...

Letteratura italiana (O-Z) - Università degli Studi di Milano

by user

on
Category: Documents
27

views

Report

Comments

Transcript

Letteratura italiana (O-Z) - Università degli Studi di Milano
Anno accademico 2014-2015
Letteratura italiana (O-Z)
I semestre
Proff. Cristina Zampese e Anna Cabrini
([email protected] - [email protected])
Titolo del corso
Storia e interpretazione del testo letterario (80 ore, 12 cfu)
Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): I primi secoli (prof.ssa Zampese)
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Dall’Umanesimo al Barocco (prof.ssa Zampese)
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): L’“Orlando Innamorato” (prof.ssa Zampese)
Unità didattica D (20 ore, 3 cfu): Letture dal “Decameron” (prof.ssa Cabrini)
Il corso è rivolto agli studenti il cui cognome inizia con O-Z, corso di laurea in Lettere, prima
annualità (12 cfu; insegnamento obbligatorio comune ai due curricula); corso di laurea in Scienze
umanistiche per la comunicazione (6 o 9 cfu); corso di laurea in Cultura e storia del sistema
editoriale (6 cfu).
Presentazione del corso
Le prime due unità didattiche intendono riflettere - attraverso l’interpretazione storica, tematica e
formale di testi esemplari – su alcuni snodi critici fondamentali nella tradizione italiana dalle
Origini al Seicento. La terza, monografica, sarà dedicata all’Orlando Innamorato. Nell’unità
didattica D si svolgerà un percorso di letture dal Decameron.
Risultati di apprendimento
Conoscenze: conoscenza di aspetti e questioni fondamentali della letteratura italiana dalle Origini al
Seicento; periodizzazione sullo sfondo di contesto storico, generi, temi e poetiche, autori e opere.
Conoscenza e affinamento degli strumenti (elementi di metrica, retorica, teoria degli stili e
narratologia) e delle metodologie critiche per analizzare e interpretare i testi.
Capacità: 1) comprensione e analisi del testo letterario (aspetti tematici e formali) e sua
collocazione nel contesto; 2) comprensione e utilizzo di contributi di saggistica letteraria; 3)
identificazione bibliografica e prima conoscenza delle risorse bibliografiche; 4) capacità di
comunicare con chiarezza e correttezza nell’esposizione orale e scritta, con uso appropriato del
lessico della disciplina.
Indicazioni bibliografiche
Unità didattiche A e B
I testi relativi alle prime due unità e il programma dettagliato saranno resi disponibili all’inizio del
corso sul portale Ariel (http://ariel.unimi.it), nel sito dedicato a questo insegnamento. I materiali
così forniti sostituiranno la tradizionale dispensa cartacea; sarà cura degli studenti stamparli
integralmente e portarli con sé ad ogni lezione.
Per la preparazione è indispensabile un sicuro inquadramento storico e culturale di autori e testi. Si
consiglia di ricorrere a un buon manuale per i licei (per esempio Guglielmino-Grosser, Il sistema
letterario, Milano, Principato; Grosser, Il canone letterario, Milano, Principato; Segre-Martignoni,
Leggere il mondo, Milano, Bruno Mondadori).
1
Unità didattica C
Testo:
M.M. Boiardo, Orlando Innamorato / L’inamoramento de Orlando, a cura di A. Canova, Milano,
BUR Rizzoli-RCS Libri, 2011.
Si richiede la lettura integrale dell’opera. La scelta dei passi da preparare con particolare attenzione
e la bibliografia critica verranno comunicate in Ariel durante il corso.
Unità didattica D
Testo:
G. Boccaccio, Decameron, a cura di V. Branca, Torino, Einaudi (Einaudi tascabili). Ulteriori
indicazioni saranno fornite a lezione.
Integrazioni per studenti non frequentanti. È consigliato un colloquio informativo nell’orario di
ricevimento.
Unità didattiche A e B: programma invariato
Unità didattica C: al testo e ai saggi che verranno indicati per gli studenti frequentanti si
aggiungerà la lettura di M. Praloran, “Maraviglioso artificio”. Tecniche narrative e rappresentative
nell’“Orlando innamorato”, Lucca, Pacini Fazzi, 1990 (solo i paragrafi da 1.1 a 1.7 della prima
parte, L’entrelacement nell’“Orlando innamorato”, pp. 11-77).
Unità didattica D: si richiede, oltre alla conoscenza generale dell’opera, la lettura puntuale di una
giornata a scelta (per intero: cornice e novelle) e di due novelle a scelta per ciascuna delle altre
giornate. Bibliografia critica: l’introduzione di Branca (Una chiave di lettura per il “Decameron”)
nella su citata edizione del Decameron; L. Battaglia Ricci, Giovanni Boccaccio, Roma, Salerno
Editrice, 2000 (i capitoli sul Decameron).
Altre informazioni per gli studenti
Gli studenti che sosterranno un esame da 12 cfu prepareranno tutte e quattro le unità didattiche (A e
B: prova scritta; C e D: esame orale); quelli che sosterranno un esame da 9 cfu prepareranno le unità
A, B e C (A e B: prova scritta; C orale).
Gli studenti che sosterranno un esame da 6 cfu accederanno direttamente alla prova orale e
prepareranno, oltre all’unità didattica C, un’unità a scelta tra A e B.
Modalità della prova d’esame: scritto preliminare + orale
Le unità A e B costituiranno la materia di una prova scritta, che si potrà sostenere nelle seguenti
sessioni: gennaio, maggio e settembre 2015, gennaio 2016. La prova verrà valutata autonomamente
(ottimo, buono, discreto, sufficiente, insufficiente, molto insufficiente) e sarà considerata parte
integrante dell’esame finale. Chi non fosse soddisfatto dell’esito, pur positivo, della prova scritta
potrà ripeterla negli appelli successivi. Lo studente che conseguirà una valutazione negativa potrà o
ripetere la prova o presentarsi, nella sola sessione in cui ha sostenuto la prova scritta con esito
negativo, all’orale, per essere interrogato anche sulla materia oggetto della prova scritta; in
quest’ultimo caso, se la sua preparazione non risulterà sufficiente, ripeterà scritto e orale in una
successiva sessione. Chi, avendo superato lo scritto, non otterrà un esito positivo o soddisfacente
all’orale potrà ripetere questa sola prova in uno degli appelli successivi.
2
Fly UP