...

Preventivo di lavoro e di spesa per il restauro della statua bronzea

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

Preventivo di lavoro e di spesa per il restauro della statua bronzea
Consorzio
Catalli Pastorelli - Restauratori Beni Culturali
Preventivo di lavoro e di spesa per il restauro della statua bronzea
dedicata a Ignazio Florio a Favignana
Il monumento a Ignazio Florio risente di diverse tipologie di degrado, in conseguenza alle
condizioni di esposizione all’ambiente. Sono, infatti, molteplici i meccanismi chimico-fisici che
presiedono alla formazione e trasformazione delle patine dei monumenti bronzei esposti all’aperto.
La varietà di prodotti di corrosione che si possono formare in equilibrio dinamico con l’ambiente, in
funzione dei componenti di lega, delle diverse esposizioni delle superfici (pioggia battente,
dilavante o solo bagnante, regimi di condensa, radiazione solare, regime dei venti, nebbia, misto
marino, deposizione secca e umida degli inquinanti aerodispersi etc.) fa sì che sia piuttosto
complesso e laborioso individuare zona per zona la superficie originaria da fare emergere durante
il restauro. Questa superficie da preservare, ciò che chiamiamo patina, rappresenta dunque uno
strato limite, costituita prevalentemente dai prodotti di corrosione degli elementi di lega, in
equilibrio dinamico con il metallo e con l’ambiente circostante, contenente talvolta importanti
informazioni tecnologiche, residui di antichi protettivi e strati originali di qualificazione superficiale.
Tale livello da conservare è rappresentato da una struttura limite dei prodotti di corrosione del
bronzo, il più possibile priva di componenti estranei, salvo l’eccezione di antichi protettivi stabili,
isolanti e con valenza estetica significativa. Questo strato limite, pulito, privato di sali solubili e
trattato con un inibitore e uno o più protettivi, presenta proprietà isolanti costituendo uno strato con
funzione almeno parzialmente protettiva.
Pur nel rispetto della patina, considerata parte integrante del manufatto, l’eliminazione di
incrostazioni, macchie, colature e l’assottigliamento di croste nere e linee geodetiche permette un
risultato estetico di complessiva omogeneizzazione e di raccordo graduale fra le varie parti, atto
anche a sottolineare le volumetrie originali dell'opera.
Consorzio
Catalli Pastorelli - Restauratori Beni Culturali
Le operazioni di restauro preventivate sono le seguenti:
Pulitura delle superfici e stabilizzazione dei prodotti di corrosione
Pulitura meccanica delle superfici in lega di rame mediante pennelli, spazzolini, bisturi e
microtrapano, al fine di asportare i depositi superficiali e i prodotti di corrosione instabili e di ridurre
lo spessore dei prodotti di corrosione compatti.
Pulitura chimica al fine di rimuovere residui di materiali impiegati in precedenti interventi. Lavaggio
delle superfici con acqua deionizzata, allo scopo di rimuovere i sali solubili. Misure di conducibilità
delle acque di lavaggio saranno eseguite fino al raggiungimento dei valori ottimali. Applicazione di
un inibitore di corrosione allo scopo di stabilizzare i prodotti di corrosione.
Sigillatura delle fessurazioni prodotte in fase di fusione
Stuccatura e sigillatura delle discontinuità superficiali (cricche e fessurazioni conseguenti al ritiro
della lega, tasselli di riparazione, fori e piccole lacune) con resina epossidica colorata con terre
ventilate, allo scopo di impedire la penetrazione dell’acqua all’interno della scultura e quindi
limitare i processi di corrosione delle superfici.
Correzione delle alterazioni superficiali più deturpanti
Per restituire, almeno in parte, l’originaria uniformità cromatica alla scultura, è previsto un
abbassamento dei contrasti cromatici più forti fra le diverse patine di prodotti di corrosione.
Protezione delle superfici
Protezione delle superfici con un doppio strato costituito da un film in resina acrilica applicata a
pennello e da uno di cera microcristallina anch’esso applicato a pennello e successivamente
lucidato.
Consorzio
Catalli Pastorelli - Restauratori Beni Culturali
ANALISI DEI COSTI
Il preventivo qui descritto sarà confermato dopo aver effettuato un sopralluogo che permetta di
verificare l’effettiva condizione conservativa dell’opera.
L’analisi dei costi sotto indicata non include il costo del ponteggio necessario alla realizzazione
delle operazione sopra descritte.
Operazioni Conservative
Pulitura delle superfici e stabilizzazione dei prodotti di corrosione
€ 5.400,00 i.e.
Sigillatura delle fessurazioni prodotte in fase di fusione
€ 2.400,00 i.e.
Correzione delle alterazioni superficiali più deturpanti
€ 3.400,00 i.e.
Protezione delle superfici mediante
€ 700,00 i.e.
Le operazioni avranno la durata di circa due mesi e prevedono la presenza di due operatori.
Totale a corpo
€ 11.900,00 i.e.
Tale corrispettivo è comprensivo
dei materiali
Fly UP