...

VACANZE: che fatica!!!

by user

on
Category: Documents
5

views

Report

Comments

Transcript

VACANZE: che fatica!!!
VACANZE: che fatica!!!
Stefania
Quest’ estate, ho trascorso le mie vacanze in luoghi diversi.
A giugno (più precisamente dal 14 al 28) con i miei genitori e mio
fratello sono stata a Stintino, in Sardegna.
Durante la nostra permanenza ci siamo goduti il mare e scoperto
spiagge sempre nuove abbiamo però anche fatto due escursioni
strepitose.
La prima gita l’abbiamo fatta ad Alghero, una città fantastica!
Appena siamo arrivati abbiamo visitato un po’ la città su di una
specie di pedalò da 6 posti il mezzo migliore con cui si poteva
passare per il centro storico e per i vicoli più stretti.
Alghero è famosa sia per la conquista dai catalani e sia per la
grande produzione di corallo.
Il pomeriggio siamo andati alle Grotte di Nettuno, 700 scalini per
salire e altrettanti per scendere!
Il resto dei giorni qualche sera andavamo nel campeggio più
famoso a Stintino, pieno di tanti bar, una chiesa, l’animazione,
agenzie per noleggiare gommoni, piscine, ristornati, negozi di
vestiti, giostre:un vero e proprio borgo.
Dal 18 luglio al 1 agosto sono andata in vacanza con la parrocchia
e una trentina di ragazzi della mia età a Maranza in Trentino Alto
Adige.
Durante la vacanza mi sono divertita giorno dopo giorno, sempre
di più.
Abbiamo fatto 3 gite alla settimana (contata quella in più di
punizione).
Le camere le frequentavamo proprio poco, solo per vestirci, farci la
doccia e dormire.
Quasi tutte le sere facevamo i giochi a squadre se non facevamo i
giochi era perché le
animatrici
avevano
organizzato
qualche
serata.
La gita che ho preferito è
stata quella a Bressanone,
la gita invece più faticosa è
stata quella che abbiamo
fatto al Lago Grande:
Siamo partiti la mattina
verso le 8:00 e abbiamo
preso la funivia per 2 tratti.
Dopo di che abbiamo fatto
una camminata di circa 3
ore, in alcuni momenti
pesante e noiosa ma rallegrata da qualche filastrocca o qualche
canzone dei Modà e di Max Pezzali.
Arrivati alla valle tutti noi ci siamo sdraiati sul prato per riposarci
almeno qualche minuto e poi finalmente mangiare il delizioso e
Dopo il campeggio, dal 2 agosto al 13, sono stata in Puglia, in
provincia di Foggia, a Biccari, il paese di papà
Tutti gli anni ci rechiamo a Biccari, oltre al fatto che giù c’ è tutta
la mia numerosa famiglia, per rivedere i miei amici, e anche
perché dal 6 al 8 agosto c’è la festa patronale del paese: SAN
DONATO.
Il 6 agosto alla mattina c’è la fiera, che assomiglia molto ad un
mercato, in questa fiera di particolare c’è solo la vendita di vasi di
ceramica e la vendita di animali.
Il giorno 7 agosto, il pomeriggio, la maggior parte dei
Biccaresi si ritrova nella piazza principale per celebrare la
processione.
L’ 8 agosto il comune invita un artista di un certo livello per
un concerto, ad esempio quest’anno è venuta Anna
Tatangelo.
Quando sono giù non sono mai a casa, o sono in giro, o
sono a mangiare da qualche zia.
Dopo aver trascorso il ferragosto a Dairago, il 19 agosto sono
partita con mia nonna e mio fratello col treno italo, direzione
Napoli!҉
In effetti a Napoli non ho soggiornato neanche un giorno,
benché mio cugino ci ha portati a casa in montagna, in
Abruzzo di mia zia.
In montagna abbiamo fatto molte gite, non tanto faticose
però.
Gli ultimi 3 giorni li ho trascorsi sempre a casa di questa mia
zia, a Caserta.
Il primo giorno l’abbiamo dedicato allo shopping; infatti mia
zia e mia cugina ami hanno portato al CAMPANIA, il centro
commerciale più grande che io abbia mai visto!
Dentro ci sono più di 100 negozi, la maggior parte
riguardanti la moda.
Il secondo giorno invece siamo andati a Capri con la barca di
mio zio, abbiamo fatto il bagno molto tranquillamente,
anche se l’acqua non era pulitissima.
Il terzo giorno il pomeriggio sono uscita con mia cugina e
siamo riandate al Campania, non comprando niente però, e
la sera siamo andati a mangiare nella pizzeria migliore di
Caserta.
Banco
Alimentare
Luca
La storia dei banchi alimentari
inizia alla fine degli anni
sessanta quando a Phoenix,
Arizona, nasce la St. Mary's
Food Bank. A fondarla è John Van Hengel, filantropo, il quale
inizia a distribuire ai bisognosi il cibo non venduto e destinato
alla distruzione da parte di negozi e ristoranti. Da allora negli
USA sono sorte più di duecento Food Bank.
In Europa i banchi alimentari esistenti sono oltre
centocinquanta, suddivisi in dodici paesi (Italia, Grecia,
Spagna, Portogallo, Francia, Svizzera, Belgio, Lussemburgo,
Irlanda, Polonia, Lettonia, Ucraina).
In Italia il primo magazzino del Banco Alimentare, aperto nel
1989, era situato a Meda, in provincia di Monza e della
Brianza, e misurava settecento metri quadrati. Ad inizio anni
novanta le aziende che collaboravano al Banco ammontavano
a dieci; trenta erano le associazioni convenzionate. Negli anni
seguenti si è avuta poi la nascita delle altre sedi italiane in
quasi tutte le regioni (alcune delle quali gestiscono più
magazzini).
Attualmente sono 21 le organizzazioni distribuite su tutto il
territorio che insieme alla Fondazione Banco Alimentare
Onlus costituiscono la Rete Banco Alimentare.
Fly UP