...

Protocollo d`intesa per la realizzazione del Centro commerciale

by user

on
Category: Documents
56

views

Report

Comments

Transcript

Protocollo d`intesa per la realizzazione del Centro commerciale
.
PROVINCIA
AUTONOMA
DI BOLZANO
COMUNE
DI
BOLZANO
CONFESERCENTI
ALTO ADIGE
Via Crispi 8
39100 Bolzano (Bz)
C.F. 00390090215
Vicolo Gumer, 7
39100 Bolzano (Bz)
C.F. 00389240219
Via Roma, 80/A
39100 Bolzano (Bz)
C.F. 80019640210
CNA
UNIONE PROVINCIALE DEGLI
ARTIGIANI E DELLE
PICCOLE IMPRESE
Via Righi 9
39100 Bolzano (Bz)
C.F. 80013300217
PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL CENTRO
COMMERCIALE NATURALE NEL QUARTIERE EUROPANOVACELLA
L’anno duemiladodici, addì 15 del mese di maggio, presso il Comune di Bolzano,
in vicolo Gumer 7, con la presente scrittura tra:
-
Assessorato all’artigianato, industria e commercio della Provincia Autonoma di Bolzano, in questo atto rappresentato dall’Assessore all’artigianato,
industria, commercio, mobilità e personale signor Thomas Widmann e dal
Direttore dell’Ufficio commercio e servizi signor Bruno Fontana;
-
Comune di Bolzano, in questo atto rappresentato dal Vicesindaco signor
Klaus Ladinser e dall’Assessore all’Urbanistica ed ai tempi della città signora
Maria Chiara Pasquali;
-
Circoscrizione Europa-Novacella, in questo atto rappresentato dal Presidente signor Carlo Visigalli;
-
Confesercenti Alto Adige, in questo atto rappresentata dal Presidente signor Federico Tibaldo e dal Direttore signor Paolo Pavan;
-
Unione provinciale degli artigiani e delle piccole imprese (SHV-CNA), in
questo atto rappresentata dal Presidente signor Claudio Corrarati;
-
Cassa di Risparmio di Bolzano SpA, in questo atto rappresentata dalla signora Elisabetta Bonfante;
-
Teatro Cristallo, in questo atto rappresentata dalla direttrice signora Gaia
Carroli;
1
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
-
Operatori economici del quartiere che hanno preso parte ai lavori del Tavolo di concertazione, in questo atto rappresentati dai signori Elena Barbierato (artigianato), Francesco Bianchi (pubblici esercizi), Dario Bizzarro (commercio), Elena Bonaldi (commercio), Nadia Brigo (pubblici esercizi), Emanuela Cagnon (artigianato), Angelo Curia (commercio), Nadia Dalbosco
(pubblici esercizi), Emiliano Favali (commercio), Maddalena Galasso (commercio), Teresa Mantese (commercio), Roberto Marcolini (artigianato),
Giuseppe Perini (ambulantato), Arabella Polmonari (commercio), Nicotera
Raffaele (artigianato), Mariuccia Visalli (commercio), Andrea Zanella
(commercio), Silvio Zanoni (commercio);
premesso che:
a)
l´Assessorato all´artigianato, industria e commercio della Provincia autonoma di Bolzano ha inserito il quartiere Europa-Novacella di Bolzano tra i
"Progetti pilota" per la valorizzazione dei centri commerciali naturali, previsti dall´ordinamento commerciale provinciale. Il Progetto per la realizzazione di un centro commerciale nel quartiere Europa-Novacella (di seguito
Progetto), avviato tenendo conto delle previsioni di cui alla legge provinciale 17 febbraio 2000, n. 7, articolo 3 bis, e delle linee guida approvate con
deliberazione di Giunta provinciale 22 giugno 2009 n. 1703, è finalizzato in
particolar modo a salvaguardare, promuovere e valorizzare il commercio
di vicinato del quartiere. Esso può implicare la previsione di interventi
strutturali, sul versante dell’accessibilità e dei parcheggi, ma anche relativi
al recupero di aree, immobili e contenitori non utilizzati nonché ad azioni
tese a rafforzare l’immagine e l’identità urbana ed a migliorarne la vivibilità. Il progetto presuppone la costituzione di un Tavolo della concertazione
con i soggetti pubblici, le associazioni del commercio, dei servizi e
dell’artigianato maggiormente rappresentativi in sede locale nonché
eventuali altri soggetti, enti, organismi e privati interessati;
b)
Confesercenti Alto Adige ha ritenuto di affidare nell’aprile 2011 a Studio
Giovanelli & Partners s.r.l. di Trento, con supervisione scientifica del prof.
Luciano Pilati, un incarico consulenziale per un supporto multispecialistico
nel relativo studio di fattibilità;
2
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
c)
il piano urbanistico del Comune non individua nel quartiere alcuna area di
centro storico urbanisticamente inteso. Il progetto è stato sviluppato rispetto all’area che il Tavolo di concertazione ha ritenuto da subito possedesse le caratteristiche per essere qualificata come centro commerciale
naturale, rappresentata da via Torino, via Milano, via Palermo, via Dalmazia e da eventuali aree con essa interagenti;
d)
l’attività realizzata ha comportato la raccolta e l’analisi dei dati sulla situazione del quartiere (attività commerciali, lavori pubblici, parcheggi, arredo
urbano,
attività
di
intrattenimento
e
culturali,
etc.)
nonché
l’organizzazione di incontri e verifiche continue. Previa definizione con il
Tavolo di concertazione è stata altresì operata la somministrazione di tre
sondaggi, agli opinion leaders, agli operatori ed ai consumatori relativamente a criticità e potenzialità di sviluppo del quartiere, per un totale di
oltre 350 soggetti contattati e 3000 risposte puntuali;
e)
la fase di analisi operata dai consulenti in collaborazione con gli Uffici comunali e provinciali e con Confesercenti è stata progressivamente sviluppata, condivisa e validata dal Tavolo di concertazione attivato presso la
sede di Confesercenti, in particolare nel corso delle riunioni plenarie di data 13 aprile, 8 settembre, 9 novembre 2011 e dei focus group sui temi urbanistica, marketing, organizzazione di data 22 settembre e 6 ottobre
2011;
tutto ciò premesso si conviene quanto segue:
1)
le Parti firmatarie dichiarano di condividere le finalità generali del progetto
e la metodologia adottata. Si impegnano, anche per il futuro, a prestare la
massima collaborazione, per quanto di competenza, per sviluppare congiuntamente gli interventi progettuali a seguito di approfondimenti specifici che costituiscono le risultanze finali del Progetto di realizzazione del
centro commerciale naturale del quartiere Europa-Novacella, già condivisi
dal Tavolo di concertazione;
2)
le Parti firmatarie si impegnano a definire puntualmente le priorità di realizzazione e dunque l’avvio delle Misure condivise ed a rendere permanente il Tavolo di concertazione con relativi tutor di progetto, per garantire e
monitorare la realizzazione concreta delle strategie e delle Misure operati3
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
ve individuate;
3)
le Parti firmatarie riconoscono che il futuro delle realtà economiche locali
dipende, oltre che dal pregiudiziale potenziamento delle condizioni di contesto (quali accessibilità, parcheggi, vivibilità del quartiere), dal recupero di
condizioni di competitività diffuse per le piccole e medie imprese. Aspetti
che
implicano
il
superamento
di
atteggiamenti
improntati
sull’individualismo, la ricerca di forme di collaborazione, una gestione e un
“sentire” comuni. L’obiettivo è quello di operare affinché le attività commerciali al dettaglio possano legarsi sempre più a quelle artigianali, ai
pubblici esercizi, alle attività mercatali, ai servizi culturali e sociali, anche
attraverso la costituzione di un soggetto gestore del centro commerciale
naturale del quartiere Europa-Novacella;
4)
le Parti firmatarie riconoscono che il valore aggiunto e l’identità del quartiere si legano in particolar modo ai temi della famiglia e della socialità,
della cultura e dell’ambiente. È necessario prevedere e/o potenziare azioni, iniziative e proposte a favore dei target di riferimento, per promuovere
e valorizzare i suddetti elementi e contemporaneamente contribuire ad
incrementare l’attrattività del centro commerciale naturale del quartiere
Europa-Novacella;
5)
le Parti firmatarie si impegnano ad approfondire e a valutare le Misure individuate a seguito dell’analisi condotta e della concertazione operata.
Dette Misure implicano la realizzazione di una serie di progettualità e proposte operative individuate dal Tavolo di concertazione da affinare, integrare e rendere esecutive nell’ambito di successivi Tavoli di concertazione.
Segue l’elencazione delle Misure che sono state individuate, rinviando al
programma di attuazione per una disamina più puntuale.
1A Definizione dell’accessibilità al centro commerciale naturale del quar-
tiere Europa-Novacella - tutor: signora Teresa Mantese.
La prima Misura riguarda la definizione delle scelte sull’accessibilità al centro commerciale naturale, obiettivo il rallentamento del traffico a favore
del passeggio dei pedoni nonché la valorizzazione dei percorsi pedociclabili.
4
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
1B Riorganizzazione del sistema di parcheggio del centro commerciale na-
turale – tutor: signora Teresa Mantese.
In connessione alle scelte adottate in termini di accessibilità, la seconda
Misura riguarda la dotazione del centro commerciale naturale di un adeguato sistema di parcheggi, da realizzarsi attraverso una riorganizzazione
ed un potenziamento degli stessi, per ovviare alla mancanza di stalli riscontrabile soprattutto nelle vie con fronti commerciali.
1C Valorizzazione dei poli attrattori e realizzazione di interventi di arredo
urbano a qualificazione del centro commerciale naturale del quartiere
Europa-Novacella – tutor: signora Teresa Mantese.
La terza Misura contempla la valorizzazione degli elementi distintivi del
centro commerciale naturale nonché la sua qualificazione complessiva. Si
individua piazza Matteotti come luogo di centralità e ritrovo e l’esistenza
di tre poli - la piazza stessa, il polo culturale del Teatro Cristallo ed il centro di culto dato dalla Chiesa Regina Pacis con annesso il Convento di Novacella – quali elementi attrattori utili a dare vita all’intero quartiere.
2A Qualificazione del mercato ambulante del quartiere Europa-Novacella
– tutor: signora Mariuccia Visalli.
La quarta Misura riguarda la qualificazione del mercato ambulante del
quartiere. L’attuale articolazione – il giovedì, in piazza Matteotti e via Rovigo – è ritenuta allo stato una formula positiva. Va pertanto valutata
l’opportunità di perseguire una sua qualificazione.
2B Potenziamento dell’attrattività commerciale del centro commerciale
naturale a favore dei consumatori attraverso una riflessione sugli orari
delle attività in esso insediate – tutor: signora Mariuccia Visalli.
La quinta Misura si focalizza sulle possibili formule applicabili per rispondere alle tipiche esigenze dei consumatori in tema di orari, con il fine di incrementare l’attrattività del centro commerciale naturale del quartiere Europa-Novacella.
5
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
2C Individuazione del soggetto gestore del centro commerciale naturale
del quartiere Europa-Novacella – tutor: signora Mariuccia Visalli.
Le “Linee Guida per la qualificazione commerciale dei centri storici in provincia di Bolzano – Art.3/ bis della L.P. 17 febbraio 2000 n.7” all’articolo 8
comma 2 individuano nel soggetto gestore l’organismo che “… si occupa
della gestione unitaria del centro commerciale naturale, secondo le direttive
dell’amministrazione comunale e mettendo in opera quanto riportato nel
Programma unitario delle attività promozionali e gestionali.” Stabiliscono
altresì che esso “può costituirsi quale semplice gruppo di coordinamento o
essere costituito quale soggetto giuridico autonomo. La forma giuridica più
rispondente alla realizzazione di un rapporto organico fra soggetti pubblici e
privati è individuata in quella del consorzio o della società consortile. Potranno comunque attuarsi altre forme, purché in sintonia e conformi agli
obiettivi prefissati.” Indicano infine che a titolo indicativo gli interventi
possono riguardare: implementazione delle misure definite dal Programma; attività di comunicazione; promozione di una leadership professionalmente competente; tenuta dei rapporti con Comune, imprese, associazioni di categoria ed altri soggetti gravitanti sul centro commerciale naturale; rappresentazione unitaria degli interessi del centro commerciale naturale; ricerca di forme di collaborazione e finanziamento della propria attività; monitoraggio dei risultati ottenuti in rapporto agli obiettivi prefissati.
La sesta Misura individua nel soggetto gestore lo strumento per assicurare
la gestione unitaria e la valorizzazione del centro commerciale naturale del
quartiere.
3A Istituzione del logo del centro commerciale naturale del quartiere Eu-
ropa-Novacella – tutor: signor Emiliano Favali.
La settima Misura si pone l’obiettivo di dare una chiara identità al centro
commerciale naturale del quartiere Europa-Novacella, con azioni atte a
contraddistinguerlo rispetto all’esterno, darne una connotazione precisa,
comunicarne e promuoverne la nuova realtà organizzativa.
6
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
3B Infrastrutturazione web e mobile del centro commerciale naturale del
quartiere Europa-Novacella – tutor: signor Emiliano Favali.
Con il fine di ampliare la base di consumatori rispetto al target dei giovani, l’ottava Misura prevede di applicare eventuali nuove tecnologie al centro commerciale naturale, per attrarre costantemente utenti interessati al
servizio e favorire gli acquisti presso le attività da parte di tale segmento.
3C Realizzazione di un piano di comunicazione integrata del centro com-
merciale naturale del quartiere Europa-Novacella – tutor: signor Emiliano Favali.
Per promuovere e comunicare il centro commerciale naturale e le iniziative ad esso correlate anche a livello allargato, fidelizzando gli attuali consumatori ma altresì ampliando la base di utenti, la nona Misura individua
gli interventi per incrementarne la visibilità e l’appetibilità rispetto ai diversi target d’utenza.
3D Realizzazione di un evento polarizzante ad incremento dell’attrazione
del centro commerciale naturale – tutor Emiliano Favali.
Allo scopo di favorire i consumi presso i negozi e le altre attività del centro
commerciale naturale, la decima Misura si propone di creare un motivo
costante di attrazione, attraverso la realizzazione all’interno del medesimo di un appuntamento ricorrente e di prestigio.
Bolzano,
Letto, approvato e sottoscritto.
Assessorato
all’artigianato, industria
e commercio della Provincia Autonoma di
Bolzano
Thomas Widmann
(Assessore
all’artigianato, industria,
commercio, mobilità e
personale)
___________________
Bruno Fontana
Direttore Ufficio Commercio e servizi
____________________
7
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
Comune di Bolzano
Klaus Ladinser
(Vicesindaco)
___________________
Maria Chiara Pasquali
(Ass. urbanistica e tempi
città)
___________________
Circoscrizione EuropaNovacella
Carlo Visigalli
(Presidente)
Confesercenti
Alto Adige
Federico Tibaldo
(Presidente)
___________________
Paolo Pavan
(Direttore)
___________________
Unione provinciale deClaudio Corrarati
gli artigiani e delle pic(Presidente)
cole imprese SHV / CNA
___________________
___________________
Cassa di Risparmio di
Bolzano
Elisabetta Bonfante
(funzionario)
___________________
___________________
Teatro Cristallo
Gaia Carroli
(Direttore)
Elena Barbierato
(operatore)
___________________
Francesco Bianchi
(operatore)
___________________
Dario Bizzarro
(operatore)
___________________
Elena Bonaldi
(operatore)
___________________
Nadia Brigo
(operatore)
___________________
Emanuela Cagnon
(operatore)
___________________
8
©
Studio Giovanelli & Partners srl
.
Angelo Curia
(operatore)
___________________
Nadia Dalbosco
(operatore)
___________________
Emiliano Favali
(operatore)
___________________
Maddalena Galasso
(operatore)
___________________
Teresa Mantese
(operatore)
___________________
Roberto Marcolini
(operatore)
___________________
Giuseppe Perini
(operatore)
___________________
Arabella Polmonari
(operatore)
___________________
Nicotera Raffaele
(operatore)
___________________
Mariuccia Visalli
(operatore)
___________________
Andrea Zanella
(operatore)
___________________
Silvio Zanoni
(operatore)
___________________
9
©
Studio Giovanelli & Partners srl
Fly UP