...

Eccidio del Rio: una tragedia rimasta ancora senza

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

Eccidio del Rio: una tragedia rimasta ancora senza
24
langhe e pianura
MONDOVÌ, 31 LUGLIO 2013 - N. 31
carrù Il 1º agosto del 1944 quattro carrucesi vennero trucidati alla Preosa da truppe nazifascite
rocca de’ baldi
Eccidio del Rio: una tragedia
rimasta ancora senza colpevoli
L’Anpi ha voluto commemorare la data con una toccante passeggiata
CARRÙ
In questi giorni cade il 69º
anniversario dell’eccidio perpetrato dai nazifascisti sulle sponde del Rio di Carrù.
Il 1° agosto 1944, in seguito
ad un’imboscata nazifascista
in regione Preosa, persero la
loro giovane vita Margherita
Pecollo di 22 anni (riconosciuta quale partigiano combattente alla fine del conflitto); Benvenuto Fumagalli
di 20 anni, studente di teologia; Francesco Beccaria di
26 anni, meccanico; Giacinto
Schellino, di 32 anni, appartenente alle Formazioni Matteotti, Brigata Monregalese.
La vicenda è nota, ma per
nulla noto e mai scoperto è il
delatore che portò le truppe
nazifasciste sulla Preosa ad
attendere i giovani e a falciarli con le mitragliatrici. Non
erano certo i tedeschi a co-
rocca de’ baldi
Nuovo sito Internet
per il Museo “Doro”
È on-line da alcuni giorni
giorni il
nuovo sito Internet del Museo
etnografio “Augusto Doro” di
Rocca de’ Baldi” (www.augustodoro.it). Gli utenti potranno trovare tante informazioni
utili per la loro visita.
Estate di successi per la Compagnia teatrale “Dintorni”
ROCCA DE’ BALDI
Ancora un successo per la neonata Compagnia teatrale “Dintorni” che,
dopo gli spettacoli a Lurisia e Morozzo, ha portato in scena la commedia “La
cara salma (La Bunanima)” anche nel
giardino del castello di Rocca de’ Baldi.
Tante risate per questa opera brillante
in tre atti in lingua piemontese di Giovanni De Moliner, con la regia di Giuliana Unia, e con la partecipazione di un
gruppo di attori davvero aiatati. Complimenti, dunque, ai protagonisti: oltre
alla regista, Andrea Dho, Roberto Rastelli, Maria Grazia Peretti, Ivana Bosio,
Lucia Bertola, Maria Rosa Bessone, Clara Taricco ed Elio Massimino.
Applausi per il “Concerto sotto le stelle”
Sabato 20 luglio
si è tenuto sul sagrato del Santuario di
Sant’Anna del Bosco
a Carrù il tradizionale “Concerto sotto le
stelle” che, quest’anno giunto all’11ª edizione, ha oferto al
numeroso pubblico
intervenuto il jazz
melodico interpretato dai “VV. AA. Ensemble”. La piacevolissima serata si è conclusa con un ricchissimo bufet, allestito grazie alla generosità degli esercenti carrucesi, a cui l’Associazione
“Amici di Carrù” rivolge un sincero ringraziamento.
(d.a.) – Il generoso contributo oferto dalla ditta Floramo Corporation che ha sede nel nostro Comune, è stato utilizzato per sostituire e potenziare l’area-gioco bimbi di frazione Carleveri. Nel
corso di quest’anno i cantonieri hanno completato l’installazione
e l’allestimento dell’area, ora frequentata da numerosi bambini
e dotata di apposita recinzione. Il sindaco ringrazia la generosità provvidenziale di questi tempi. «Con questo intervento abbiamo avviato una sensibilizzazione delle principali realtà economiche del nostro territorio per finanziare e sostenere iniziative a
beneficio delle nostre comunità. La ditta Floramo ha risposto con
immediato slancio, in occasione della prossima festa patronale a
Carleveri inaugureremo con la benedizione del nostro. parroco
questo spazio dedicato alla serenità dei nostri bambini».
Finalmente il nuovo Scuolabus
noscere quale strada avrebbero preso i giovani, ma solo
qualcuno del luogo che già in
precedenza aveva visto gente
fuggire sul sentiero che portava alla Preosa. Ormai sono
passati 69 anni da quegli avvenimenti e quelle morti non
hanno un colpevole. Rimane
il dolore dei parenti rimasti e
di tutti i carrucesi che vissero
in prima persona quella tragedia o che l’hanno solo sentita raccontare. Per ricordare
i quattro giovani, l’ANPI ha
organizzato domenica una
“Camminata della memoria”
proprio sul luogo dell’eccidio
della Preosa (nelle foto). Tante persone hanno ripercorso
quel sentiero, ascoltando in
silenzio le toccanti parole di
Nando Borra (uno dei testimoni di quel tragico giorno)
e Pierluigi Tomatis, con un
pensiero rivolto a tutte le vittime della furia nazifascita.
carrù
Nuova area giochi ai Carleveri
Nonostante i tagli, i
contributi regionali che
non arrivano più, il servizio trasporto alunni
nel Comune di Rocca
dè Baldi continua. Si
arricchisce addirittura di un nuovo mezzo.
Grazie al determinante
contributo della Fondazione CRC che l’anno scorso aveva deliberato un intervento importante di 50mila
euro. «L’Amministrazione esprime viva gratitudine ad un Ente
da sempre vicino alle esigenze del territorio – sottolinea il primo cittadino Curti –. Nonostante la somma non fosse suiciente per acquistare un mezzo nuovo, con una capienza consistente
e con le abilitazioni al trasporto necessarie, è iniziato un lungo sondaggio di mercato che si è concluso con l’acquisto di un
mezzo di 36 posti, recentemente immatricolato e con chilometraggio da rodaggio». Con una modesta integrazione del Comune, dopo averlo visionato con un meccanico esperto, la Giunta
comunale ne ha deliberato l’acquisto che si perfezionerà prima dell’avvio delle Scuole. «Siamo particolarmente soddisfatti
– sottolinea il primo cittadino – per essere riusciti ad utilizzare il
generoso contributo che la Fondazione CRC ha concesso e con
un intervento di 15mila euro delle casse comunali abbiamo un
mezzo che andrà a sostituire nel tempo l’altro scuolabus di pari
capienza. Manteniamo anche il mezzo più piccolo recentemente sistemato e che sul mercato non ci avrebbe dato particolare
valore aggiunto. Aumentiamo così il numero dei posti disponibili e contiamo di poter accogliere anche coloro che dai Comuni
vicini hanno scelto di frequentare il nostro plesso scolastico e
che fino ad ora non eravamo riusciti ad accontentare».
Una “Casetta dell’acqua” anche a Crava
Da tempo se ne parlava e ora anche a Rocca de’ Baldi ci sarà
la “Casetta dell’acqua”. Si stanno, infatti, concludendo i contatti
avviati con le aziende fornitrici di questo presidio che potenzia
l’utilizzo dell’acqua locale opportunamente filtrata nella versione naturale e frizzante. I costi si aggirano sui 3 centesimi per la
naturale ed i 5 centesimi per la frizzante (al litro). Si potrà pagare direttamente presso il distributore od utilizzare le comode
chiavette acquistabili in Comune o presso esercizi convenzionati e ricaricare direttamente presso la struttura. Dove sorgerà? In questo momento le potenzialità di utilizzo consentono
la collocazione di una unica struttura, considerate le disponibilità per gli allacci e la comodità di parcheggio e di frequenza di
passaggio verrà collocata nella frazione Crava in via Giovanni
XXIII nell’area verde nei pressi del salone polivalente a bordo
della carreggiata.
carrù
Prima edizione del Concorso fotografico
Grande pubblico
allo spettacolo di
Maurizio Lastrico
(d.a.) – In occasione della “Fiera regio
regionale
nale del fagiolo”, a
Crava di Rocca de’ Baldi, che si terrà il 27 ottobre, avrà luogo la prima edizione del
del concorso “Rocca de’ Baldi in un click”, curato dalla Proloco Roccadebaldese. L’inaugurazione
dell’esposizione e la premiazione avverranno sabato 26 e domenica 27 ottobre. La partecipazione al Concorso prevede l’invio delle fotografie e la quota di partecipazione, a titolo di rimborso spese, sarà di 10 euro. Il periodo per l’iscrizione, che può
avvenire anche mediante pagamento co
con
n carta Postepay al seguente numero 4023600631088525, intestata a Viara Fabrizio, è dal 1º agosto fino alle ore 12 del 19 ottobre. Ogni partecipante dovrà inviare copia della ricevuta del versamento sia
via mail (fabrizio.viara @gmail.com; [email protected]
it) sia allegandola al plico con le fotografie, al fine di convalidare l’iscrizione, pena l’esclusione dal concorso. I temi su cui
verterà il concorso saranno: l’Oasi naturalistica, i murales e llee
meridiane di Crava.
Pubblico da grandi occasioni
(oltre mille le p
(oltre
presenze)
resenze) l’altra
domenica sera allo spettacolo di
Maurizio Lastrico, attore teatrale, comico e cabarettista, nel Parco del Castello sede della Banca
Alpi Marittime, a Carrù. Una serata finalmente estiva, organizzata dalla Banca Alpi Marittime
in collaborazione
collaborazione con “Le Baladin” di Piozzo.
carrù Il presidente è Mauro Manassero, i due “vice”: Luca Bofa e Renato Manera
rocca de’ baldi Un secondo apparecchio per tutta la comunità
Il Consiglio zonale di Confartigianato La “Floramo” dei Carleveri
dona un defibrillatore alla
Società Sportiva Azzurra
CARRÙ
Nella foto a lato
lato,, il nuovo Consiglio della zona di
Carrù della Confartigianato Imprese, aiancherà per
il prossimo quadriennio la
presidenza eletta lo scorso
21 marzo. Il direttivo è composto da Mauro Manassero (presidente), Luca Boffa (vicepresidente vicario),
Renato Manera (vicepresidente), Ugo Bracco, Angela
Gallo, Angelo Parolin, Fabio
Piemonte, Franco Costamagna, Marco Ferrero, Daniele Barucco, Guido Patriti,
Gianpiero Aggeri, Gianpaolo Calleri, Gabriele Bagnasco, Luigi Bagnasco, Giandomenico Gianti, Mirco
Gugliotta, Domenico Massimino, Roberto Gaiero, Michele Isaia, Giuseppe Priola,
ROCCA DE’ BALDI
Mauro Sarotto, Franco Musso. Completano il Consiglio i
fiduciari comunali Giovanni Ferrua (Clavesana), Val-
ter Cravero (Magliano Alpi),
Fabrizio Cardone (Piozzo),
i rappresentanti del gruppo A.N.A.P., Pietro Cella e
Franco Pirola, e del Gruppo
Giovani Imprenditori, Alessio Gazzola e Simone Bongiovanni.
(d.a.) – La generosità,
questa volta è nell’indirizzo della sicurezza. La Floramo Srl, con sede a Carleveri,
ha recentemente donato all’Associazione Sportiva Azzurra un apparecchio defibrillatore indispensabile per
un primario intervento nelle emergenze cardiologiche,
particolarmente importante
nelle attività sportive. «Sicuramente prezioso ed utile –
sottolinea il vicedindaco Beppe Giordano e membro attivo
della Società Azzurra –: è un
presidio che oltre alle disposizioni di legge rassicura tutti coloro che intendono efettuare attività sportiva». Un
secondo apparecchio è stato
donato e rimarrà a dispozione della comunità roccadebaldese. «Ne daremo informazione – informa il sindaco
– ai medici operanti sul territorio, alle Forze dell’ordine per precisare la sua esatta ubicazione e le modalità
di accesso. Sappiamo che in
caso di emergenza cardiaca è
importante intervenire tem-
pestivamente. Ci metteremo
in contatto con la direzione
del sistema “118” Piemonte
dell’Asl Cn 1 per organizzare
corsi di utilizzo. L’apparecchiatura è impostata per attività non da professionisti,
ma si sa l’emergenza occorre
saperla afrontare – prosegue
Curti entusiasta per questa
iniziativa – ed informeremo e
prepareremo anche i responsabili delle Associazioni che
organizzano eventi per portarli a conoscenza di questo
strumento di sicurezza utile
alla popolazione».
Fly UP