...

Se il centrocampo tiene, tutta la squadra gira

by user

on
Category: Documents
32

views

Report

Comments

Transcript

Se il centrocampo tiene, tutta la squadra gira
Se il centrocampo tiene, tutta la squadra gira
Non attardatevi a fare l' analisi chimica dei polveroni accademici che ogni tanto si sollevano sulle
nostre teste. Indugiate, se mai, ad analizzare i bisogni profondi della gente: i bisogni di senso, gli
aneliti di pace, l'ansia di giustizia, la ricerca di dignità, l'attesa di un nuovo ordine economico che
assicuri ad ogni essere umano i diritti più elementari. Quando l'uomo agonizza, questa è l' unica
analisi logica sulla quale è lecito soffermarsi. E solo da una analisi attenta dell'uomo "in situazione"
può scatenarsi dentro di voi il desiderio di annunciare Gesù Cristo, facendo capire a tutti che sono
ancora possibili cieli nuovi e terra nuova.
Il Signore vi dia il gusto delle cose essenziali. Vi renda ministri della felicità della gente. E, nella
ricerca di dare al mondo quel supplemento d'anima che gli manca, vi faccia collaboratori fedeli del
vostro Vescovo e dei vostri Presbiteri.
L'insegnamento del Papa vi guidi nella ricerca della verità; l'amore per la sua persona vi sproni a
imitarne lo stile di servizio, la fede nel suo carisma vi dia la gioia di "sentire" sempre con Pietro e
con la Chiesa.
Scegliete le strade del nascondimento, ma anche quelle della chiarezza.
Praticate lo stile della semplicità, ma astenetevi dal "semplificare" i problemi.
Fate luce alla terra, ma senza pretendere di fare scintille.
Aggregate la gente attorno alla Parola di Dio, senza la smania di compattarla necessariamente
attorno alle parole effimere dell’uomo. Amate e servite la vostra Chiesa non per inseguire la sua
gloria, ma perché essa sia serva fedele del Regno.
Alimentate la comunione delle vostre comunità, ma collocandovi all’ interno di esse con lo spirito
dei "fratres minores". Curate i collegamenti con le altre aggregazioni ecclesiali, e fate in modo che
rifulga la complementarietà di tutti senza mortificazioni per nessuno.
Rendetevi presenti ogni volta che manca la convergenza dei progetti, ma toglietevi di mezzo
quando le cose cominciano a camminare.
Siate i primi a soffrire i problemi pesanti delle vostre Chiese, ma rifuggite dai protagonismi della
profezia. La profezia non è ambigua, ma il protagonismo, sì.
Appropriatevi degli spazi vitali che spetta a voi "pasqualizzare", ma tenetevi lontani dalle seduzioni
dell’integrismo.
Rispettate le leggi interne della tecnica e della scienza, ma fate in modo che tutte le realtà temporali
volgano lo sguardo "a colui che è stato trafitto".
Portate la tuta di lavoro in chiesa, ma nei cantieri di lavoro portate la veste battesimale.
Miei carissimi amici, altre cose ve le dirò in seguito. Tante ancora, sarete voi a dirmele a reciproca
edificazione.
Per adesso vi basti sapere che faccio affidamento su di voi, sul vostro spirito di preghiera, sulla
vostra tenacia nell' approfondimento dei problemi. Se il centro campo "tiene", tutta la squadra
girerà.
Fa affidamento su di voi anche tutta intera la nostra Chiesa che, ne sono certo, non farà mancare la
sua implorazione perché non venga meno la vostra fede, si incrementi la vostra carità e divampi la
vostra speranza.
don Tonino Bello (tratto da “Fino in cima”)
Fly UP