...

tumori maligni delle cavita` nasali e seni

by user

on
Category: Documents
18

views

Report

Comments

Transcript

tumori maligni delle cavita` nasali e seni
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’
NASALI E SENI PARANASALI
UNIVERSITA’ DI ROMA “LA SAPIENZA”
UNIVERSITA’
SAPIENZA”
CATTEDRA DI CHIRURGIA MAXILLOMAXILLO-FACCIALE
Prof Giorgio Iannetti
Prof.
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
ANATOMIA
CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
Tutti i seni paranasali sono in comunicazione con le cavità nasali
 Seni frontali
 Cellule etmoidali
 Cavità nasali
 Seni mascellari
 Seno sfenoidale
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
EPIDEMIOLOGIA
• Si tratta di tumori rari che costituiscono meno del 10%
dei tumori del distretto testa-collo
• Il picco di insorgenza si ha nella VI-VII decade
• Nel 75% dei casi si tratta di neoplasie maligne
• Nell ’ 80% dei casi si tratta di neoplasie di origine
epiteliale
• L ’ adenocarcinoma etmoidale di tipo intestinale è
riconosciuta come malattia professionale dei lavoratori
d l cuoio
del
i e del
d l legno
l
Cancer incidence, 1997
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
SEDE D’INSORGENZA
D INSORGENZA
In ordine decrescente di frequenza:
• Cavità nasali
• Seno mascellare
• Etmoide
• Seno
S
sfenoidale
f
id l
• Seno frontale
Estremamente rari
NEI TUMORI IN FASE AVANZATA SPESSO NON E’
POSSIBILE STABILIRE LA SEDE DI ORIGINE
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
ISTOLOGIA
CAVO ORALE - OROFARINGE
In ordine decrescente di frequenza:
• Carcinoma squamocellulare
q
• Adenocarcinoma
• Melanoma
M l
• Carcinoma adeoideo-cistico
• Estesioneuroblastoma
• Carcinoma mucoepidermoide
• Sarcomi
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
LOCALIZZAZIONE
LINEA DI ÖHNGREN
Va dal canto mediale all’angolo della mandibola
d li it d ll’iinfrastruttura
f t tt
d ll sovrastruttura
t tt
delimitando
dalla
SOVRASTRUTTURA
INFRASTRUTTURA
SOVRASTRUTTURA
INFRASTRUTTURA
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
DIFFUSIONE
INFRASTRUTTURA
• Bocca
• Cavità
C ità nasali
li
• Tessuti molli della guancia
Diagnosi più precoce
Migliore prognosi
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
DIFFUSIONE
SOVRASTRUTTURA
• Orbita
• Etmoide
Et id
• BCA
• Fossa infratemporale
• BCM
Diagnosi più tardiva
Peggiore prognosi
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
DIFFUSIONE
ETMOIDE
• BCA
•Orbita
O bit
• Cavità nasale
• Rinofaringe
Diagnosi più tardiva
Prognosi scarsa
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
DIFFUSIONE
SENO FRONTALE E SENO SFENOIDALE
• Spesso intracranica
Tumori estremamente rari
Prognosi scarsa
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
CLINICA
SINTOMATOLOGIA PRECOCE
CAVITA’ NASALI
• Epistassi
p
unilaterali
• Ostruzioni
•S
Sinusiti ricorrenti
SENI MASCELLARI
• Sinusiti mascellari ricorrenti • Motilità o p
perdita di
• Rigonfiamenti gengivali
elementi dentali
SENO ETMOIDALE
• Epistassi ricorrenti
• Ipo-anosmia
(estesioneuroblastoma)
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
CLINICA
SINTOMATOLOGIA TARDIVA
CAVITA’ NASALI – SENO ETMOIDALE
• Diplopia
p p
• Cefalea
• Epistassi ricorrenti
•O
Ostruzione nasale
• Paralisi del III-IV-V-VI n.c.
SENO MASCELLARE
• Anestesia V2
• Diplopia
p p
• Rigonfiamento guancia
• Trisma
FREQUENTEMENTE LA DIAGNOSI E’ TARDIVA (58% dei
casii sono diagnosticati
di
ti ti in
i stadio
t di III)
RARE LE METASTASI LINFONODALI (< 10 % alla diagnosi)
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
CLINICA
LA COMPARSA DI SINTOMATOLOGIA CLINICA È SPESSO
SINTOMO
DI
TUMORI
IN
STADIO
AVANZATO,
IL
RISCONTRO DI TUMORI DI PICCOLE DIMENSIONI È
SOVENTE UN REPERTO OCCASIONALE EMERSO NEL
CORSO
DI
PROCEDURE
ENDOSCOPICHE
RADIOGRAFICHE ESEGUITE PER ALTRE PATOLOGIE
E/O
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
PROCEDURE DIAGNOSTICHE
• Rx e TC con m.d.c. del massiccio facciale e del collo per
p
valutare l’interessamento osseo e l’eventuale diffusione
locoregionale
• RMN con m.d.c. per lo studio dei rapporti con i muscoli
ed i tessuti molli peritumorali
• Rx torace in 2P e/o TC total body per valutare eventuali
diffusioni a distanza (in caso di malattia avanzata)
• Accertamento istologico mediante biopsia incisionale
((ambulatoriale o in c.o. attraverso esame estemporaneo
p
se non facilmente accessibile attraverso le fosse nasali)
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
PROCEDURE DIAGNOSTICHE
RMN
RMN
TC
TC
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TRATTAMENTO
STUDIO DEL PAZIENTE
• Anamnesi personale e professionale (lavoratore cuoio e/o
legno)
•Accertamento bioptico (quando possibile in ambulatoro)
eventualmente in endoscopia
• Studio TC ed RMN per valutare ll’interessamento
interessamento delle
strutture ossee ((orbita, basicranio)) e dei tessuti molli
(periorbita, dura madre, encefalo)
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TRATTAMENTO
PIANIFICAZIONE TERAPEUTICA
• Valutazione multidisciplinare (Chirurgo, Oncologo
medico, Radioterapista)
Fine p
palliativo o terapeutico
p
• Resezione chirurgica radicale in monoblocco
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
RICOSTRUZIONE
OBIETTIVI DELLA RICOSTRUZIONE
RICOSTRUZIONE DEL DIAFRAMMA ORO-NASO-SINUSALE
SOSTEGNO DEL GLOBO OCULARE E TESSUTI MOLLI GUANCIA
SOSTEGNO DELLA PIRAMIDE NASALE
PROIEZIONE SAGITTALE DEL TERZO MEDIO
RIPRISTINO VIE AEREE DEL TRATTO SUPERIORE (VATS)
RIPRISTINO DELL’EURITMIA DEL VISO
RIABILITAZIONE
DEGLUTIZIONE)
FUNZIONALE
(MASTICAZIONE,
FONAZIONE,
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
RICOSTRUZIONE
OPZIONI RICOSTRUTTIVE
PROTESI (OTTURATORI)
LEMBI LOCALI
LEMBI PEDUNCOLATI (lembo m. temporale)
LEMBI LIBERI RIVASCOLARIZZATI (fascio-cutanei;
(f i
t
i miocutanei;
i t i ossei)
i)
LEMBO LOCALE
O
OTTURATORE
A O
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TECNICHE DI RESEZIONE
DEI TUMORI MASCELLARI
RESEZIONE DELL’INFRASTRUTTURA
Exeresi limitata di neoformazioni ad esordio
nel palato duro, nell’
nell’orletto gengivale, nel
pavimento
i
t
d l seno mascellare
del
ll
senza
coinvolgimento delle pareti del seno
mascellare, dell
dell’
’etmoide, della cavità nasale
e dei tegumenti cutanei
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TECNICHE DI RESEZIONE
DEI TUMORI MASCELLARI
EMIMAXILLECTOMIA CON PRESERVAZIONE
DEL PAVIMENTO ORBITARIO
Neoformazioni coinvolgenti il pavimento del
seno mascellare e lo spazio
p
aereo intrasinusale
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TECNICHE DI RESEZIONE
DEI TUMORI MASCELLARI
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE
Neoformazioni coinvolgenti massivamente
il seno mascellare
ll
ed
d il pavimento
i
t orbitario
bit i
• Senza interessamento
della p
periorbita
• Con interessamento
(senza superamento)
della periorbita
radicabilita’ ottenibile con
l’asportazione
p
del p
pavimento osseo
radicabilita’ ottenibile con
l’asportazione della periorbita
TUMORI MALIGNI DELLE CAVITA’ NASALI E SENI PARANASALI
TECNICHE DI RESEZIONE
DEI TUMORI MASCELLARI
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE ALLARGATA
Neoformazioni coinvolgenti massivamente
il mascellare ed estrinsecatesi a livello di
una
u
aop
più
ù de
dellee segue
seguenti
t st
strutture:
uttu e:
• Orbita
• Fossa infratemporale
• BCA
• BCM
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE ALLARGATA
EXENTERATIO ORBITAE
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE ALLARGATA
FOSSA INFRATEMPORALE
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE ALLARGATA
BCA
EMIMAXILLECTOMIA RADICALE ALLARGATA
BCM
POST I INTERVENTO
L.L. RETTO DELL’ADDOME
POST II INTERVENTO
L.L. FIBULA
Fly UP