...

Regno Unito - Unionfiliere

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Regno Unito - Unionfiliere
REGNO UNITO
2.interscambio commerciale con l’italia
esportazioni
importazioni
saldo
saldo normalizzato
330.913
34.397
296.516
81,17
2001
330.595
34.221
296.374
81,24
2002
- 0,10
- 0,51
289.364
27.105
- 12,47
- 20,79
290.201
29.763
0,29
9,81
191.808
12.988
- 33,91
- 56,36
marchi composti da una sola lettera o da più lettere unite in un monogramma e marchi comprendenti simboli o nomi per esteso.
Tutti i punzoni del marchio approvato devono essere registrati all’Ufficio del Saggio prima dell’uso.
var.%
262.259
82,87
2003
JSB
RJB
B s
J B S Ld
var.%
260.438
81,40
var.%
178.819
87,32
esempi di marchi di responsabilità
2004
2005
var.%
L’indicazione del titolo è composta dalle tre cifre indicanti il titolo
espresso in millesimi, racchiuse in forme geometriche diverse a seconda del metallo prezioso: per l’oro un rettangolo con gli angoli tagliati, per l’argento un ovale, per il platino un pentagono irregolare.
3.sistema di controllo del titolo
Hallmarking obbligatorio
Il Regno Unito fa parte della Convenzione di Vienna
4.fonti normative
oro argento esempi di indicazione del titolo
platino
L’hallmark dell’Ufficio del Saggio è il seguente:
Legge sulla punzonatura 1973 e successive modificazioni
5.titoli legali
Oro: 375, 585, 750, 916, 990, 999 millesimi
Argento: 800, 925, 958, 999 millesimi
Platino: 850, 900, 950, 999 millesimi
Londra Birmingham
Sheffield Edimburgo
7.marchi facoltativi
1.dati geografici
forma di governo | monarchia costituzionale
superficie | 242.514 kmq
popolazione | 59.645.000 (stima 2004)
densità | 246 ab./kmq
capitale | Londra
altre città | Edimburgo, Cardiff, Belfast, Leeds, Glasgow, Liverpool, Manchester
unità monetaria | lira sterlina (100 pence) = 1,47 euro
pnl | 1.830.589 ml US$
pil | 1.826.739 ml US$
pil/ab | 30.586 US$
pil variazione annua | 2,4%
inflazione | 2,5%
disoccupazione | 4,7%
6.marchi obbligatori
Gli oggetti in metalli preziosi posti in vendita nel Regno Unito devono
recare il marchio di responsabilità, l’indicazione del titolo e l’hallmark
dell’Ufficio del Saggio.
Il marchio di responsabilità identifica il fabbricante o l’importatore e
deve essere approvato e registrato dall’Ufficio del Saggio.
È composto da due o più lettere maiuscole all’interno di un contorno geometrico, scelto tra quelli autorizzati dall’Ufficio del Saggio. Nel
caso di persone fisiche le lettere utilizzate devono essere le iniziali del
nome (ad es. Mr. Robert John Brown, RJB o RB), in quello di persone
giuridiche devono essere le iniziali delle parole che compongono la
ragione sociale (ad es. J.S. Brown Ltd., JSB o JSBLd). Qualora questa
fosse composta da una sola parola devono essere utilizzate la prima e
l’ultima lettera (ad es. Browns, Bs).
Non possono essere registrati marchi uguali a marchi già registrati,
Oltre ai marchi obbligatori, gli oggetti in metalli preziosi fabbricati nel
Regno Unito possono recare l’indicazione dell’anno di fabbricazione,
composto da una lettera.
esempi dell’indicazione dell’anno di fabbricazione
È, inoltre possibile utilizzare i simboli tradizionali indicanti il titolo: la
corona per l’oro (tutti i titoli), il leone passante (Inghilterra) o il leone
rampante (Scozia) per l’argento a titolo 925 millesimi, Britannia per
l’argento a titolo 958 millesimi ed il globo per il platino a titolo 950
millesimi.
9.oggetti in metalli preziosi provenienti da un
oro argento 925 argento 958 platino
Inoltre, per particolari occasioni (quali ricorrenze della Monarchia o
il passaggio di millennio, etc.), il British Hallmarking Council (organismo che sovrintende all’applicazione della normativa in materia di
titoli e marchi degli oggetti in metalli preziosi) istituisce dei marchi
commemorativi.
altro Paese dello Spazio Economico Europeo
Gli oggetti in metalli preziosi provenienti da un altro Paese dello Spazio
Economico Europeo possono essere liberamente commercializzati nel
Regno Unito, a condizione che rechino, conformemente alla normativa
dello Stato di provenienza, marchi apposti da un organismo indipendente,
che abbiano un contenuto informativo equivalente a quello fornito dai
marchi britannici e siano comprensibili ai consumatori del Regno Unito.
Al momento, il British Hallmarking Council riconosce i marchi previsti
dalle normative nazionali di Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna.
10.requisiti tecnici
10.1.
Tolleranze
Millenium Mark 2000 Golden Jubilee Mark 2002
8.esenzioni dalla punzonatura
Sono esenti dalla punzonatura:
-
le monete che hanno o hanno avuto corso legale;
-
gli oggetti in metalli preziosi destinati ad usi medici,
odontoiatrici, veterinari, scientifici o industriali;
-
i rottami destinati all’affinazione;
-
gli oggetti realizzati con filo d’oro o d’argento;
-
le materie prime (quali barre, lastre, fogli, lamine, canne, fili,
e tubi) e i lingotti;
-
gli oggetti in metalli preziosi non ancora finiti e destinati ad ulteriori lavorazioni;
-
gli oggetti in platino fabbricati anteriormente al
1° gennaio 1975.
Sono esenti dalla punzonatura ma devono essere almeno al titolo minimo previsto per ciascun metallo:
-
gli oggetti in oro o in argento fabbricati prima del 1900
e che non hanno subito alterazioni;
-
gli strumenti musicali;
-
gli oggetti in oro di peso inferiore a 1 grammo, quelli
d’argento di peso inferiore a 5 grammi e quelli di platino
di peso inferiore a 0,5 grammi;
-
gli oggetti in metalli preziosi che non possono essere
punzonati a motivo delle ridotte dimensioni o della loro
fragilità.
Non sono ammesse tolleranze negative sul titolo dei metalli preziosi.
Saldature
Negli oggetti in oro le saldature devono essere realizzate utilizzando
leghe saldanti in oro dello stesso titolo dell’oggetto, tranne:
-
negli oggetti in oro a titolo 916 millesimi, si possono utilizzare
leghe saldanti in oro con titolo non inferiore a 750 millesimi;
-
nei lavori in filigrana e nelle casse d’orologio a titolo 750 millesimi, si possono utilizzare leghe saldanti in oro con titolo non inferiore a 740 millesimi;
-
negli oggetti in oro bianco con titolo compreso tra 585 e 750
millesimi, si possono utilizzare leghe saldanti in oro con titolo non
inferiore a 500 millesimi.
Negli oggetti in argento le saldature devono essere realizzate utilizzando leghe saldanti in argento con titolo non inferiore a 650 millesimi.
Negli oggetti in platino le saldature devono essere realizzate utilizzato
leghe saldanti con un contenuto di metalli preziosi (oro, argento, platino e palladio) non inferiore a 950 parti su 1000.
Le saldature non devono essere eccessive e, in ogni caso, non possono essere utilizzate per rinforzare, appesantire o riempire gli oggetti.
10.3.
Oggetti di due o più metalli preziosi
Gli oggetti in cui vi siano parti in platino che eccedano il 50% del
peso complessivo dell’oggetto, e parti in oro, saranno marchiati come
oggetti in platino a condizione che le parti in oro abbiano un titolo non
inferiore a 750 millesimi e siano chiaramente distinguibili per il colore.
Su queste, a discrezione dell’Ufficio del Saggio, può essere apposta la
sola indicazione del titolo.
Negli oggetti in oro possono essere presenti parti in platino ma non in
argento. Nel caso in cui le parti in oro eccedano il 50% del peso com10.2.
plessivo dell’oggetto, saranno punzonate come se fossero un oggetto
a sé stante, mentre sulle altre parti, che, in ogni caso, devono avere un
titolo non inferiore al minimo previsto, può, a discrezione dell’Ufficio
del Saggio, essere apposta la sola indicazione del titolo.
Negli oggetti in argento possono essere presenti parti in platino o in
oro. Nel caso in cui le parti in argento eccedano il 50% del peso complessivo dell’oggetto, saranno punzonate come se fossero un oggetto
a sé stante, mentre sulle altre parti, che, in ogni caso, devono avere un
titolo non inferiore al minimo previsto, può, a discrezione dell’Ufficio
del Saggio, essere apposta la sola indicazione del titolo.
Negli oggetti in metalli preziosi in cui, per ragioni tecniche, vi siano
piccole parti funzionali di titolo inferiore o di un metallo meno pregiato
(ma, in ogni caso con un titolo non inferiore al minimo previsto), le
parti a titolo superiore o in metallo più pregiato saranno punzonate
come se fossero un oggetto a sé stante, mentre sulle altre parti sarà
apposta la sola indicazione del titolo.
10.4.
Presenza di materiali non preziosi
Negli oggetti in metalli preziosi è consentito l’utilizzo di adesivi al posto
di saldature, ma essi non devono risultare eccedenti quanto necessario. Gli adesivi, in ogni caso, non possono essere utilizzati per rinforzare, appesantire o riempire gli oggetti.
Le parti in metalli preziosi di oggetti composti anche di materiali non
preziosi sono regolarmente punzonate, a condizione che:
-
nel caso vi siano parti in metallo comune, il loro utilizzo sia
stato autorizzato dall’Ufficio del Saggio perché necessario, in considerazione dell’utilizzo cui è destinato l’oggetto, ed esse siano chiaramente distinguibili da quelle in metalli preziosi perché di diverso colore
o perché recano impressa la parola “metallo”;
-
nel caso in cui vi siano parti in materiali non preziosi (ma
non in metallo comune), queste siano chiaramente visibili e facilmente
distinguibili e non siano placcate o colorate per sembrare in metalli
preziosi, mentre le parti in metallo prezioso devono avere uno spessore di almeno 100 micrometri.
Qualora le parti in materiali non preziosi siano all’interno dell’oggetto in
metalli preziosi, questo deve essere in grado di sopportare autonomamente la punzonatura, prima del riempimento (che, in ogni caso, non
deve eccedere quanto strettamente necessario), e recare l’indicazione
“riempito”, con l’eccezione dei manici di coltelli, forchette e cucchiai,
purché la quantità del riempimento non ecceda quanto necessario a
fissare la lama o la parte anteriore della posata.
Un metallo prezioso avente un titolo inferiore a quello minimo previsto,
è considerato metallo comune.
10.5.
Oggetti rivestiti
Sono consentiti rivestimenti di spessore non superiore a 2 micrometri,
su tutto l’oggetto in metallo prezioso o su una sua parte, a condizione
che:
-
se l’oggetto è in oro, il rivestimento sia d’oro e a un titolo non
inferiore a quello dell’oggetto;
-
se l’oggetto è in argento, il rivestimento sia d’argento e a un
titolo non inferiore a quello dell’oggetto;
-
se l’oggetto è in argento, il rivestimento sia d’oro a titolo non
inferiore a 375 millesimi;
-
se l’oggetto è in oro o in argento, il rivestimento sia di rodio.
Gli oggetti in argento rivestiti in oro, sono punzonati come gli oggetti
in argento. Il rivestimento in oro, in ogni caso, deve avere un titolo non
inferiore al minimo previsto.
Gli oggetti in oro o in argento rivestiti di rodio, sono punzonati come gli
oggetti, rispettivamente, in oro o in argento.
Nel caso di oggetti in metalli comuni rivestiti di metalli preziosi, devono essere utilizzate definizioni quali “placcato oro”, “laminato oro” e
“placcato argento” (“silver plated”), a seconda dei casi.
10.6.
Oggetti importati
Gli oggetti in metalli preziosi importati da uno Stato che non fa parte
dello Spazio Economico Europeo, devono soddisfare i requisiti previsti dalla normativa britannica e essere punzonati conformemente ad
essa, tranne il caso in cui il Paese di provenienza faccia parte di un
accordo internazionale sottoscritto anche dal Regno Unito.
10.7.
Varie
Gli oggetti in metalli preziosi, aventi un titolo effettivo compreso tra due
titoli legali, sono marchiati con l’indicazione del titolo legale inferiore.
È fatto divieto di alterare gli oggetti in metalli preziosi successivamente
all’apposizione dell’hallmark. In particolare è vietato rimuovere, alterare o rendere illegibili i marchi.
Agli oggetti in metalli preziosi è possibile aggiungere delle componenti
successivamente all’apposizione dell’hallmark, a condizione che:
-
il carattere e le finalità d’uso dell’oggetto rimangano invariati;
-
la parte aggiunta sia dello stesso metallo prezioso e allo stesso titolo dell’oggetto e non sia di peso superiore a 1 grammo se d’oro
e a 5 grammi se d’argento e, in ogni caso, non superi il 50% del peso
complessivo dell’oggetto.
I titoli dell’oro possono essere espressi anche in carati.
La lega d’argento a titolo 925 millesimi può essere denominata anche
“sterling”, mentre quella a titolo 958 (o, più precisamente, 958,4) millesimi può essere denominata “Britannia”.
11.organi di sorveglianza
La sorveglianza sul mercato degli oggetti in metalli preziosi è svolta dal
Dipartimento del Commercio e dell’Industria e dal British Hallmarking
Council, i cui recapiti sono:
Department of Trade and Industry
Consumer Affairs & Competition Policy Directorate
Indirizzo: 1 Victoria Street, London SW1H 0ET, Regno Unito
Telefono: +44-20-72152165
Telefax: +44-20-72150315
Sito web: www.dti.gov.uk
E-mail: [email protected]
British Hallmarking Council
Indirizzo: 1 Colmore Square, Birmingham B4 6AA, Regno Unito
Telefono: +44-870-7631414
Telefax: +44-870-7631814
Sito web: www.britishhallmarkingcouncil.gov.uk
E-mail: [email protected]
I recapiti degli Uffici del Saggio sono:
London Assay Office
Indirizzo: Goldsmiths’ Hall, Gutter Lane, London EC2V 8AQ, Regno
Unito
Telefono: +44-20-76068975
Telefax: +44-20-78149353
Sito web: www.thegoldsmiths.co.uk
E-mail: [email protected]
Birmingham Assay Office
Indirizzo: P.O. Box 151, Newhall Street, Birmingham B3 1SB, Regno
Unito
Telefono: +44-121-2366951
Telefax: +44-121-2369032
Sito web: www.theassayoffice.co.uk
E-mail: [email protected]
Sheffield Assay Office
Indirizzo: P.O. Box 187, 137 Portobello Street, Sheffield S1 4DS, Regno Unito
Telefono: +44-114-2755111
Telefax: +44-114-2756473
Sito web: www.assayoffice.co.uk
E-mail: [email protected]
Edinburgh Assay Office
Indirizzo: Goldsmith’ Hall, 24 Broughton Street, Edinburgh EH1 3RH,
Regno Unito
Telefono: +44-131-5561144
Telefax: +44-131-5561177
Sito web: www.assayofficescotland.co.uk
E-mail: [email protected]
12.indirizzi utili
AMBASCIATA D’ITALIA
Indirizzo: 14, Three Kings Yard, London W1K 4EH, Regno Unito
Telefono: +44-20-73122200
Telefax: +44-20-73122230
Sito web: www.amblondra.esteri.it
E-mail: [email protected]
UFFICIO ICE
ITALIAN TRADE COMMISSION
TRADE PROMOTION SECTION OF THE ITALIAN EMBASSY
Indirizzo: 14 Waterloo Place, London SW1Y 4AR, Regno Unito
Telefono: +44-20-73890300
Telefax: +44-20-73890301
E-mail: [email protected]
ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA
NATIONAL ASSOCIATION OF GOLDSMITHS
Indirizzo: 78a Luke Street, London EC2A 4XG, Regno Unito
Telefono: +44-20-76134445
Telefax: +44-20-76134450
E-mail: [email protected]
Fly UP