...

IL METODO DEL COCCODRILLO – Maurizio De Giovanni

by user

on
Category: Documents
3

views

Report

Comments

Transcript

IL METODO DEL COCCODRILLO – Maurizio De Giovanni
LE MANI INSANGUINATE – Maurizio De Giovanni
Da "La Canzone di Filomena" a "Ex Voto", da "Io e mia sorella" a "Chi difende Margherita", fino a "Per amore di Nami":
Maurizio de Giovanni presenta in quest'antologia 15 dei suoi racconti noir. Storie di passioni e di dolori, di morte e di
resurrezione. Alcune sono tratte da fatti di cronaca nera, altre sono rivisitazioni di eventi storici, altre ancora sono
grottesche o intrise di un umorismo nero. Tutte toccano il cuore di ognuno di noi. Come sempre lo stile con cui i racconti
sono scritti è quello che i lettori hanno imparato ad amare grazie ai romanzi del Commissario Ricciardi.
IL METODO DEL COCCODRILLO – Maurizio De Giovanni
Napoli, così, non l'avevamo vista mai. Una città borghese, inospitale e caotica, cupa e distratta, dove ognuno sembra
preso dai propri affari e pronto a defilarsi. È esattamente questo che permette a un killer freddo e metodico di agire
indisturbato, di mischiarsi alla folla come fosse invisibile. "Il Coccodrillo" lo chiamano i giornali: perché, come il
coccodrillo quando divora i propri figli, piange. E del resto, come il coccodrillo, è una perfetta macchina di morte: si
apposta, osserva, aspetta. E quando la preda è a tiro, colpisce. Tre giovani, di età e provenienza sociale diverse,
vengono trovati morti in tre differenti quartieri, freddati dal colpo di un'unica pistola. L'ispettore Giuseppe Lojacono è
l'unico che non si ferma alle apparenze, sorretto dal suo fiuto e dalla sua stessa storia triste. È appena stato trasferito a
Napoli dalla Sicilia. Un collaboratore di giustizia lo ha accusato di passare informazioni alla mafia e lui, stimato segugio
della squadra mobile di Agrigento, ha perso tutto, a cominciare dall'affetto della moglie e della figlia. È il giovane sostituto
procuratore incaricato delle indagini, la bella e scontrosa Laura Piras, a decidere di dargli un'occasione, colpita dal suo
spirito di osservazione. E così Lojacono, a dispetto di gerarchie e punizioni, l'aiuterà a trovare il collegamento,
apparentemente inesistente, tra i delitti. A scorgere il filo rosso che conduce a un dolore bruciante, a una colpa non
redimibile, a un amore assoluto e struggente.
TEMPESTA SOLARE – Asa Larsson
Mentre l'aurora boreale si snoda come un drago nella notte, Viktor Strandgard muore per la seconda volta. La prima
volta era stato investito da un'auto, ma si era risvegliato, e aveva raccontato del regno tra la vita e la morte. Diventato
una star, aveva usato la sua nuova forza per riunificare tre diverse congregazioni in un'unica, potente comunità religiosa.
Ora, qualcuno lo ha fatto a pezzi. Chiamata dalla sorella della vittima, l'avvocato Rebecka Martinsson lascia riluttante lo
studio di Stoccolma per tornare alla sua città natale e aiutare l'amica di gioventù, sospettata dell'omicidio. Avvolte dalla
neve e dal buio dell'inverno lappone, Rebecka e l'ispettrice di polizia Anna Maria Mella indagano il mondo omertoso dei
pastori della Chiesa della Fonte della Forza.
A SPASSO TRA LE TOMBE – Alan Bradley
Sebbene non sia praticante, a Flavia de Luce piace l'atmosfera della parrocchia in questo cinquecentesimo anniversario
della morte di San Tancredi. Si sta per aprire il suo sepolcro e il serafico vicario dirige sventatamente i lavori. Sicché
appena può, l'undicenne detective lascia il prediletto laboratorio di chimica, smette i litigi con le terribili sorelle Feely e
Daffy, e corre a curiosare. Ha in corso un esperimento sul sangue e sta cercando di risolvere il mistero di un pipistrello
morto dentro le canne di un organo. Quindi non è del tutto fuori tema la macabra scoperta che capita proprio a lei di fare.
Dietro la mastodontica pietra tombale, nell'antro dove dovrebbero trovarsi le sante ossa, spunta il cadavere del signor
Collicut, mascherato con un aggeggio di gomma. Era questi l'organista della chiesa, "un angioletto dai riccioli biondi" e
dalle abitudini strambe, la cui presunta partenza l'estate prima non aveva stupito nessuno. Prima di chiedersi il perché,
da abile investigatrice Flavia si concentra sul come. Un duplice mistero: come è morto Collicut, e dove sono finite le ossa
di San Tancredi?
UN ALTRO TEMPO UN’ALTRA VITA – L. GW Persson
Nel giorno dell'anniversario della morte di Karl XII, mentre la polizia è occupata a tenere a bada i neonazisti che stanno
creando violenti disordini nel centro di Stoccolma, un anonimo impiegato di un ente pubblico viene accoltellato a morte
nel suo appartamento. L'indagine per l'omicidio, affidata al commissario Jarnebring e alla sua nuova collega Anna Holt,
procede a fatica. Dopo poco tempo, il caso viene archiviato. Ma sembra continuare una sua propria vita segreta. Dieci
anni dopo, gli uomini dei Servizi segreti fanno domande sulla vittima, domande su un altro tempo e un'altra vita,
riguardanti un crimine molto più complesso di quello che Jarnebring e Holt avevano cercato di risolvere.
BIJOU – Patrick Modiano
Un cappotto giallo che appare e scompare fra la folla. Un volto di donna sfregiato e forse un tempo conosciuto. Uno
strano personaggio che decifra lingue lontanissime. E soprattutto Parigi con le sue strade, le piazze, le stazioni del
metro.
NEL CAFFE’ DELLA GIOVENTU’ PERDUTA – Patrick Modiano
Parigi, Quartiere Latino. Nei pressi dell'Odèon c'era un tempo Le Condé, un piccolo caffè dove ogni sera erano soliti
ritrovarsi per caso, per noia o per abitudine, giovani studenti, aspiranti scrittori e misteriosi avventori accomunati dal
sospetto di un passato indicibile o dallo stesso sghembo destino. Ogni giorno uno di loro annotava su un quaderno i
nomi e i soprannomi di tutti quelli che passavano di li, scrivendo a fianco anche la data, l'ora e il tempo che ciascuno
restava nel locale. Le Condé è una calamita che attrae tutti quelli che passano nelle sue vicinanze. Al centro di tutto c'è
una ragazza misteriosa, chiamata Louki dagli altri avventori del locale. Louki è una di quelle donne che non appena
entrano in una stanza e si siedono in un angolo catturano subito lo sguardo e l'attenzione di tutti. Per quattro volte si
indaga la sua vita e quattro sono le voci che raccontano la sua storia. Alcuni degli uomini che parlano di lei
semplicemente la cercano, altri la amano: per tutti la giovane incarna una stagione della vita e un desiderio
irraggiungibile. Louki, come quelli che la affiancano nel suo vagabondare in una Parigi ipnotica ed enigmatica, è uno
straordinario personaggio senza radici che vive momento per momento, inventandosi diverse identità, rinascendo
continuamente e fuggendo (fino alle più estreme conseguenze) per inseguire un presente perpetuo o, meglio, un Eterno
Ritorno.
L’ORIZZONTE – Patrick Modiano
La Parigi segreta e misteriosa del IX e X arrondissement. Una ragazza che fugge e un uomo che cerca di amarla. Una
crudele donna dai capelli rossi, un gangster vestito da torero e un uomo dalla pelle butterata e dalle mani enormi.
Una minaccia costante, ossessiva perseguita Margaret Le Coz e Jean Bosmans; uniti da uno stesso destino in un
singolare noir del tempo che passa.
L’OSTINATO SCORRERE DEL TEMPO – Justin Go
Imogen Soames-Andersson e Ashley Walsingham si sono conosciuti a Londra nel 1916. Il loro tempo insieme è durato
un battito d'ali, travolto dalla guerra e dalle convenzioni di un mondo al crepuscolo. I frammenti di questo amore, che ha
resistito al distacco, sono sparsi ovunque, nascosti fra l'Inghilterra e le pendici dell'Himalaya, Parigi, Berlino e la Svezia.
Molti anni dopo uno studente americano li cerca per trovare il filo che lo lega a Imogen e Ashley, e all'immenso
patrimonio custodito da uno studio legale in attesa che qualcuno dimostri di esserne il legittimo erede. Per riuscirci ha
soltanto due mesi.
IL MERCANTE DI LUCE – Roberto Vecchioni
Marco è ormai prossimo alla fine. Ha diciassette anni e soffre di progeria, una malattia che accelera vertiginosamente lo
scorrere del tempo e condanna a una vecchiaia precoce. Suo padre, Stefano Quondam, fuori dal tempo e dal mondo ci
si è sempre trovato, anche se in maniera diversa. È un professore di letteratura greca, grandissimo e misconosciuto, un
Don Chisciotte che non ha mai smesso di combattere una testarda battaglia contro la stupidità e l'omologazione. Certo,
è al tempo stesso un uomo imperfetto, pieno di difetti, ma vuole trasmettere al figlio quanto ha di più suo. E vuole
credere con tutto se stesso che la bellezza che gli tempesta la memoria sia una luce così potente da svergognare il buio.
Ma tra i due, chi è veramente il mercante di luce? Chi salva l'altro? Questa è la cronaca dei giorni di un ragazzo colto e
curioso, emozionato di fronte a quello che sa della vita e a un padre che gliene spiega il senso, l'unico che conosce. Il
filo che li unisce, che trasforma il pensiero in un racconto che non potrà essere dimenticato, è la poesia greca: un
excursus appassionato, un viaggio in cui si rincorrono i grandi gesti e le tenere paure di poeti e poetesse dell'unico
tempo possibile, quello tra il mito e l'invenzione. E sarà proprio qui, tra Omero, Saffo, Anacreonte, Sofocle, Euripide, in
un punto sospeso tra pagine da sfogliare, passioni e vita vissuta, che troveranno il varco per salvarsi entrambi...
IL BAMBINO CHE PARLAVA CON LA LUCE – Maurizio Arduino
Silvio guarda il mondo racchiuso in un granello di polvere, Cecilia lo osserva attraverso il movimento di una corda.
Matteo non gioca con gli altri bambini, ma conosce le radici quadrate. Elia, sommerso da voci, odori, suoni e colori, lotta
per trovare la calma interiore. Un viaggio unico e commovente nelle vite di quattro pazienti autistici profondamente
diversi fra loro, seguiti dall'infanzia all'età adulta. I drammi e le fatiche quotidiane delle loro famiglie. L'impegno, i dubbi,
gli errori e i piccoli grandi successi compiuti nel tentativo di aiutarli.
GLI UMANI – Matt Haig
Un professore rapito dagli extraterrestri e un alieno spedito sulla Terra a sostituirlo. Una stramba educazione
sentimentale che farà del misterioso extraterrestre un pessimo alieno, ma un adorabile umano. Ancora una volta Matt
Haig studia la curiosa razza umana con humour disincantato e autentica tenerezza.
APOCALITTICI E INTEGRATI – Umberto Eco
Comunicazioni di massa e teorie della cultura di massa
UN OTTIMISTA IN AMERICA 1959 - 1960 – Italo Calvino
Al ritorno dal suo primo viaggio americano, durato dal novembre del 1959 al maggio del 1960, Italo Calvino decide di
rielaborare il diario con cui ha tenuto al corrente delle sue "avventure" gli amici einaudiani: intende farne un libro "come i
Viaggi di Gulliver", dichiara. "Partendo per gli Stati Uniti, e anche durante il viaggio, spergiuravo che non avrei scritto un
libro sull'America (ce n'è già tanti!). Invece ho cambiato idea. I libri di viaggio sono un modo utile, modesto eppure
completo di fare letteratura. Sono libri che servono praticamente, anche se, o proprio perché, i paesi cambiano d'anno in
anno e fissandoli come li si è visti se ne registra la mutevole essenza; e si può in essi esprimere qualcosa che va al di là
della descrizione dei luoghi visti, un rapporto tra sé e la realtà, un processo di conoscenza". "Un ottimista in America"
racconta proprio "un processo di conoscenza". Incontri, impressioni e riflessioni mettono a fuoco il mito americano,
soprattutto dal punto di vista antropologico: la mentalità dei singoli e la società che ne deriva. Il calibratissimo montaggio
dei capitoli segue le tappe della scoperta del "paese degli uomini che hanno scelto la geografia e non la storia"; il viaggio
inizia e finisce a New York, "città impregnata di elettricità" che conquista Calvino "come una pianta carnivora assorbe
una mosca".
1914-1918 LA GRANDE GUERRA
Nel 1914 il mondo crollò, travolto da una catastrofe storica che avrebbe dominato in modo indelebile il nostro
immaginario e le cui conseguenze sarebbero giunte fino a noi. Su quei tragici anni, che trasformarono radicalmente la
geografia politica e i rapporti di forza mondiali, questo libro getta uno sguardo inedito, descrivendoli in tutti i loro aspetti
politici, culturali, economici e umani come il primo evento autenticamente globale della storia dell'umanità.
NELL’OMBRA E NELLA LUCE – Giancarlo De Cataldo
Con il maldestro, coraggioso, contraddittorio Emiliano di Saint-Just, chiamato a investigare su efferate uccisioni, opera di
uno sfuggente criminale che somiglia a un diavolo, Giancarlo De Cataldo ci trasporta in una Torino divisa tra slancio
progressista e reazione, nuove tecnologie e vecchi pregiudizi, inconsueta per l'occhio di oggi, ma nella quale è facile
ambientarsi per la naturalezza e la precisione dei dettagli: da una nuova grande piazza appena costruita alla mefitica
paludosa Vanchiglia, a un gran ballo a Palazzo Carignano, a un dinamicissimo Ghetto dove gli ebrei combattono per non
diventare il capro espiatorio della rabbia e della paura di tutti. E sotto i nostri occhi, mentre un Cavour infuriato rischia di
esser preso a bastonate dal reazionario duca di Pasquier, e le alte sfere consigliano al giovane carabiniere di cercare il
colpevole preferibilmente negli strati più bassi e "infami" della città, impartendogli una lezione di modernissimo controllo
sociale, si svolge una vorticosa, molto attuale commedia umana. Le opposizioni private e pubbliche di gelosia e amore,
obbedienza e libertà, viltà e coraggio, politica e crimine, tipiche del futuro carattere nazionale degli italiani, fanno qui le
prove generali, come a teatro. E il Diaul, che sia un mostro malvagio, un assassino seriale o la pedina di un complotto
politico, diventa la cifra, il luogo geometrico delle contraddizioni di tutti. Senza smettere di far paura, tutt'altro.
Fly UP