...

IN VENEZIA, FAREI LA DIFFERENZIATA!

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

IN VENEZIA, FAREI LA DIFFERENZIATA!
COMUNE DI LIVORNO
IN VENEZIA,
FAREI LA
DIFFERENZIATA!
Con il porta a porta, la raccolta
dei rifiuti più efficace e pulita.
ISTRUZIONI PER L’USO
IO
VIZ
R
E
L S RE
DE EMB
VIO IC 13
AV D 20
Cari “veneziane” e “veneziani,
molte volte ci siamo chiesti cosa possiamo fare per migliorare la qualità della vita nella
nostra città. Ora abbiamo un’occasione concreta in più per farlo: la raccolta differenziata
dei rifiuti con il “porta a porta”.
I rifiuti sono uno dei grandi problemi della società dei consumi, per quanto essi si stiano
riducendo a causa della crisi economica. Sappiamo però che la materia che resta dopo
l’uso di merci e lavorazioni può essere recuperata e ritrasformata più volte in altre merci
e prodotti, inquinando di meno e risparmiando risorse naturali, che stiamo consumando
ad una velocità più alta di quanto esse non si riproducano normalmente.
Dobbiamo usare sistemi più “puliti” per gestire i nostri rifiuti, che non lascino tracce per
le strade: con il “porta a porta” in Venezia (ma successivamente in tutta la città) potremo
togliere i cassonetti lungo vie e piazze, evitando così l’abbandono di rifiuti intorno ad essi
e recuperando spazi utili.
Vi chiediamo di collaborare a questo nuovo modo di gestire i nostri rifiuti urbani.
Noi tutti potremo vivere così in una città più pulita e accogliente.
Grazie
Alessandro Cosimi, Sindaco di Livorno
Gentili cittadini,
con il “porta a porta” in Venezia Aamps avvia, dopo averla sperimentata nell’area
del Picchianti, la strategia che dovrà portare Livorno, in pochi anni, a raggiungere gli
obiettivi di raccolta differenziata dei rifiuti urbani indicati dall’Unione Europea (il
65% del totale dei rifiuti) e dalla Regione Toscana (il 70% entro il 2020). Oggi
siamo al 43,95%.
Occorre quindi uno sforzo e una grande collaborazione di tutti i cittadini per raggiungere
quelle percentuali. Le tante esperienze italiane ed europee hanno dimostrato che solo con
il “porta a porta” è possibile farlo. Un piccolo impegno in ogni abitazione, negozio e
ufficio può produrre un grande risultato per Livorno: inviare grandi quantità di rifiuti al
recupero e al riciclo, migliorare la qualità urbana di strade e piazze, utilizzare sempre
meno le discariche e tutelare l’ambiente.
Il vostro impegno è fondamentale, per questo vi ringraziamo da subito.
Enzo Chioini
Amministratore Unico A.am.p.s. spa
SE FOSSI...
IN VENEZIA,
FAREI LA
DIFFERENZIATA!
DICEMBRE 2013
Parte il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti
“porta a porta” nel quartiere La Venezia.
Con la tua collaborazione, rendiamo Livorno più pulita ed accogliente.
RIFIUTI: DA PROBLEMA A RISORSA
RIFIUTI: DA PROBLEMA A RISORSA
- le risorse naturali diminuiscono rapidamente
- si sprecano materia ed energia
- produciamo troppi rifiuti
- le discariche sono in via di esaurimento e devono essere utilizzate sempre meno (Unione Europea)
- l’ambiente è ancora troppo inquinato
Cosa fare
Le industrie devono ridurre gli imballaggi delle merci e usare
materiali riciclati e/o riciclabili.
I cittadini devono:
- comprare prodotti con meno imballaggi e riciclabili
- differenziare i rifiuti a casa
- praticare il compostaggio domestico
Fare la… RACCOLTA PORTA A PORTA!
I rifiuti, così raccolti, sono avviati alle industrie del riciclo e
al recupero energetico.
La Regione Toscana ha stabilito di raggiungere il 70% di
raccolta differenziata entro il 2020.
Per l’Unione Europea avremmo già dovuto essere al 65%.
4
FACCIAMO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
FACCIAMO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
Separare i rifiuti aiuta a …
- ridurre il consumo di risorse naturali
- recuperare materie prime ed energia
- recuperare oggetti che possono essere riutilizzati e riciclati
- avviare ad un nuovo ciclo di vita il prodotto già usato
- favorire lo smaltimento corretto dei rifiuti inquinanti e pericolosi
- evitare la nascita di nuove discariche tutelando così l’ambiente e la salute dei cittadini
La raccolta differenziata a Livorno ha raggiunto nel 2012 il 43,98% sul totale dei
rifiuti raccolti.
Il Comune di Livorno e AAMPS puntano ad aumentare progressivamente la raccolta
differenziata dei rifiuti (per arrivare al 70% richiesto dalla Regione Toscana) con la
fondamentale collaborazione dei cittadini.
DIFFERENZIATA
LA RACCOLTA
A LIVORNO
39,40%
Anno 2008
42,40%
Anno 2009
42,75%
Anno 2010 43,15%
Anno 2011 43,98%
Anno 2012
a
an
sc
To
e
Region
collabora
aboraziozionene
co
lla
Dati certificati da
5
LA RACCOLTA PORTA A PORTA
CON LA RACCOLTA PORTA A PORTA…
- migliora il servizio a favore dei cittadini
- crescono le percentuali di raccolta differenziata
- aumenta la materia riciclata per nuove produzioni industriali
- le strade sono più pulite
- spariscono i cassonetti dalle strade
- aumentano gli spazi per i posteggi di auto, scooter, ecc.
- passeggiare in strada diventa ancora più gradevole!
ORGANICO
MARRONE
RIFIUTO NON
DIFFERENZIABILE
PLASTICA, METALLO
TETRA PACK
GIALLO
GRIGIO
VETRO
VERDE
CARTA e CARTONE
BIANCO
HAI DEI DUBBI?
6
LA RACCOLTA PORTA A PORTA
OGNI FAMIGLIA DEVE
1 - separare i rifiuti
2 - introdurli nell’apposito contenitore/sacchetto
3 - esporre i contenitori e i sacchetti, ben chiusi, sul suolo pubblico davanti al proprio
numero civico nei giorni/orari indicati nel calendario
Dopo la vuotatura è obbligatorio ritirare il proprio contenitore entro le ore 14,00.
Tutti i contenitori saranno consegnati in comodato d’uso gratuito; spetta al condominio la
pulizia e la custodia.
Una volta esauriti i sacchetti per plastica/organico, se ne potranno richiedere altri
gratuitamente ad AAMPS (1 consegna annua).
NEGLI EDIFICI DOVE SONO PRESENTI ANCHE I CONTENITORI CONDOMINIALI
Dopo aver separato i rifiuti a casa e averli sistemati nell’apposito contenitore/sacchetto,
vuotare i propri contenitori e gettare i sacchetti (ben chiusi) in quelli condominiali.
Il contenitore condominiale deve essere esposto, a cura del condominio, sul suolo pubblico
davanti al proprio numero civico nei giorni/orari indicati nel calendario. Anche il ritiro
dei contenitori deve essere a cura del condominio, così come la buona conservazione e
l’eventuale manutenzione degli stessi.
È fondamentale conferire i rifiuti in maniera corretta osservando alcune facili
regole:
- esporre contenitori e sacchetti, sempre ben chiusi, in una posizione facilmente accessibile
dai mezzi;
- è vietato esporre i contenitori in giorni e orari diversi da quelli indicati e conferire rifiuti
diversi da quelli elencati. Sono previste sanzioni per i trasgressori.
Nota bene: la raccolta differenziata è obbligatoria ai sensi del Regolamento
Comunale per la Gestione dei Rifiuti (Delibera Consiglio Comunale n.217/2005).
PUNTO INFORMAZIONE “SE FOSSI... ”
presso Circoscrizione 2 - Scali Finocchietti 8
Orario di apertura:
mercoledì e venerdì dalle ore 17.00 alle 19.30
sabato dalle ore 10.00 alle 12.30
SEGUICI SU
www.aamps.livorno.it
7
SCARTI ALIMENTARI E ORGANICI COSA SI COSA NO
Cosa inserire: avanzi di pasta, riso, pesce, carne, bucce della frutta; piccole quantità
di potature e di erba tagliata, fiori recisi, piccole quantità di residui vegetali della
pulizia dell’orto, filtri di thè e tisane, fondi e cialde in carta di caffè, gusci d’uovo,
pezzetti di legno, paglia, segatura, cassette in legno per frutta e verdura, scarti
di verdura/ortaggi, lettiere biodegradabili per animali domestici, escrementi di animali
domestici, tovaglioli e fazzoletti sporchi di materiali organici, carta e cartone con residui
alimentari (es. cartone pizza), stoviglie e sacchetti biodegradabili*.
*
Nota bene: sgocciolare sempre i rifiuti
prima di buttarli nei sacchetti.
SI
NO
Cosa NON inserire: prodotti che non
sono di origine vegetale o animale, abiti,
cibi liquidi, lettiere non biodegradabili per
animali, pannolini ed assorbenti non biodegradabili,
salviette umidificate.
IMBALLAGGI IN VETRO COSA SI COSA NO
Cosa inserire:
bottiglie, flaconi, barattoli, imballaggi in vetro (vuotati e privati del tappo).
SI
NO
Cosa NON inserire: oggetti in cristallo, lampadine e neon (a incandescenza e
a risparmio energetico, oggetti in ceramica o porcellana, specchi,
lastre di vetro, pyrex, tappi in metallo o plastica, vetro accoppiato,
retinato, vetro al piombo, bicchieri e caraffe di cristallo/vetro, piatti di vetro/
ceramica, tappi metallici, in plastica e sughero.
8
IMBALLAGGI IN PLASTICA, METALLO, TETRA PAK COSA SI COSA NO
Cosa inserire: contenitori in plastica per liquidi (es. bottiglie, flaconi,
vasetti di yogurt), vaschette di plastica e polistirolo per alimenti,
fogli poliaccoppiati, film plastici (es. shopper), rete per frutta e
verdura, contenitori in acciaio e alluminio (es. lattine, scatolette,
bombolette, vaschette, tubetti, fogli sottili, tappi e capsule), tetra
pak, tetrabrick, tetratop (es. contenitori per il latte, la panna, i succhi
di frutta), cassette in plastica, piatti e bicchieri in plastica senza residui
organici, tappi di plastica e metallo, confezioni di snack e merendine in
plastica, bombolette esaurite per l’igiene personale e la casa.
Nota bene: vuotare completamente e sciacquare le bottiglie e i contenitori
e, quando possibile, schiacciarli. Non è necessario staccare le etichette di
carta.
Cosa NON inserire: posate in plastica, giocattoli, cd, dvd, musicassette, resine, contenitori
contrassegnati come pericolosi*, bacinelle, secchi, canalette elettriche, bottiglie,
vasetti e barattoli di vetro, oggetti in porcellana, lastre e rottami di specchi e
vetrate, ceramica e terracotta, oggetti casalinghi.
SI
NO
*
CARTA, CARTONE, CARTONCINO COSA SI COSA NO
Cosa inserire: giornali, sacchetti di carta, libri, scatole, volantini, fogli di carta, scatole e
involucri di carta e cartone (scatole pizza non unte o sporche), buste di carta per
alimenti (es. frutta e pane), pacchetti di sigarette senza involucro di plastica, rotoli
interni di carta assorbente e carta igienica, vassoi in cartoncino, bicchieri di carta.
Nota bene: le scatole di cartone, prima di disfarsene, devono essere private dello scotch e
delle spille ma, soprattutto, devono essere piegate.
SI
Cosa NON inserire: contenitori e fogli poliaccoppiati (composti da carta, plastica e
alluminio), carta unta o sporca, fogli di carta termica, carta carbone e vetrata,
carta plastificata/paraffinata per affettati, prodotti da forno e pescheria.
NO
9
RIFIUTI NON DIFFERENZIABILI COSA SI COSA NO
Cosa inserire: tutti i materiali non riciclabili: assorbenti, carta oleata, penne e pennarelli,
gomme da cancellare, spazzolini, cosmetici; piccoli oggetti di: plastica, ceramica,
cristallo; sacchi per aspirapolvere, rasoi.
SI
NO
Cosa NON inserire: materiali riciclabili (scarti alimentari, imballaggi in vetro, plastica,
metallo, tetra pak e carta) pile e batterie esauste delle auto, sostanze tossiche,
calcinacci, rifiuti ingombranti (anche se smontati), piccoli elettrodomestici,
farmaci.
Per i pannolini e i pannoloni viene effettuato un servizio personalizzato da
concordare con AAMPS (numero verde 800-031266).
RIFIUTI INGOMBRANTI E RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (R.A.E.E.)
Questi rifiuti possono essere consegnati ai
Centri di Raccolta (vedi pag. 13) oppure si
può richiedere il servizio di ritiro gratuito a
domicilio al numero verde 800-031266.
Non devono essere abbandonati nelle
strade. Sono ostacoli pericolosi per il transito
dei pedoni e barriere insormontabili per
soggetti diversamente abili. I trasgressori
sono puniti dalle forze di polizia con multe
che vanno da 25 € a 500 €.
In caso di abbandoni di rifiuti pericolosi è
prevista la denuncia all’Autorità Giudiziaria.
Nota bene: I RAEE (compresi i neon e le lampadine a risparmio energetico) possono
essere consegnati ai rivenditori, che sono obbligati a ritirarli, in ragione di un prodotto
equivalente acquistato.
10
RIFIUTI URBANI PERICOLOSI
Non vanno assolutamente abbandonati nelle strade o in prossimità dei campi.
Contengono un elevato quantitativo di sostanze inquinanti pericolose per l’ambiente e per
l’uomo.
Pile usate: sono potenzialmente molto inquinanti e pericolose perché contengono metalli
pesanti e mercurio. Devono essere consegnate ai rivenditori in possesso degli appositi
contenitori o ai Centri di Raccolta AAMPS.
Batterie esauste delle auto: devono essere consegnate ai rivenditori che, per legge,
devono ritirarle gratuitamente e portarle agli impianti di smaltimento, oppure consegnate
ai Centri di Raccolta AAMPS.
Oggetti e materiali in amianto: i materiali che contengono fibre di amianto sono
catalogati come pericolosi e devono essere smaltiti dal proprietario contattando le imprese
autorizzate per legge. In caso di avvistamento di abbandoni chiamare l’Azienda Usl 6
Livorno, le Forze dell’Ordine oppure l’Ufficio Ambiente del Comune di Livorno.
Nota bene: AAMPS non gestisce direttamente né la raccolta né lo smaltimento delle fibre
d’amianto. È necessario l’intervento di imprese specializzate e autorizzate.
Olii minerali e vegetali
Devono essere consegnati ai Centri di Raccolta AAMPS.
Nota bene: gli olii se immessi nella rete fognaria possono essere molto dannosi per
gli impianti di depurazione e l’ambiente.
11
ALTRI RIFIUTI
AAMPS provvede alla raccolta e all’invio presso gli impianti di smaltimento di:
- medicinali e siringhe senza ago: devono essere gettati
nei contenitori che si trovano davanti alle farmacie. Prima di
gettarli, è bene separare i medicinali dai contenitori di carta
che possono essere messi negli appositi cassonetti oppure
consegnati ai Centri di Raccolta AAMPS.
- abiti usati: la raccolta degli abiti usati avviene attraverso
appositi contenitori collocati nelle sedi di alcune associazioni
senza scopo di lucro o presso le parrocchie. In alternativa
possono essere consegnati ai Centri di Raccolta AAMPS.
- rifiuti inerti: gli scarti di piccoli lavori realizzati in casa (ad
esempio i calcinacci) e gli oggetti in ceramica e terracotta non
devono essere gettati nei cassonetti ma consegnati ai Centri
di Raccolta AAMPS.
- sfalci e potature da giardino: AAMPS ritira a domicilio
(gratuito fino a 3 mc) gli sfalci e le potature da giardino. Il
materiale è inviato agli impianti di compostaggio per la
realizzazione di compost o la produzione di biogas.
Per prenotazione del servizio di ritiro a domicilio, numero
verde 800-031266.
- toner per stampanti e inchiostri usati: possono
essere consegnati alle rivendite autorizzate se disponibili
al ritiro, che provvedono alla raccolta, all’eventuale riciclo e
all’invio presso gli impianti di smaltimento, oppure consegnati
ai Centri di Raccolta AAMPS.
Per informazioni chiamare numero verde 800-031266.
12
I CENTRI DI RACCOLTA
I Centri di Raccolta sono aree SELF-SERVICE, video-sorvegliate e presidiate dove
i cittadini del Comune di Livorno possono depositare in sicurezza i rifiuti differenziati,
in particolare quelli che non possono essere depositati nei cassonetti stradali, perché
ritenuti pericolosi o ingombranti.
I rifiuti devono essere scaricati negli appositi cassoni, secondo le indicazioni ricevute
dall’operatore del Centro di Raccolta.
Dove sono e quando sono aperti
Centro di Raccolta “Utenze Domestiche”: Via degli Arrotini, 49, Livorno
Centro di Raccolta “Livorno Sud”: Via Cattaneo, 81, Livorno
Centro di Raccolta “Attività Produttive”: Via degli Arrotini, 49, Livorno
13
IL CICLO DEI MATERIALI DIFFERENZIATI
CONTENITORE
TIPOLOGIA RIFIUTO
CARTA
CARTONE
Piattaforma
COMIECO
VETRO
Impianto di
selezione
autorizzato
bottiglie, flaconi,
barattoli
MULTIMATERIALE
plastica, alluminio,
banda stagnata,
tetra pak
Impianto di
selezione
autorizzato
ORGANICO
FARMACI
PILE E
FARMACI
Ritiro gratuito
a domicilio
su prenotazione
telefonica
PILE
INGOMBRANTI
INGOMBRANTI
E R.A.E.E.*
800-031.266
R.A.E.E.
*Rifiuti da Apparecchiature
Elettriche ed Elettroniche
Ritiro gratuito
a domicilio
su prenotazione
telefonica
800-031.266
14
SFALCI E
POTATURE
IL CICLO DEI MATERIALI DIFFERENZIATI
DESTINAZIONE FINALE
CARTIERE
Nuova carta,
cartone
COREVE
(Consorzio Recupero Vetro)
VETRERIE (nuovi oggetti in vetro)
PLASTICA > COREPLA
Nuovi oggetti e tessuti, arredo
urbano, materiali per l'edilizia
(Consorzio Nazionale per la Raccolta,
il Riciclaggio ed il Recupero dei Rifiuti
di Imballaggi in Plastica)
METALLO > CIAL/RICREA
Nuovi oggetti in metallo
(Consorzi nazionali riciclo imballaggi
alluminio e acciaio)
TETRAPAK > COMIECO
Nuova carta e cartone
(Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo
degli Imballaggi a base Cellulosica)
COMPOST
Impianti di compostaggio
(ammendante per terreno)
Impianti autorizzati
Smaltimento
Impianti autorizzati (Cobat)
Recupero
preselezione presso
impianti autorizzati
Centro di Coordinamento
R.A.E.E.
Impianti di compostaggio
legno
Mobilio
ferro
Industria siderurgica
plastica
Materiali per l'edilizia e
arredo urbano
Recupero rame, ferro, plastica
riustilizzabili nell'industria
COMPOST
(ammendante per terreno)
15
IN VENEZIA,
FAREI LA
DIFFERENZIATA!
Con il porta a porta, la raccolta
dei rifiuti più efficace e pulita.
È un’iniziativa promossa da
COMUNE DI LIVORNO
Con il contributo di
Con la collaborazione dei Cittadini
e degli Operatori Commerciali
del rione “La Venezia” e della Circoscrizione 2
Livorno
Si ringraziano per la collaborazione
Filo d’Argento Livorno
Zona di Livorno
Consulenza progettuale a cura di
A.Am.P.S. Spa
Via dell’Artigianato, 39/b - Livorno - Fax 0586 406.033
www.aamps.livorno.it - e.mail: [email protected]
800-031266
SEGUICI SU
Fly UP