...

Non sarò mai più la stessa

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

Non sarò mai più la stessa
libri|recensione
NoN sARo’ mAi
Più LA stEssA
stoRiA Di uN AboRto
AutoRE: PAoLA stRocchio – EDizioNi
cosmoPoLis - coLLANA: m i N o t A
u R o - PRimA EDizioNE: gENNAio
2009 - PAgiNE: 118 biANco NERo costo: Eu 14,00
N
on sarò mai più la stessa è la
vera storia di un aborto che
Paola Strocchio ha deciso di
portare allo scoperto a più di dieci anni
di distanza. Un aborto deciso dopo
attenta valutazione, ma non per questo
meno sofferto. «Abortire non è affatto
facile», si legge. «Il difficile arriva prima,
e poi durante, e poi ancora dopo… Il
difficile è voler uscire da un pasticcio in
cui ci si è ficcati da soli senza soffrire
troppo e senza far soffrire chi ti sta
accanto.» Il libro – la cui prefazione è
stata scritta dal dottor Silvio Viale, il
ginecologo torinese che ha portato
avanti la sperimentazione della pillola
RU-486 – è dedicato a tutte le donne
che, per un motivo o per l’altro, hanno
abortito, a quelle che ancora soffrono
o si sentono sole, ma anche a tutti
coloro che, leggendolo, giudicheranno
l’autrice una peccatrice e una donna
senza scrupoli.
iL LibRo
Interrompere volontariamente una gravidanza è quanto di più doloroso possa
capitare nella vita di una donna. A più
di dieci anni di distanza da quella che è
sicuramente la cicatrice più grande che
porta nel cuore, Paola Strocchio ha
deciso di raccontare la sua storia. Una
storia come quella
di tante altre donne che hanno detto di
no a un figlio, mosse dalle ragioni più
svariate. Donne che hanno scelto consapevolmente di abortire, ma che non
per questo non hanno sofferto. E che
soffrono ancora oggi. Questo libro non
é una difesa dell’aborto é semplicemente il racconto di un’esperienza
dolorosa, vissuta, come spesso accade
in completa solitudine. Ma è anche la
richiesta di una “sospensione” del giudizio da parte della gente, soprattutto
di chi - per capacità, diligenza o semplice fortuna - non si è mai ritrovato a
indossare i panni di una donna incinta
che sceglie, con dolore, di interrompere la gravidanza. La prefazione scritta
dal dottor Silvio Viale, ginecologo torinese noto anche per l’aver portato
avanti la sperimentazione della pillola
RU-486, arricchisce ulteriormente un
volume già intrison di sofferenza e di
sensi di colpa, di rabbia e di solitudine,
ma anche di speranza di poter - un
giorno - ricominciare ad assaporare la
vita senza una lettera scarlatta impressa nel cuore.
L’AutoRE
Paola Strocchio, torinese, è nata il 26
dicembre del 1974. È una giornalista
professionista e si occupa prevalentemente di tematiche sociali e di sport.
Animalista convinta e mamma orgogliosa di un bambino nato in Cambogia, in
passato ha pubblicato “Il vuoto dentro,
mai mamma con la pancia” (2006,
Bradipolibri), “Calciomarcio Show”
(2006, Bradipolibri), “Toro, cento anni
di tifo” (Editoriale Argo) e “Appunti di
viaggio, come siamo diventati genitori
di un bambino nato a 10.000 chilometri da noi” (Bradipolibri).
Fly UP