...

Dolori alla schiena, ginocchia che scricchiolano e questa tensione

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Dolori alla schiena, ginocchia che scricchiolano e questa tensione
www.mathysmedical.com/Intervento Chirurgico/Downloads
Edizione 1/1
4/2007
© Mathys Ltd Bettlach
Dolori alla schiena, ginocchia che scricchiolano e
questa tensione alle spalle che dura ormai da giorni...
1/4
Mathys Ltd Bettlach • Güterstrasse 5 • Casella postale • CH-2544 Bettlach • Svizzera • www.mathysmedical.com
www.mathysmedical.com/Intervento Chirurgico/Downloads
Dolori alla schiena, ginocchia che scricchiolano e
questa tensione alle spalle che dura ormai da giorni...
I dolori all’apparato motorio sono tra i disturbi più frequenti nei paesi industrializzati occidentali. Le
cause sono per la maggior parte riconducibili all’usura delle superfici articolari. L’artrosi, una malattia
degenerativa delle articolazioni che rientra tra le forme reumatiche, è la più diffusa (circa 55%) tra le
malattie reumatiche. Al contrario dell’artrite, nell’artrosi le articolazioni non risultano infiammate, ma
usurate.
Le articolazioni ci consentono di muoverci. Durante il giorno compiamo migliaia di movimenti, perlopiù
senza rendercene conto. Questi movimenti sono facilitati dalla presenza del liquido sinoviale, una
pellicola fluida prodotta dalla membrana sinoviale. Con l’avanzare dell’età, il liquido sinoviale che nutre
la cartilagine e che in gioventù appare viscoso, diventa acquoso. Se l’articolazione non è più «lubrificata»
a sufficienza, la cartilagine perde elasticità, diventa fragile e con il tempo si usura. La cartilagine, con la
sua funzione di ammortizzatore elastico, è di importanza fondamentale per l’articolazione e costituisce
la superficie di scorrimento delle ossa.
Fattori ereditari
Alcune forme di artrosi possono essere ereditarie (come l’artrosi delle dita).
2/4
Mathys Ltd Bettlach • Güterstrasse 5 • Casella postale • CH-2544 Bettlach • Svizzera • www.mathysmedical.com
4/2007
Peso corporeo
Il sovrappeso svolge un ruolo determinante soprattutto nell’artrosi del ginocchio, perché questa
articolazione sostiene il peso di tutto il corpo.
Edizione 1/1
Età avanzata
All’incirca dopo i 35 anni la capacità di autorigenerazione del corpo comincia a diminuire. La forma di
gran lunga più diffusa è la lenta usura dell’articolazione nell’arco di anni e la conseguente artrosi detta
«malattia della vecchiaia». La prevenzione deve iniziare fin dalla prima giovinezza; a questo scopo è
necessario fare più movimento durante il tempo libero, favorire l’attività fisica durante le pause nell’orario
scolastico e controllare che i bambini stiano seduti con la schiena diritta all’asilo e a scuola. La ginnastica
per la schiena è indicata fin dall’età prescolare, perché le carenze dei primi vent’anni di vita possono
essere un fattore decisivo per il deterioramento delle articolazioni.
© Mathys Ltd Bettlach
Con l’avanzare dell’età, aumenta quindi il rischio di essere colpiti da artrosi. Mentre l’artrosi interessa
solo il 4% dei ventenni, la percentuale sale a 70% nella popolazione ultrasettantenne, con una maggiore
incidenza tra le donne. E dal momento che l’usura interessa in particolare la cartilagine, il punto di
partenza di ogni artrosi è un danno a carico della cartilagine, le cui cause possono essere molteplici:
www.mathysmedical.com/Intervento Chirurgico/Downloads
Tensione eccessiva
Posizioni scorrette congenite (per esempio dell’anca), sollecitazioni troppo intense (per esempio in caso
di sport agonistici o di una postura scorretta sul lavoro) o movimenti scorretti determinati da calzature
non adeguate (per esempio con tacchi a spillo) esercitano una sollecitazione eccessiva sulle articolazioni
in una posizione scorretta e innaturale delle ossa.
Lesioni, incidenti, colpi o urti
Le microlesioni, che si verificano talvolta durante l’attività sportiva, e le fratture ossee possono favorire
l’insorgere dell’artrosi.
L’uomo possiede circa 200 articolazioni. L’artrosi può interessare in linea di massima qualsiasi articolazione,
tuttavia i punti più colpiti sono i seguenti: colonna vertebrale, articolazione della spalla, del gomito, delle
dita, dell’anca, del ginocchio e della caviglia; inoltre l’artrosi può causare la deformità dell’alluce, detta
alluce valgo.
Inoltre i dolori risultano accentuati dal clima freddo e umido e dagli sforzi. Nell’artrosi del ginocchio sono
dolorosi soprattutto i movimenti «percussori», come scendere le scale, mentre andare in bicicletta, in
genere, non crea alcun problema. Tipico dell’artrosi è anche il cosiddetto dolore «dei primi passi»: dopo
una prolungata posizione di riposo, i primi movimenti risultano dolorosi e migliorano solo dopo alcuni
metri.
3/4
Mathys Ltd Bettlach • Güterstrasse 5 • Casella postale • CH-2544 Bettlach • Svizzera • www.mathysmedical.com
4/2007
La cartilagine dell’articolazione non è particolarmente sensibile al dolore, per questo i dolori si percepiscono
solo in un secondo momento. Le conseguenze possono essere molto diverse a seconda dell’articolazione
colpita e della fase della malattia: infiammazione dell’articolazione, gonfiore e deformazione
dell’articolazione colpita, lieve limitazione del movimento che può degenerare fino all’irrigidimento.
La limitazione dei movimenti innesca un circolo vizioso, perché la riduzione del movimento articolare
determina un’ulteriore diminuzione della viscosità del liquido sinoviale e quindi una minore protezione
della cartilagine.
Edizione 1/1
Decorso della malattia e sintomi
L’insorgenza dell’artrosi, che si sviluppa da un danno a carico della cartilagine dell’articolazione,
inizialmente passa inosservata e il decorso della malattia è lento. Un fastidio iniziale alle articolazioni può
trasformarsi successivamente, nel corso di anni, in forti dolori. Inoltre si possono verificare alterazioni
delle ossa dell’articolazione, della mucosa sinoviale, della capsula articolare e della muscolatura.
© Mathys Ltd Bettlach
Si parla di poliartrosi o artrosi multipla quando l’artrosi colpisce contemporaneamente molte articolazioni.
L’artrosi è una malattia molto diffusa anche tra gli animali. I più noti sono i problemi alle anche del
miglior amico dell’uomo, il cane.
www.mathysmedical.com/Intervento Chirurgico/Downloads
Se sentite dolore, non sottovalutate i segnali inviati dal corpo. I danni causati dall’artrosi sono irreversibili.
Uno degli obiettivi prioritari della terapia dell’artrosi è quello di alleviare i dolori esistenti per consentire
al paziente di riprendere a fare movimento ed, eventualmente, di eseguire una ginnastica correttiva.
Consultate al riguardo il vostro medico o farmacista; il trattamento dell’artrosi e di altre malattie
reumatiche va ben oltre il controllo farmacologico del dolore.
Non esiste tuttavia una terapia dell’artrosi che ne rimuova le cause. Benché esistano molteplici «preparati
per la rigenerazione della cartilagine», finora non è stato possibile dimostrarne scientificamente
l’efficacia. La terapia definitiva dell’artrosi spesso consiste nella sostituzione dell’articolazione con una
protesi artificiale, ovvero un’endoprotesi totale (EPT). Quest’intervento viene eseguito prevalentemente
sull’articolazione dell’anca e del ginocchio. Il momento migliore per l’impianto di una protesi artificiale
dell’articolazione in caso di artrosi viene stabilito in base ai dolori del paziente e all’opinione dello
specialista.
Sapevate che...
tra i 20 e i 70 anni l’uomo perde il 40% della sua massa muscolare? Di conseguenza vengono meno
la stabilizzazione e la decompressione dell’articolazione attuate dai muscoli.
la cartilagine nelle grandi articolazioni ha uno spessore di solo circa 3–5 millimetri?
la cartilagine in un’articolazione sana presenta caratteristiche di scorrimento 5 volte migliori rispetto
al ghiaccio?
Edizione 1/1
4/2007
© Mathys Ltd Bettlach
4/4
Mathys Ltd Bettlach • Güterstrasse 5 • Casella postale • CH-2544 Bettlach • Svizzera • www.mathysmedical.com
Fly UP