...

TESTIMONIANZE BAMBINI SOLDATO

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

TESTIMONIANZE BAMBINI SOLDATO
SCREAM
Supporting Children’s Right through
Education the Art and the Media
Salvaguardare i diritti dei bambini attraverso
l’educazione, l’arte ed i media
LA PRESENTAZIONE DOCUMENTA
IL LAVORO SVOLTO DAGLI STUDENTI
DELLA 1aD DELL’ITIS “MARCONI” DI PONTEDERA
NELL’AMBITO DELLE ATTIVITA’
DEL PROGETTO SCREAM
SONO ILLUSTRATI I TEMI
DELLO SFRUTTAMENTO MINORILE
CHE HANNO TOCCATO MAGGIORMENTE
LA SENSIBILITA’ DEGLI STUDENTI
Gli insegnanti
ALCUNI ARTICOLI:
•Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti
•Essi sono dotati di ragione e coscienza e devono agire gli uni
verso gli altri in spirito di fratellanza
•Nessun individuo può essere tenuto in stato di schiavitù
•Ogni individuo ha diritto all’istruzione
•Ogni individuo che lavora ha diritto ad una remunerazione equa
e soddisfacente
•Ogni individuo ha diritto al riposo e allo svago
GLI STATI SPESSO HANNO REALIZZATO ADESIONI SOLO TEORICHE
LA SCHIAVITU’ ED IL TRAFFICO DI
BAMBINI DA AVVIARE AL LAVORO
CONTINUANO AD ESSERE
LARGAMENTE APPLICATI
IN MOLTE NAZIONI
I BAMBINI, OVUNQUE
LAVORANO, LO FANNO
PER MOTIVI DI POVERTA’
250 MILIONI DI BAMBINI
TRA 5 E 14 ANNI
Dove più esteso è il lavoro minorile sono più
bassi i livelli di scolarizzazione…..
pertanto nessuna speranza di miglioramento
socio-economico e di vita
PRINCIPALI MOTIVAZIONI dell’ESTENSIONE del
LAVORO dei BAMBINI
POVERTA’ ESTREME
TRADIZIONI FAMILIARI
CARENZA di SISTEMI SCOLASTICI
COMPETIZIONE sui COSTI della MANODOPERA
ATTIVITA’
che svolgono :
Lavori agricoli
Cura domestica
Miniere
Cave
Piantagioni
Concerie
Industrie di giocattoli
Tessile
Eserciti
Bande armate
DOVE:
AFRICA
16,78 %
ASIA
15,42 %
AMERICA
LATINA
8,68 %
OCEANIA 17,29 %
AMERICA
Del NORD 1 %
EUROPA
0,7 %
Latif ha 11 anni, cuce palloni da calcio da quando ne aveva 7
”Il lavoro minorile credo sia vietato, ma da queste parti non
conosco un ragazzino che non lavori.
Io ho incominciato aiutando un parente. Adesso sto sotto padrone,
9-10 ore al giorno a cucire palloni, a mano.
Sempre lo stesso lavoro, mi rovino le dita e non imparo a fare altro.
I palloni che mi arrivano da cucire hanno i marchi più diversi, molti
li conosco, credo siano famosi in mezzo mondo. Anche se io non è
che mi interessi del calcio, preferirei il cricket.
Ma tanto chi ha il tempo di giocare!!!!…”
Testimonianza di Pedro, bambino spaccapietre:
”Siamo quasi tutti ragazzi a lavorare con martello e piccone.
Ci siamo passati la voce di questo lavoro e la mattina veniamo
su in gruppo con l’autobus, per un’ora, e poi a piedi.
A volte un camion ci dà un passaggio.
Non è un lavoro che mi piace, faccio
tanta fatica che a volte mi sento morire.
Ma cos’altro potrei fare?
Non ho finito neanche due anni di scuola.
Siamo poveri, i soldi servono.
Spero, solo, di non farmi male…
ci sono spesso incidenti.
Comunque meglio qui che in miniera,
come tanti amici miei rimasti al paese”.
IN ITALIA IL LAVORO
MINORILE E’ VIETATO
(ETA’ INFERIORE AI 16 ANNI)
2 MILIONI DI BAMBINI IN STATO DI POVERTA’
IN ITALIA IL LAVORO
MINORILE E’ VIETATO
(ETA’ INFERIORE AI 16 ANNI)
Ragazzi tra 7 e 10 anni
0,5 %
Ragazzi tra 11 e 13 anni
11 %
Ragazzi di 14 anni
11,6 %
IN ITALIA IL
LAVORO
MINORILE E’
VIETATO
(ETA’ INFERIORE
AI 16 ANNI)
“Consegno prosciutti e formaggi con mio padre,
partiamo alle tre e mezza del mattino, andiamo a
caricare la merce fuori Torino e la consegniamo
a macellerie, negozi e supermercati sparsi in tutto il
Piemonte e Lombardia.
Torniamo a casa dopo le nove di sera.”
– Marco 15 anni,
italiano -
IN ITALIA IL LAVORO
MINORILE E’ VIETATO
(ETA’ INFERIORE AI 16
ANNI)
Fofo
Amnesty International aderisce, a livello internazionale, alla
Coalizione per fermare l'uso dei bambini soldato.
La coalizione si è prefissata lo scopo di fare una pressione sui
governi per far ratificare il Protocollo Opzionale e perché
decidano di non arruolare minorenni anche se volontari.
BAMBINI, RAGAZZI RAPITI, PICCHIATI, TERRORIZZATI
COSTRETTI AD IMBRACCIARE UN FUCILE O UN
MACHETE E A PRENDERE PARTE ALLA GUERRA
DOVE:
EUROPA: Cecenia, Azerbaijan, Kazakistan
AFRICA: Angola, Burundi, Chad, Costa d'Avorio,
Guinea,
Liberia, Congo, Repubblica
Centrafricana,
Ruanda, Sierra Leone
AMERICHE: Colombia
ASIA:
Iran,
Afghanistan, Filippine, India, Indonesia,
Israele, Myanmar, Nepal, Sri Lanka
300.000
bambini-soldato sotto i 18 anni
più di 30
conflitti nel mondo
2 MILIONI
bambini uccisi
OLTRE 6 MILIONI
bambini invalidi a seguito di
ferite
OLTRE 1 MILIONE
bambini rimasti soli, o che
hanno perso un genitore
nella guerra
20 MILIONI
i rifugiati
“Il 90% dei bambini che sono stati coinvolti in gravi episodi
di violenza sono in grado di compiere passi da gigante nelle
loro vite se sono reinseriti in un ambiente protettivo e se
possono avere libero accesso alla scuola e agli altri servizi di
base.
Quando sono date loro tutte queste possibilità, la grande
maggioranza può riabilitarsi tanto fisicamente quanto
psicologicamente.”
MANUEL FONTAINE
(divisione Protezione dell'infanzia dell'UNICEF)
“Ci avevano detto di
uccidere la gente
costringendola a rimanere
nelle loro case mentre
appiccavano il fuoco.
Allora li abbiamo dovuti
seppellire vivi.
Un giorno ci hanno costretto ad uccidere
una famiglia, a tagliare i loro corpi e
mangiarli. La mia vita è finita. Non c’è più
niente per cui valga la pena di vivere....
Non riesco più a dormire. Continuo a
pensare alle cose orribili che ho visto e ho
fatto quando ero soldato.”
(Kalami, ex bambino soldato del Congo)
“Un bambino aveva tentato di
fuggire ma era stato preso…
Lo forzarono a ingerire un
boccone di peperoncino,
mentre cinque uomini lo
pestavano.
Aveva i polsi legati.
Poi ci obbligarono ad
ucciderlo con il bastone.
Io mi sentii male…
Non volevo ucciderlo,
ma loro mi dissero che avrebbero
ucciso me…”
(Susan, 16 anni, UGANDA)
“Quando ero tra i paramilitari ho
ammazzato una persona.
Era un mio amico… non fu in grado di
portare a termine il corso di
addestramento militare.
Allora i soldati mi dettero un
machete per scuoiarlo vivo.
Lui era legato.
Mi pregò di non ammazzarlo.
Il comandante mi guardava e mi
diceva “Dagli, dagli”.
Così alla fine lo feci.
Gli tagliai il collo e poi i piedi e le
braccia.
Quindi scoppiai a piangere”
(Fabio, 15 anni, Colombia)
“Mi davano delle pillole che mi
facevano diventare pazzo. Allora
cominciavo a picchiare le persone in
testa e a ferirle finché non
sanguinavano.
Quando l’effetto delle pillole
passava mi sentivo in colpa.
Se ricordassi le persone che
ho fatto soffrire, andrei da
loro a chiedere perdono…”
(Bambino-soldato liberiano di 13 anni)
Bambine, ragazzine, ragazze vendute in cambio di
qualche spicciolo ridotte in schiavitù e avviate
forzatamente alla prostituzione
OLTRE 2
MILIONI LE
BAMBINE E I
BAMBINI
COSTRETTI A
PROSTITUIRSI
NEL MONDO
(ETA’SESSUALE in
PROSTITUZIONE E TURISMO
BRASILE , ESTREMO INFERIORE
ORIENTE , SUD EST AI
ASIATICO, BALCANI 15 ANNI)
POVERTA’ …..
DIFFICILI CONDIZIONI
ECONOMICHE
PORTANO LE FAMIGLIE
AD
ABBANDONARE O
VENDERE
I PROPRI FIGLI
I COMPRATORI
ARRIVANO
PREVALENTEMENTE
dall’EUROPA!!!!!!!
SOLO IN BRASILE
500 MILA BAMBINI
IL Business e’ in mano a
malavitosi organizzati
COSA
POSSIAMO
Conoscere il fenomenoFARE?
Rompere il muro di indifferenza
Interrogarci sui nostri consumi
Costituire all’interno della nostra scuola un nucleo SCREAM
Organizzare giornate di sensibilizzazione
Sostenere e promuovere il commercio EQUO e SOLIDALE
GLI STUDENTI
DELLA
1D BP
MITICA
COSA ABBIAMO IMPARATO:
MOLTI PRODOTTI CHE SI USANO
SONO FATTI DA BAMBINI
GLI STUDENTI
DELLA
MITICA
1D BP
COSA ABBIAMO IMPARATO:
IN GUERRA CI VANNO ANCHE
BAMBINI E BAMBINE
GLI STUDENTI
DELLA
1D BP
COSA ABBIAMO IMPARATO:
PARTI DI CELLULARI SONO
FATTI DA BAMBINI
MITICA
GLI STUDENTI
DELLA
MITICA
1D BP
COSA ABBIAMO IMPARATO:
QUESTI BAMBINI AGLI OCCHI DI
QUALCUNO SONO INVISIBILI
GLI STUDENTI
DELLA
MITICA
1D BP
COSA ABBIAMO IMPARATO:
MOLTI BAMBINI VENGONO
VENDUTI PER SALDARE DEBITI
GLI STUDENTI
COSA ABBIAMO IMPARATO:
DELLA
MOLTI BAMBINI LAVORANO
SENZA DIRITTI
1D BP
MITICA
GLI STUDENTI
DELLA
1D BP
MITICA
COSA ABBIAMO IMPARATO:
QUESTI BAMBINI NON HANNO
INFANZIA
GLI STUDENTI
DELLA
1D BP
MITICA
COSA ABBIAMO IMPARATO:
I DATI DELLO SFRUTTAMENTO
MINORILE SONO MOLTO ALTI
GLI STUDENTI
DELLA
1D BP
MITICA
COSA ABBIAMO IMPARATO:
CIASCUNO DI NOI PUO’ DARE UN
PICCOLO CONTRIBUTO
GRAZIE
PER LA VOSTRA
ATTENZIONE
Fly UP