...

Informa Variante, la rivoluzione è arrivata

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

Informa Variante, la rivoluzione è arrivata
Monsummano
Terme
N. 4 Ottobre 2008
EditorialE
La parola al Sindaco
TASSA PAGATA
INVII SENZA INDIRIZZO
AUT.- nr. DCB/PT/ISI/0004/2005
valida dal 11/03/2005
Informa
Periodico a cura dell’Amministrazione Comunale
Strada Francesca
Variante, la rivoluzione
è arrivata
10 milioni di euro per una viabilità più sicura e scorrevole. Meno traffico
e inquinamento nei centri abitati. Tra poco l’appalto per il secondo tratto.
Buona amministrazione,
insieme si può
Una giornata emozionante. Da sindaco
e da cittadino posso descrivere così
l’inaugurazione del primo tratto della
variante alla strada regionale Francesca.
Un progetto che era inserito al primo
posto degli interventi di viabilità nel
nostro programma di governo. Per
realizzarlo questa Amministrazione ha
lavorato con determinazione negli ultimi
anni. L’impegno preso con i cittadini è
stato rispettato. E non finisce qui. Tra
poco infatti saranno appaltati i lavori
per il secondo tratto della variante, già
finanziato.
La nuova strada rappresenta un
traguardo importante per il sistema
viario di Monsummano e della
Valdinievole, che risolve in parte i
problemi di mobilità del nostro territorio.
Molti sono i benefici che la variante
porta con sé. Dallo snellimento del
traffico, al potenziamento della sicurezza
stradale. Ma c’è n’è uno che per me
vale più di tutti: il miglioramento delle
condizioni di vita per gli abitanti dei
centri abitati, che significa diminuzione
del traffico, minore inquinamento e
rumore, più protezione per ciclisti e
pedoni.
Insieme a me al taglio del nastro c’erano
il presidente della Provincia Venturi e
l’assessore provinciale alla mobilità
Mari. Non è un caso, visto che l’opera è
il frutto della stretta collaborazione tra
il Comune, la Provincia e la Regione.
Proprio la Regione nel 2001 convocò gli
enti locali ad un tavolo di confronto per
individuare insieme a loro gli interventi
strategici per la viabilità toscana. La
scelta di realizzare la variante non è nata
dunque sulla carta, ma direttamente dal
territorio. La variante è stata finanziata
insieme da Comune, Provincia e
Regione. La Provincia si è occupata
direttamente anche della progettazione
e dei lavori di realizzazione. Insomma,
quest’opera è un esempio concreto di
come la buona amministrazione passa
anche e soprattutto dalla collaborazione
tra i vari livelli di governo: quello
comunale, più vicino ai cittadini e alle
loro esigenze; quello provinciale, che
deve programmare e coordinare gli
interventi sul territorio; quello regionale,
che dà gli indirizzi generali in una
visione di sistema. Il buon governo esiste
e insieme si può fare.
Giuliano Calvetti
Strada nuova, vita nuova. La strada nuova
è la variante alla via Francesca, inaugurata
lo scorso 26 luglio alla presenza del sindaco Giuliano Calvetti, del presidente della
provincia Gianfranco Venturi e dell’assessore provinciale ai trasporti Mauro Mari.
Un’opera strategica per la viabilità non solo
del nostro Comune, ma di tutto il territorio
della Valdinievole. La vita nuova è invece
quella degli abitanti di Pazzera, Uggia, Cintolese, i Violi e Vergine dei Pini, cambiata
in meglio con l’apertura della strada: traffico ridotto al minimo, niente più camion,
meno rumore, meno inquinamento. Adesso
camminare lungo i marciapiedi, attraversare la strada, andare in bicicletta è molto più
sicuro e piacevole. Finalmente queste frazioni possono vivere davvero il loro “centro”. Tutti i veicoli che provengono o sono
diretti a Monsummano infatti non devono
più attraversare questi paesi, che vengono
“saltati” dal nuovo percorso.
4,5 Km di strada
che partono dalla
zona industriale
di Monsummano, in località Le
Case, e arrivano
fino a Pazzera.
La variante segue in pratica
il tracciato del
Fossetto. Dopo
aver
superato
con un ponte il
Rio Candalla e
il Rio Pratovecchio, si innesta
con una rotatoria
sulla via Francesca, prima del confine con Larciano.
Un esempio
di buon governo
La storia della variante inizia nel 2001, con
il trasferimento della gestione delle strade
statali dall’Anas alla Regione e alla Provincia. E’ allora che si inizia a lavorare a
nuovi interventi sulle infrastrutture stradali
per migliorare la rete viaria della provincia.
La variante alla via Francesca rappresenta
da questo punto di vista la più importante
infrastruttura stradale realizzata negli ultimi 20 anni in Val di Nievole. La scelta di
costruirla è nata dalla collaborazione tra
la Regione da una parte ed il Comune e la
Provincia dall’altra. I vari livelli di governo hanno lavorato insieme, contribuendo al
finanziamento dell’opera. Un investimento
di 10 milioni e 153mila euro, finanziati dal-
la Regione, dalla Provincia e dai
Comuni della Valdinievole.
La progettazione è stata affidata ai tecnici
della Provincia, che hanno gestito anche le
procedure di esproprio e la fase esecutiva.
I lavori, affidati con gara alla ditta Varvarito srl di Firenze, sono durati poco più di 2
anni: da aprile 2006 a luglio 2008.
Corsie più larghe,
rotatorie illuminate
Tutto è stato progettato per garantire la
massima sicurezza stradale. Le corsie sono
più ampie, in modo da facilitare il transito
a doppio senso anche per i camion. Ai lati
della carreggiata ci sono banchine transitabili, che possono essere utilizzate sia come
piste ciclabili senza necessità di occupare
pericolosamente le corsie di transito, sia dai
veicoli in caso di emergenza. Per ridurre il
rischio di incidenti sono stati eliminati gli
incroci tradizionali. Per le intersezioni con
le strade esistenti e per l’ingresso sulla variante sono state realizzate 6 rotatorie, tutte
illuminate con lampioni. Doppio risultato:
più sicurezza e meno interruzioni alla circolazione. Inoltre, lungo il tracciato è stato
predisposto l’impianto per il passaggio dei
cavi in fibra ottica per Internet e telefono.
Una strada di servizio
per i fondi agricoli
E’ stata realizzata accanto alla variante per
garantire l’accesso ai terreni coltivati che
prima avevano il passo da via del Fossetto.
Scorre a nord del tracciato principale ed è
collegata ad esso tramite aPag. 5
Museo della Città e del Territorio
1998-2008, dieci anni di storia
“Viaggi nel pistoiese”, da novembre a febbraio gli appuntamenti per celebrare l’anniversario.
Il prossimo 12 dicembre il Museo della
Città e del Territorio compie 10 anni. Era
il 1998 quando le porte dell’Osteria, completamente restaurata, si aprirono di nuovo
alla città dopo anni di abbandono. L’inaugurazione del Museo fu una grande festa
per tutta Monsummano. Un appuntamento
atteso con impazienza,
che arrivò alla fine del
faticoso lavoro portato avanti dall’Amministrazione per recuperare
un pezzo importante di
storia locale, collocato
nel cuore del centro cittadino. L’idea di dare un
Museo alla città nacque
proprio con questo intento: creare un luogo dove
custodire e tramandare
la memoria storica della
nostra comunità. Per celebrare i primi 10 anni di vita del Museo
l’Amministrazione ha organizzato l’evento
“Viaggi nel pistoiese”, un ricco calendario
di appuntamenti culturali da novembre fino
a febbraio. Filo conduttore
dell’iniziativa la memoria dei luoghi del
nostro territorio tra ‘800 e ‘900.
23 – 30 novembre
Festa della Toscana
Molti passi,
dall’artigianato della scarpa
al distretto calzaturiero
E’ questo il titolo della mostra dedicata alla
storia e ai protagonisti dell’attività calzaturiera in Valdinievole, che ha segnato il passaggio da una società rurale e di campagna
ad una industriale ed urbana. Una storia che
nasce con i primi artigiani della scarpa e
prosegue con lo sviluppo della manifattura locale, fino all’avvento della produzione
meccanizzata ed alla nascita del distretto industriale calzaturiero di oggi. Tutto questo
visto sia dal punto di vista del cambiamento
economico, sia da quello del paesaggio, sia
infine da quello sociale.
aPag. 4
Monsummano
Terme
Informa
TEMPO LIBERO
Giovani
L’Isola dei Ragazzi
2008/2009, un calendario ricco di appuntamenti
E’ ripartita all’inizio di settembre la
consueta attività dell’Isola dei Ragazzi. Ecco gli spazi a disposizione dei
più giovani: la Ludoteca, il Sabato all’Isola, l’Attività per gli Adoloscenti,
la Sala prove Link.
La Ludoteca
E’ aperta dal lunedì al venerdì dalle
16.00 alle 19.00 e si rivolge ai bambini e alle bambine che hanno compiuto
i 6 anni di età che risiedono nel nostro
Comune o hanno legami con il nostro
territorio, perché, ad esempio, abitano in altro comune ma frequentano
qui la scuola. Le attività seguono una
programmazione mensile, settimanale
e giornaliera. La giornata tipo è così
strutturata:
16.00 - 16.45
Accoglienza e gioco libero
Giochi da tavolo, disegni e pittura
libera, piccoli laboratori autogestiti,
gioco libero in generale
16.45 - 17.15 Merenda
Merenda tutti insieme, cerchio di confronto e decisione sull’attività del pomeriggio
17.15 - 18.45
Attività strutturata
In base all’organizzazione mensile laboratori, giochi, danze e feste
18.45 – 19.00
Saluti e partenza
Nella programmazione viene dato
ampio spazio al gioco libero, ai giochi
di gruppo, ai grandi giochi, ai giochi
di movimento e ai giochi strutturati.
La proposta dell’Isola si rivolge direttamente anche ai genitori, con l’organizzazione di feste, laboratori, incontri e le classiche tombolate.
Ecco un esempio delle attività in programma:
Laboratori Creativi e di costruzione
- Laboratori di letture animate - Laboratori manuali a tema e grandi
giochi - Laboratori Artistici - Laboratori musicali - Laboratorio di cucina
-Giochi di squadra - Giochi di gruppo
e piccoli tornei
E’ inoltre in programma un corso di avviamento al gioco delle
bocce che si terrà nella
sede del bocciodromo
in collaborazione con
L’Associazione Bocciofila. Dal mese di
ottobre, le classi delle
scuole elementari potranno prenotarsi per
partecipare ad alcuni
laboratori da attivarsi in orario scolastico
presso la sede dell’Isola. L’idea è quella di
organizzare 20 incontri complessivi
di 2 ore ciascuno. Ogni classe potrà
prenotare un incontro. Le insegnanti
interessate possono informarsi e prenotare rivolgendosi a L’Isola dei Ragazzi – tel. 0572 952947.
Si propongono due diversi percorsi:
- Promozione alla lettura, animazione del libro, letture animate;
- Laboratori manuali e creativi a
tema.
Il Sabato all’Isola
Fino a dicembre L’Isola sarà aperta di
sabato nelle seguenti giornate, con feste a tema ancora da definire:
11 e 25 ottobre; 8 e 22 novembre; 6
e 20 dicembre.
Lo sport… a portata di tutti
Ripartono i corsi comunali di ginnastica, nuoto e attività acquatiche.
Per le iscrizioni rivolgersi all’ufficio sport - tel. 0572 959339/338.
Corsi di ginnastica
Tutti i corsi per adulti si svolgono
presso la palestra comunale di piazza
Sandro Pertini. I corsi di ginnastica artistica per bambini si svolgono invece
alla palestra di Via della Libertà. Per
le iscrizioni occorre rivolgersi in orario di apertura alla palestra comunale
oppure all’ufficio sport del Comune.
Ginnastica artistica
Martedì e giovedì ore 17.00 – 18.00 e
18.00 – 19.00
Per le bambine dai 6 ai 14 anni. Si
tratta di un corso di avviamento alla
ginnastica artistica con esercizi alla
trave e di corpo libero.
Corpo libero per adulti
Martedì e venerdì ore 18.00 – 19.00
Lunedì e giovedì ore 20.15 – 21.15
Un corso di ginnastica per tonificare il
fisico e mantenersi in forma con esercizi di mobilità articolare, stretching e
potenziamento muscolare, anche con
l’uso di piccoli attrezzi.
Ginnastica individuale
Martedì e venerdì ore 15.00 – 19.00
Lunedì e giovedì ore 20.00 – 21.30
Prevede un programma personalizzato con scheda individuale degli esercizi, in base alle diverse problematiche ed esigenze fisiche. Su richiesta
si può effettuare ginnastica antalgica
per lombalgie, dolori cervicali, scoliosi, sciatalgie, ginnastica rieducativa e
correttiva. Spazio anche a glutei, addominali e gambe.
Aerobica
Lunedì e giovedì ore 20.30 – 21.30
Un modo piacevole per rimanere in
forma in compagnia.
Ginnastica dolce per la terza età
Martedì e venerdì ore 15.00 – 16.00 e
16.00 – 17.00
Possono partecipare tutti coloro che
hanno compiuto il 55° anno di età o
anche coloro che necessitano di praticare un’attività motoria più dolce. Gli
esercizi saranno indirizzati al recupero della mobilità articolare e della tonicità muscolare, nonché ad alleviare
le piccole forme di obesità ed i dolori
di artrosi.
Attività motoria adattata
Martedì e venerdì ore 17.00 – 18.00
Questo nuovo appuntamento è dedicato alla prevenzione e al miglioramento
dei problemi fisici di dolore cronico,
come cervicale o difficoltà articolari. Gli esercizi sono molto leggeri,
semplici e adattati alle caratteristiche
individuali. Vengono svolti a corpo
libero o con l’aiuto di una minima
attrezzatura. E’ un’attività di gruppo,
che richiede un basso sforzo fisico e
viene svolta sotto la guida di personale esperto.
Per partecipare è necessaria la prescrizione del medico curante o di una
specialista. La prenotazione deve essere fatta telefonando al numero verde della Asl di Pistoia 800 251 822,
dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle
13.00. Questo nuovo servizio è stato
introdotto dalla Regione Toscana ed è
gestito dalla Asl in collaborazione con
la Provincia ed il Comune.
Corsi in piscina
Sono previsti i seguenti corsi:
- corso di preparazione al parto
- corso neonati da 0 a 2 anni
- corso nuoto cuccioli da 3 a 5 anni
- corso nuoto
ragazzi da 6 a
15 anni
- corso nuoto
adulti
- squadra preagonistica
e
agonistica
- master
- salvataggio
- ginnastica in
acqua per la
terza età
- acqua gym,
Le attività
per gli adolescenti
Questo spazio si rivolge ai ragazzi e
alle ragazze dai 12 ai 18 anni.
L’attività, ospitata nei locali dell’Isola
o della sala prove LINK, si svolge in
orario pomeridiano o serale il martedì e il mercoledì dalle 20.30 alle ore
22.30. I corsi e i laboratori attivati
sono prevalentemente dedicati alla
musica e alla danza.
Anche per questa fascia d’età non
mancheranno le serate e le feste a
tema, che si svolgeranno il mercoledì
dalle 20.00 alle 22.00. Ecco i prossimi
appuntamenti: mercoledì 29 ottobre,
mercoledì 26 novembre, mercoledì
17 dicembre.
La Sala Prove Link
La sala prove si trova in un locale
adiacente L’Isola dei Ragazzi appositamente attrezzato con impianto audio
ed isolamento acustico. Può essere
utilizzata da tutti i gruppi musicali del
territorio.
E’ aperta il martedì ed il mercoledì
dalle 20.00 alle 23.00. Il venerdì dalle
16.00 alle 19.00.
I gruppi interessati possono prenotare
uno o due turni, direttamente alla sala
prove nei giorni di apertura oppure
telefonando all’Isola in orario pomeridiano. Il costo della sala è di 10,30
euro per una sessione di 90 minuti.
Per maggiori informazioni sulle attività del centro telefonate a L’Isola
dei Ragazzi dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 18.30 – tel. 0572 952947
o all’ufficio servizi sociali - tel. 0572
959336/37.
Scuole
Giocare e crescere
con lo sport
Ripartono con l’avvio dell’anno
scolastico le iniziative “Giocando
con lo sport” e “Crescendo con lo
sport”. Grazie alla collaborazione tra Amministrazione comunale, scuole e società sportive tutti
gli alunni delle elementari e delle
materne di Monsummano, Montevettolini, Cintolese e Bizzarrino
potranno praticare gratuitamente
a scuola le varie attività sportive.
L’iniziativa, giunta ormai al dodicesimo anno, coinvolge circa
1.200 bambini ed è suddivisa in
due diversi programmi organizzativi. “Giocando con lo sport”, con
corsi di calcio a cinque, pallavolo,
karate, basket e golf, riguarda le
elementari Arinci, Martini, Mechini-Fucini e le materne Mannozzi e
Lorenzini. “Crescere con lo sport”
è l’iniziativa per le elementari Donati, Borsellino, Baronti e le materne Falcone e Malucchi, con lezioni di ciclismo, pallavolo, basket
e karate.
acqua mix e acqua fantasy
- acqua gag (gambe, addome, glutei)
- hydrofithbike
- nuoto libero
- lezioni private
Le iscrizioni per tutte le attività di
nuoto si ricevono direttamente presso
la piscina comunale di piazza Pertini
dal lunedì al sabato, dalle 9.30 fino
alle 22.30 – tel. 0572 952255. Si ricorda che per iscriversi è necessario
presentare certificato di idoneità fisica
rilasciato dal medico.
Monsummano
Terme
Servizi sociali
Un veicolo nuovo a costo zero
Km, garantendo un efficiente servizio
di trasporto per le persone con difficoltà motorie. “Grazie a questo ac-
cordo – spiega l’assessore
al sociale Claudio Airò
– sarà garantito il servizio
trasporto per i cittadini in
condizione di disagio, attraverso il sostegno delle
imprese locali e dei privati, che parteciperanno
all’iniziativa acquistando
uno spazio pubblicitario
sulla fiancata del veicolo.
Una volta scaduti i quattro
anni di utilizzo del mezzo - prosegue l’assessore
– il veicolo verrà destinato
alla popolazione del Terzo Mondo e sarà sostituito con un nuovo mezzo,
messo a disposizione dalla
ditta milanese grazie al sostegno delle
imprese locali”.
Scuola
Aiuti economici per le famiglie
Borse di studio
Tutti gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori possono
ottenere una borsa di studio per la
copertura delle spese relative alla
frequenza, al trasporto, alla mensa, alle attrezzature didattiche e
informatiche. Le relative domande
devono essere presentate all’Urp
entro data da definire. Le famiglie
verranno avvisate della scadenza
tramite volantini informativi distribuiti nelle scuole. Questo contributo
è riservato alle famiglie con un indicatore Isee inferiore a 9mila euro
che dichiarano di aver sostenuto
spese scolastiche superiori a 51,65
euro.
Ricordiamo che è necessario conservare gli scontrini e le ricevute fiscali
di queste spese: infatti entro il 30
aprile 2009 i genitori dello studente
che ha ottenuto la borsa di studio
dovranno presentare un’autocer-
Uffici comunali
Cambiano
sede e orari
• La Polizia municipale ha cambiato sede. Da via Ventavoli si è trasferita presso il palazzo comunale. Gli
uffici si trovano al piano terra, accanto
all’Urp. Questi gli orari di apertura al
pubblico:
- da lunedì a sabato 8.45 – 12.15
tificazione delle spese scolastiche
accompagnata dai relativi scontrini. L’importo della borsa di studio
è stabilito in relazione alle spese
dichiarate e va da un minimo di e
51,65 ad un massimo di e 200 per le
elementari e e 300 per le medie e le
superiori.
Contributi per l’acquisto
dei libri di testo
Il rimborso totale o parziale della
spesa per i libri di testo può essere
ottenuto dagli studenti delle scuole
medie e superiori. Anche in questo
caso si tratta di un beneficio economico riservato alle famiglie con Isee
non superiore ai 9mila euro.
Per ottenere il rimborso è necessario
conservare le fatture e gli scontrini
fiscali degli acquisti effettuati, che
dovranno essere presentati all’Urp
insieme alla domanda per ottenere il
rimborso. In caso di scontrino è ne-
cessario allegare anche l’elenco dei
libri di testo acquistati. La scadenza
per la presentazione della domanda è ancora da definire, comunque
le famiglie verranno avvisate della
scadenza tramite volantini informativi distribuiti nelle scuole. L’entita’
del rimborso non potrà essere superiore al tetto massimo di costo dei
libri scolastici fissato dal ministero
della pubblica istruzione.
Dove e quando fare domanda
Le domande devono essere presentate:
• entro la scadenza che verrà comunicata alle famiglie con apposito
volantino distribuito nelle scuole;
• presso l’Ufficio relazioni con il
pubblico (palazzo comunale – tel.
0572 959264), che verificherà se i
richiedenti possiedono i requisiti
economici per ottenere i contributi.
- martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.30
- il martedì e giovedì anche il pomeriggio 14.30 – 17.00
• Al primo piano del palazzo comunale sono stati sistemati, oltre all’ufficio del segretario comunale, quelli dei
tributi e dell’economato, prima collocati nella sede di via Fermi.
Ecco gli orari di apertura:
Ufficio tributi
- da lunedì a venerdì 10.00 – 13.00
Ufficio economato
- da lunedì a venerdì 9.00 – 13.00
- il martedì e giovedì anche il pomeriggio 15.00 – 17.00
LISTA DI NOZZE
BIGLIETTERIA
AEREA MARITTIMA
E FERROVIARIA
• Entro la fine dell’anno anche la
ragioneria si sposterà nei nuovi uffici
del palazzo comunale.
Poste Italiane
chiede la vostra
collaborazione
“Gentile cliente,
Poste Italiane è impegnata in
un processo di miglioramento dei servizi forniti alla clientela, con particolare riguardo al
recapito della corrispondenza.
Le condizioni generali per l’espletamento dei servizi postali (Decreto
ministeriale del 09.04.2001 - GU
nr. 95 del 24.04.2001) prevedono
che presso ogni residenza siano
installate “cassette domiciliari”
con le seguenti caratteristiche:
liberamente
e
facilmente accessibili al portalettere;
- con la chiara indicazione delle
generalità
dell’intestatario
e degli altri soggetti che ne fanno uso.
Anche
il
campanello
dell’abitazione deve riportare le
generalità dell’intestatario, necessarie al portalettere per effettuare la consegna di oggetti a firma (raccomandate, assicurate, telegrammi etc.).
Nel caso di variazioni di indirizzo (numero civico o nome della
strada) è importantissimo avvisare i propri mittenti (es. utenze telefoniche, elettriche, gas, acqua
etc.) affinché fin dalla successiva
spedizione la corrispondenza venga inviata al corretto indirizzo.
Questi accorgimenti diventano fondamentali il portalettere “titolare”,
cioè quello che normalmente e continuativamente opera in una certa
zona, viene sostituito, per ferie o per
malattia, da altri colleghi che necessariamente non hanno una conoscenza diretta dei destinatari residenti.
Per ulteriori informazioni rivolgersi al Centro secondario di distribuzione (CSD) di Cintolese, tel. 0572
628906 oppure al Centro postale
di distribuzione (CPD) di Montecatini Terme, tel. 0572 71040.
Da Poste Italiane, e da me personalmente, vogliate intanto ricevere
cordiali saluti”.
Il responsabile del Centro postale di
distribuzione di Montecatini Terme
Lampade votive,
bollette in arrivo
L’ufficio economato informa i cittadini che le bollette relative alle
lampade votive dei cimiteri comunali saranno recapitate a casa
degli utenti nei mesi di ottobre e
novembre.
Via Pastrengo, 97
MONSUMMANO T.
... vicino
alla Scuola Giusti
Il mondo in agenzia dal 1984
Piazza Giusti, 357 - MONSUMMANO TERME (PT)
Tel. 0572.53703 - Fax 0572.53.174
www.giustiviaggi.it
E-mail: [email protected]
Tel. 0572 952668
PIZZA A TAGLIO E DA ASPORTO
SOCIALE
Sarà riproposto anche per gli
anni 2008/2012 il progetto
“Mobilità garantita gratuitamente” (Mgg) finalizzato al
trasporto sociale. L’iniziativa,
avviata dall’assessorato al sociale nel 2004, in collaborazione con la “Mgg Italia srl”
di Milano, ha avuto infatti un
altro via libera dalla Giunta,
che ha approvato la bozza di
concessione in comodato di
un nuovo Fiat Doblo’. Il veicolo, messo a disposizione
ancora una volta dalla ditta
milanese, servirà al trasporto
di due passeggeri ed è attrezzato per ospitare una sedia a
rotelle.
L’iniziativa ha consentito nel corso di
quattro anni di percorrere circa 62.100
Informa
Monsummano
Terme
Informa
Musei
1998-2008 MUSEO DELLA CITTA’ E DEL TERRITORIO
Boom di visitatori nel 2007
Museo della Città e del Territorio, in aumento le presenze. Dalle 2mila del 1999
alle quasi 5mila dell’anno scorso. Anche il pubblico del Mac,n cresce ogni anno.
Il Museo della Città e del Territorio si presenta all’anniversario dei suoi 10 anni con numeri di successo. Sono quelli
che testimoniano il crescente interesse dei cittadini, degli
studenti e dei turisti per questo piccolo ma prezioso polo
espositivo. Una realtà peculiare, che ha saputo conquistare
in questi anni un suo spazio nel ricco panorama di offerte
culturali della nostra regione. Non abbiamo le importanti
opere d’arte conosciute in tutto il mondo ospitate in musei
come gli Uffizi. Ma abbiamo saputo costruire qualcosa di
diverso e soprattutto siamo riusciti a creare un museo dinamico, che cambia nel tempo e si arricchisce di iniziative
nuove e proposte sempre diverse. Tutte legate però da un
comune filo conduttore: l’amore per il nostro territorio, la
voglia di conoscerlo e di capire come e perché è nata, si
è sviluppata e procede verso il futuro la nostra comunità.
Uno sguardo verso la storia, l’arte, la cultura, le tradizioni
popolari, la memoria della Valdinievole. Ma vediamo da
vicino i numeri di questo successo.
Nel 1999, primo anno di apertura, i visitatori furono circa 2mila. Già dopo 2 anni si sfioravano le 3mila presenze.
Poi dal 2005, con l’arricchimento dell’offerta culturale e
l’apertura del secondo piano espositivo, il salto decisivo:
il pubblico supera quota 3mila, poi decolla oltre 4mila,
per raggiungere il picco nel 2007. L’anno scorso sono state infatti ben 4.577 le persone che hanno visitato il nostro
dalla prima
La mostra ricostruisce le tappe di questa evoluzione offrendo una fotografia
nel corso del tempo del numero, della
dislocazione e della differenziazione
produttiva delle aziende calzaturiere.
Un aspetto preso in considerazione
è anche quello relativo al rapporto
tra generazioni e tra uomo e donna.
Molte delle aziende del settore hanno
infatti carattere familiare e sono state
tramandate da padre in figlio.
In alcuni casi poi l’attività d’impresa
ha visto protagonista la donna ed è
stata, attraverso il lavoro, strumento di
emancipazione sociale.
L’appuntamento si inserisce negli
eventi regionali per la Festa della Toscana, dedicata quest’anno al tema del
lavoro. Completano la mostra un ciclo
di incontri e un volume sul tema, con
testi di G. Carla Romby.
Novembre – Dicembre
Alla scoperta dei grandi
monsummanesi
Monsummano Terme recupera la storia privata di personaggi e protagonisti della vita economica, politica e
Museo. L’andamento delle visite di quest’anno conferma
questa tendenza positiva. A fine agosto abbiamo staccato
ben 3.681 biglietti.
Un’altra ragione di soddisfazione è rappresentata dal progressivo coinvolgimento delle scuole della zona. Molte
sono infatti le attività didattiche e i laboratori pensati appositamente per i ragazzi. Nel 2002 furono poco meno di
200 gli alunni che parteciparono alle iniziative del Museo.
L’anno scorso sono stati invece ben 1.750. Un traguardo
importante, che conferma la bontà delle scelte dell’Amministrazione.
Lo stesso discorso vale per il secondo polo museale della città. Il Museo d’Arte Contemporanea e del Novecento,
inaugurato nel giugno 2005, ha registrato un costante incremento di visitatori: 510 il primo anno, 567 nel 2006 e 1124
nel 2007. Villa Renatico Martini, dopo la ristrutturazione e
la riapertura nel 1988, è stata utilizzata fino al 2005 come
centro polifunzionale, con una chiara vocazione culturale.
Tre anni fa la trasformazione in Museo vero e proprio, dedicato all’arte del nostro tempo.
Insomma, i numeri parlano chiaro. L’impegno dell’Amministrazione a sostegno delle attività culturali ha dato i suoi
frutti.
Questi risultati sono adesso un ulteriore stimolo ad andare
avanti, per fare sempre meglio.
letteraria del territorio.
Non si tratta di un evento unico, ma
di una serie di appuntamenti che comprendono giornate di studio, convegni, piccoli percorsi espositivi, letture
pubbliche di testi, pubblicazione di
volumi sul tema.
Fra i personaggi protagonisti dell’iniziativa i letterati Ferdinando Martini
e Giuseppe Giusti, ma anche figure
femminili come quella di Giuliana
Benzoni.
Dicembre
Valdinievole in posa, il
paesaggio tra ‘800 e ‘900
Ripercorrere le tappe del cambiamento urbano attraverso cartoline e foto
d’epoca. E’ questo il tema della mostra che sarà inaugurata il 12 dicembre, in occasione del 10° anniversario
di apertura del Museo.
La mostra è organizzata come una
sorta di percorso visivo, che offre ai
visitatori la possibilità di capire come
il territorio della Valdinievole si è trasformato a cavallo tra ‘800 e ‘900,
con l’avvento delle strade, dei motori
e dell’industria.
Le immagini esposte testimoniano
quindi il cambiamento nel tempo del
modo di percepire il paesaggio urbano e di vivere il rapporto con i luoghi
da parte della popolazione. La mostra
è accompagnata da un catalogo arricchito con interventi di studiosi come
Leonardo Rombai, Pier Virgilio Arrigoni, G. Carla Romby e Gianluca
Chelucci.
Gennaio – Febbraio
Io mi ricordo,
galleria di fotografie
La mostra propone una selezione delle
foto e delle immagini d’epoca raccolte in occasione dell’iniziativa triennale “Io mi ricordo”. Un appuntamento
che si è svolto tra il 2004 ed il 2006
dedicato alla memoria storica del dopoguerra, vista ogni anno sotto tre
diversi aspetti: i ricordi dei monsummanesi il primo anno; quelli dei migranti arrivati qui da altre zone d’Italia
e legati alla propria terra d’origine il
secondo anno; quelli dei momenti di
festa familiare o paesana il terzo ed
ultimo anno.
Per l’occasione sarà pubblicato un volume che raccoglie le foto più significative delle tre mostre.
Musei
della Valdinievole
Conoscere l’arte
contemporanea
Dal 19 ottobre al 23
novembre cinque
appuntamenti gratuiti con
visite guidate e laboratori.
Domenica 19 ottobre parte il quinto e ultimo ciclo di incontri “Linguaggi nell’arte: percorso verso
l’astrazione”. L’iniziativa, curata da
Silvia Bertocci e Alessandra Frosini, si inserisce nell’ambito di
Musei&Valdinievole, il programma
di promozione del patrimonio culturale di questo pezzo di Toscana nato
dalla collaborazione tra la Provincia
di Pistoia, gli enti locali ed i musei
del territorio. Il programma prevede una serie di incontri e laboratori
gratuiti aperti a tutti, adulti, giovani, famiglie e bambini, e dedicati
al mondo dell’arte contemporanea.
Lo scopo dell’iniziativa è proprio
quello di avvicinare il pubblico agli
artisti del nostro tempo.
L’ultimo incontro, che si terrà al
Museo di Arte Contemporanea e
del Novecento, completerà idealmente il percorso delle “puntate”
precedenti. Per l’occasione il pubblico parteciperà ad un laboratorio
artistico che, unendo la pratica alla
teoria, offrirà a tutti la possibilità di
approcciarsi in modo diverso e divertente all’arte astratta.
Domenica 19 ottobre, ore 16.00
Gipsoteca Libero Andreotti di
Pescia
Sabato 25 ottobre, 10.30
Parco Monumentale di Pinocchio
di Collodi
Sabato 08 novembre, ore 10.30
Palazzo Comunale di Montecatini
Domenica 16 novembre, ore 16.00
Mac,n di Monsummano
Domenica 23 novembre, ore 15.30
Laboratorio finale al Mac,n di
Monsummano
Per partecipare è obbligatoria la
prenotazione; l’iscrizione è gratuita
e l’età minima per i bambini è di 5
anni. I bambini dovranno essere accompagnati dai genitori o persone
adulte.
Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio cultura, tel. 0572 959224
email: [email protected]
Monsummano
Terme
dalla prima
le rotatorie. In più sono stati realizzati
5 passi agricoli larghi 3 metri e mezzo.
La vicinanza con la zona protetta del
Padule ha portato ad una cura maggiore dell’aspetto estetico dell’opera,
per garantire un migliore inserimento
ambientale.
Così è accaduto per la scelta della pavimentazione della strada di servizio.
L’uso dell’asfalto è stato limitato ai
raccordi con le rotatorie. Negli altri
tratti è stato utilizzato un materiale
innovativo, che presenta una colorazione naturale. Un altro esempio sono
i muri che sostengono la sede stradale
e i ponti sui fossati principali, rivestiti
in pietra locale.
Per ridurre l’impatto ambientale sono
stati impiegati anche materiali riciclati, accuratamente selezionati. Si tratta
di laterizi, murature, materiale di scarto delle cave.
Si è pensato a tutto, anche ai piccoli
animali.
Per loro sono stati costruiti 6 piccoli
sottopassi, larghi 40 cm e alti 70. Una
soluzione per facilitare l’attraversamento della strada e tutelare così il
patrimonio faunistico del Padule.
Meno traffico,
più sicurezza
Chi ha utilizzato la nuova strada si è
reso conto di persona di come è cambiata, in meglio, la viabilità. I tempi
di percorrenza si sono ridotti notevolmente. Il traffico scorre più fluido,
senza interruzioni: non ci sono né semafori, né incroci, ma solo rotatorie.
Ma c’è un risultato più importante:
il miglioramento della qualità di vita
degli abitanti delle frazioni attraversate dalla strada Francesca. La maggior
parte delle automobili e dei camion
ora utilizzano la nuova
variante.
Questo si
traduce in
minore inquinamento
da rumore, aria più
pulita
e
maggiore
sicurezza
per pedoni
e ciclisti.
Insomma, i soldi dei contribuenti sono
stati spesi bene. La variante ha liberato i centri abitati dal traffico, ha velocizzato le comunicazioni, ha ridotto i
rischi di incidente.
Altri 2 tratti da costruire
La variante rappresenta solo il primo
tratto di una nuova via di comunicazione a scorrimento veloce che collegherà direttamente il basso Valdarno,
la Valdinievole e la Lucchesia. Per
completare l’opera nella parte che
interessa il nostro territorio sono previsti ancora due interventi. Il primo,
già finanziato per intero, sarà appaltato entro pochi mesi. L’investimento
Viabilità
Strade, al via la manutenzione
Lavori in vista per via Gagarin, via della Costituzione, via Vaticano, via delle
Piastrelle, via delle Corti, via Crispi, via dei Romani, Piazza Martini, Piazza Giusti, via Petrocchi, via Cavour, via Risorgimento, viale Martini e la strada Francesca nel tratto compreso tra via Occhibelli e Rio Pietraie.
Settembre e ottobre, tempo di manutenzione straordinaria della viabilità
comunale. Molte le strade interessate
dai lavori.
Cantieri già aperti in via Vaticano,
Via delle Piastrelle, Via delle Corti,
Via dei Romani. Partiranno invece in
ottobre i lavori di riasfaltatura di via
Gagarin, che unisce via Magellano
alla strada Francesca. Qui, per ragioni di sicurezza, saranno abbattuti i
pini collocati lungo la strada. Nuovo
asfalto anche in
via della Costituzione.
A tale proposito
ricordiamo a tutti i cittadini che
non sarà possibile chiedere
l’autorizzazione
per nuovi allacciamenti nei tre
anni successivi
ai lavori di sistemazione delle
strade.
In caso di rilascio dell’auto-
rizzazione gli oneri delle opere di
ripristino della sede stradale saranno interamente a carico del privato
richiedente. Per questo motivo invitiamo i residenti e i proprietari degli
immobili che si trovano sulle vie interessate dai lavori a presentare quanto
prima le eventuali richieste di nuovi
allacciamenti, verifiche e manutenzioni alle competenti società erogatrici dei servizi: Telecom Italia per la
linea telefonica; Fiorentina Gas per il
metano; Enel per la fornitura elettrica
e Acque spa per quella idrica.
In caso di problematiche o ritardi su
richieste già presentate è possibile
rivolgersi direttamente al Comune,
segnalando il disguido all’Urp.
Il personale del settore tecnico è infatti a completa disposizione dei cittadini sia per richieste di intervento e
sopralluogo, sia per il sollecito delle
pratiche già avviate.
previsto è di 4 milioni e 937mila euro:
più della metà coperti dalla Regione,
1 milione e 640mila da tutti i Comuni della Valdinievole e 600mila dalla
Provincia. Al termine del nuovo cantiere verrà aperto il secondo tratto della variante: una nuova strada che, partendo dalla rotatoria dove si innesta
via del Fossetto, collegherà la variante
appena inaugurata con via del Terzo,
dopo aver superato il torrente della
Nievole. Per questo sarà costruito un
nuovo ponte. In questo modo chi si
dirige verso Montecatini, Ponte Buggianese, Chiesina Uzzanese e Pescia,
potrà saltare completamente l’abitato
di Monsummano e di Pieve a Nievole. Ma non finisce qui. Con il terzo
ed ultimo intervento la variante sarà
prolungata fino a via Camporcioni per
raggiungere direttamente l’autostrada
Firenze–mare.
Una nuova viabilità
in Valdinievole
Questi sono solo una parte degli interventi di miglioramento della rete
stradale extra urbana che interessano
la Valdinievole. Il piano regionale di
mobilità, messo a punto con le amministrazioni locali, prevede infatti
la creazione di una nuova arteria che,
sfruttando le strade già esistenti (come
via del Terzo o via Camporcioni), unirà i Comuni della zona facilitando
l’attraversamento della Valdinievole
in direzione di Lucca. Una volta realizzati tutti gli interventi programmati chi, venendo da Castelmartini, è
diretto a Pescia, potrà saltare i centri
abitati di Cintolese, Pieve a Nievole,
Montecatini, Margine Coperta, Borgo
a Buggiano e S. Lucia. Dopo aver percorso la nuova variante di Monsummano arriverà sulla Camporcioni fino
a Chiesina Uzzanese e quindi raggiungerà Pescia attraverso via Lucchese e
via Romana.
Eccidio, richiesto
il merito civile
La nostra Amministrazione, insieme a quelle di Cerreto Guidi,
Fucecchio e Ponte Buggianese,
ha richiesto al Ministero dell’Interno il riconoscimento al valore
civile per le 84 vittime monsummanesi dell’eccidio del Padule del
23 agosto 1944. La richiesta è già
stata inoltrata a firma dei sindaci
interessati.La nostra speranza è
di poter celebrare il 65° anniversario della strage con questo importante riconoscimento.
Via Francesca Uggia, 677
CINTOLESE (PT)
Tel. 0572 64486 - 617600
Fax 0572 62250
E-mail: [email protected]
www.bartolipackaging.com
VIABILITA’
Tutela dell’ambiente
Informa
Monsummano
Terme
Emergenza idrica
Tutela del territorio
Uso non domestico, divieto di prelievo
Pulizia fossi, c’è ancora tempo
No agli sprechi, sì alla riduzione dei consumi.
Permesso solo l’uso alimentare ed igienico.
AMBIENTE
Informa
L’estate sta finendo e anche
l’acqua è ormai
agli sgoccioli. Per questo
motivo diventa
fondamentale
la prevenzione, affidata ad
ogni singolo
cittadino. E’
importante evitare sprechi di
acqua potabile.
La società Acque spa ha invitato infatti tutti i Comuni della zona a ridurre
i consumi. Per farlo basta rispettare
alcune regole fondamentali fissate da
un’apposita ordinanza comunale, la n.
241 del 9 settembre scorso.
L’ordinanza stabilisce il divieto assoluto di utilizzare l’acqua potabile per
scopi non domestici. Non sarà quindi possibile prelevare dall’acquedotto pubblico per usi diversi da quello
igienico o alimentare, come
lavaggio
di
autoveicoli,
irrigazione di
orti e giardini,
riempimento
di piscine private.
Il divieto non
si applica però
alle forniture
di acqua che,
da contratto,
sono erogate per scopi particolari,
diversi da quello domestico, come ad
esempio l’uso da parte del Comune
per giardini pubblici o per motivi di
igiene urbana.
Sia la Polizia Municipale, sia il personale della Società Acque spa che
gestisce l’acquedotto effettueranno
controlli per verificare il rispetto delle regole. I trasgressori rischiano una
multa da 25 a 500 e.
Pini marittimi
Occhio alla cocciniglia
Pericoli di cedimenti, i proprietari invitati
a controllare gli alberi.
Il nostro Comune è interessato
dall’infestazione
della cocciniglia,
un insetto
che
colpisce esclusivamente gli alberi
di pino marittimo.
A causa di questo
insetto le piante
si indeboliscono,
con il rischio di
cedimenti improvvisi che possono mettere in pericolo
la sicurezza di pedoni o automobilisti.
Per questo motivo l’Arpat e la Regione Toscana hanno fissato alcune regole di profilassi che interessano tutti
i proprietari di terreni dove si trovano
pini marittimi, chiamati a verificare
con urgenza le condizioni delle piante.
In particolare è necessario controllare
l’eventuale presenza della cocciniglia.
Per farlo basta osservare la pianta: la
comparsa di arrossamenti delle chiome e di abbondanti emissioni di resina
lungo il tronco sono sicuri segnali che
l’albero è infestato. In questo caso è
obbligatorio contattare immediata-
mente il Servizio
Tutela Ambiente
della Provincia
(tel. 0573 372020)
per
segnalare
l’infestazione e
quindi procedere,
a proprie spese,
al trattamento di
disinfestazione e,
dopo aver ottenuto i permessi prescritti dal regolamento forestale, al taglio delle parti di
pianta ormai indebolite. E’ importante
effettuare questi controlli per preservare la salute della pianta, ma soprattutto per evitare che crolli improvvisi
di rami possano mettere in pericolo l’
incolumità pubblica, soprattutto nel
caso in cui i pini si trovano lungo strade transitate.
Presso l’Urp è possibile consultare la
normativa in materia. Per avere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi sia al Servizio Tutela Ambiente
della Provincia - tel. 0573 372020, sia
al Corpo Forestale dello Stato - tel.
0572-952597.
Prima
delle
piogge autunnali è indispensabile ripulire
sia i fossi e i
cigli lungo le
strade comunali e vicinali, sia
i corsi di acqua
privata. Le leggi
in materia sono
chiare: chiamati a lavoro sono
i proprietari dei
terreni a confine con fossi, rii e corsi
d’acqua.
Si tratta di interventi necessari a garantire il regolare deflusso delle acque
piovane, riducendo così il pericolo di
alluvioni e smottamenti. Ecco le opere che devono essere eseguite secondo l’ordinanza comunale n. 160 dello
scorso 3 giugno:
1) Restauro delle ripe e dei muri di
sostegno dei fondi laterali a strade comunali e vicinali, ripristino delle scarpate e degli argini per evitare smottamenti e frane.
2) Spurgo e pulitura dei fossi con rimozione di qualsiasi tipo di ostruzione, anche temporanea, che impedisca
il regolare deflusso delle acque.
3) Profilatura,
ridimensionamento, spurgo e pulizia
del fondo e
delle sponde
dei fossi e dei
corsi d’acqua
adiacenti
le
strade comunali e vicinali,
in maniera tale
da conservare
la sezione e le
pendenze normali.
4) Taglio delle piante cresciute negli
alvei e lungo le sponde dei fossi e corsi d’acqua.
5) Taglio delle siepi e dei rami che
protendono sul suolo pubblico.
Inoltre tutti i proprietari dei terreni
adiacenti ai seguenti corsi d’acqua
devono consentire l’accesso ed il transito delle macchine per la manutenzione degli argini: Rio Fossone – torrente
Nievole – Rio Bechini – fosso Candalla – fosso Arrù – fosso Debitori – Rio
della Grotta Giusti – Rio Gerbi – Rio
del Carro – Rio Pietraie – Rio Bronzuoli – fosso Caliano – rio Pazzera
– fosso Uggia – Rio Vecchio – fosso
Orzalese – fosso Pratovecchio.
Salute pubblica
Stop ai piccioni in città
Poche le regole per ridurre il numero
dei piccioni e garantire così una maggiore pulizia ed igiene del centro urbano.
Le ha fissate l’Amministrazione con
l’ordinanza n. 124 del 2005.
Chiamati in causa sono tutti i proprietari degli edifici del centro, compresi gli amministratori condominiali.
Ognuno dovrà adottare a proprie spese i seguenti provvedimenti:
· Chiudere con adeguate reti a
maglie sottili o altro mezzo idoneo
le aperture permanenti di abitazioni,
vista l’attitudine dei piccioni ad occupare soffitte, solai e sottotetti come
luoghi di riparo o nidificazione;
· Installare, dove possibile, dissuasori sui punti di posa (cornicioni,
terrazzi, pensiline, davanzali ecc) per
impedire lo stazionamento degli animali;
· Mantenere perfettamente pulite
da escrementi o piccioni morti le zone
sottostanti gli edifici o le strutture
dove si trovano i piccioni;
· Effettuare periodiche disinfestazioni per limitare la presenza di zecca
di piccioni (argas reflexus) e acari, che
possono pungere l’uomo. La disinfestazione deve essere sempre effettuata, anche nel caso di ripulitura di zone
occupate in passato.
Ma non è tutto. È infatti vietato dare
cibo ai piccioni nel centro urbano e
gettare sul suolo granaglie, semi, pezzi di pane e avanzi alimentari che richiamano gli uccelli.
Si ricorda che per garantire il rispetto
dell’ordinanza saranno effettuati controlli sia dal personale della Asl, sia
dai vigili urbani, con rischi di sanzioni
pecuniarie per i trasgressori.
Ricordiamo anche che potete rivolgervi alla Asl per ogni chiarimento - tel.
0572 460723 - 460738.
Per segnalare problemi di igiene dovuti alla presenza di piccioni contattare invece l’Urp - tel. 0572 959265.
Perché la lotta ai piccioni sia efficace
contiamo sulla vostra collaborazione.
SOCIETA’ ITALIANA DI RISTORAZIONE
Via Colleramole, 9 - Loc. Bottai - 50029 IMPRUNETA (FI)
Tel. 055 22.621 Fax 055 22.62.331
mail: [email protected]
Monsummano
Terme
Informa
Aggiornamento del catasto
31 ottobre, i vantaggi stanno per scadere
Scadenza in vista per la regolarizzazione dell’accatastamento degli immobili. Un’operazione che riguarda
tutti i proprietari di immobili che non
rientrano più nell’attuale classificazione catastale, perché in seguito a
modifiche interne ed esterne intervenute nel corso del tempo presentano
oggi requisiti e caratteristiche proprie
di altre categorie di edifici.
I vantaggi
per chi si mette in regola
I proprietari hanno tempo fino al prossimo 31 ottobre per attivare la procedura di riclassificazione. In questo
modo beneficeranno di notevoli vantaggi, come previsto dalla delibera di
Giunta n. 66 dello scorso 23 aprile:
non pagheranno né sanzioni, né interessi e potranno mettersi in regola
versando solamente l’ICI arretrata per
gli ultimi 5 anni, se dovuta. Il Comune
ha deciso infatti di puntare sulla collaborazione dei cittadini per eliminare
queste irregolarità, che sono fonte anche di ingiustificate disparità di trattamento fiscale e tributario.
Per i casi più evidenti e facilmente
individuabili l’Amministrazione ha
inviato una lettera ai proprietari, con
tutte le informazioni necessarie. Ma
la maggioranza delle situazioni di irregolarità è difficile da individuare,
perciò non sarà possibile informare
personalmente tutti coloro che possono rientrare tra i proprietari interessati
dalla regolarizzazione.
Quando occorre attivarsi
La situazione di irregolarità catastale
è molto più frequente di quanto si possa immaginare. Si verifica ogni volta
che un immobile presenta nella realtà
caratteristiche diverse da quelle previ-
dell’Agenzia del territorio la relativa
documentazione.
Per facilitare i cittadini il Comune ha
stipulato apposite convenzioni con il
Collegio dei Geometri e con l’Ordine
degli Architetti in modo da garantire
tariffe agevolate. I tecnici che aderiscono all’iniziativa effettueranno
gratuitamente un primo incontro per
verificare se è necessario procedere
alla regolarizzazione ed in caso positivo applicheranno ai clienti uno sconto
del 25%.
Gli elenchi dei tecnici aderenti sono
già disponibili presso l’ufficio relazioni con il pubblico e saranno tenuti aggiornati sui siti delle categorie professionali, collegati a quello del Comune.
Va tenuto presente che i tempi tecnici
per redigere le eventuali pratiche catastali richiedono almeno 30 giorni,
quindi conviene affrettarsi.
ste per la classe catastale di appartenenza. A tale proposito riportiamo le
classi catastali a cui corrispondono le
diverse tipologie di abitazioni:
A/1 - abitazioni di tipo signorile
A/2 - abitazioni di tipo civile
A/3 - abitazioni di tipo economico
A/4 - abitazioni di tipo popolare
A/5 - abitazioni di tipo ultrapopolare
A/6 - abitazioni di tipo rurale
A/7 - abitazioni in villini
A/8 - abitazioni in villa
A/9 - castelli e palazzi storici
Facciamo qualche esempio. Se si possiede un villino classificato A/3 o A/2
è evidente che l’accatastamento non
è stato fatto in maniera corretta. Se si
ha una casa molto ampia e luminosa,
ma iscritta in categoria A/4, anche qui
qualcosa non va. Si tratta di ipotesi
lampanti, ma i casi di irregolarità pos-
Parchi gioco
Completata la manutenzione,
più giochi per i bambini
Nel mese di settembre sono stati effettuati interventi di sistemazione e manutenzione ordinaria sulle aree di verde attrezzato del Comune. “Un’azione importante, indispensabile per conservare in buono stato i giardini e le attrezzature
gioco, che da poco sono state messe a posto o rinnovate”, sottolinea l’assessore
al verde pubblico Andrea Mariotti. In occasione di questi interventi di manutenzione sono state infatti collocate nuove attrezzature gioco in legno, che si
aggiungono a quelle già presenti, sia al parco Aldo Moro di Monsummano che
al parco Seghieri di Cintolese.
sono essere molti altri.
I motivi alla base di queste situazioni
possono essere tanti. Il più frequente
è il caso in cui siano stati fatti dei lavori di ristrutturazione o ampliamento
senza poi comunicare le necessarie
variazioni all’Agenzia del Territorio.
In altri casi, invece, la planimetria
depositata in catasto corrisponde a
quella dell’edificio, ma la classe non
è congrua perché le caratteristiche interne sono tali da far ricadere l’immobile nella classe superiore. In questa
ipotesi il Comune, su segnalazione del
proprietario, provvederà d’ufficio alla
richiesta di variazione.
Tecnici, sopralluogo
gratuito e sconto del 25%
Per l’aggiornamento catastale basta
rivolgersi ad un geometra, architetto o
ingegnere che provvederà a compilare e presentare all’ufficio provinciale
Dopo il 31 ottobre: controlli, sanzioni e interessi
Il termine ultimo per aderire a questa opportunità è il 31 ottobre. Dopo
questa scadenza partiranno i controlli. Nel caso in cui venga rivelata una
situazione di irregolarità verrà assegnato un termine per provvedere alla
rettifica dell’accatastamento. Scatterà
inoltre il recupero totale dell’arretrato
ICI, con l’applicazione delle sanzioni
e degli interessi a decorrere dalla data
di variazione dell’immobile.
Info:
- Urp, Sportello del Cittadino, tel.
0572 959264/5
- Ufficio ICI, tel. 0572 959313
- www.comune.monsummano-terme.
pt.it
- [email protected]summano-terme.
pt.it
Grotta Giusti
Una risorsa da scoprire,
residenti agevolati
Grotta Giusti è un patrimonio che
appartiene al nostro territorio.
Sono pochi i Comuni che possono
vantare un centro termale prestigioso e di alto livello come questo.
Una ricchezza locale che deve essere vissuta prima di tutto dalla
gente del posto. E’ questo lo spirito con cui lo stabilimento termale
ha previsto tariffe agevolate per i
residenti.
Ai monsummanesi è riservato
infatti uno sconto del 30% sull’ingresso giornaliero alla piscina
termale.
Lo
sconto
è
valido solo nei giorni feriali.
Per la stagione invernale è stata poi
attivata una ulteriore promozione, aperta anche ai non residenti e
valida fino al 6 gennaio, che offre
a chi ha già prenotato (in conven-
zione Asl o a pagamento) un ciclo
di cure termali la possibilità di acquistare a prezzo vantaggioso un
secondo pacchetto di trattamenti.
Tutti quelli che hanno prenotato
entro il 15 ottobre riceveranno
come omaggio un ingresso alla piscina termale e le ciabattine con il
logo Grotta Giusti.
Ecco i trattamenti in promozione:
- Grotta termale con idromassaggio a getto
- Aerosol e inalazione termale
- Fango termale con doccia/bagno
o idromassaggio a getto
- Vasca ozono
Per informazioni:
[email protected]
tel. 0572 90771
MONSUMMANO TERME Informa
Dir. Resp.: Remo Fattorini - Testi a cura di: Sara Fattorini
Grafica Stampa ed Impaginazione: Nuova Cesat coop. a r.l. Firenze
Tiratura: 7.600 copie.
Spedito a tutte le famiglie del Comune, agli Enti e ai residenti all’estero.
Ottobre 2008
CATASTO
Solo per chi si regolarizza entro la fine del mese recupero parziale dell’ICI, senza sanzioni
e interessi. Tariffe agevolate per le pratiche tecniche. Dopo scattano i controlli.
Monsummano
Terme
Teatro comunale Yves Montand
Yves Montand
TEATRO
Telecamere Rai
in città
Girata una puntata
di “Ritratti”, in onda
su Rai Tre ad ottobre.
Yves Montand e Monsummano
Terme. Un
binomio che
ha portato
per tre giorni
le telecamere della Rai
nella nostra
città. Un’incursione per
ritrarre
il
paese natale del grande artista francese. E’ infatti in corso di preparazione
una nuova puntata di Ritratti, la trasmissione di Rai Tre ideata e condotta
da Giancarlo Governi con la collaborazione di Leoncarlo Settimelli. Dopo
le puntate di settembre sulla vita di
Sergio Endrigo e di Delia Scala è in
arrivo ad ottobre quella tutta dedicata
al nostro celebre concittadino.
La trasmissione si aprirà con una serie di riprese che ricostruiscono la vita
dell’artista, soffermandosi su alcuni
luoghi di Monsummano dove l’attore è nato e vissuto nella primissima
infanzia fino a quelli, come il Museo
della Città e del Territorio o il Teatro,
che ne tramandano la memoria. Completano questo profilo le scene parigine e le testimonianze di parenti e amici che ancora vivono in città.
Ricordiamo che Ritratti è in onda su
Rai Tre.
Informa
STAGIONE DI PROSA 2008/2009
Parte a novembre con un classico di Goldoni la seconda
stagione di prosa del Teatro comunale Yves Montand, organizzata dal Comune in collaborazione con l’Associazione
Teatrale Pistoiese.
Due i cartelloni in programmazione. Quello dedicato ai
classici del teatro di prosa, che quest’anno prevede 9 spettacoli anziché 6, e quello per gli amanti della commedia e
drammaturgia contemporanea.
Dal 13 ottobre è possibile sottoscrivere gli abbonamenti per
entrambe le progammazioni. I “vecchi” abbonati saranno
personalmente avvisati con la comunicazione delle modalità di rinnovo.
TEATRO CLASSICO
Inizio spettacoli ore 21.00
Sabato 8 Novembre
LA VEDOVA SCALTRA
di Carlo Goldoni
con Raffaella Azim, Elena D’Anna, Fabio Mascagni, Massimo Grigò, Roberto Valerio, Paolo Zuccari
e con Gianni Cannavacciuolo nel ruolo di Arlecchino
Regia Lina Wertmuller
Associazione Teatrale Pistoiese/ Tauma/ La Biennale di
Venezia
Sabato 10 Gennaio
VA DOVE TI PORTA IL CUORE
di Susanna Tamaro
con Marina Malfatti, Agnese Nano, Carolina Levi
Regia Emanuela Giordano
Emmevù Teatro/ Comp. Mario Chiocchio
Giovedì 29 Gennaio
ULTIMA CHIAMATA
di Josiane Balasko
con Pino Quartullo e con Paola Tiziana Cruciani
regia Pino Quartullo
Sala Umberto/ Torino Spettacoli
Giovedì 12 Febbraio
LA COMMEDIA DI CANDIDO
di Stefano Massini da Voltaire
con Ottavia Piccolo, Vittorio Viviani
Regia Sergio Fantoni
La Contemporanea
Domenica 1 Marzo
VESTIRE GLI IGNUDI
di Luigi Pirandello
con Vanessa Gravina, Luigi Diberti, Bruno Armando
Regia Walter Manfrè
Compagnia delle Indie Occidentali/ Polis cultura
Giovedì 18 Dicembre
LA PIU BELLA GIORNATA DELLA MIA VITA
di Friedrich Durrenmatt
con Gianmarco Tognazzi, Bruno Armando
Regia Armando Pugliese
Compagnia delle Indie Occidentali
Domenica 8 Marzo
LE ULTIME LUNE
scritto e diretto da Furio Bordon
con Gianrico Tedeschi, Marianella Laszlo, Walter Mramor
A Artisti Associati
Domenica 4 Gennaio
TROPPO BUONO
di Marco Presta e Nora Venturini
con Giulio Scarpati e con Bob Messini
Regia Nora Venturini
Associazione Teatrale Pistoiese
Martedì 7 Aprile
L’APPARTAMENTO È OCCUPATO
di Jean-Marie Chevret
con Paola Gassman e con Lydia Biondi
Regia Maurizio Panici
Argot produzioni
Prezzi Abbonamenti
(9 spettacoli)
Intero
Ridotto
Platea
Palco 1° e 2°
Euro 78
Euro 72
Euro 84
Euro 78
Prezzi Biglietti
Intero
Ridotto
Scuole
Platea
Palco 1° e 2°
Galleria
Euro 17
Euro 14
Euro 10
Euro 14
Euro 11
Euro 8
Euro 18
Euro 15
Euro 11
Riduzioni: le riduzioni sono riservate a Ultra 65, Under 25 e non deambulanti. Gratuito accompagnatori non deambulanti.
TEATRO
CONTEMPORANEO
“Carezze d’autore”
Domenica 23 Novembre Ore 16.30
HOUDINI’ LEMOKO’
con Diego Draghi e Edoardo Mirabella
Regia Francesco Niccolini
Compagnia Teatro Viaggiante
Mercoledì 10 Dicembre Ore 21.00
LE MIE PIRAMIDI
di J. Thompson
Regia Monika Russo
Laboratorio Afrodita
Mercoledì 14 Gennaio Ore 21.00
ANGELI
con Sergio Maschera e Stefania Talia
Regia Sergio Mascherpa
Cooperativa Teatro Laboratorio Brescia
Mercoledì 19 Febbraio Ore 21.00
CINZIA LEONE in
POCHE IDEE E BASTA
Recital di Cinzia Leone
Scritto da Cinzia Leone con Fabio Mureddu
Regia di Valter Nanni
Al termine dello spettacolo Cinzia Leone incontrerà
i corsisti della scuola di teatro.
Mercoledì 25 e venerdì 27 Febbraio Ore 21.00
SISTER ACT
Regia Stefano Silvestri - Officina Musical
Prezzi Abbonamenti
(6 spettacoli)
Ridotto
Intero
Platea
Palco
Euro 50
Euro 45
Euro 60
Euro 50
E’ escluso dall’abbonamento lo spettacolo per bambini “Houdinì Lemoko”, che avrà i seguenti prezzi: adulti e 5 - bambini sopra i 3 anni
€ 3 - bambini sotto i 3 anni gratis.
Mercoledì 11 Marzo Ore 18.00
LAVORARE DA MORIRE
Regia Anna Meacci
Saggio del laboratorio teatrale sul tema del lavoro
Mercoledì 11 Marzo Ore 21.00
SOGNI DISMESSI
(lo stabilimento Ilva di Bagnoli)
di Francesco Niccolini
con la collaborazione di Raffaele Bruno e Anna Caruso
Regia Beppe Arena
Teatro dell’istante/Fuoricorso/C.R.T.Cremona
Martedì 31 Marzo Ore 21.00
UNYT 4t
CONCERTO CON LEWIS BARNES
Prezzi Biglietti
Intero
Ridotto
Scuole
Platea
Palco 1° e 2°
Galleria
Euro 14
Euro 12
Euro 9
Euro 12
Euro 10
Euro 7
Euro 10
Euro 8
Euro 5
Riduzioni
Le riduzioni sono riservate a Ultra 65, Under 25, non deambulanti e
soci Afrodita. Gratuito accompagnatori non deambulanti. Il biglietto
ridotto scuole è riservato agli studenti di ogni ordine e grado.
Campagna abbonamenti: è aperta presso la biglietteria del Teatro da lunedì 13 a lunedì 22 ottobre e da lunedì 5 a mercoledì 7 novembre.
Prevendite biglietti: il giorno precedente e il giorno di ciascun spettacolo dalle 16.30 alle 19.30.
Orario biglietteria: la biglietteria del Teatro è aperta nei giorni di spettacolo dalle 20.30.
Nei giorni della campagna abbonamenti e di prevendita è aperta il lunedì dalle 10.30 alle 13.00 e da martedì a sabato dalle 16.30 alle 19.30.
Info: Tel. 0573 99161 - 0572 959236 - 959237; www.pistoiateatri.it - www.comune.monsummano-terme.pt.it
[email protected]teatri.it - [email protected]
Fly UP