, Tito Lucchesini e Gualberto Iacopini ; e dalla provincia i dottori Ranieri Valleggi (Molina di Quosa) Gaetano Pacini (Perignano) Carlo Romiti (Collesalvetti), Giuseppe Del Corso (La
Rotta), Benincasa (Casciana Alta) Dionisio
Calcinai (Navacchio), Ugo Luciani (Montescudaio) Enrico Casoli (Cevoli) ed il farmacista Italo Macchia (S. Anna).
allIMEN0aMisy
Leggete l'oh di Pio,
agliwirti~
ANNO XXXVI
Si pubblica ogni settimana
NUM. 23
Sabato-Domenica 2-3 Giugno 1928 (Anno VI)
PUBBLICITÀ: Le inserzioni — e si intende che la tariffa se
gnata, fino ad oggi era soltanto convenzionale come si usa in
tutti i giornali —è ora tisaata indiatintamente per tutti. parche
sono aboliti trattamenti di favore. in L.3 alla linea in prima
pagina, in L. 2 in conda. in L. 1,50 in terza L. I in
quarta. A cui si aggiungerà la tassa governativa.
La Battaglia del Grano
L' ANDAMENTO
DELLA CULTURA GRANARIA.
3o1 cessare delle piogge primaverili, protrattesi fino a pochi giorni fa in misura cosi
abbondante da tenere gli animi sospesi per
l' esito della campagna granaria, è ritornata
fra gli agricoltori la piena fiducia nel successo.
Sebbene alcune coltivazioni di Gentile
rosso e di altre varietà di grani, non allettabili, abbiano ceduto sotto il peso ed i colpi
della pioggia, e quindi si debba lamentare
qualche allettamento, tuttavia la grande
maggioranza dei nostri seminati ha resistito e resiste mostrandosi promettente.
Notevoli le culture con varietà di grano
N. 3 e N. 8 Avanzi inallettabili ; le civitelle
e la famiglia 96 Todaro. Anche le varietà precoci dello Strampelli (Ardito e Mentana) si
comportano bene e se non fossero danneggiatissime dai passeri incontrerebbero quel
favore che meritano presso i nostri agricoltori che le coltivano.
In molte zone della Val d' Era si notano
vari campi di grano invasi in misura eccezionale da rosolacci (papaver rhea) che stanno ad indicare come al tempo della esecuzione dei lavori culturali non vi sia stata da
parte del contadino l' accortezza necessa-
ria, per lavorare il terreno quand' era in tempera.
E' opportuno ricordare che lavorare e
calpestare il terreno bagnato rappresenta un
grave errore. Un tale errore che è causa del
fenomeno ben noto dell'arrabbiaticcio, o calda fredda dal quale derivano queste invasioni di cattive erbe e la diminuzione sensibile
dei prodotti, può e deve essere corretto indirettamente col mezzo semplice e convenientissimo dell' arricchimento del terreno
di materia organica (humus) ottenuto colla
diffusione della coltura di prati artificiali
di leguminose e coli' interramento di abbondanti quantità di letame di stalla ben
preparato e ben conservato.
Dalle numerose visite che noi andiamo
facendo in campagna alle coltivazioni di
grano abbiamo rilevato come vi siano ancora non pochi agricoltori che obbedendo al
capriccio ed alla cocciutaggine dei loro contadini si ostinano ancora a seminare il grano
a pa,glio e non a macchina.
Sono evidenti le conseguenze dannose
che da questo sistema antiquato di semina
derivano, poichè le erbe infestanti, col prolungarsi delle pioggia primaverili, non sempre sono state tempestivamente estirpate.
-
La
C. di A.
CURTIITHE E MONT
I pisani hanno più di ogni altra gente di
Toscana il culto di questa memoria gloriosa perchè al 1848 eroico apparecchiarono
fra i primi ed i più fervidi le radiose giornate, tutte radiose anche se come quella di
Curtatone e Montanara segnò una sconfitta.
Giuseppe Montanelli che promuove in
Pisa le dottrine Giobertiane, Silvestro Centofanti che trasforma la cattedra in una tribuna di guerra, Matilde Calandrini che istituisce gli Asili d' infanzia, il primo Congresso nella nostra città degli scienziati italiani
che impaurisce l' Austria, il Conte Alamanno degli Agostini e l' avv. Angelo Angiolini
che caldeggiano la «Giovane Italia»; la scolaresca che si lega alla Carboneria riformata
duecentoquarantasei fra professori e cittadini — il fiore degli studii e del sangue —
che indirizzano al Principe una protesta per
non accogliere fra le loro mura le sorelle del
Sacro Cuore di Gesù importazione di gesuiti;
le stampe segrete che qui vedevano la luce,
le esaltazioni a Pio IX ed il Mortorio per i
fratelli Bandiera che rinfocolavano gli ardori
guerreschi, la sottoscrizione che era promossa dal clero pisano per armare la guardia civica, la stampa dell' a Italia » a cui dà valore Montanelli con i suoi valorosi collaboratori, ed un altro Mortorio che si celebra in
onore dei lombardi trucidati dagli austriaci, i festeggiamenti per la pubblicazione dello
Statuto Toscano, gli scolari the sono addestrati
alle armi ,furono come i preparativi della riscossa. Con questi fuochi divampò l' incendio.
Tutti i cuori si fusero in un cuore solo. Viva
l' Italia fu il grido di tutti ed il Battaglione universitario si incamminò cantando verso i piani lombardi.Cesare Studiati comandava
il battaglione dei volontari pisani, Ottaviano
Mossotti quello degli scolari.
L' ordine del giorno del Maggiore Studiati prima della partenza da Reggio è un
alto appello.
« Il momento attuale è solenne ; quelli
che partiranno domani colla colonna comandata dal Colonnello De Laugier contraggono ora l' impegno di rimanere sotto le
bandiere fino al termine della campagna.
Ognuno, adunque, interroghi seriamente sè
stesso e colla mano sul cuore decida se può
accettare questo patto con tutte le sue conseguenze ».
Parole dure che davano la sensazione della responsabilità del momento.
Son passati ottant' anni dal Maggio 1848
ed i ricordi sono cosi freschi sempre che sembrano di ieri.
Leopoldo Pila aveva lasciato in un cassetto all'Università il suo testamento di amore.
A Curtatone, mentre disegnava colla punta
della spada una scaglia gli fracassò l' antibraccio destro e gli lacerò il basso ventre.
Mori desolato di non aver dato di più alla Patria !
Michele Coppino scriveva nel Numero
Unico che ad iniziativa del « Ponte di Pisa
fu pubblicato nel Maggio 1899 queste incisive parole : a Nati nella servitù, attinsero dalla vita, dalla storia dalla scienza alti disdegni, libertà di pensiero, dignità di affetto,
fede nella, patria redenzione; e onore dei coetanei, esempio ai futuri fecondarono coi magnanimi sacrifizi i nuovi germogli della grandezza italiana ».
Ne siamo ancora superbi : la dotta coorte ed i volontarii di Pisa furono esempio di
valore, ma tutta la Toscana rifulse nella gloriosa giornata:
Praeclara o studls atque armis Tuscia salve :
Ex te libertas Italiae exoritur !
Ecco il distico eloquente di Stefano Grosso.
Pisa vi aveva mandato la sua gioventù
più bella : tre fratelli Simonelli, un Conte Agostini, il Frizzi, il dott. Martini, il nobile
Parra, il Montanelli, il Ruschi, il dott. Baririgazzi, Leopoldo Tanfani-Centofanti, l'avv.
Moschini, Beppe Travaglini proibito dal «eazot,to» e la Università nella sua più eletta rappresentanza : Mossotti e Studiati, Felici,
Ferrucci, due Pacinotti, Matteucci, Pila ed
altri.
Quest' anno alla commemorazione — ed
era l' ottantesimo anniversario che si commemorava — presiedette degnamente la
Coorte Universitaria che ha preso nome dal
combattimento glorioso, la e Coorte Universitaria Curtatone o Montanara».
Anche oggi i giovani studenti sono addestrati alle armi e ad. ogni libero esercizio, come avanti il 1848 li addestrò il tenente di artiglieria Conte Ferdinando Agostini Della
Seta.
Ho riletto l' altro giorno alla principesca
villa di Corliano del Conte Alessandro Agostini, figlio del Conte Alfredo che fu nepote
del Tenente, fra tanti altri ricordi e scrittipreziosi la lettera colla quale il Provveditore
della Università Boninsegni ringraziava il
tenente Conte Ferdinando.
Meriterei la taccia di sconoscente e di
ingrato se a nome dell' intiero Battaglione
Universitario non le facessi i più sinceri ringraziamenti per gli eminenti servigi che volontariamente assumendo il carico d' Istruttore militare, con somma abilità e lodev oliasimo zelo Ella ha reso a questo corpo.
Se il Battaglione Universitario è in iziato nel maneggio delle armi tanto bene,
quanto nelle circostanze attuali poteva desiderarsi, a Lei se ne deve tutto il merito e
tutta la lode ; ed affaticando per l' istruzione del Battaglione Universitario, Ella ha
ben meritato anche della cosa pubblica, perchè ammaestrando questi giovani che qui si
raccolgono da molti paesi, ha gettato i fondamenti dell' istruzione militare in tutta Toscana. Per lo che doppia è la lode che Ella
ha meritata e immenso il servigio di cui tutti dobbiamo saperle grato ».
E le lodi non erano esagerate. Il Conte
Ferdinando Agostini fu un bravo istruttore.
Era uscito colla sua medaglia di distinzione dall' Accademia militare di Torino e poteva vantarsi di accurati studi e di matura
esperienza.
Nel raro volume, pubblicato a cura del*
Comune di Pisa nel 1898, e cioè nel cinquantesimo anniversario della battaglia si legge questo curioso rispetto delle donne Senesi. Lo ripubblico per associare alla gloria
di Pisa anche Siena come le altre nobili città Firenze, Livorno e Lucca.
E lo mio amore che tornò da Siena
Portommi il brigidin di due colori,
Il candido è /a fè che c' 'incatena
Il rosso è l' allegria dei nostri cuori
Ci metterò una foglia di verbena,
Oh' io stessa alinientai con freschi umori,.
E gli diró che il verde, il rosso e ' t bianco
Gli stano bene colla spada al fianco
E gli dir 6 che 'l bianco, il verde e 'l rosso
Vuoi dir che l'Italia il duro giogo ha scosso:
E gli dirà che rosso, il bianco e il verde
Gli è un tento che si giuoca e non si perde.
Questa grazia femminile ebbe in altri
rispetti il suo modello particolare. Tutte le
donne di Toscana fecero i loro rispetti...
guerreschi amorosi.
All' addio mia bella addio
/' armata se ne a ;
se non partissi anch' io
sarebbe una viltà !
rispondevano ai giovanotti amati le fanciulle
• con tutti i versi più dolci che a loro il cuore
dettava, animatori. Son motivi nitidi, snelli, vivaci, battaglieri che eccitano fremiti e
brividi !
La sconfitta fu gloriosa anche per questo: non ha torto Carlo Alberto potè dire; «Se i
toscani mi resistono due ore, siamo al posto ».
Resistettero, e venne a Goito l' incontro ed il
nemico fu vinto.
Senza Curtatone e Montanara non si sarebbe avuta la vittoria di Goito...
Le donne lombardo — ecco la poesia della guerra e del dolore — consolarono con affettuose parole le donne toscane e della con.
tesia, vollero quelle di Pisa dare un onesto ricambio, e lo rivolsero nell' angoscia, fiere di
si amichevole italiana solidarietà.
Le pisane ringraziavano le sorelle di Lombardia delle lacrime sparse pensando alla
mestizia di queste case vedove e solitarie e
delle lodi prodigate al valore ed alla santa
memoria dei prodi caduti. a Possa la morte
di essi dare principio alla vita della nazione!»
Beati i forti che per lei non temono di morire e sanno vincere per lei ! ».
Anche questa ultima guerra ebbe la poesia ed i « rispetti » della virtù femminile.
I morti di Curtatone e Montanara si rallegrano nel constatare che il loro sacrifizia
non fu vano se l' Italia è ora finalmente ricostituita e rinnovata sotto una guida di
ferro.
A Francesco Crispi, assertore fra i primi
della indipendenza patria, domandai un
pensiero per il mio a Numero Unico » .
Me lo mandò tutto scritto di suo pugno per
il tramite dell' allora deputato al Parlamento On. Orsini-Baroni.
Crispi disse conciso e forte : a In cinque
giorni Milano con un moto fulmineo scacci&
:
V
IAREGGIO
LA STAZIONE CLIMATICA PIÙ RADIOSA DEL MONDO
Alberghi sontuosi - Pensioni convenientissime
Strade asfaltate e cilindrate - Acque di prima potabilità - Tutti i servizi di igiene
Teatri Saloni di concerti - Cinematografi Ga rages
Maliardo soggiorno di autunno e di inverno
Viareggio Regina d'incanti e di salute
MARIO RAllI
Prof. E. E3ATINI
Gineeologo
PESA - Via Lavagna n. 9
Telefono 5-41
Rit, Terme Pisane
Bagni S. Giuliano
Temperatura costante da 370 a 410
Stanno aperte tutto l'anno
Prof. Gino Del Guasta
già assistente nella Clinica Medica e già loassistente in quella Pediatrica
Direttore e fumatore della Rivista « L'attività Medica Italiana »
VISI7'E TUTTI I GIORNI
alle ore 10 alle 12 e. d lle 14 alle 16
La Domenica soltanto dalle 10 alle 12
PISA Via Guqfielmo Oberdan N. 14 (qià Borgo Larqo
-
IN PUNTA DI PENNA
Ippolito Taine e Venezia.
Nelle sue « Lettere d' Italia » il Taine ha
alcune pagine consacrate a Venezia.
Vanta il caffè che si serve al e Florian »,
secondo lui, il migliore d' Europa. Egli parla
delle donne dalle spalle coperte da uno scialle di seta a lunghe frangie, calzate di piccoli
sandali che circolano sotto le « Procuratie »
e che depongono sulle tavole dei caffè dei
piccoli mazzi di garofani e di violette. Il grave
Ippolito Taine inebbriato di colore e di luce,
i nervi tonificati dal calle, sorbito voluttuosamente a piccoli sorsi, guarda passare le
bionde e le brune veneziane. Le sue impressioni sono esatte ed egli dà perfettamente
tutti i profili di Venezia. Le trifore, che coronano il Palazzo Ducale, la chiesa della Salute, San Giorgio Maggiore, i fregi di San Moisè, i merletti della Ca d' Oro, i campanili, i
palazzi, le chiese, fino gli alberi dei rari giardini si disegnano, sotto la sua penna, con
precisione di contorni, in una fantasmagoria di luce e di colori. Tutto è bello qui ! —
esclama Taine. — A Venezia la fierezza si
allea alla voluttà, l' eroismo allo spirito, la
grandezza al fascino. E come non ricordarsi
di tante storie di battaglie, dipinte sui suoi
muri, di tanti eroi glorificati sulle sue tombe? Venezia ebbe Goldoni e l' avventuroso,
Casanova. Nel soffio leggero, che increspa
l' acqua del canale si sente ancora passare la
musica lontana dei suoi carnevali e dei sospiri soffocati che sembrano uscire dalla gondola, che dondola sotto l' arco di un ponte.
Venezia è una coppa, una coppa miracolosa di marmo ,di onice, di porfido, di oro ;
una coppa tagliata nelle pietre più rare, cesellata nei metalli più preziosi, riempita di
un filtro magico, che non 8i esaurisce mai ».
A.*
Le donne secondo Karr.
Alfonso Karr, dopo aver detto che la
*
—
—
l' Austria potente. La penisola ne fu tutta
commossa, e da un capo ali altro si levò una
crociata contro lo straniero. La dotta Pisa
fu tra le prime a rispondere, e la sua Università mandò sui campi lombardi quanto avea
di più eletto. Professori e scolari presero le
armi ed, esempio raro, la scienza diede alla
causa nazionale il più prezioso tributo. La
legione toscana mantenne gli onori della giornata. La scienza era unita al valore, il
patriottismo alla dottrina, e cotesti singolari soldati non fsi dolevano della morte ma
di non aver dato alla patria quanto essa aspettava dai suoi figli ».
E Crispi concludeva, ed io l' ho già pubblicato tante volte questo suo pensiero che
è sempre fresco ed opportuno :
«Confrontando le due epoche — il 29 Maggio 1848 ed il 29 Maggio 1899 — giudicando gli uomini di allora e quelli di oggi, quante delusioni, quanti disinganni !
L' Italia è costituita, ma l' anima sua
è assopita, l' energia spenta : manca 1' Uomo che la rilevi e la riconduca sulla via di
quelle audaci virtù che provano la grandezza
delle nazioni. Vedremo sorgere quest' Uomo ? Lo spero ».
Il grande italiano può ora dormire tranquillo il suo sonno di pace. L' Uomo acclamato dal suo spirito profetico, è venuto.
Lo dissi già. Si chiama : Benito Mussolini.
Il Duce mandò subito al professore anche per la moglie di lui le più vive felicitazioni e gli scriveva, compiacendosi: « La sua
- famiglia è un esempio. Cosi si formano le
masse degli italiani di domani ».
donna nel paradiso terrestre ha sbocconcellato il frutto dell'albero della scienza dieci
minuti prima dell' uomo e ha mantenuto poi
sempre questi dieci minuti di vantaggio » dà
in questa originalissima osservazione : « Le
donne scusate, perdonate, riabilitate, hanno
sempre per me, un odore di benzina e di
guanti lavati » ; e soggiunge « L' amicizia
di due donne è soltanto una congiura contro una terza },.
La Commedia.
Tutti fischiano ad una commedia pessima:
solo due individui si affannano ad applaudire a tutto andare.
— Scusino, sono degli amici dell' autore
loro — domanda uno ?
— Oh no, ma è che siccome non sappiamo fischiare, applaudiamo quelli che fischiano.
A.
Il poeta divorato.
Giunge notizia al Circolo che in una spedizione africana il poeta X è stato divorato
dai cannibali...
Un amico ne compendia l' elogio funebre
cosi :
— Credo che sia la prima volta che quel
poeta sia stato.... gustato.
Il defunto marito.
• — Ci sono dei giorni in cui mi fai seriamente rimpiangere il mio defunto marito !
— Ma non t'impedisco mica d' andarlo a
raggiungere...
kk.
Vanità.
en bellimbusto, dopo essersi contemplato per un pezzo allo specchio fa questa esclamazione:
— Dio mio ! Vorrei essere quella donna
che diverrà mia moglie !
k
La voce della figlia.
— Lei che se ne intende mi dica... Le pare
che la voce di mia figlia sia adatta pel teatro di prosa o pel teatro lirico?
— E' eccellente per il cinematografo signora.
MARTELLETTO
TESTE e TASTI
« Terme e Riviere » alla Fiera di Milano.
La bella Rivista di Cencio Lischi, 11 Giornale della scienza e dell' industria idrologica, ha reso omaggio all' Italia termo-climatica e balneare con un Numero straordinario in cui si esalta il valore della Mostra dei
Comuni di cura alla Fiera di Milano.
Il numero cui porta i ritratti dell' On.
Prof. Maraviglia Presidente della Conf. Naz.
Fase. degli Enti Autarchici del Grand'Ufficiale
A. M. Rebucei presidente del Consorzio Naz.
Fascista delle Stazioni di Cura, soggiorno e
Turismo e del Segretario Generale Ivo Ma guarii.
Poi, dopo un vibrante articolo di Darioski, è segnato l' elenco ufficiale dei Comuni di cura partecipanti alla Fiera, e pagina per pagina sono incastonate terse fotoincisioni dei più graziosi aspetti delle maggiori Stazioni, come Montecatini, Salsomaggiore, Viareggio, la Val d' Aosta, Chianciano, Marina di Massa, Castrocaro, Rapallo,
Castellammare di Stabia, il Biellese, Agnano
di Napoli, Bagni di Bormio, Bagni- di Ca-'
sciana, Castroreale, Bagni di S. Giuliano.
Ogni luogo ha la sua breve descrizione, le
sue notizie scientifiche e turistiche.
L' omaggio del Lischi non poteva essere più ragguardevole e più appropriato: è
una nitida rassegna, nitida di tipi e di senti, delle stazioni più inciporta,nti, una illustrazione eloquente di bellezze preziose, di
nidi di serenità, di asili di salute.
La magnifica illmtrazione stampata in
carta di lusso e con una suggestiva copardna del Pittore Alh3rti è u3eita dallo Stabilimento Sua:. Nistri, l' antica tipografia Pisana oggi be,a quotata p3r le sue edizioni
) a 113
scientifiche, e lett sr.trim
.
euzione.
Anche coi P italia, maliarda nelle sue
più varie ricchezze, ripresenta ad una EspoRili011e del lavoro in una pubblicazione di
pregio l'invidiato patrimonio termale.
La bella famiglia.
I Prof. G. B Picozzi insegnante nella
Facoltà di Filosofia e Lettere dell' Ateneo
di Pisa, alcuni giorni or sono annunziava al
Capo del Governo la nascita del suo dodicesitno figlio. Vivi ne ha soltanto dieci. E sono
già un numero discreto.
Italia che lavora.
Ecco la rassegna organica e si potrebbe
dire enciclopedica di tutte le forze laboriose del nuovissimo Rinascimento che la sorte
e gli eventi hanno donato a questa itala gente dalle molte vite.
La Casa editrice Selecta di Roma ha
riunito la bellezza del programma in una edizione, ricca, sontuosa, di una finezza artistica che innamora per le nitide pagine, per
le copertine colorate che distinguono la materia.
Di cinque parti deve comporsi la Rassegna : la prima comprenderà il lavoro dei Ricostruttori, il lavoro di coloro che presiedono alle sorti della Rinascita della nazione, il lavoro degli artefici intenti a ridare alla Patria il suo volto divino. Poi, il Lavoro intellettuale ed il Lavoro industriale
formeranno le due parti centrali della Rivista. La quarta sarà dedicata al commercio,
alla economia ed alla finanza; e la quinta ed
ultima riguarderà la scienza e la conoscenza
del lavoro.
La re.clàme artistica rappresenta una novità di illustrazioni.
E' stato fondatore della Rassegna ed ora
la dirige Vincenzo Bonafede : un nome che
vuol dire bontà, ardore, energia, fiducia.
Gli inamido col cuore un rallegramento ed
un plauso.
.4 4.
Un grande amico dei Balilla.
Il Comm. Luigi Guidotti, fascista premuroso e saggio fra tanti, per dimostrare il
suo sincero interessamento alla organizzazione e preparazione della gioventù fascista,
l' unica che abbia diritto oggi a proclamarsi degna della patria, colla offerta munifica di lire diecimila si è iscritto socio benemerito dell' Opera Nazionale Balilla.
I ragazzi d' Italia e di Pisa batton forte
le mani.
skk.
Padre Beccar() ed il Tempio monumentale del « Corpus Domini » a Milano.
Padre Gerardo Beccarci che visse beneficando in luce di sapienza, in foco di amore,
in trasporto di sacerdotale pietà, levò a Milano il Tempio monumentale del « Corpus
Domini ». La morte gli impedí di compierlo.
Ma già ogni cosa è magnifica : l' arte insigne degli affreschi del Cisterna, l' altar maggiore monumentale con il Sacro Ciborio preziosissimo di gemme, gli altari della Madonna del Carmine, di San Giuseppe e di Santa
Teresa del Bambino Gesù veri gioielli fermati a crescere bellezza alle imponenti navate dove ogni bellezza è racchiusa.
Non manca che la facciata. A questa esecuzione debbono concorrere tutti gli italiani, anche con cinque lire sole, ma concorrere. Questo tempio è un monumento che interessa tutta quanta l' Italia.
Chi vuol mandare, indirizzi la sua offerta
al Padre Atanasio Galletti a Milano (Tempio
del Corpus Domini),
-
4. 4.
Francesco Rismondo Socio perpetuo
della e Dante Alighieri ».
La Sezione pisana del e Nastro Azzurro »
ha inscritto ai 24 di Maggio Socio perpetuo del Comitato della « Dante Alighieri »
Francesco Rismondo, il Martire Dalmata,
I' eroico volontario di Spalato, che ferito ai
21 Luglio 1915 e riconosciuto fu ucciso e
bruciato dalla immonda soldataglia austriaca.
Egli riconsacrò nobilmente con il suo
martirio la italianità della Dalmazia.
.4*
I versi.
Sono di un bravo operaio, un alunno del-
la Scuola Commerciale, di Umberto Bonechi,
e si intitolano : Visione Dalmata.
Non sembrano fantasimi vaganti
:
quelle veliere su i' Adriaco mare t
c' è una tristezza nel loro lieve andare
una tristezza d' anime sognanti.
Nel inisterioso e lento albor lunare
l' urlo del vento è un coro alto di pianti
fremono le oinSee lievi, le ombre erranti
M3sto è nel eiel, di stelle un tremolare.
Chi siete o bianchi spiriti, dolenti
clis ni:ste ns. /a .n.9.26 laminosa
e i eJstri pianti regalate a' venti,
,
A. oriente si colora il ciel di rosa
spariscon gli astri, e tra gli scogli ardenti
appare Lissa eterna dolorosa.
In cucina.
Pancotto.
Era opinione. popolare che
il pancotto facesse diventar belli. E' certo
però che, essendo di assai facile digestio—
ne, è un alimento ottimo anche per i bimbi e le persone adulte. Un buon pancotto
si ottiene facendo bollire dell' acqua e po-
nendovi del pane raffermo tagliato a dadi è
un pochino di sale. A metà cottura si aggiunge una cucchiaiata d' olio di oliva, un pezzetto di burro 3d un pochino di Liebig.Si versa adagio nella zuppiera in cui si sarà sbattuto un tuorlo d' uovo con del formaggio
grattugiato, rimestando continuamente perchè l' uovo non si rapprenda.
Buona usanza.
Il Sig. Armando Del Buono ha elargito
L. 25 all' Ospizio di Mendicità in memoria
di Natale Del Buono nel ventesimo della
morte.
— Il personale dell' Ufficio postale di Pisa nel trigesimo della morte L. 50 all' Asilo
Principe Amedeo in memoria della compianta Signora Maria Gazzaniga moglie dell' Ispettore provinciale delle Poste.
*A
I giuochi del C. E. P. N.
A ntipodo
Lo puoi trovare a tavola
ma non nel tuo giardino
questo buon frutto esotico
di gusto sopraffino.
Soluzione del giuoco precedente
RAGAllETTE (RATTE-GAllE)
•2471a Sapienza
Studenti di chimica in gita. — I nostri
studenti di Chimica, guidati dall' illustre
Prof. Gr. Uff. Raffaello Nasini Direttore degli Istituti di Chimica Gmerale e Farmacologia, han visitato le Esposizioni di Milano e
di Torino soffermandosi specialmente M padiglioni di Chimica, allo Stabilimento Erba
e ad. altri Stabilimenti industriali dei dintorni.
A Milano il Politecnico offri un verrnouth
ai gitanti salutati con belle parole dal prof.
Levi che inneggiò al suo insigne Maestro
prof. Nasini. Il Maestro rispose con un discorso di scienza e. di amore che sollevò grandi applausi.
Concorsi a posti.— E' aperto il concorso per esame al posto di aiuto nell' Istituto
di Anatomia Patologica, al posto di aiuto
nell' Istituto di Patologia generale, al posto
di aiuto nell' Istituto di Igiene ed al posto
di aiuto nell' Istituto di Clinica Ostetrico-ginecologica.
E' pure aperto il concorso al posto di aiuto miei!' Istituto di Chimica.
Le domande debbono essere indirizzate
al Rettore in carta da L. 2 entro il 17 Giugno.
Lo stipendio per tutti i posti di aiuto è di
L. 9500 annue.
La Birra De GiaComi
La stagione invita ora alla gustazione
della birra, ma soltanto della buona birra.
Per non sbagliare, si berrà la birra De
Giacomi, di Livorno, che è la migliore fra
quante siano state distribuite sul mercato.
Da noi, in Pisa ed in tutta la Provincia
la Birra De Giacomi ha una riputazione superiore. Non si beve che birra livornese, birra De Giacomi perchè è la più limpida e la
più gustosa.
L' aroma di questa birra è delicato ; il
gusto piacevole ed il bel colore ambrato danno cosi alla bevanda il pregio più fine.
La Birra De Giacomi è quella che si beve
a preferenza, in abbondanza.
Unico Pulpito
(TU E L' ALTRO) di A. Siniscalchi
Lavoro di piccola mole ma di grandi ed elevati principii e suggerimenti è «UNICO PULPITO»
(t% e l' altro) di A. Siniscalchi, grande mutilato di guerra. L' autore stesso in una lettera premessa alla sua già molto lodata opera, ci fa sapere con serena e schietta semplicità che da tempo « quasi cieco e tutt' altro
che ricco va assottigliando i suoi bisogni per
far posto a quelli di una propaganda necessariamente contenuta nei limiti più modesti ».
E questa propaganda ispirata a nobilissimi concetti è volta a ottenere un alto fine
sociale educativo. Egli premette alcune pagine di profonda esegesi etico-politica che
forse non riescono molto chiare a lettori di
mediocre cultura (e ciò nuoce veramente
in un lavoro che mira a rendere popolare una
bella iniziativa) e pur tuttavia dimostrano
nell' autore un buon fondamento di studi
storici.e filosofici. Ma dove apparisce più chiaro e più universalmente apprezzabile il concetto dell' autore è nella seconda parte del
volume, cominciando di là dove egli esamina, da par suo, il periodo bellico e postbellico dell' ultima campagna dell' indipendenza nazionale per venir poi a chiarire più
particolarmente il suo intento.
Il quale è in vero spirato a larghe serene
concezioni della vita in genere e particolar-
•
mente delle reali condizioni dell' educazione
del popolo Italiano.
Al qual proposito ricordando un voto espresso già dal Dazeglio e dal Giust i si vagheggia l' istituzione d' un Ministero della
educazione pubblica. Questo voto, o meglio
questo concetto, si concilia opportunamente
con la proposta caldeggiata dal Siniscalchi, dei Comitati di Educazione sociale, che,
pur attraverso e ad onta di non dissimulate difficoltà pratiche materiali e morali, dovrebbero sorgere almeno nelle più progredite
città della nostra Italia all' effetto di realizzare quel nuovo « equilibrio sociale » giustamente vagheggiato dall' autore
La geniale iniziativa ha già trovato sostenitori ed encomiatori insigni quali un
Paolo Boselli ed altre autorevolissime persone e istituzioni, ma è da augurare al genialissimo e benemerito Siniscalchi che la
sua propaganda trovi anche il consenso del-.
la pluralità e quindi sollecita e efficace con-.
creta effettuazione per il bene del popolo italiano, già ricco di tanti pregi.
A. DELLA PURA
SE E (111' PER Li PROUVR
A SAN MINIATO nella luce mistica di un
faro è stato consacrato il sacrificio dei suoi
cinquecento caduti.
Sul prato della Rocca Mons. Rosati Vicario capitolare diè la benedizione alla targa
ed alla torre che reca il faro votivo. Sul piazzale del Duomo fu letto un bel discorso da
Mons. Vicario ; quindi pronunziarono caldi
discorsi il prof. Sabatino Novi presidente
del Comitato, l' On. Buffarini e P oratore
ufficiale On. avv. Ferdinando Pierazzi.
A CaLef in un' aula delle Scuole Comunali il cav. dott. Tommaso Cepparello ufficiale sanitario ha tenuto una importante
conferenza sulla « Igiene scolastica» alla presenza degli insegnanti e degli alunni.
A PomaitaNcE è stato impiantato nei
Sindacati l' Ufficio di assistenza gratuita
per tutti gli organizzati del Comune.
Teatri e Spettacoli
Il Piccolo Marat al Politeama. — L'O-
pera di Mascagni andò in isceua Giovedí
sera.
La concerta e dirige un maestro valoroso : il Cav. uff. Pietro Fabbroni, e ne sono esecutori artisti di primo grido : Comm. Luciano Donaggio (/' Orco) ; sig.na Augusta
Oltrabella (Mariella) ; Comm. Giuseppe Tomcani (i/ piccolo Marat); Sig.ra Rina Parrini
(la mamma) ; sig. Stefano Smeraldi (il soldato) ; sig. Pietro Arturo Brilli (la spia)
Sig. Leopoldo Cherubini (il ladro) Sig. Giulio Becucci (la tigre) ; il Cav. Carlo Del Corso, nostro concittadino (il carpentiere); il
Sig. Guido Guidi (i/ capo dei Matrats) ; il
Renato Donzelli (il portatore di ordini).
Sabato 2 Giugno ha luogo alle ore 21 la
seconda rappresentazione.
Domenica, pomeriggio, ore 16, terza rappresentazione.
Cinematografi. — Fanno tutti spettacolo.
Giuoco del Pallone.— Sferisterio di Porta a Lucca.
;
R
La vittoria degli italiani nel calcio.— Gli
italiani hanno iniziato con una vittoria sui
francesi (4 a 3) il torneo olimpionico di calcio ad Amsterdam.
Il II Convegno Escursionistico.— Il Sotto-Segretario per le comunicazioni S. E.
On. Martelli ha mandato alla « Unione Sportiva, Savoia » organizzatrice del II Convegno
escursionistico un artistico astuccio con un
porta-sigarette ed un porta-cerini in argento.
Il saggio ginnico-atletico delle Giovani
Italiane.—All'Arena Garibaldi, fra 1' entusiasmo del pubblico si sono ripetuti gli esereizi atletici eseguiti nel recente concorso
di Roma.
Le Giovani Italiane di Pisa e Pontedera
riscossero vivissimi applausi.
piè del Ponte
La Colonia attendata a Marina di Pisa. —
L' Opera della Protezione della Giovane vuo-
le aprire anche in quest' anno la Colonia attendata a Marina di Pisa a beneficio delle
operaie bisognose di cura e promuoverà la
festa delle rose ed una lotteria per la quale
S. A. R. il Duca di Genova ha mandato un
bellissimo lampadario elettrico. Si aspettano
tanti doni.
Federazione nazionale fascista Alberghi
e Turismo. — Nel convegno costitutivo della
Federazione nazionale Alberghi e Turismo
sono state distribuite le cariche.
E' stato nominato presidente l' On. Ferruccio Lantini e del Consiglio Federale (pri-
ma categoria) è stato chiamato a far parte
il nostro albergatore Gr. Uff. Pietro Feroci.
Un Ispettore delle Ferrovie. — Da Torino
è venuto fra noi ad assumere la direzione
di questo importante e vasto reparto ferroviario in sostituzione dell' Ispettore Sig.
Cav. Vettori in pensione da alcuni mesi il
cav. avv. Angelo Senesi Ispettore principale delle Ferrovie.
Prof. Leopoldo Pila Socio della «Dante Alighieri». — La Presidenza del Comitato
pisano della a Dante Alighieri » ha comunicato al Rettore Magnifico della R. Università la iscrizione in memoriarn et honorem
nel libro d' oro della Dante del nome del prof.
Leopoldo Pilla caduto a Curtatone nel 29
Maggio 1848.
La seconda Fiera del Libro. — Si tenne
Domenica mattina sotto Borgo e si•inaugurò alle ore 10 con il suono della banda dell' Orfanotrofio maschile e con un breve discorso del Rettore prof. Armando Carlini.
Venti operaie che si ritirano dal lavoro. Nel pomeriggio di Sabato 26 Maggio nella
sede del Sindacato Tessili si svolse una significativa cerimonia con il saluto di congedo
a venti operaie della Fabbrica Pontecorvo
che si ritiravano dal lavoro per i limiti di età.
Alla cerimonia intervenne anche il Segretario generale dei Sindacati David Fossa
che rivolse alle camerate parole di affetto e
di simpatia.
Ancora la processione. — E' stata rimandata a Domenica 10 Giugno la processione che il tempo imporli il giorno 20 Maggio.
Si dice che vi prenderanno parte i Vescovi delle vicine Diocesi, le Compagnie religiose, e gli Ordini monastici e molte musiche.
Si dice che non si attacheranno ai muri
le striscie dai vari colori e con i vari inneggiamenti.
La Ditta Cavallini e Flurio a Tripoli. —
Alla Esposizione di Tripoli, la Ditta pisana
Cavallini e Flurio ha conseguito la medaglia d' oro colle sue bellissime macchine per
la lavorazione del legno, del marmo e del
ferro.
Ce ne rallegriamo vivamente.
Un canonico della Primaziale. —Il Sacerdote prof. Don Ezio Barbieri, ex-cappellano militare decorato di alcune medaglie, ed
insegnante nel Seminario-Collegio di S. Caterina è stato nominato da S. E. il Cardinale Maffi Canonico della Primaziale.
La nomina ha fatto onore agli studi, al
patriottismo ed alla squisitezza dei sentimenti religiosi.
Non deturpiamo più le Chiese. — Certamente non facciamo una bella figura con i
forestieri i quali vedono le facciate delle nostre Chiese, come se fossero uffici di indicazioni, deturpate da una incessante affissione di manifesti di tutti i colori e di tutti i
sapori.
Anche i manifesti sacri vi sono appiccicati ed è ciò doppia vergogna.
Per la lotta contro il cancro.—I1 Consiglio direttivo della Sezione pisana della
« Lega italiana per la lotta contro il cancro »
ci comunica i seguenti oblatori : Cassa di Risparmi L. 1000 ; Comm. Giuseppe Pardo
Roques L. 500
Il Comm. Perdo- Roques è il primo cittadino che si è segnato socio fondatore e che ha
cosi offerto il nobilissimo esempio.
I fornai stiano attenti.— La Federazione Provinciale Fascista ha invitato i fornai
— quelli sordi — ad. attenersi scrupolosamente alle ultime disposizioni che riguardano P abburattamento delle farine per la confezione del pane, e li ha diffidati di non acquistare farine se non regolamentari dagli
scrupolosi mugnai.
Chi manca, sarà denunziato. E senza pietà.
Il Comandante dei Carabinieri.—I1 Tenente Colonnello Comm. Giuseppe Piesche,
reduce dal Comando dei Carabinieri in Tripolitania dove molto si distinse, è stato mandato a comandare la Divisione dei RR. Carabinieri di Pisa.
Gli porgiamo saluti ed auguri.
Una Federazione di Opere Pie. —Con decreto Prefettizio è stata costituita la Federazione delle Opere Pie Pia Casa di Misericordia ed Opere Pie Riunite, Pia Eredità
Fancelli, R. Opera di Bagni San Giuliano ed
Ospizio Marino.
Con questo provvedimento le Opere Pie
che hanno la loro sede negli uffici della Pia
Casa di Misericordia potranno valersi di
molte economie ed avvantaggiare cosi il loro
movimento di beneficenza.
il
flbattaccino
Birra Livorno
DE GIACOMI
La deliziosa, senza concorrenza
Deposito principale per Piaa: Via Rigattieri N.
Cronachetta agraria
I nostri agricoltori in Romagna.— Lunodi 11 Giugno alle 8.55 partiranno per una
escursione in Romagna i cinque giovani contadini che maggiormente si sono distinti nei
corsi indetti anche in quest' anno dal Comitato provinciale per l' istruzione professionale e che hanno in premio la gita.
Sono ammessi alla escursione anche gli
agricoltori, agenti e coloni, che vorranno
prendervi parte e che per ciò invieranno alla
Cattedra ambulante di Agricoltura la do-.
manda e la somma di L. 300, anticipo approssimativo delle spese di ferrovia, auto
mobili, vitto ed alloggio.
GIUDICI GIUDIZI E GIUDICATI
Il processo clamoroso. —Si tratta della
uccisione del meccanico Orlando Senesi di
Pontedera invitato presso il Camposanto del
paese, di sera fatta, ad un abboccamento a-
moroso ; ed invece fu per lui convegno di
morte. Fu ucciso e poi buttato in un pozzo
vicino.
Il delitto che fece rabbrividire tutta Potitedera non nasconde più l' intricato tessuto
di lordure e di insidie. I colpevoli sono aul
banco della Corte di Assise a rispondere di
omicidio premeditato o di correità.
Sono : Dina Pardini, Giuseppina Iacopini, Vasco Bracaloni, Giulio Guerrini, Secondo Batini, Bernardo e Gaetano Bernardini.
La Corte è presieduta dal Comm. avv.
Terra-Abrami ; funziona da Procuratore
Generale il Comm. avv. Bonanno ; i tavoli
della difesa e della parte civile raccolgono un
collegio numeroso e valoroso. Sono della P.
C. I' On. Buffarini e l' avv. Bellincioni ; e della Difesa Gino Gettai, Morendo, Mario
Gattai, Lecci, Ramalli, Marchetti, Ricci,
Curradi, prof. Pozzoliui, Volta e Picchiotti.
ENRICO MAllARINI Direttore responsabile
Arti Grafiche Stufe- Nietri - Liachi — Piga
MOSTRA permanente
-÷
dei MOBILI a 2 -
,
CASCINA
30 Ditte espositrici
Mobili di ogni stile e di ogni prezzo
Servizio gratuito di autobus dalla stazione ferroviaria alla Mostrai
Società Toscana Industria legnami
PISA — Via G. Bovio 3 - Tel. 467
STABILIMENTO PER LA PRODUZIONE DI:
Mobilio d' ogni genere, comune e artistico - arredamenti
completi per negozi, bars, ecc. - Infissi d'ogni tipo - Sedie.
Lo stabilimento, su commissione e disegni, costruisce qualsiasi lavoro in
legno. - Vaste sale di esposizione e vendita a disposizione dei clienti tutti
i giorni dalle ore 8 alle 13 e dalle 14 alle 17 esclusi i giorni festivi.
Montaggio gratuito a domicilio. - Prodotti garantiti.
FRIGORIFERA TENDI-FASCETTI C.'
SOCIETa. IN ACCOMANDITA SEMPLICE
Glyenti Cav. Enrico Tendi
:
PISA
-
e Comm. Giuseppe Faseetti
Via Volturno, 42 - P1SA
TELEFONO INT. 3.43:13 — TELEGRAMMI: Ftirllic.irlfaires. Yiss+et.
La più grandiosa e accreditata Fabbrea di Ghiaccio di Pisa e Provincia, dotata di
macchinario modernissimo della Fonderia de Pignone
proGHIACCIO ARTIFICIALE CRISTALLINO in barre da 25 Kg. ciascuna
dotto con acqua purissima dell'Acquedotto di Filettole ed in casi di necessità coll'acqua
ugualmente purissima di sorgente artesiana perenne sgorgante da 147 metri di profondità.
PRODUZIONE ESUBERANTE per tutta Pisa e paesi circonvicini. — Grandi
depositi di scorta.
—
CELLE FRIGORIFERE per conservazione di generi alimentari.
Per la sua potenzialità, per la perfezione dei suoi servizi tecnici, per particolari accordi con la importantissima Fabbrica di Ghiaccio e Magazzini Frigoriferi della vicina
Livorno, che possiede i più grandi depositi da ghiaccio della Toscana, la Frigorifera
Tendi Pascetti e C. dà le più ampie garanzie alla sua clientela.
-
PREZZI DA NON TEMERE CONCOR,RENZA
435 VV.t.kkk..k.4..t...,4_.+..4.A.A.+A*Ak.._.tie.k.+.V I
-
».
*
ETTORE LANDUCCI & C 7,
).
.
Mediceo PISA
PISA Lung'Arno
a.
N.?
-
-
>
remiata Fabbrica di Mattonelh in Cemento a:,
*✓.«P>
semplici e ad
in
Marmette in mosaico alla veneziana. - Mat- ?"'
*lai
7a.
>
intarsio
.,k tonelle in terra cotta greificata - Tubi di 2,
•g grés - Cementi - Rivestimenti ceramici. 24»
'0'.' Eaposiziene intern azionale d' l
'tZ»
gieue -Geneval914 Te.
-
>
ilConcessionari per lo rendilo :
4i Piastrelle Riehard-Ginori
di Milano *
?e,
*
?*?1-3r43. V V"V"VVVVVVVVVVVVVV VVvV V dr4t4
-
-
-
1:̀, ENOLITO MALCHIA
*
,..t
ana Kola e noce Vomica
** MOLTO APPREZZATO DAI ME-
.4,DICI perchè è veramente EFFICACE e GUSTOSO
*
Ridona l'appetito - Fa digerir bene
Vince l'esaurimento
• eI
ac
*VVVV I'VVVVVVVV0•44(44VV4: V4VY
•
-
LUIGI
FORNAINI
PISA
Strada Vittorio Emanuele 47
Macchine da cucire • Biciclette Accessori
Impermeabili - Londen - Pellicceria
-
Officina per costruzioni e riparazioni : Vione del Carmine
Macchine da scrivere OLIVETTI
REMANO SALVESTRON1 • Pisa
GIOIELLIERE E OREFICE
Via Vittorio Emanuele. n. 4
Oggetti di novità - Articoli per regali e per nozze
OROLOGI delle migliori fabb. estere (Omega ecc.)
Società Anonima Materiali Refrattari
Pompino Lapucci
Viale delle Cascine in Pisa
Grandi onorificenze
alle più importanti Esposizioni
G. ALLEGRINI
Ottica
Fotografia
-
Articoli da regali
PISA -SottoBorgo - PISA
„..
,
,~.."fo7i
DOCCE e BAGNI
DI PRIMO ORDINE
IMViale I3onaini, 33 PISA 33, Viale Bonaini ti!
STABILIMENTO
-
-
Bagni freddi, caldi, semplici e medicati Idroterapia — massaggio
~ant ~t% rieiti,''Milirs.~«1
.
a
,
IP"
Noleggio Automobili
Garage Serri
BANCA COMMERCIALE ITALIANA
Flat „
66
Società Anonima - Sede
FILIALI ALL'ESTERO
COSTANTI
NOPOL i
Situazione dei Conti al 29 Febbraio 1928
GAETA YO GUELFI
ATTIVO
Osarla e Fondi a diepoeizione
l
574. 897. 108. 45
4. 681. 966.10
141 685 561,75
•
•
503. 201. 823. 80
•
425. 990. 455, 55
445.872 650,,
3. 473. 075. 35
a 2. 577.395. 521. 25
•
457. 857. 496, 95
•
160. 173. (159, 25
•
67. 172. 493, 50
Partecipazioni Bancarie e diverse
Anticipazioni sopra valori
Corrispondenti - Saldi Debitori •
Debitori per accettazioni•
•
Debitori diversi.
.
.
Beni stabili.
.
Mobilio od impianti diversi .
Debitori per Avalli .
c> •E>
FORNITORE DELLA REAL CASA
garanzia operazioni
Iltolia
servizio
Per i The per le Soirées preferite sempre il
dimenoa
PASSIVO
Capitale Sociale .
.
.
Riserve ..
Dividendi in corso ed arretrati .
Depositi a risparmio ed in ('mito
Corrente.....
Corrispondenti - Saldi Creditori
Cedenti effetti per l'incasso
Creditori diversi .
.
.
Accettazioni commerciali
Assegni in circolazione:
Ordinaci .
. L. 82.827. 587, 75
Circolari
> 140.004. 387, 25
L.
Portaf. e Buoni Tesoro " Littorio,.
Effetti all'incasso
Riporti ..
.
.
.
Valori di proprietà .
..
NAVACCHIO 'presso PISA)
•
1,-
585. 690. 808, 60
•
512. 199. 215, >
7. 495. 185. > 4. 367.927,-
.
custodia
Creditori per Avalli .
Depositanti
MDMI
E3iscotto G L'ed'
ZABAIONE e EJA EJA
Specialità WAFER
!
!
MONTE
DEI
ESERCIZIOSituazione al
Ce risalenti: Protl. FEDELIA). Genova) - FEDELI C. (Pisa) - FR.UGON1 Padova -GNUDI (Bologna)
LI VI.ERATO (Genova,)51ARAGLIANO (Genova) - MICFIELAllI (Pisa) - MICHEL' (Torino) MODOOREM. (Bologna QIJEIROLO (Pieni - TEDESCEII (Genova) - VIOLA (Bologna.
GRANDE ALBERGO TERME
Grande Parco lungo l'Aree - 60 camere - Salone da ballo - Posta e Telegrafo nell'Albergo - Comunicazione diretta colle Terme
NUOVA DIREZIONE - TRATTAMENTO OTTIMO - PENSIONE da L. 30.
SERVIZIO AUTOMOBILISTICO DELLE TERME:
3 corse giornaliere da PISA (Stazione centrale) a ULIVETO (Terme)
ULIVETO (PL.)
FARMACIA DEI R.R. SPEDAI DI S. CHIARA
29 Febbrai;1928
110.028.411,53
43.629.814,61
220.174.881,17
34.232.685,61
82.133.493,30
19.122.723,52
197.596.073.31
102.209.4.93,59
66.732.484,93
.
Valori in deposito ...
Assortimento completo di Prodotti Farmaceutici ed Antisettici
Elargizioni anticipate
Servizio fatto esclusivamente da Professionisti, anche d rante
le ore della notte, con massima precisione e ra-idità
Dina..
:pese
505.490,00
315.552.764,05
5.794.82'2.16
23.886.016.61
150.197.998,93
113.160.941.06
121.948.665.59
118.848.971,04
1.00
14.810.163,38
62.856.245,46
437.934,50
PRODOTTI SPECIALIZZATI -- ARTICOLI PER TOILETTE
PROFUMERIA - OGGETTI DI GOMMA
Importazione dix etta dalle principali Case Produttrici
.> 1.429.941.484,04
io
2.081.420,10
.757,74
1
conoa16.889.488.51
.
Valori in deposito
Depositari di titoli
Spese dell'esercizio in corso
.
.
5.342.688,83
a
643 904,10
• 6.177.762,31
a 1.612 577.81
• 1.086.839,48
2.547 750,50
• 4.002.569,50
•
252.794,16
a
Tohde All'attivo L. 93.000.489,31
L. 13.507.074,11
19.385.000,00
564.140.50
Avv. M. Nut
IL PREAIDE3TE -
-
Anno ilíTI
'IENA
eprrappoasri m
ti i
Risparmi .
.. L.
vincolati .
.
Conti
uonti correnti .
4,35.484 625,a1
299.938.130,77
380.776.995.24
Totale Depositi e risparmi L.. 1.116.244.741,95
A ssegni circolari
Cartelle fondiarie in circolazione.
Corrispondenti Saldi creditori .
Esattorie e Ricevitorie- Saldi creditori
Cassa di Previd. per gl'impiegati.
Debiti diversi
.
.
Accettazioni.. .
i28.694.689,51
> 151.769.000,00
> 378.268.287,82
>
51.666.782,09
a
4.914.971,03
i64.453.711,19
>
437.934,50
Totale del Passivo L. 1.796.477.118.09
P21 TRIMONIO
Riserva ordinaria..
Fondo oscillazione valori
Fondo pei dite eventuali
L44.439.649,24
853.124,94
239.853,09
•
•
Totale del Passivo e del Patrimonio L. 1.842.009.745,3
Depositanti di
valori...> 1.429.941.084,04
L. 3.271.950.829,40
Utili dell'es. prec. - da erogare
..a4.610.599,93
Utili lordi della gestione in corso.a17.212.380,41
Totale generale L. 3.293.773 809,7
-
PISA
G.
Carte da parati - Ammobiliamenti completi di Fek
1928
.
>ffl
*IArticoli andanti e di lusso.
iF“Idlì",t3à ì 3ii.*i.i.ì.*-ìiiì-34.iì.ìì i>Y***leaìe
,
e
,
,
Acqua di Agnano
-
-
Pisa
GASSOSA NATURALE - ALCALINA
L. 76.589.738,44
a 4.319.168,80
Conti correnti (liberi).
a 3.056.750,80
Corrispondenti - saldi passivi
Ricevitoria Prpvinciale e servizi diversi
a 690.272,14
.
•
225.695,99
Totale del passivo L. 84.881.626,17
PATRIMONIO
FERROSO - LinyteA - DIURETICA
Proprietà dott. Oscar TobIer
Ispettore Igienista Prof. G. GASPERIN1
La più gradevole e la più pura fra le acque
da tavola. Senza rivali per combattere le malattie dello stomaco, della milza, del fegato, la
diatesi urica, ed i catarri veacicalí.
L' AGNANO è l'unica sorgente allacciata
alla doccia viva secondo i pie moderni sistemi
dell'ingegneria sanitaria, e perciò la sola garantita da ogni impurità.
Rifiutare i recipienti che non portano la capsula di stagnola con testa bianca, la marca e le
etichette della Ditta.
sfo
L. 5.162.184,43
Massa di rispetto
•
Riserve speciali.
2.717.990,19
5uPEP )rxP
BANFI
92 761.800,79
Depositanti di valori.
9
fot
a*
411 ogni genere e stile. - Reparto di M OBIL1 per nik
Se
amino bilianienti a nolo.
L. 13.507.074,11
a 19.385.000,00
a 802.829,02
Titoli in deposito presso
Rendite e Profitti dell'Esercizio
.
L. 126.456.703,92
Prot. Giovanili D'Achiardi
IL RAGIONIERE
-
F. Scarlatti
e vincolati coli' interesse dal 3, al 5 per cento nominativi circolari
Conti Correnti con asaegni coli' interesse del 3.50 - Mutui - Sconto di Cambiali - Incasso di effetti - Prestiti a
favore degli Agricoltori - Servizio di cassa ad Associazioni e ad Enti Morali - Depositi in custodia aperti o chiusi - Locazione di Cassette di sicurezza - Emissione di Assegni dell' Istituto di Credito delle Casse di Risparmio Italiane pagabili a vista su tutte le piazze presso le Casse As-
sociate
1
W GRANDI MAGAllINI m
a Mobili - Letti in ferro - Tappeti - Stolte - gE0
OPERAZIONI E SERVIZI DELLA CASSA : Depositi al portatore
coli' interesse del 2. 75
28. 075. &'-(2, 60
20. 615. 608.-
-
PASSI-V- 0
L. 126 456.703,92
IL DIRETTORE -
>
•
Ditta EMILIO GARLI
ANNO
, Risparmi
Debiti diversi
.
41+
Situazione dei Conti al 30 Aprile
2.476.440,00
115 060.119 70
•
PISA Borgo Largo 24-26
ali
Ricevitoriale Cassa Provinciale - Servizi di Cassa: Comune di Pisa, Camera di Commercio, Ufficio dei Fiumi e Fossi, Scuola Industriale,
Comizio Agrario - Unione Agraria Cooperativa (Pontedera)
Buoni del Tesoro
Titoli di Stato e Fondiari
Titoli
Diversi.
Portafoglio ordinario e ipotecario
Effetti all' incasso ..
Conti correnti garantiti
Prestito su pegno di oggetti
Corrispondenti - saldi attivi
Crediti diversi .
Beni immobili .
Mobili e stampe.
Ricevitoria Provinciale e servizi diversi .
512. 199. 245, 7. 495. 185, 4. 367. 035. 927, -
>
* fent /CIE/Eitt/v iCklEllEt*IE/EICIEIFIE*1E1EIF fuer**
2e.
*
e
4'
si
'od
Succursali: N. I - Lung'Arno Galileo N.10 (presso il Comizio Agrario) - N, 2 - Piazza Guerrazzi N. 3 (telefono 6-90)
Filiali : Lari - Pontedera - Cascine di Buti - Marina di Pisa Ve,cchiano
Depositi
a
- Libretti di deposito vincolati al 3,25, 3.50 3,75 e 4 o/0.- Buoni fruttiferi a scadenza tiesa dal 3,25 al",
4 0 /0. - Conti correnti a vista al 3 0/ 0 - Impieghi: Mutui ipotecari e fondiari a privati o a Enti Mutui
- Conti Correnti garantiti da ipoteche, da titoli e da cambiari. - Acquieto di titoli e tipo rti. - Sconti
cambiari. - Prestiti su pegno. - Diverse: Effetti all'incasso - Assegni circolari. - Depositi per euetodia
e amministrati
Sede: Piazza Dante (già dei Ricci) telefono 1-69
L. 1.039.137,97
• 19.252.723,57
• 18. ..:63.786,50
i 1.500.000,00
i 30.401.514,58
222. 831. 975, 585. 690. 808, 60
Il Provveditore ,A. BRUCHI - Il Presidente: Avv. EZIO MARTIRI - Ragioniere Capo: A. SERA FIN)
Operazioni. - Depositi: Libretti di risparmio ordinai°, a p)ocolo risparmio e speciali al :3, 3,2 3,50 e 4,250/0
CE1E di Risparmio di Risa
T'FIVC
•
•
>
Totale generale L. 3.293.773.809,74
Forgiare rcedleinal e presidi :Iiiruirsci a Ospedali d riserva, Onere Pie, Sabilialetti Governativi • lireieipie
Cassa ....
Mutui a Enti Morali .
Iipotecari a privati .
457. 857. 196, 95
L. 3.275.001.165,39
proo, Sei. Monto Pio .i
• tasse della gestione
▪
PASSIVITÀ
Cassa e Disponibilità a vieta .. L.
Buoni del Tesoro.>
Titoli 1 Altri Titoli di Stato e Carìtelle fondiarie.
I Diversi .
Riporti attivi....
.
Partecip. ad Enti di Cred. e di Prev.
Corrispondenti - Saldi debitori .
>
Esattorie e Ricev. Saldi debitori i
Anticipazioni e Conti corr. su titolii
Prestiti su pegno di oggetti .
Portafoglio ...
..
>
Sofferenze Cambiali scadute.
Portaf. di terzi per l'incasso .
.
Crediti I Mutui a Cartelle fond.
ipotecari I Mutui a contanti e C/C
Crediti i Mut. e C/C Enti mor. a
chirografari Conti corr. cambiari
a
Mobilio e impianti diversi .
Beni stabili per uso degli Uffici e diversi .
Crediti divorai . . • .
Debitori per accettazioni.
Totale dell'Attivo L 1.685.060.081,35
Via Solferino e Piazza del Duomo ; con ingresso dalla Via Solferino
a1. 034. 129. 403. 55
• 6. 490. 562. 780. 15
•
. 258. 719. 517, 45
a
191. 338. 292. 15
.
ATTIVITÀ
bete, Jrteriosclerosi.
495. 456.40
L. 15.512. 107 207,55
ANNO 302.°
(120x•canrliraoirEt. Cti
Per informazioni e prenotazioni scrivere o telegrafare: Direzione Team. •
« Decreto N. 0 5595 della R. Prefettura di Genova >.
a custodia
700. 000. 000, 520. 000. (X10. -
a
a garanzia operazioni .
a cauzione servizio.
L. 15.512.107.207,55
Bagni caldi e tiepidi carbomoi enormente radioattivi. - Cura della celebre Acqua acidulo-alcalino-litiniea di Uliveto.- Afa/a(tle delle stomaco, dell'..7qtestino, del ,Fegato, del Rene; Z%riceniic, gotta, Renelle. Dia-
L.
.
Utili Esercizio 1927 da ripartire
Avanzo Utili Esercizi precedenti
Utili dell'Esercizio corrente
TERME',
DI ULIVETO
if.3i,i‘7 wrc■
95• 0 ESERCIZIO.
-
Vicenza - Voltri.
Prem • ata Fabbrica di Biscotti Uso Ingkse
■Angolo
Piazza Scala, 4 6
-
LONDRA - NEW YORK
Arsizio - Cagliari - Caltanisetta - Capelli - Carrara - Castellammare di Stabia - Catania - Como -Busto
Cuneo - Ferrara - Firenze - Foligno - Genova - Ivrea - Lecce - Lecco Licata - Livorno - Lucca - Messina - Milano - Modena - Monza - Napoli - Novara - Oneglia - Padova Palermo - Parma - Perugia Pescara - Piacenza Pisa - Prato - Ravenna - Reggio Calabria Reggio
Emilia - Riva sul Garda - Roma - Rovereto - Salerno
- Saluzzo - Sainpierdarena - San Remo - Sant'Agnello - Sassari - Savona - Schio - Sestri
Ponente - Siena - Siracusa - Spezia - Taranto - Termini Imerese - Torino - Tortona - Trapani - Trenta - Trieste - Udine - Valenza
- Venezia - Ventimiglia - Verona
- Ufficio ed Abitazione in Pisa, Via Ulisse Dini, 2 -
-
-
:
Sede di esami e collaudi
del Circolo di Firenze
cauzione
:
Filiali in Italia Acireale - Alessandria - Ancona - Bari Barletta - Bergamo - Biella - Bologna - Bolzano
Bordighiera - Brescia - Brindisi
-
tai11 lar sa «1.551
Negane - Capitale Sociale L. 700.000.000 - Versato L. 658.247.800 - Riserve L. 500.000
Direzione Centrale - MILANO
Lung'arno Mediceo
(Telef. 5-23)
Scuola guiaa .2qutomobili
151.
in
-
e gli Istituti aderenti.
ORARIO: Gli Uffici sono aperti tutti i giorni non festivi dalle ore 9,30 alle 12130 e dalle 14,30 alle 16, il sabato dalle ore 9,30 alle 12.
Ecco i - -equisiti
Lascia la pelle morbida e vellutata. - Fa spa
rire le macchie ed i rossori. - Impedisc le
screpolature della pelle. E prezioso per i ba,
gni. - Usato per la barba e migliore delle solite paste, polveri e con americani. • Lava
sgrassa, ammorbidisce i capelli.
.......~.•••••■,./111~1
• •••■•••••-
, •
v
Fly UP