...

l mistero della bocca che brucia…

by user

on
Category: Documents
13

views

Report

Comments

Transcript

l mistero della bocca che brucia…
I l mistero della
bocca che brucia…
STUDIO
ODONTOIATRICO
DR. LORENZO VANINI
Corso San Gottardo 25
Chiasso (Svizzera)
Tel. +4191 6829527
The Mystery of
the Burning Mouth
Dr. Lorenzo Vanini
I
n studio giungono sempre più frequentemente pazienti che
riferiscono di intensi bruciori alla bocca: una sensazione simile
a quella del peperoncino, ma non provocata dall’ingestione di
alcun cibo piccante e, soprattutto, che si presenta costantemente nell’arco della giornata. L’esame del cavo orale, tuttavia, non
evidenzia alcuna lesione, alcun rossore, nessun segno che possa
giustificare una tale, intensa, sensazione di bruciore.
In genere l’odontoiatra rassicura il paziente, magari gli prescrive qualche sciacquo con collutorio e lo dimette sperando che il
disturbo sia transitorio e si risolva spontaneamente. Il paziente, tuttavia, continua ad avere bruciori, anzi li percepisce
aumentare nel tempo e così inizia una
lunga odissea alla ricerca di un professionista che sappia aiutarlo.
menopausa: il 90% delle pazienti affette da Burning Mouth Syndrome sono donne che hanno visto originarsi la malattia in un
periodo imminente l’inizio della menopausa o successivo. Altri
fattori di rischio sono rappresentati da ansia, depressione, disturbi cronici come patologie gastrointestinali e urogenitali, malattie
della tiroide.
La sensazione di bruciore del cavo orale si accompagna ad altri
sintomi come l’alterazione della percezione del gusto e la sensazione soggettiva di secchezza della bocca. Molti pazienti riferiscono anche una sensazione di sapore
amaro o metallico presente. Il bruciore
coinvolge principalmente la lingua ma
può anche estendersi alle labbra, al palato, a tutte le mucose del cavo orale e può
essere definito come pungente, come una
sensazione di scottatura, un formicolio o
un intorpidimento. L’origine del bruciore è
in genere improvvisa e spontanea, anche
se alcune volte può avere origine dopo
terapie odontoiatriche, uso di farmaci, malattie.
La sensazione di bruciore
al cavo orale rientra in un
quadro denominato
Burning Mouth Syndrome
La sensazione di bruciore al cavo orale
rientra, infatti, in un quadro denominato Burning Mouth Syndrome (Sindrome
della bocca che brucia). Tale sindrome
è stata categorizzata come una malattia distinta solo in tempi relativamente
recenti, nel 2004 dalla International Headache Society ed è definita come “una
sensazione di bruciore intraorale per
la quale non può essere trovata alcuna
causa medica o dentale”. E’, infatti, molto importante, durane la fase diagnostica, escludere qualsiasi altra causa che possa provocare il bruciore, come uso di farmaci o malattie sistemiche.
La Burning Mouth Syndrome viene diagnosticata sempre più
frequentemente e colpisce percentuali di popolazione che variano dal 1% fino al 15% in base agli studi. Ha, inoltre, una chiara predisposizione per l’età e il sesso: le persone colpite hanno
in genere una età media di 61 anni, mentre il sesso femminile
presenta un rischio anche 7 volte maggiore rispetto a quello
degli uomini.
La reale causa della Burning Mouth Syndrome non è, a oggi,
ancora conosciuta, ma si ritiene possa essere una patologia
multifattoriale che coinvolge diversi fattori locali, sistemici e/o
psicogeni. Una chiara predisposizione è rappresentata dalla
260
COMOREVIEW
M
ore and more frequently patients are turning up
at our surger y complaining of an intense burning sensation in their mouths similar to that caused by chili pepp er s , altho ugh they hadn' t eaten any thing of the so r t,
t h a t t e n d s t o g o o n a l l d a y. E x a m i n a t i o n o f t h e m o u t h
do esn' t show any lesions , reddening o r any other sign
that can justif y the intense burning sensation felt.
Generally the dentist reassures the patient, perhaps prescribes a mouthwash and hopes whatever is causing the
symptom is a temporar y issue and
w i l l h e a l s p o n t a n e o u s l y. H o w e v e r,
the patient continues to have the
burning sensation and on the contrar y it seems to worsen as time passes; hence star ts a long search for a
professional who can help resolve
the problem.
af fec ted by the syndrome are pre or p ost- meno pausal
w o m e n . O t h e r r i s k f a c t o r s i n c l u d e a n x i e t y, c h r o n i c i l l nesses like gastrointestinal inf lammation, urogenital disturbance or thyroid dysfunction.
The burning sensation in the mouth is accompanied by
other symptoms such as the altered taste perception
and dr y mouth. Many patients mention a bitter or metallic taste. Burning mainly involves the tongue but may
extend to the lips, the palate and all the lining of the
mouth and is variably described as
a sting, scald, pins and needles or
numbness. The onset of the burning
sensation is generally sudden and
spontaneous even if at times may
arise af ter dental treatment, taking
medicines, or illness.
The sensation
of burning in the mouth
is in fact a condition
unsurprisingly called,
Burning Mouth
Syndrome
La terapia della Burning Mouth Syndrome
è varia e non esiste ancora un protocollo
preciso di sicura efficacia. Tra i prodotti
prescritti vi sono benzodiazepine, antidepressivi, applicazioni topiche con capsaicina, acido alfalipoico, anticonvulsivanti…
Vi è inoltre la terapia con l’ausilio del training autogeno e gli
interventi psichiatrici; molto utili per ridurre l’intensità del bruciore i prodotti a base di Aloe vera o acido ialuronico.
The sensation of burning in the
m o u t h i s i n f a c t a c o n d i t i o n u n s u rprisingly called, Burning Mouth Syn drome, and has only recently been
identif ied as a distinct condition
reported in 2004 by International
H e a d a c h e S o c i e t y a n d d e f i n e d 'A
burning sensation in the mouth for
which no medical or dental cause
c a n b e f o u n d ." D u r i n g d i a g n o s i s i t i s
in fact impor tant to e xclude any other cause that may be
behind the burning such as the use of drugs or general
illness.
Burning Mouth Syndrome may b e
treated in a variet y of ways although no standard, ef fective treatment
with a guaranteed outcome e xists.
Among the prescribed drugs are the
benzodiazepines, anti- depressants,
topical applications with capsaicin
(the ac tive co mp onent of chili p e p p e r s) , a l p h a l i p o i c a c i d , a n t i - c o n v u l s a n t s . . .T h e r e ' s a l s o a t h e r a p y u s i n g
a u t o g e n i c t r a i n i n g (a r e l a x a t i o n
t e c h n i q u e ) a n d p s y c h i a t r y. A l o e o r h y a l u r o n i c a c i d - b a sed products can successfully reduce the burning sensation.
La Burning Mouth Syndrome, in conclusione, ha un forte impatto negativo sulla qualità della vita delle persone che ne sono
affette ed è, quindi, fondamentale trovare una soluzione quanto
più efficace e meno invasiva possibile. La difficoltà che l’odontoiatra incontra nell’approcciare questa patologia risiede soprattutto nella mancanza in letteratura scientifica di protocolli
terapeutici univoci ed efficaci. Ad oggi, quindi, la differenza tra
successo e insuccesso terapeutico risiede nell’esperienza che il
curante possiede nel trovare la migliore soluzione personalizzata per ogni paziente affetto dalla patologia.
Burning Mouth Syndrome is diagnosed more and more
f r e q u e n t l y a n d i s e n c o u n t e r e d i n 1 t o 15 % o f t h e p o p u lation. It is age and gender dependent; af fected people
t e n d t o h a v e a n a v e r a g e a g e o f 61 a n d w o m e n a r e s e v e n
times more likely to complain of the condition compared
to men.
The real cause of Burning Mouth Syndrome to this day
i s n o t k n o w n b u t m u l t i p l e f a c t o r s : l o c a l , s y s t e m i c a n d /o r
psychogenic, are thought to be involved. One clear predisposition appears to be menopause, 90% of patients
In conclusion, Burning Mouth Syndrome has a negative
impact on qualit y of life and it is therefore fundamental to f ind a solution that is as lit tle invasive as possible. The dif f icult y dentists encounter when approaching
this condition is mostly due to a lack of ef fective trea t m e n t p r o t o c o l s i n s c i e n t i f i c l i t e r a t u r e . To t h i s d a y t h e
dif ference bet ween a successful treatment and failure
depends on the e xperience of the doctor or dentist seeking the best possible, personalized solution for ever y
patient af fected by this syndrome.
COMOREVIEW
261
Fly UP