...

Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
Trieste, 26 novembre 2012
dicembre 2010 – dicembre 2012
Il progetto
“RETE FRIULI VENEZIA GIULIA
IMPRESA DONNE”
Alessandra Millevolte
Laboratorio delle Idee srl
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
QUESTO PROGETTO NASCE PERCHE’…

Ci sono poche donne nelle posizioni di vertice all’interno dell’Associazione,
rispetto al consistente numero di imprenditrici artigiane della regione

Le imprenditrici hanno bisogno di supporto per conciliare responsabilità
familiari, gestione d’impresa e vita personale.

Le associazioni imprenditoriali faticano a declinare i propri modelli di
servizio, consulenza e rappresentanza sulle specifiche esigenze e
caratteristiche dell’universo imprenditoriale femminile

L’efficienza e la competitività delle imprese artigiane passa anche da una
cultura del benessere personale e organizzativo

Soprattutto in tempi di crisi è necessario diffondere la cultura della
sinergia e della rete, come strategia per affrontare le minacce della
globalizzazione e dell’ instabilità dei mercati
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
I PROTAGONISTI

I partner di progetto (Confartigianato Regionale Friuli Venezia Giulia e
Laboratorio delle Idee srl)

Il Movimento Donne Impresa FVG
 20 imprenditrici della regione
 Gli operatori degli uffici provinciali della
Confartigianato

i formatori
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
LE AMBIZIONI
Il progetto è stato orientato a creare:

una comunità di apprendimento e di pratica delle imprenditrici
operanti nella regione, trasversale ai vari settori delle attività d’impresa, tale da
rappresentare un “incubatoio” di future responsabili e dirigenti.

un nuovo modello di servizi e di consulenza, a cura dell’associazione
imprenditoriale e delle sue strutture collegate, offerto specificatamente alle
imprenditrici artigiane, e mirato alle loro esigenze di conciliazione fra i tempi del
lavoro, quelli della famiglia e quelli dell’impegno associativo.

una sinergia di rete fra le protagoniste del progetto, capace di
estendersi ad accogliere altre imprenditrici, anche fuori regione e al di là della
frontiera.

una nuova sensibilità, nelle strutture e negli operatori
dell’Associazione, verso i problemi delle imprenditrici e le esigenze
della conciliazione
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
I METODI/1
azione formativa/trasformativa delle partecipanti orientata a:

Accrescere le competenze

Sviluppare consapevolezza di sé e una corretta autopercezione

Stimolare capacità di autoproposizione e di concreta progettualità

Creare occasioni di confronto e scambio di esperienze ed “ascolto”
Attraverso un percorso formativo individuale e di gruppo di 80 ore
● 40 Ore di formazione in presenza in modalità outdoor
● 32 Ore di formazione a distanza in modalità e-learning e in autoformazione con
tutoraggio e assistenza remota
● 8 Ore di coaching personalizzato.
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
I METODI/2
principali temi della formazione

Conoscenza della storia e delle dinamiche organizzative dell’associazione

Sviluppo delle abilità comunicative e negoziali

Potenziamento della consapevolezza di sé e dell’autostima

Organizzazione del lavoro e gestione del tempo

Conciliazione dei tempi di vita personale e di lavoro

Assertività, leadership e rappresentanza

Redazione di testi e public speaking

Coordinamento delle risorse e gestione dei gruppi

Capacità di progettazione

Motivazione e benessere
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
I METODI/3
azione formativa degli operatori Confartigianato orientata a:

Sviluppare un nuovo approccio ai servizi rivolti alle imprese artigiane

Sviluppare capacità progettuali

Stimolare creatività nel proporre soluzioni ai problemi degli imprenditori e
delle imprenditrici artigiane (e delle loro famiglie)

Creare occasioni di confronto e scambio con le imprenditrici
Attraverso un percorso di formazione e co-progettazione di 36 ore
●12 ore dedicate a workshop condotti da esperti, con la partecipazione di rappresentanti
delle imprenditrici
● 12 ore di project work per la condivisione e la messa a punto del modello innovativo di
servizi e consulenza da fornire alle imprenditrici
● 12 ore di training on the job personalizzato
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Trieste, 26 novembre 2012
Il progetto “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNE”
TIRIAMO LE SOMME
Cosa abbiamo ottenuto dopo quasi 2 anni di lavoro

Un modello innovativo di rafforzamento del ruolo delle imprenditrici artigiane
attraverso un percorso formativo centrato sulla persona e finalizzato alla
valorizzazione e all’ empowerment delle protagoniste

Nuovi servizi in fase di sperimentazione, orientati ai bisogni delle imprese e degli
imprenditori artigiani (e delle loro famiglie)

Un dialogo più aperto fra imprenditrici e Associazione, foriero di iniziative e azioni
positive scaturenti da momenti di analisi, confronto e progettualità condivisa

Un gruppo di imprenditrici formate ai ruoli manageriali e con percorsi avviati di
inserimento nelle funzioni dirigenziali dell’associazione

Il primo nucleo di una rete di solidarietà ed operatività orientata allo scambio di buone
prassi e alla creazione di sinergie culturali ed economiche fra imprese artigiane

La sensibilizzazione di altre imprenditrici associate ad una più incisiva partecipazione
alla vita della Confartigianato Friuli Venezia Giulia.
Progetto di azione positiva “RETE FRIULI VENEZIA GIULIA IMPRESA DONNA”,
Prot. N. 15/STEC/0022097/MA004.A001
Fly UP