...

etichette che parlano italo cinese

by user

on
Category: Documents
34

views

Report

Comments

Transcript

etichette che parlano italo cinese
sul campo
ET
ICHETTE CHE PARLANO
ITALO CINESE
Una macchina versatile per le piccole e medie tirature.
Abbiamo visitato Mezzadri
Etichette con sede a Ozzano dell’Emilia
dove abbiamo visto in produzione la WL 340 prodotta
da Weigang Machinery, costruttore cinese rappresentato
in esclusiva da Rem di Maretti Ettore, importatore
unico in Italia.
Ester
Crisanti
Laureata in scienze
dell’informazione, opera da
anni nel panorama delle arti
grafiche come formatore e
consulente sulle tecnologie
legate al settore della
prestampa e del premedia.
Adalberto
Monti
Consulente tecnico e formatore
di stampa da sempre impegnato
sul fronte della formazione
grafica come docente, autore di
pubblicazioni didattiche e articoli
tecnici. Regolarmente iscritto
all’Albo dei Consulenti Tecnici del
Giudice del Tribunale di Bologna, è
vicepresidente di Taga Italia.
L’etichetta e la sua nobilitazione oggi
è un elemento fondamentale che fa
la differenza tra un prodotto che a
scaffale attira l’attenzione, e quindi
si fa comprare, e quello che viene
ignorato. Sempre più sostituisce il venditore e rappresenta l’azienda
produttrice.
Ecco come nasce un’etichetta che parla
italo-cinese
Ero curioso di vedere all’opera una macchina da stampa cinese,
come credo diversi operatori e non solo vorrebbero vederne le
prestazioni tecniche nella pratica quotidiana.
È una macchina prodotta in
Figura .
Cina, che utilizza la gran parte
A sinistra Mauro
Mezzadri, titolare
di componentistica tedesca e
dell’azienda, ed
francese. I computer di controllo
Ettore Maretti
di REM Nuove
sistema, PLC (Programmable
Soluzioni
Logic Controller), i motori, i servo
Tecnologiche
per Etichette,
motori brushless (motori elettrici a
azienda che
rappresenta in
corrente continua, senza spazzole,
Italia la Zhejiang
lo statore a campo magnetico
Weigang
Machinery Co.
ruotante, con il rotore a magneti
Ltd.
permanenti), i pannelli touch
screen per ogni gruppo stampa
e altre componentistiche sono fornite dalla casa
costruttrice Bosch-Rexroth (Germania); inverter,
contatori, sensori a fotocellula, interruttori e altre
componentistiche sono fornite dalla casa costruttrice
Schneider (Francia) oltre ai motoriduttori speciali di
casa costruttrice Shimpo (Giappone).
La scelta di questa macchina da parte della
proprietà è stata effettuata in base alla meccanica,
all’elettronica e al rapporto qualità/prezzo.
È una macchina versatile che si addice alle piccole e medie tirature
(indicativamente fino a .-. m), così come richiesto dal
mercato attuale. Le richieste dei clienti possono variare dalle .. etichette fino al milione. Attualmente le quantità si stanno
molto frazionando nell’arco dell’anno, questo perché la legislazione
varia, di conseguenza il cliente preferisce non avere a magazzino
etichette a lunga scadenza. Questa condizione di frazionamento di
quantità della stessa etichetta determina esigenze di ripetibilità di
stampa sia cromatica che di riproducibilità dei grafismi, elemento
5 giugno 2015
47
sul campo
Figura . Particolare
del sistema di
essicazione UV.
90
1600
Potenza
totale
Trasformatore
Quadro elettrico
principale
1800
Ø2
620
600
100
Quadro controllo UV
100
3P 4L
(25m2 copper wire)
2400
UV
60A
100A
Macchina
principale
60A
Servomotore
Riavvolgitore
bobina
760
700
Svolgitore
bobina
1000
1500
6150
11450
800
800
1200
Pedana
Planimetria per WL-340 offset con 6 Elementi Stampa (5 + 1 elemento stampa flexo)
non trascurabile ai fini qualitativi. È l’etichetta che vende e illustra il prodotto,
di conseguenza deve mantenere rigorosamente le stesse caratteristiche di
ripetibilità pur se stampate in diversi momenti.
Sotto la lente le caratteristiche tecniche
La macchina è formata da cinque elementi stampa offset e un elemento stampa
flessografico posto come ultimo elemento stampa, l’essicazione è UV (figure 
e ). L’unità flexo viene utilizzata per verniciare o per stampare fondi su supporti
trasparenti, in particolare il bianco coprente utilizzato come base per poi
successivamente sovrastampare la quadricromia.
I supporti utilizzati sono cartacei, con diverse strutture superficiali e film plastici.
Ogni elemento stampa può essere fermato indipendentemente grazie a un
dispositivo di frizione di cui è dotata la macchina favorendone un razionale
utilizzo. Ogni unità di stampa è formata da  rulli di cui quattro distributori/
inchiostratori (---) e un rullo () a emulsione acqua-inchiostro (figura ).
Il sistema di bagnatura con alcool ha l’unità refrigerante.
La disposizione dei rulli consente una distribuzione dell’inchiostro omogenea sia
assiale che circonferenziale.
Figura . Schema della
macchina da stampa
semirotativa con
essicazione UV Zhejiang
Weigang Machinery Co. Ltd.
La preregolazione del calamaio avviene in modo
automatico dalla lettura della lastra alla macchina da
stampa (figura ).
Il sistema di pre-registro è funzionale, occorre
inserire nel pannello di controllo la misura del
formato stampa e ogni unità di stampa si dispone nella posizione di presetting
automaticamente. Questo sistema permette di ridurre i tempi di avviamento e la
diminuzione degli scarti nell’ottenere il registro dei grafismi.
Gruppi di motori indipendenti gestiscono le movimentazioni trasversali,
longitudinali e del registro diagonale della lastra in linea del sistema di registro
di ogni gruppo stampa. Inoltre l’operatore, grazie alla telecamera BST di visione,
tramite il pannello dei comandi, può mettere a registro la stampa in brevissimo
tempo senza fermi macchina. L’importanza del registro di stampa e il suo
controllo durante la tiratura determinano una condizione primaria dell’esito
qualitativo della realizzazione dello stampato in particolare per quanto concerne
l’etichetta considerando le dimensioni e tutto quanto in essa va indicato.
La lubrificazione circolare automatica è presente su ogni gruppo stampa ed
è indipendente. Questa condizione rappresenta un elemento di efficienza e
garanzia nel tempo per tutte le componenti meccaniche che lavorano a contatto
MEZZADRI ETICHETTE E WEIGANG MACHINERY
Specializzata nella produzione di
etichette auto adesive in bobina,
Mezzadri è una realtà presente sul
mercato bolognese da oltre 60 anni. I
settori dove si concentra maggiormente
la produzione sono quello
dell’alimentare (30%) e dell’industria
chimica (40%) mentre il resto è
appannaggio di altri mercati.
L’organico è composto da 12 persone,
suddivise nei reparti di prestampa, dove
sono presenti i ctp per la flexo e per la
offset. La prova colore Epson 7900 con
spettrofotometro in linea completa la
dotazione del reparto dove transitano
i file dei clienti prima dell’invio alla
stampa.
«Da qualche anno la grande tiratura
ha lasciato il posto a tirature medie
cadenzate nel tempo – ci ha detto
il titolare Mauro Mezzadri – per
cui globalmente i numeri non sono
cambiati ma la distribuzione temporale
invece è completamente differente.
Questa mutata situazione è dovuta
alle esigenze espresse dal mercato e,
soprattutto, ai continui cambiamenti
che la normativa impone all’etichetta
e alle indicazioni dei vari componenti
del prodotto. Proprio per questo le
aziende alimentari oggi preferiscono
non fare più scorta di etichette e
richiedono tirature ripetute quando è
necessario; in questo modo evitano di
sprecare materiale già stampato a fronte
di modifiche imposte dal legislatore.
Per far fronte a tutte queste richieste
mantenendo, allo stesso tempo, un’alta
la qualità di stampa, abbiamo deciso di
acquistare una nuova macchina capace
di garantire un’adeguata gestione
delle piccole e medie tirature senza
compromessi qualitativi.
Inizialmente abbiamo analizzato alcune
macchine digitali, ma siamo rimasti
scontenti dalla qualità e ripetibilità in
tiratura.
Dopo un’attenta ricerca di mercato
abbiamo trovato nella macchina della
Weigang Machinery la soluzione più
indicata. La tecnologia offset ci dà ottimi
risultati qualitativi con avviamenti
veloci, mentre il componente flexo ci
permette di eseguire verniciatura totale
o spot tutto in un unico passaggio.
La scelta di avere interna la produzione
delle matrici di stampa, sia offset
che flexo, è stata vincente perché ci
consente di essere veloci nel rispondere
alle richieste dei clienti e, allo stesso
Figura . Schema del
sistema d’inchiostrazione e
di bagnatura e particolare di
alcuni rulli inchiostratori di un
elemento stampa.
tempo, ci garantisce un maggior
controllo sull’intero processo.»
Weigang Machinery
www.weigangmachinery.com
è distribuita in Italia da REM
www.remsas.info; Ettore Maretti, oltre
a essere l’amministratore della Rem, è
agente esclusivo per l’Italia anche per i
prodotti di Prati S.r.l.
www.praticompany.com e di Nuova
Gidue S.r.l. www.gidue.com.
«L’azienda opera da anni nel settore
delle etichette – ci ha detto il titolare
Ettore Maretti – con un’offerta
articolata e per questo adattabile alle
varie esigenze dei nostri clienti.
Da tempo proponiamo anche le
macchine della Weigang Machinery
perché hanno un ottimo rapporto
qualità-prezzo risultando indicate non
solo per le grandi aziende ma anche
per le realtà dove le richieste in termini
di tiratura sono più contenute.
Le macchine sono modulari, oltre ai
gruppi offset sono disponibili gruppi
per la verniciatura flexo UV, unità
di fustellatura semirotativa, cold
foil e hot foil semirotativi, gruppo
serigrafico piano cilindrico e gruppo di
plastificazione.»
Il ciclo di lavorazione
Il tutto inizia dal file pdf inviato dal cliente.
Viene svolto il controllo del file, eseguita una
prova colore certificata, vengono eseguite
le eventuali modifiche e/o correzioni fino a
ottenere l’approvazione del cliente.
Le lastre per la stampa offset vengono
eseguite tramite CTP (Computer To Plate)
e tramite CTF (Computer To Flexo) il
polimero della forma rilievografica per la
stampa flexo. Avendo i ctp interni, il ciclo di
lavorazione è più rapido e flessibile, in quanto
riduce eventuali tempi di attesa e fermi
macchina, tempi improduttivi che incidono sulle tempistiche sia produttive che
economiche.
Successivamente avviene la stampa, non prima di avere svolto un ulteriore
controllo per approvare la copia OK visto si stampi per poi effettuare la tiratura e
infine l’allestimento finale dell’etichetta in bobina, pronta per essere consegnata,
nelle tempistiche stabilite, al cliente. Oltre alla stampa offset e flexo il ciclo di
lavorazione di Mezzadri etichette dispone anche della stampa serigrafica per
eseguire stampe con esigenze particolari quali per esempio la stampa dei
caratteri braille.
Le tinte speciali, Pantone, richieste dal cliente vengono eseguite internamente
seguendo rigorosamente le ricette, nel caso in cui si tratti di colori già stampati
in precedenza; se debbono essere realizzati nuovi colori vengono redatte nuove
ricette e ordinatamente archiviate allo scopo di garantire, nel caso di riutilizzo,
l’indispensabile riproducibilità cromatica dell’etichetta richiesta. La legislazione
inerente alle etichette richiede massima attenzione nell’inserire tutto quanto
richiesto dalle normative e inoltre il corpo assai piccolo del carattere richiede una
leggibilità senza possibilità di errore.
Rigorosi controlli vengono effettuati sulle etichette delle illustrazioni e dei colori
spot sia per quanto riguarda i testi che la cromaticità.
Oltre ai controlli che vengono svolti come procedura prestabilita su ogni fase di
lavorazione, un ulteriore rigoroso controllo qualità viene eseguito per verificare la
conformità dell’etichetta in riferimento alle specifiche richieste prima che venga
consegnata al cliente.
Prospettive future a breve termine?
«Sta arrivando un’altra macchina» è la risposta immediata, senza alcuna titubanza,
di Mauro Mezzadri. Se c’erano perplessità, la risposta data le ha cancellate. La
nuova macchina Weigang è in arrivo non solo per acquisire nuovi mercati e
commesse ma anche per offrire al cliente uno stampato con sempre più valore
qualitativo. Nella macchina da stampa attuale l’elemento flexo è stato posizionato
come ultimo elemento, nella nuova macchina in arrivo l’elemento flexo sarà
posizionato come primo. ❚
5 giugno 2015
49
© RIPRODUZIONE RISERVATA
e in movimento. Nel caso in cui la lubrificazione
manchi per dieci minuti un allarme informa
l’operatore dell’assenza e se perdura per  minuti la
macchina si ferma automaticamente.
Semplice e veloce il sistema di montaggio nonché
il sistema per punzonare e piegare le lastre
in automatico con l’ausilio di telecamere che
permettono di ottenere un’operazione accurata e
precisa.
Un’ulteriore caratteristica interessante di questa
macchina è quella di essere una semi-rotativa, ovvero
non si deve mai cambiare il formato di stampa; l’unico
elemento da sostituire nella realizzazione di un nuovo
stampato è la lastra. Di conseguenza si ottengono
avviamenti veloci pur utilizzando diverse tipologie
di supporti, costi di avviamento contenuti con
Figura . Particolare
riduzione degli scarti, flessibilità, competitività con
della struttura del calamaio
la stampa digitale oltre alla qualità di riproducibilità
di ogni elemento stampa.
del grafismo che la stampa offset garantisce. Non
dimentichiamo l’importanza che assume l’operatore,
il quale deve essere capace e preparato professionalmente, non improvvisato.
La fustellatura, nell’azienda Mezzadri etichette, viene eseguita fuori macchina.
È una scelta aziendale fatta per non rallentare gli avviamenti essendo le tirature
frammentate e molto diversificate tra loro.
Inoltre la macchina da stampa Zhejiang Weigang Machinery Co. Ltd. può essere
configurata con optional quali l’unità di fustellatura semirotativa, cold foil
semirotativo e gruppo di plastificazione, trattamento corona, gruppo serigrafico
piano cilindrico e altri i quali permettono di personalizzare la macchina da stampa
in funzione delle esigenze tecniche che l’azienda grafica richiede.
Le prospettive di vendita nazionale di questa macchina sono positive.
Da marzo  in Italia ne sono state vendute e installate sei. L’assistenza
e la manutenzione è garantita perché l’azienda che la gestisce e provvede è
italiana. Ogni macchina ha il controllo remoto tramite pc per potersi collegare
direttamente con la casa madre in tempo reale per la parte elettronica. Per quanto
concerne i pezzi di ricambio a magazzino si trovano quelli più importanti. Nel
caso in cui dovessero esserci inconvenienti nelle parti meccaniche viene garantita
l’assistenza entro le  ore.
Fly UP