...

CLUB ALPINO ITALIANO Tour de Combin

by user

on
Category: Documents
12

views

Report

Comments

Transcript

CLUB ALPINO ITALIANO Tour de Combin
CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione “M. Fantin” Bologna
- Gruppo Escursionistico –
Via Stalingrado n. 105
40128
Bologna
Telefono e Fax: 051/234856
www.caibo.it
[email protected]
Valle D’ Aosta
Tour de Combin - Valpelline - Valtournanche
(dal 2 al 9 agosto)
Partiremo da Saint Rhemy m. 1619 ai piedi del Colle del Gran San Bernardo. Qui inizia il Tour des Combins,
percorreremo tutto il tratto della parte svizzera per arrivare attraverso il passo Crete Seche in Valpelline e un tratto del
Giro del Cervino che attraversa il passo di Valconera per arrivare in Valtournache a Perreres vicino a Cervinia.
1° giorno - sabato 2 agosto - Bologna - Aosta - Saint Rhemey m. 1619 - Colle du Grand Saint Bernard m
2469
Ritrovo ore 5,30 presso il parcheggio dell’ Ipercoop di Borgo Panigale. Partenza ore 5,45 - Arrivo ad Aosta ore 10,15.
Da Aosta partiremo con il pullman delle ore 10,45 che arriva a Saint Rhemey alle ore 11,20. All’uscita del paese si
segue per un breve tratto la carrozzabile per il Gran San Bernardo fino ad intersecare sulla destra l’ imbocco della strada
romana che collega Aosta a Martigny. Si sale lungo di essa, raggiungendo l’antica casa ospitaliera in località Cantine di
Fontaine. Qui il sentiero attraversa due volte la rotabile poi si inoltra nel pascolo. Il vasto anfiteatro ai piedi del valico è
racchiuso dal Mont Dronaz a nord, mentre a ovest si erge l’aguzza sagoma del Plan de Sucre. Dopo avere attraversato
ancora una volta la carrozzabile si raggiunge Plan de Jupiter sul Colle percorrendo un tratto di strada romana incisa nella
roccia perfettamente conservata. Il valico conosciuto da più di 2000 anni è famoso per il suo ospizio e i suoi cani.
Tempo di percorrenza 3 ore. Cena e pernottamento presso l’Hotel Italia al Colle del Gran San Bernardo
2° giorno - domenica 3 agosto
- Colle du Grand Saint Bernard - Cabane Col de Mille m. 2473
Partenza con pullman per Bourg St. Pierre delle ore 10,45 e arrivo alle ore 11,10. Partiremo da Bourg San Pierre,
dopo avere attraversato il borgo si prende la strada a destra, attraverso i prati, si supera un sottopasso e ci si dirige
verso la Chapelle N.D. de Lorette. Ora si prende quota dolcemente nel bosco per sbucare nei pascoli di Creux de Mà m.
1975. Si continua a sinistra, si passa davanti all’ alpeggio e si sale entrando nel vallone. Si prosegue a sinistra e con
una panoramica traversata sulle praterie si raggiunge l’alpeggio di Le Coeur m. 2238. Si continua sul sentiero che con
pendenza regolare raggiunge la spalla erbosa di La Vaurdette m. 2450. Da qui si prende il sentiero sulla destra che con
una leggera pendenza ai piedi del Mont Rogneux giunge al rifugio Cabane de Mille m. 2473 con una bella vista sulla
valle d’ Entremot.
Dislivello: + 1200 - 300. Lunghezza km. 11 c.a - Durata 4,30 ore senza soste
3° giorno - lunedì 4 agosto
- C. de Mille m. 2473 - Cabane F.X.B. Panossiere m. 2645
Dal Col de Mille si entra nel comune di Bagnes. Il sentiero si dirige verso nord/est per raggiungere, dopo 1 ora circa la
Treutse m. 209. Il sentiero tra mirtilli e pini cembri si dirige verso est e conduce alla cabane Brunet m. 2016. Dal rifugio
dirigendosi verso sud/est un buon sentiero, ora in salita ora in discesa, conduce a Le Mayie m. 2106 da dove, lasciando
a destra il filo della morena si scende nel bacino del ghiacciaio di Corbassiere. Alcuni tornanti in salita consentono di
raggiungere la passerella sulle acque tumultuose del torrente che scende dal ghiacciaio. Risalendo il fianco della morena
sulla riva destra si raggiunge la Cabane F.X.B. Panossiere. (oppure: dalla Cabane Brunet si prende il sentiero che porta
a superare il Col des Avouillons m. 2647 attraversa il ghiacciaio di Corbassiere ormai ridotto a Pietre e scende al rifugio.
Decideremo in loco.
Dislivello: + 1400 - 1200. Lunghezza km. 15 c.a - Durata 6,00 ore senza soste
4° giorno - martedì 5 agosto
- C. Panossiere - Cabane de Chanrion m. 2462
Dopo avere costeggiato la morena di destra si inizia la breve ma ripida salita al Col des Otanes m. 2846. Da qui il
panorama è splendido, in un anfiteatro di rocce e ghiacciaio dove il Grand Combin sovrasta uno dei più spettacolari siti
della Alpi. Scendendo dapprima su una pietraia e poi tra mammelloni rocciosi si raggiunge la Tseumette. Da questa
altura erbosa si possono ammirare le cime del Mont Pleureur, la Ruinette e il lago di Mauvoisin in fondovalle. Raggiunto
il ponte si può continuare a scendere per ripidi tornanti fino alla diga o prendere il sentiero a destra, entrambi portano al
rifugio.
Dislivello: + 1400 - 1600. Lunghezza km. 16 - Durata 7,20 ore senza soste.
5° giorno - mercoledì 6 agosto - Cabane de Chanrion - Rifugio Crete Seche m. 2470
Dal rifugio si scende per 30 minuti su pascoli fino al ponte/passerella di Grand Chermotane. Attraversato il torrente che
scende dal ghiacciaio Otemma si sale verso il colle seguendo i segni bianco/azzurri, in alcuni punti sono state
posizionate delle catene per aiutare in caso di maltempo. Arrivati al passo Crete Seche m. 2899 si scende sul sentiero n.
2 fino al Plan de la Sabla e al rifugio. Dislivello: +/- 700. Durata 6.00 ore senza soste.
6° giorno - giovedì 7 agosto - Rifugio Crete Seche - Rifugio Prarayer m. 2006
Dal rifugio di segue il sentiero n. 2 fino all’ Alpe di Berrier m. 2202, poi si prende il sentiero n. 3 e si sale per 200 m. c.a
verso il “Clapey di Lare”, si prosegue fino a raggiungere un tratto pianeggiante dove è stato messo un pannello
panoramico. In breve si scende fino a raggiungere l’ Alpeggio della Tsa m. 2241. Si continua fino ad arrivare ad un
punto delicato il, Pas des Feuilles m. 2200, dove è stato attrezzato il tratto di sentiero esposto rendendolo percorribile in
totale sicurezza. Un poco più in basso c’è l’alpeggio Chamen, si scende fino a raggiungere la strada asfaltata, la si
percorre per 15 minuti e si arriva a Place Muolin m. 1969. Il sentiero ora n. 8, continua parallelo al lago Place de
Moulin fino ad arrivare al rifugio. Tempo di percorrenza 5,30 ore senza soste.
7° giorno - venerdì 8 agosto - Rifugio Prarayer - Rifugio Vuillermoz-Perruca m. 2909
Dal rifugio si prende il sentiero n. 12 lungo la Comba di Valconera per arrivare al Passo di Valconera m. 3075. Lungo la
discesa dal colle ci sono prima delle catene e poi un cavo metallico che aiutano a scendere. Si attraversa un piccolo
nevaio e si scende al rifugio. Tempo di percorrenza 5,00 ore senza soste.
8° giorno – sabato 9 agosto - Rifugio Vuillermoz-Perruca – Perreres m. 1837
Discesa sul sentiero n. 35 (sulla cartina n. 6). Si passano un paio di brevi tratti attrezzati e in poco tempo si arriva al
bivacco Manenti m 2798. Si continua a scendere fino a guadare il torrente che dà origine ad una spettacolare cascata. Il
sentiero scende decisamente a zig zag di fianco alla cascata, prima di un ponticello di legno si trovano delle catene
corrimano. In questo tratto il sentiero contorna il Monte Seriola fino alla Finestra di Cignana m. 2463. Qui si prende a
sinistra il sentiero n. 107 un tratto della Balconata del Cervino (spettacolare perché avremo sempre il Cervino davanti)
che porta all’ Alpage Grillon e a Perreres. Durata 4 ore senza soste. Pullman fino ad Aosta e ritorno a casa.
Difficoltà: EE. Il trekking è consigliato per persone ben allenate.
Viaggio: in auto fino ad Aosta, in pullman da e per Aosta. A chi metterà a disposizione l’auto sarà riconosciuto un
rimborso chilometrico.
Quota gita è di €. 5,00 per i soci. I restanti costi stimati in €. 450/500 verranno gestiti in cassa comune e
comprendono il pernottamento in mezza pensione presso i rifugi, il rimborso km. dell’auto e il costo dei trasferimenti
con il pullman e la gratuità dell’ accompagnatore.
NB. Serviranno 175 franchi svizzeri circa, saremo più precisi al momento del primo incontro, e un documento valido
per l’espatrio
Partecipanti: Minimo 12 - massimo 18 persone. Per motivi assicurativi è richiesta l’iscrizione al CAI.
Ritrovo in sede il 26 maggio per tutte le informazioni.
Conferma definitiva entro il 30 maggio. Le iscrizioni si accettano in sede e si intendono definitive solo dopo il
versamento dell’ acconto di €. 200,00.
N.B. – L’accompagnatore si riserva di modificare o annullare il trekking a sua insindacabile discrezione qualora si
verificassero situazioni tali da mettere a rischio la sicurezza e l’ incolumità dei partecipanti. È indispensabile indossare
indumenti e calzare scarponi idonei ai trekking di alta montagna.
Fly UP