...

Prova Invalsi classi seconde Scuola Primaria

by user

on
Category: Documents
15

views

Report

Comments

Transcript

Prova Invalsi classi seconde Scuola Primaria
CLASSE SECONDA
IC GIOIA SANNITICA
C urato da GIUSTINA LUNATO – ANTONIETTA PACELLI
Presentato dalla Prof.ssa EMANUELA SAGNELLA
SCUOLA ESTIVA DI MATEMATICA I CICLO
LACENO (AV) 14-16 LUGLIO 2014
CRITICITÁ

conoscenze di base - requisiti essenziali
competenze reali acquisite dagli allievi
difficoltà comprensione delle consegne
INVALSI 2014
2
FATTORI
DETERMINANTI

Forte incidenza (talvolta quasi
esclusiva) di forme dialettali o
idiomatiche nel parlare quotidiano
Diverse provenienze di alunni
migranti che aumentano di anno
in anno nelle nostre scuole
INVALSI 2014
Necessità di prestare attenzione
alle diverse condizioni sociali
ed economiche degli alunni
Differenze sostanziali persino tra i
plessi di uno stesso istituto, tra bambini
che provengono dalle campagne e da
una realtà socio- culturale molto carente
e bambini del centro, più motivati
3
FATTORI
DETERMINANTI

Molti insegnanti lamentano il fatto che sottraggono
tempo all’insegnamento per esercitare gli alunni a
svolgere quiz
Prevale l’addestramento finalizzato a
capire la strategia a scapito dell’ uso
consapevole di una competenza
Scelta attenta e scrupolosa del libro di testo, cercando un
giusto equilibrio tra richieste dell’Invalsi e scelte dettate
dalle Indicazioni Nazionali
INVALSI 2014
4
Classe II PRIMARIA
Fascicolo n. 1

GRUPPO
Quesiti etichettati “Sì”
Riteniamo che i seguenti item:
D1 –D3 –D4b- D5 – D6 –D7 – D8a –D12 – D13 –D14a-D20
siano per contenuti, conoscenze e competenze, pienamente attinenti a quanto
è oggetto di insegnamento e di apprendimento nella scuola primaria, nonché
rispondenti alle tematiche che noi docenti ordinariamente trattiamo e che
riteniamo di dover necessariamente trattare per la crescita culturale dei discenti
(anche se a volte siamo impossibilitati per mancanza di tempo o per motivi
strettamente connessi alla “storia” della classe). Sono domande che afferiscono
a nuclei fondanti della disciplina per i quali è progettata l’azione didattica e che
sono individuati nelle Indicazioni Nazionali.
INVALSI 2014
5
D1
D3

INVALSI 2014
6
D5
D6

INVALSI 2014
7
D7
D8a

INVALSI 2014
8
D12

INVALSI 2014
D13
9
D14
D20

INVALSI 2014
10
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA
D1 – D3- D4b

• Leggere e scrivere numeri
naturali in notazione decimale
• Eseguire mentalmente semplici
operazioni con i numeri
naturali
• Conoscere con sicurezza le
tabelline della moltiplicazione
dei numeri fino a dieci.
• Eseguire le operazioni con i
numeri naturali con gli
algoritmi scritti usuali.
INVALSI 2014
D5 – D6
• Riconoscere figure
geometriche
• Comunicare la posizione
di oggetti nello spazio
fisico, sia rispetto al
soggetto, sia rispetto ad
altre persone o oggetti,
usando termini adeguati
• Eseguire le operazioni
con i numeri naturali con
gli algoritmi scritti usuali
11
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

D7 – D8a – D12 – D13 – D14 – D20
• Disegnare figure geometriche.
• Eseguire un semplice percorso partendo dalla descrizione verbale o dal disegno
• Leggere e rappresentare relazioni e dati con diagrammi, schemi e tabelle.
• Leggere e scrivere i numeri naturali in notazione decimale, avendo
consapevolezza della notazione posizionale; confrontarli e ordinarli, anche
rappresentandoli sulla retta.
• Misurare grandezze (lunghezze tempo, ecc.) utilizzando unità arbitrarie
• Eseguire mentalmente semplici operazioni.
INVALSI 2014
12
GRUPPO Quesiti “No”

Consideriamo i seguenti item:
D4a – D8b – D9 – D10– D11
molto complessi perché afferiscono a
conoscenze
che noi docenti della
scuola primaria ordinariamente non
includiamo tra le unità didattiche
programmate per i nostri discenti.
INVALSI 2014
13
D4a
D8b

INVALSI 2014
14
D9

INVALSI 2014
D10
15
PUNTI DEBOLI

• Saper costruire un grafico
• Misurare grandezze utilizzando sia unità
arbitrarie sia unità e strumenti convenzionali
• Percepire la propria posizione nello spazio e
stimare distanze e volumi a partire dal
proprio corpo
• Eseguire mentalmente semplici operazioni
con i numeri naturali
INVALSI 2014
D11
16
GRUPPO Quesiti “Ni”

Nel terzo GRUPPO
abbiamo inserito quei quesiti su cui non c’è
stata unanimità di giudizio e che destano
perplessità e dubbi. Facciamo riferimento ai
quesiti corrispondenti ai numeri
D2 –D14b – D15 - D16 – D17 - D18 – D19
INVALSI 2014
17
D2

INVALSI 2014
D14
18
D15
D17

INVALSI 2014
19
D16

INVALSI 2014
20
D18
D19

INVALSI 2014
21
DUBBI

I dubbi nascono:
 sui contenuti oggetto dell’accertamento, ritenuti troppo
“elevati” rispetto all’effettiva preparazione degli allievi
 sul lessico utilizzato (troppo ricco ed elaborato)
 sulla formulazione delle domande, che rende
difficoltosa l’interpretazione delle richieste
 sulla discordanza tra lunghezza delle domande e
tempo occorrente per leggere e capire la consegna data
INVALSI 2014
22
RICHIESTE
•

Esplicitare con maggiore precisione, quali sono gli ambiti,
le conoscenze e le competenze principali , che possono
essere oggetto di valutazione da parte dell’INVALSI al
termine del secondo anno della scuola Primaria. Infatti gli
obiettivi riportati sopra , delle Indicazioni Nazionali per il
curricolo, riguardano gli obiettivi di apprendimento al
termine della classe terza della scuola Primaria.
 non è , inoltre, chiaro come mai nel quadro di riferimento
della Prova di Matematica venga esplicitato che sono esclusi
gli istogrammi, come oggetto di indagine per le classi
seconde della Primaria e invece alcuni quesiti riguardano tali
grafici.
23
INVALSI 2014
La valutazione come informazione

È noto infatti , che una valutazione offre utili
informazioni, sia per gli insegnanti che per gli alunni,
se sono noti gli obiettivi di indagine .
Solo in questo modo gli insegnanti possono riflettere
con più chiarezza:
1. sui risultati ottenuti,
2. sui risultati dei percorsi di insegnamentoapprendimento, nel rispetto delle potenzialità e
stili cognitivi degli allievi.
INVALSI 2014
24
Fly UP