...

~~~~andro - Silp Cgil Roma e Lazio

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

~~~~andro - Silp Cgil Roma e Lazio
DIP ARTIMENTO DI PUBBLICA SICUREZZA
Ispettorato di Pu66Eica Sicurezza "1Jimina(e"
uff AA.GG
OGGETTO: Verifica/Confronto attuazione accordi decentrati ai sensi dell'art.19 AN.Q.
Il giorno 22 luglio 2014, alle ore 10,50, presso la sala Benessere di questo Ispettorato
ha avuto luogo la verifica indicata in oggetto, alla quale hanno partecipato in
rappresentanza di quest'Ufficio il Direttore Dir. Gen. Dr. Felice FERLIZZI, Il Vice Direttore
Primo Dirig. Dr. Pasquale de Vivo, il V.Q.A. Dott.ssa Isea AMBROSELLI, il F.E.F. Franca
PETRILLO, l'Isp. C. Francesco PELLEGRINI e i Dirigenti delle seguenti 00.55.:
S.r.u.L.P.
- Mercurio Giuseppe'
- Cardellini Ivano
_
S.A.P.
- Feole Antonio,
- Paletta Antonio,
- Zangrilli Davide,
_
~--------------·--
_
S.LA.P.
- Di Casimirro Pasquale:
- Cinque Vito,
_
c-
_
S.I.L.P. CGIL
- CarIetti Mirko
- Marini Domenico,
- Guarragi Fabrizio
_
_
_
U.G.L. PS
Massimo_~.
- Nisida
- Ghilardi Rinaldo__-_·
_
~~~~andro
~~-
'\
c.o.t.sP.
- Melideo Camillo
- Timitilli Silvano,
- Sensi Mauro
_
~
_
C.O.N.S.A.P.
- Conti Andrea
- Cesario P a o l o - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - FEDERAZIONE U.I.L. P.S.
- Riccardi Silvio,
- La Sala Brigida
~
_
Alle ore 10.50 il Direttore prosegue il confronto sulla base dell'art. 19 dando la parola come
prassi al SIULP.
SIULP (Mercurio): Per quanto concerne la verifica dei dati in questione non abbiamo
nulla da rilevare.
SAP (Feole): per quanto riguarda i cambi turno e lo straordinario programmato non
abbiamo nulla da rilevare. Ritieniamo che la reperibilità non sia distribuita equamente.
SIAP (Di Casimirro): non abbiamo rilievi particolari da fare. Per quanto riguarda lo
straordinario ritieniamo che non sia importante il dato dello straordinario emergente.
SILP CGIL (Carletti) sullo straordinario programmato si consolidano gli ottimi obiettivi
raggiunti e confermano lo sforzo ed il rispetto degli impegni assunti dalla Dirigenza, visto
il disastroso punto di partenza ereditato dal passato. Nel primo semestre si è raggiunto il
26,15%, pari 'a 14456 ore, circa 2200 ore in più rispetto al precedente semestre. Il dato
medio risente della mancata adesione al programmato delle scorte che rende ancora più
significativo il risultato raggiunto. Dall'esame della documentazione che abbiamo
visionato ieri: fogli firma, ordini di servizio e programmazioni settimanali, abbiamo
riscontrato anche delle "cattive abitudini" che incidono sull'applicazione del
programmato, perché in molti casi al turno ordinario si aggiungono costantemente
prestazioni straordinarie in emergente, comprese di stacco e volte a coprire doppi turni
che per la loro sistematicità appaiono evidentemente eccessive; una parte di queste
prestazioni emergenti potrebbe essere fatta ricorrendo al programmato, come fa il restante
personale, anche in questo caso per ridurre differenze e privilegi. Invitiamo quindi la
Dirigenza ad attenzionare questo tipo di situazioni ed impartire opportune disposizione
per correggere le violazioni segnalate. Abbiamo anche constatato che prima ai turnisti era
consentito fare programmato prima della notte sulla fascia 21/24, possibilità recentemente
sa Iall'ìof rmazione preventiva del 3° trimestre e non ne compren iamo la ragione
·,
visto che al compendio di via Cavour avete contemporaneamente scelto di attaccare sera e
notte facendo un doppio turno consecutivo vietato dall' ANQ, quindi chiediamo al
Direttore di rivedere la decisione recentemente assunta integrando le fasce orarie per il
programmato, integrandole con quelle mancanti che potrebbero favorire anche altri settori
e dare una spinta positiva all'utilizzo del programmato.
Dalla disamina dei fogli firma delle scorte emerge che tutti i dispositivi, praticamente
senza eccezione, svolgono quotidiane prestazioni straordinarie in emergente di 4-5-6 ore
che oltre a scatenare le ovvie perplessità ci consentono di suggerire alla dirigenza la
possibilità di ricorrere al programmato anche per le scorte, vista la sistematicità del ricorso
al programmato riscontrata nella documentazione e ridurre le differenze con gli altri
settori. Abbiamo riscontrato che la documentazione delle scorte del Presidente del
Consiglio e del Ministro è incompleta: manca dei fogli firma dello straordinario
emergente; noi non entriamo nella scelta contabile di attribuire una corsia diversa per la
comunicazione al CENAPS ma la norma obbliga l'amministrazione a mettere quella
documentazione a disposizione delle OO.5S in sede di confronto, non esistono deroghe
per nessuna scorta e questa procedura contrasta anche con l'operazione trasparenza e
sobrietà quotidianamente sbandierata dal!'attuale governo, quindi vi invitiamo ad
acquisire la documentazione necessaria attraverso le segreterie che gestiscono l'invio
contabile dello straordinario.
Sul foglio firma delle scorte che era stato oggetto di precedenti interventi rileviamo gli
evidenti passi avanti, dall'assenza di foglio firma si è passati ad un foglio firma
settimanale che però non risponde alle previsioni normative quindi, nell'apprezzare lo
sforzo fatto, invitiamo la Dirigenza ad introdurre con effetto immediato il foglio firma
giornaliero previsto per gli operatori di polizia ed eliminare così procedure privilegiate e
non conformi per il reparto scorte che sembrano più dettate dal mantenere posizioni di
rendita frutto di passate gestioni. Per il Direttore si tratta solo di apportare correttivi finali
al lavoro già svolto predisponendo un foglio firma giornaliero da lasciare in sala operativa
o in armeria ed agevolare così la firma degli operatori di scorta. Pensiamo sia doveroso
lasciare al nuovo Direttore una gestione conforme alle previsioni normative.Reperibilita'
Sulle reperibilità confermiamo le nostre posizioni espresse da tempo: i potenziali
destinatari delle reperibilità sono 401 come indicato nella nota ma togliendo il personale di
scorta scendono a poco più di cento e sono stati solo 82 i destinatari con il solito squilibro
di reperibilità tra i vari dipendenti quale conseguenza dell'intesa raggiunta ad aprile,
senza la firma del SILP CGIL che si è opposto a quell'intesa che chiede di provvedere alle
prevista calendarizzazione della nuova intesa per il secondo semestre e in attesa della
nuova intesa, come indicato congiuntamente dalle Segreterie Nazionali a tutte le strutture
territoriali, nella more della nuova convocazione e in attesa di ulteriori sviluppi sulle
iniziative di protesta sindacali si chiede di congelare il ricorso alle reperibilità pattizie,
ricordando che quelle su chiamata devono essere accompagnata da apposita e motivata
disposizione. Il dato semestrale conferma le ragioni che avevano portato il SILP CGIL ad
opporsi all'intesa perché non si è registrata nessuna reperibilità su chiamata e visto che
sono reperibilità che restano sulla carta, senza rispondere ad oggettive esigenze operative,
ribadiamo le necessità di una rotazione equa fra tutto il personale che può essere
destinatario di reperibilità. Cambi turno il numero di CT viene disposto in numero
inferiore del limite fissato e ci limitiamo solo a sottolineare l'incremento di circa 100 CT
etto al 20 semestre 2013: da 543 a 637. Per il prossimo confronto semestrale nell'elenco
X
{.; .. . .?1
~..
Q;.~\r
nominativo dei CT e delle Repcribilità chiediamo di specificare il giorno nel quale sono
stati disposti. Riposo compensativo: Nulla da segnalare.
Il Direttore alle 10.57 si allontana dalla riunione e viene sostituito da Vice Direttore.
UGL (Pagliara): riguardo all'art. 19 siamo soddisfatti.
Invece Nisida (UGL), a fronte delle considerazioni svolte dal rappresentante del SILP
CGIL dice che è stata commessa una grave violazione riguardo alla visione della
documentazione inerente i fogli firma e lo straordinario emergente e che pertanto la
dirigenza ha posto in essere una condotta che ha avvantaggiato esclusivamente la SILP.
Il rappresentante dell'OS SILP CGIL legge l'art. 19 commi 3 e
possibilità di visionare i dati in questione.
4, a sostegno della
Il Vice Direttore asserisce che l'Ufficio, per l'atteggiamento di trasparenza che
tradizionalmente lo contraddistingue, avrebbe comunque assecondato analoghe richieste,
provenienti anche da altre sigle sindacali.
L'UGL, per protesta, abbandona il tavolo di confronto alle ore 11.12.
COISP (Timitilli): esprimiamo un giudizio positivo sul dato dello straordinario
programmato. Il problema è la trasparenza dell'istituto della reperibilità e la reperibilità a
chiamata. Risulta una media di 17 turni di reperibilità nel semestre in esame assegnati alle
scorte ma nessuna di queste risulta "a chiamata". Vorremmo capire il metodo usato per
l'assegnazione. Inoltre a tutt' oggi non risultano contabilizzate, sempre per le scorte, le
reperibilità a chiamata in quanto manca la comunicazione tra S.O. e ufficio servizi.
Richiediamo di scindere il foglio firma giornaliero dal foglio dello straordinario
emergente.
CONSAP (Cesareo): nei giorni scorsi abbiamo fatto già presente alla Direzione che non
tutti gli Uffici (Uffici Passi distaccati) sono inclusi nell'istituto della reperibilìtà. Chiediamo
quali sono le modalità di impiego del personale che intende usufruire della reperibilità.
CONSAP (Conti) Siamo
straordinario.
d'accordo nello scindere il foglio firma giornaliero dallo
Alle ore Il.50 rientra l Direttore saluta tutti e conclude la riunione.
Per il SIULP
Per il SAP
Per il SIAP
Per il SILP CGIL
Per l'UGLPS
PeriI COISP
Per il CONSAP
Per la FEDERAZIONE UIL PS
IL DIRETTORE
~i
Fly UP