...

Test per la velocita?

by user

on
Category: Documents
26

views

Report

Comments

Transcript

Test per la velocita?
TV 1 Test del righello Questa prova, proposta da Arnot e Gaines, è un modo semplificato di mettere alla prova i tempi di reazione, quando non si dispone di strumenti elettronici di misurazione.
Dove si fa Dovunque, anche in classe.
Come si fa Seduto con l’avambraccio appoggiato su un piano e la mano sporgente oltre
l’appoggio, come mostrato nella figura, poni indice e pollice paralleli tra loro e pronti a
stringersi come una pinza per afferrare un oggetto. Il rilevatore regge un righello lungo almeno 40 cm, in modo che la sua estremità inferiore sia all’altezza delle dita pronte alla
presa. Quando il rilevatore lascia cadere verticalmente il righello senza alcun preavviso, cerca
di afferrarlo prima possibile.
Che cosa si misura Leggi il numero in centimetri al livello della presa; fai la media di tre
tentativi.
Che cosa si valuta La rapidità di reazione manuale a uno stimolo visivo.
Come si valuta
Livello della presa
meno di 10 cm
11-14 cm
15-18 cm
più di 18 cm
Maschi e femmine
Il mio risultato
1°
2°
3°
9
7
6
5
TV 2 Test dell’anticipo con il righello L’anticipo è la capacità di prevedere la traiettoria
di un movimento veloce e di reagire con sufficiente rapidità. Questo test, variante del precedente, è un metodo semplice per mettere alla prova le tue capacità di anticipo.
Dove si fa Dovunque, anche in classe.
Come si fa La preparazione è analoga a quella del test con il righello, sulla cui estremità
superiore si deve però mettere un segnale molto visibile, per esempio un adesivo colorato.
In questa prova devi cercare di afferrare il righello mentre cade in un punto quanto più vicino possibile al segnale colorato.
Che cosa si misura Misura la distanza tra il punto di presa e il segnale. Considera il risultato migliore di tre tentativi.
Che cosa si valuta La capacità di anticipo.
Come si valuta
Distanza (prova migliore)
meno di 2 cm
2-4 cm
5-7 cm
più di 7 cm
Maschi e femmine
M. Gottin - E. Degani, Valore sport, © SEI 2010
▲
In palestra
Il mio risultato
1°
2°
3°
9
7
6
5
1
TV 3 Test degli scatti andata e ritorno
gono anche detti test “a navetta”.
Questi tipi di prove con andata e ritorno ven-
Dove si fa In palestra.
Come si fa Partendo dalla linea di fondo campo della palestra, metti un cono o paletto a
15 m di distanza; al via dato dall’insegnante o dal rilevatore, scatta più velocemente possibile, tocca il paletto e ritorna sulla linea di partenza. Ripeti l’esercizio per 5 volte di seguito,
badando di toccare sempre il paletto con la mano e di superare la linea di fondo campo almeno con un piede prima di ripartire.
Che cosa si misura Cronometra il tempo impiegato per completare i 5 percorsi di andata
e ritorno, assegnando 1 s di penalità per ogni irregolarità, per esempio un mancato tocco
del paletto o il non completo superamento della linea di partenza.
Che cosa si valuta La capacità di compiere scatti ripetuti in successione, che esprime la
potenza anaerobica degli arti inferiori.
Come si valuta
Tempo
più di 33 s
31-33 s
28-30 s
25-27 s
22-24 s
meno di 22 s
Maschi
Femmine
Il mio risultato
1°
2°
3°
5
6
7
8
9
5
6
7
8
9
3
TV 4 Test dei salti ripetuti sul quadrato Tratta da un test attitudinale
per gli sciatori, questa prova si può fare agevolmente usando come base un 2
tappetino o un foglio di cartone di 60 cm di lato.
4
Tempo
più di 35 s
30-34 s
26-29 s
22-25 s
19-21 s
meno di 19 s
Maschi
5
6
7
8
9
Femmine
M. Gottin - E. Degani, Valore sport, © SEI 2010
Dove si fa In palestra o altro locale idoneo.
1
Come si fa In piedi al centro del quadrato, salta a piedi uniti in avanti superando il bordo anteriore del quadrato e ritorna con un altro balzo nella posizione di partenza. A questo punto
salta oltre il lato destro, torna al centro e continua a saltare cambiando sempre la direzione in
senso orario (in avanti, a destra, indietro, a sinistra). Ripeti per 4 volte il ciclo completo di 4 salti,
fino al tuo ritorno nella posizione di partenza, dopo 16 salti. Bisogna saltare oltre il perimetro
del quadrato senza toccarne mai i lati e ritornare ogni volta con precisione nel centro.
Che cosa si misura Cronometra il tempo impiegato per completare la prova. Il rilevatore
assegna 1 s di penalità per ogni irregolarità (toccare i bordi, non tornare al centro, non saltare a piedi uniti).
Che cosa si valuta La capacità di compiere salti in rapida successione, espressione della
forza veloce e della potenza anaerobica degli arti inferiori.
Come si valuta
Il mio risultato
1°
2°
3°
5
6
7
8
9
2
▲
Sulla pista di atletica
TV 5 Corsa veloce di 30 m È una prova di velocità di corsa su distanza breve da fare sulla
pista di atletica o su uno spazio aperto pianeggiante, con partenza da fermi e senza blocchi. Ripeti la corsa per 3 volte, con pause di recupero tra le prove: considera il risultato migliore.
Dove si fa Sulla pista di atletica.
Come si fa Al via dato a voce o con un segnale acustico dall’insegnante, partendo da fermo
in piedi corri più velocemente possibile fino all’arrivo.
Che cosa si misura Cronometra il tempo impiegato, con una precisione ai decimi di secondo; da questo valore, essendo nota la distanza, puoi ricavare la tua velocità espressa in
m/s.
Che cosa si valuta La forza veloce nella corsa, espressione della potenza muscolare anaerobica alattacida degli arti inferiori; poiché si parte da fermi, valuta anche il tempo di reazione.
tempo (s)
Come si valuta
Tempi
(maschi)
9
femmine
8
7
6
Tempi
(femmine)
Giudizio
Il mio risultato
1°
2°
3°
più di 5 s
più di 5,5 s
5
4-5 s
4,5-5,5 s
6
meno di 4 s meno di 4,5 s 7
maschi
5
4
3
10
20
30
40
50
Il tempo impiegato per percorrere 30 m alla massima velocità,
partendo da fermi senza blocchi, è un indice della potenza
anaerobica alattacida. Il grafico mostra la variazione del tempo
60
70
età (anni) in funzione dell’età e del sesso.
TV 6 Corsa lanciata di 30 m È una prova di velocità di corsa su distanza breve da fare
sulla pista di atletica o su uno spazio aperto pianeggiante, con partenza lanciata. Ripeti la
corsa per 3 volte, con pause di recupero tra le prove: considera il risultato migliore.
Dove si fa Sulla pista di atletica.
M. Gottin - E. Degani, Valore sport, © SEI 2010
Come si fa Lascia uno spazio di 10 m dietro alla linea di partenza, delimitandolo con un segnale visivo, per esempio un fazzoletto colorato o un paletto. Al via parti dalla linea più arretrata, supera la linea di partenza in accelerazione e corri più velocemente possibile fino
all’arrivo.
Che cosa si misura Cronometra il tempo impiegato per percorrere il tratto di pista tra le
linee di partenza e di arrivo, con una precisione ai decimi di secondo.
Che cosa si valuta La forza veloce nella corsa, espressione della potenza muscolare anaerobica alattacida degli arti inferiori; poiché la partenza è lanciata, valuta soprattutto la velocità di spostamento.
Il mio risultato
Tempi (maschi) Tempi (femmine)
Giudizio
Come si valuta
1°
2°
3°
più di 4,5 s
3,5-4,5 s
meno di 3,5 s
più di 5 s
4-5 s
meno di 4 s
5
6
7
3
TV 7 Corsa veloce di 60 m È un’altra prova di velocità di corsa su distanza breve, da
fare come la precedente con partenza da fermo e senza blocchi.
Dove si fa Sulla pista di atletica.
Come si fa Al via dato a voce o con un segnale acustico dall’insegnante, partendo da fermo
in piedi corri più velocemente possibile fino all’arrivo.
Che cosa si misura Cronometra il tempo impiegato, con una precisione ai decimi di secondo;
da questo valore, essendo nota la distanza, puoi ricavare la tua velocità espressa in m/s.
Che cosa si valuta La forza veloce nella corsa, espressione della potenza muscolare anaerobica alattacida degli arti inferiori.
Come si valuta
Tempi (maschi) Tempi (femmine)
più di 11 s
9,5-11 s
meno di 9,5 s
più di 12 s
10,5-12 s
meno di 10,5 s
Il mio risultato
Giudizio
1°
2°
3°
5
6
7
Questo genere di test, in uso tra
TV 8 Tempi di risposta a stimoli sonori e luminosi
l’altro per alcuni tipi di accertamenti di idoneità alla guida, consente una valutazione del
tempo che passa tra l’invio di uno stimolo (suono o luce) da parte di un apposito strumento e la successiva risposta motoria (pressione di un pulsante impugnato con la mano).
Si può anche usare un pedale al posto del pulsante: i tempi di reazione, più lunghi, valutano in questo caso la risposta motoria degli arti inferiori anziché di quelli superiori.
Dove si fa In locali attrezzati, dotati degli idonei strumenti di misura.
Come si fa L’esecuzione prevede l’invio casuale da parte dell’apparecchio di una serie di 1030 stimoli, a ciascuno dei quali devi rispondere nel più breve tempo possibile premendo il
pulsante. Le eventuali pressioni casuali del pulsante, non precedute cioè dallo stimolo, sono
considerate errori.
Che cosa si misura Lo strumento registra tutti i tempi di risposta, da cui calcola la media
e la regolarità delle risposte; la regolarità è la concentrazione delle risposte attorno al valore medio.
Che cosa si valuta
La rapidità di reazione a uno stimolo semplice.
Come si valuta
Confronta il risultato con la tabella seguente, in cui sono indicati dei
tempi medi di riferimento, espressi in millesimi di secondo (ms).
Tempi di reazione
a stimoli sonori
meno di 155 ms
155-168 ms
169-180 ms
più di 180 ms
Tempi di reazione
a stimoli luminosi
meno di 190 ms
190-205 ms
206-215 ms
più di 215 ms
Maschi e femmine
M. Gottin - E. Degani, Valore sport, © SEI 2010
▲
In laboratorio
Il mio risultato
1°
2°
3°
1°
2°
3°
9
7
6
5
Ricorda che il voto numerico è una “necessità” scolastica. Non è infatti la sola finalità del
test motorio, il quale dà altre indicazioni utili. Se per esempio un test per la flessibilità viene valutato con un “5” significa che la tua flessibilità è sotto la media e che pertanto la
puoi migliorare e verificare ripetendo il test.
4
Fly UP