...

EREDITARE UN VEICOLO Se si eredita un veicolo, gli eredi devono

by user

on
Category: Documents
9

views

Report

Comments

Transcript

EREDITARE UN VEICOLO Se si eredita un veicolo, gli eredi devono
EREDITARE UN VEICOLO
Se si eredita un veicolo, gli eredi devono fare l’atto di accettazione di eredità. Non è necessario
fare l’accettazione di eredità se gli eredi vogliono radiare il veicolo per demolizione.
Se gli eredi restano comproprietari del veicolo, presentano un unico trasferimento di
proprietà a nome di tutti gli eredi e normalmente il PRA rilascia il nuovo Certificato di Proprietà
aggiornato e il tagliando da applicare sulla Carta di Circolazione.
Se gli eredi decidono di vendere il veicolo a un coerede o a una terza persona, è
necessario fare due trasferimenti di proprietà, il primo a nome di tutti gli eredi, il secondo a
nome del coerede o dell’acquirente. In entrambi i casi è possibile fare un unico atto di
accettazione di eredità e contestuale vendita, ma si devono pagare gli importi previsti per
legge per ciascun trasferimento di proprietà. In questi casi il PRA rilascia il Certificato di
Proprietà. Per aggiornare la Carta di Circolazione (libretto di circolazione) occorre andare alla
Motorizzazione.
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA
1. Certificato di Proprietà
2. Carta di circolazione e fotocopia completa del documento
3. Documento di identità di ciascun erede e dell’eventuale acquirente e due fotocopie complete
del documento di identità. Se sul documento di identità non è indicata l’ultima residenza
anagrafica sarà necessario compilare anche una dichiarazione sostitutiva
4. Codice fiscale dell’intestatario, degli eredi e dell’eventuale acquirente
5. Dichiarazione sostitutiva della qualità di erede
6. Atto di accettazione di eredità (e eventuale vendita) in bollo da € 16 con firma di tutti gli
eredi autenticata.
La marca da bollo da € 16 va portata dove si autentica la firma degli eredi.
CHI PUO' AUTENTICARE LA FIRMA: Notai, Uffici Comunali, PRA, Motorizzazione Civile e i
titolari di Sportello Telematico.
Se l'autentica di firma è fatta al PRA: è obbligatorio presentare contestualmente anche la
pratica del trasferimento di proprietà agli eredi (e all'eventuale acquirente).
Occorre presentarsi personalmente con documento di identità in corso di validità e una marca
da bollo da € 16 (è sufficiente un'unica marca da bollo, indipendentemente dal numero di
eredi).
Se l'autentica di firma non è fatta al PRA: occorre presentare la pratica del trasferimento di
proprietà a favore degli eredi (e dell'eventuale acquirente) entro 60 giorni dalla data
dell'autentica di firma. In questo caso non è necessaria la presenza al PRA di tutti gli eredi, ma
è sufficiente una loro delega.
MODULISTICA: L’erede deve compilare e firmare il modello NP3C e modello TT2119. Se ci
sono due o più eredi il primo deve compilare e firmare il modello NP3C e il modello TT2119 e
gli altri eredi devono compilare e firmare la modulistica per i nominativi aggiuntivi.
QUANTO COSTA: Gli importi si versano alla cassa in contanti o con bancomat (esclusi banco
posta e carte di credito). I pagamenti in contanti possono essere accettati fino a 999,99 euro.
In caso di somme superiori, occorre il pagamento con bancomat o assegno circolare non
trasferibile intestato a ACI.
Consulta la tabella costi.
ATTENZIONE: In alcuni casi (conto terzi, veicolo storici o con foglio complementare o vecchio
libretto di circolazione, iscrizione A.I.R.E., in presenza di minorenni o incapaci legalmente di
agire ecc) è necessario presentare le pratiche anche alla Motorizzazione Civile.
CASISTICHE PARTICOLARI
1. Per minorenni o incapaci legalmente di agire (interdetti, inabilitati) occorre portare
anche:
- la copia conforme in bollo dell’atto di accettazione di eredità con beneficio di inventario
rilasciata dal notaio o dalla Cancelleria del Tribunale presso cui è stata presentata
l’accettazione
- la copia conforme dell’autorizzazione del Giudice Tutelare ad accettare l’eredità (ed
eventualmente a vendere il veicolo). Con l’autorizzazione del giudice è possibile intestare il
veicolo al genitore ma devono essere presentati due trasferimenti di proprietà. Il primo a
favore di tutti gli eredi (compreso il minore) il secondo a favore del genitore (principio della
continuità della trascrizione).
In questo caso è sempre necessario rivolgersi anche alla Motorizzazione Civile per
l’aggiornamento della carta di circolazione.
2. Per cittadini extracomunitari: occorre portare anche la carta di identità italiana o di altro
documento di identità italiano e fotocopia completa del documento e permesso di soggiorno in
corso di validità oppure il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e
fotocopia completa del documento. Se il permesso di soggiorno è scaduto occorre anche la
fotocopia della richiesta del rinnovo.
3. Per cittadini italiani iscritti A.I.R.E.: occorre portare anche una dichiarazione sostitutiva
di notorietà in cui il cittadino residente all’estero deve indicare la residenza all’estero, il
domicilio in Italia presso una persona fisica e il Comune di iscrizione A.I.R.E.
In questo caso è sempre necessario rivolgersi anche alla Motorizzazione Civile per
l’aggiornamento della carta di circolazione.
4. Se l’unico erede è un disabile: sono previste agevolazioni in favore dei cittadini disabili e
dei familiari che hanno il disabile fiscalmente a carico. Per saperne di più consulta la sezione
mobilità e disabili.
5. In caso di testamento: occorre la copia conforme o l’estratto autentico del testamento
rilasciati dal notaio presso cui è depositato l’atto. L’erede deve comunque fare l’atto di
accettazione di eredità in bollo. La dichiarazione espressa di accettazione di eredità in bollo può
essere contenuta anche nel verbale di pubblicazione del testamento olografo.
6. In caso di testamento con un legato: occorre la copia conforme o estratto del
testamento rilasciati dal notaio presso cui è depositato l’atto. In questo caso non occorre fare
l’atto di accettazione di eredità.
7. In caso di rinuncia all’eredità: Se uno o più eredi dovessero rinunciare all’intera eredità
sarà possibile annotare la sola accettazione di eredità degli altri eredi. Occorre l’atto di rinuncia
all’eredità in copia conforme all’originale in bollo rilasciata dalla Cancelleria del Tribunale presso
cui è depositato l’atto oppure dichiarazione sostitutiva.
Fly UP