...

Ogni pollice un Re, ovvero il globo balcanizzato!

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Ogni pollice un Re, ovvero il globo balcanizzato!
Ogni pollice un Re, ovvero il globo balcanizzato!
In un'altra mia ucronia ho dato sfogo ai vari movimenti irredentisti sparsi per il mondo.
Adesso proporrò l'ucronia inversa, ovvero quali POD sono necessari affinchè si realizzino
i sogni di tutti i movimenti indipendentisti sparsi per il mondo e il globo abbia oggi questo
aspetto? (Molti di questi stati ucronici sono protagonisti di ucronie sviluppate sul sito).
AFRICA.
ALGERIA.
In Algeria troviamo la Cabilia, abitata da Berberi.
ANGOLA.
In Angola troviamo la Repubblica di Cabinda
e il Regno Unito di Lunda Tchokwe.
CAMERUN.
In Camerun abbiamo la Repubblica Democratica di Bakassi, il cui territorio si estende sulla
penisola omonima;
la Repubblica Democratica di Bakassi confina con un altro stato ucronico, l'Ambazonia, o
Repubblica Federale del Camerun del Sud.
COMORE.
Dal governo centrale delle Comore si sono distaccate le isole di Anjouan
e Moheli.
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO.
La Provincia del Basso Congo è andata a formare il Regno del Kongo.
Abbiamo inoltre lo Stato del Katanga.
Katanga che confina a nord con il Kivu.
EGITTO.
Il piccolo quadrilatero di Bir Tawil è ora la Repubblica di Ababda, che è diventata patria
del popolo Abadba.
GUINEA EQUATORIALE.
L'Isola di Bioko si è distaccata dalla madrepatria sul continente, ed è diventata la patria del
popolo Bubi.
ETIOPIA.
L'Etiopia praticamente non esiste più, divisa com'è fra Stato Islamico di Afaria, patria degli
Afar
Gambella, patria degli Anuak,
Repubblica di Ogadenia,
Repubblica di Oromia, patria degli Oromo,
Repubblica indipendente del Tigrè, patria dei Tigrini
e Repubblica di Sidama, patria dei Sidama.
COSTA D'AVORIO.
Le Regioni del Nord del paese sono andate a formare La Repubblica delle Regioni del
Nord.
KENYA.
La città di Mombasa si è staccata dal paese e ora l'isola su cui è situata forma il microstato
della Repubblica di Mombasa.
LIBIA.
La parte orientale del paese è ora occupata dallo Stato della Cirenaica
mentre la parte meridionale del paese è occupata dal Tebuland, patria del popolo Tebu.
MAURITIUS.
L'Isola di Rodrigues ora forma uno stato autonomo.
MALI.
Dal Mali si è staccato l'Azawad, abitato soprattutto da Tuareg e altri popoli subsahariani.
MAROCCO.
Il Sahara Occidentale ha guadagnato la piena indipendenza, ora è la Repubblica Araba
Democratica dei Sahraui, ed è diventato la patria del popolo Sahraui.
NAMIBIA.
Il Dito di Caprivi ospita ora il Libero Stato del Dito di Caprivi, o Itenge, abitato da Lozi.
NIGER.
La Regione di Agadez ora ospita la Repubblica del Tenerè, anch'essa abitata in prevalenza
da Tuareg.
NIGERIA.
In Nigeria troviamo un Biafra che ospita i popoli Igbo, Ijaw e Ogoni,
mentre quello che oggi è il Kebbi ospita la Repubblica Arawa, popolata da Hausa
e le regioni a maggioranza Yoruba ospitano la Repubblica Oduduwa degli Yoruba.
RUANDA.
La Provincia Occidentale del paese è andata a formare il Batwaland, abitato da Pigmei
Twa.
SENEGAL.
Il Casamance si è staccato dal governo centrale, ed è diventato la patria degli Jola.
SOMALIA.
Anche la Somalia ormai non esiste più, visto che è divisa fra Repubblica dell'Oltregiuba,
Maakhir,
Puntland,
Repubblica del Somaliland
e Somalia Sudoccidentale.
SUDAFRICA.
Il Sudafrica è diviso fra Repubblica del
Capo,
Libero stato dell'Orange
Transvaal,
e Natalia.
C'è infine la piccola enclave del Thembuland, patria del popolo Thembu.
SUDAN DEL SUD.
La provincia dell'Alto Nilo si è separata dal Sudan del Sud e ospita il Nuerland, patria del
popolo Nuer.
SUDAN.
Anche il Sudan è ridotto a poca cosa, essendo diviso in Darfur,
Sudan dell'Est, patria del popolo Beja,
Kordofan
e Repubblica di Nubia, formata dagli stati del Nord e del Nilo, patria del popolo Nubiano.
TANZANIA.
L'Arcipelago di Zanzibar ormai è uno stato indipendente.
UGANDA.
Dall'Uganda si è separato il Regno del Buganda, patria del popolo Baganda.
ZAMBIA.
La parte occidentale del paese è diventata il Barotseland, patria del popolo Lozi.
ZIMBABWE.
Infine la parte occidentale dello Zimbabwe è diventata il Matabeleland, patria degli
Ndebele.
NORD AMERICA.
CANADA.
In Canada Alberta,
Saskatchewan,
Manitoba,
Nunavut
e Quebec sono diventati indipendenti.
COSTA RICA.
Dal Costa Rica si è separata la Provincia di Guanacaste.
MESSICO.
Il Chiapas è finalmente diventato indipendente.
NICARAGUA.
Dal Nicaragua si è separata la Costa dei Miskito, patria appunto dei Miskito, che ora è la
Nazione Comunitaria di Moskitia.
STATI UNITI.
Dagli Stati Uniti si sono divisi Alaska,
Repubblica di Lakotah, che comprende North Dakota, South Dakota e Wyoming,
Repubblica del Texas,
Repubblica del Vermont,
Cascadia, ovvero Washington, Oregon e Columbia Britannica canadese,
Repubblica della Nuova Africa, formata dagli stati del sud popolati da un'alta percentuale
di afroamericani,
Repubblica Popolare della Stella del Nord, ovvero il Minnesota,
Porto Rico,
Guam,
le Hawaii,
le Marianne Settentrionali
e le Samoa Americane.
SAINT KITTS E NEVIS.
Nevis è ormai separata da Saint Kitts.
SUD AMERICA.
ARGENTINA E CILE.
La parte meridionale dei due stati è occupata dalla Nazione Mapuche.
Inoltre del Cile non fa più parte Rapa Nui.
BOLIVIA.
Dalla Bolivia si è separato il Dipartimento di Santa Cruz, ora Repubblica di Santa Cruz e
patria dei Camba.
BRASILE.
Dal Brasile hanno dichiarato la propria indipendenza la Repubblica Riograndese,
Il Sud, formato dalle regioni di Paranà e Santa Catarina,
gli Stati Uniti del Nordest,
la Repubblica di San Paolo
e la Repubblica di Rio de Janeiro.
COLOMBIA.
Dalla Colombia si è separato l'Arcipelago di San Andrès, Providencia e Santa Catalina.
PERU'.
In Perù la città di Arequipa si è proclamata indipendente e si è costituita in repubblica.
VENEZUELA.
Dal Venezuela si è separata la Repubblica Indipendente di Zulia.
ASIA.
AFGHANISTAN.
Dall'Afghanistan si è separata la Repubblica Popolare del Badakhshan Unito, che
comprende anche la Regione autonoma tagika del Gorno-Badakhshan.
BANGLADESH.
Dal Bangladesh si sono dichiarati indipendenti Repubblica Indù del Bangabhumi
e i Chittagong Hill Tracts.
BIRMANIA.
Della Birmania non fanno più parte Federazione Rakhine, patria dei Rakhine
Repubblica di Zo Asia, patria dei Chin,
il Kachinland, patria dei Kachin,
la Repubblica di Kawthoolei, patria dei Karen,
gli Stati Indipendenti dei Karenni Uniti, patria dei Karenni,
lo Stato Mon, patria dei Mon
e gli Stati Federati Shan, patria degli Shan,
CINA.
Dalla Repubblica Popolare Cinese si sono separati Repubblica Federale dell'Uiguristan,
Repubblica della Mongolia Meridionale, Impero Tibetano,
Hong Kong
e Manciuria.
INDIA.
L'India non ha più sovranità su Arunachal Pradesh,
Bodoland, ovvero l'Assam,
Stati Uniti Indipendenti del Kashmir,
Repubblica del Manipur,
Zozam, ovvero il Nizoram
Repubblica Popolare del Nagaland
e Khalistan.
INDONESIA.
Dal governo centrale dell'Indonesia si sono distaccate Repubblica di Aceh,
Borneo Kalimantan,
Riau,
Repubblica delle Molucche del Sud
e Repubblica di Papua Ovest.
IRAN.
Hanno sciolto i legami dalla madrepatria iraniana Azerbaigian del Sud,
Turkmenistan del Sud,
Gilakistan,
l'al-Ahwaz, popolato da Arabi,
il Luristan,
il Mazandaranistan
e il Qashqaistan.
IRAQ.
In Iraq troviamo il Salah al-Din,
il Diyala,
l'Assiria
e il Turkmeneli.
GIAPPONE.
Del Giappone non fanno parte un Hokkaido abitato in maggioranza da Ainu
e il Regno delle Ryukyu.
LAOS.
La metà settentrionale del Laos è occupata dallo Stato Federato Hmong ChaoFa.
MALESIA.
Hanno dichiarato l'indipendenza dalla Malesia Sabah
e Sarawak.
NEPAL.
Dal Nepal si sono distaccati i distretti di Kanchanpur, Kailali, Bardiya e Banke, che ora
formano la Repubblica del Madheshstan, patria dei Madheshi.
OMAN.
Dell'Oman non fa più parte il Dhofar.
PAKISTAN.
Anche del Pakistan rimane poco e niente essendo diviso in Belucistan, che comprende
anche il Belucistan iraniano,
Repubblica del Gilgit-Baltistan,
Pashtunistan,
Sindhudesh
ed Emirato Islamico del Waziristan.
FILIPPINE.
La Regione Autonoma nel Mindanao Musulmana ha guadagnato la piena indipendenza, e
ora è nota come Bangsamoro.
SRI LANKA.
I Tamil hanno finalmente una patria, il Tamil Eelam.
SIRIA.
In Siria lo Stato Alawita e il Gebel Druso sono diventati indipendenti.
THAILANDIA.
In Thailandia troviamo il Grande Stato Patani.
TURCHIA.
In Turchia troviamo il Kurdistan, che comprende anche parte della Siria e dell'Iraq.
UZBEKISTAN.
In Uzbekistan abbiamo invece il Karakalpakstan,
mentre la provincia del Xorazm e del Dashoguz in Turkmenistan formano la Corasmia.
VIETNAM.
Il Tay Nguyen ospita la patria del popolo Degar.
YEMEN.
In Yemen hanno raggiunto l'indipendenza la città di Aden, che ora forma un microstato
circondato dallo Yemen del Sud.
EUROPA.
AZERBAIGIAN.
La zona settentrionale del paese è occupata dalla Nazione Lezgi.
Anche la Repubblica del Nagorno-Karabakh ha raggiunto la piena indipendenza.
Infine a sud c'è la Repubblica del Talysh-Mugan.
BELGIO.
Il Belgio praticamente non esiste più, diviso com'è tra Fiandre, Vallonia
e Deutschsprachige Gemeinschaft.
BOSNIA ED ERZEGOVINA.
Dalla Bosnia ed Erzegovina si sono scisse Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina,
Repubblica Croata di Bosnia ed Erzegovina
e Bosnia Occidentale.
CIPRO.
Il nord dell'isola è occupato da Cipro del Nord.
REPUBBLICA CECA.
Dalla Repubblica Ceca si è distaccata la Moravia.
DANIMARCA.
Sono diventati degli stati indipendenti Groenlandia,
Bornholm
e Faer Oer.
FINLANDIA.
Della Finlandia non fanno più parte le Isole Aland.
FRANCIA.
Hanno dichiarato la propria indipendenza dalla Francia Bretagna, Corsica, Repubblica
Federale d'Occitania, Alsazia,
Contea di Nizza,
Savoia,
Normandia,
Riunione,
Mayotte,
Polinesia Francese
e Nuova Caledonia.
GEORGIA
Dalla Georgia si è distaccata la Giavachezia,
oltre ad Abkhazia e Ossezia del Sud, che ormai sono degli stati indipendenti a tutti gli
effetti.
GERMANIA.
La Baviera non fa più parte della Germania.
ITALIA.
In Italia sono ormai stati indipendenti la Valle d'Aosta,
l'Insubria, formata dalle provincie di Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Milano,
Monza e Brianza, Como, Lecco e Sondrio,
il resto della Lombardia, il Trentino,
il Tirolo del Sud,
la Repubblica di Venezia,
il Friuli-Venezia Giulia,
la Liguria,
la provincia di Benevento (con alcuni comuni di Irpinia e Molise) che si unisce allo Stato
Vaticano,
la Sardegna,
la Sicilia
e il resto del Sud Italia, che ha ridato vita al Regno di Napoli.
LETTONIA.
Della Lettonia non fa più parte la Latgallia.
LITUANIA.
Dalla Lituania si è separata la Samogizia.
MACEDONIA.
Sono indipendenti dalla Macedonia l'Illiride, popolata da Albanesi
e la micronazione della Repubblica di Vevcani.
MOLDAVIA.
Hanno guadagnato l'indipendenza dalla Moldavia la Gagauzia
e la Transnistria.
MONTENEGRO.
Dal Montenegro si sono distaccate le Bocche di Cattaro,
mentre le città di Castelnuovo e Pljevlja sono diventate due micronazioni e sono i centri di
riferimento per i Serbi del Montenegro.
PAESI BASSI.
Nei Paesi Bassi troviamo la Frisia.
NORVEGIA.
Nella parte settentrionale di Norvegia, Svezia, Finlandia e Carelia troviamo il Sàpmi,
patria dei Sami.
POLONIA.
In Polonia troviamo la Slesia Superiore.
PORTOGALLO.
Hanno guadagnato l'indipendenza dal Portogallo Madera
e le Azzorre.
ROMANIA.
Quasi al centro del paese si trova ora la Terra dei Siculi.
RUSSIA.
Le secessioni dalla Russia sono state diverse: nella parte asiatica troviamo Repubblica
dell'Altai,
Buriazia,
Chakassia,
Sacha-Jacuzia,
Tuva
e Repubblica dell'estremo Oriente.
Tutte le altre regioni del Distretto Federale Siberiano fanno ora parte della Repubblica
Siberiana.
Nella parte europea troviamo Adigezia,
Cecenia, Dagestan, Inguscezia, Cabardino-Balcaria, Circassia, Alania,
Tatarstan,
Calmucchia,
Udmurtia,
Carelia Orientale,
Ingria,
Ciuvascia,
Repubblica dei Komi,
Repubblica dei Mari,
Mordovia,
Baschiria
e Prussia.
SERBIA.
In Serbia abbiamo Vojvodina,
Sangiaccato, che include anche parte del Montenegro,
la micronazione della Valle di Presevo
e il Kosovo.
SPAGNA.
Neanche la Spagna esiste più, essendo divisa in Andalusia, Aragona, Asturie, Paesi Baschi,
Cantabria, Catalogna, Castiglia e Leòn, Galizia, Canarie
e Isole Baleari.
SVEZIA.
Oltre al già citato Sàpmi, in Svezia troviamo anche la Scania.
SVIZZERA.
Dalla Svizzera si è separato il Giura.
UCRAINA.
Sono ormai indipendenti dall'Ucraina Crimea
e Rutenia Subcarpatica.
REGNO UNITO.
Il Regno Unito non esiste più, essendo diviso in Cornovaglia,
Devon,
Isole Scilly,
Isola di Wight,
Mercia,
Wessex
Yorkshire,
Ulster,
Scozia,
Orcadi,
Shetland,
Ebridi Esterne,
Galles,
Guernsey,
Jersey
e Isola di Man.
Hanno inoltre guadagnato la piena indipendenza Anguilla,
le Bermuda,
Montserrat,
Turks e Caicos
e Gibilterra.
OCEANIA.
AUSTRALIA.
In Australia troviamo l'Australia Occidentale.
e la piccola Repubblica Murrawarri.
FIJI.
Delle Fiji non fa più parte Rotuma.
KIRIBATI.
Banaba si è separata da Kiribati.
NUOVA ZELANDA.
La Nuova Zelanda non esiste più. L'isola meridionale è diventato il Nuovo Munster,
mentre l'isola settentrionale è diventato uno Stato Maori.
PAPUA NUOVA GUINEA.
Bougainville si è staccata dal governo centrale.
VANUATU.
Infine c'è Vanuatu, dalla quale si sono separate Malakula
e le isole settentrionali, che ora formano la Federazione Na Griamel.
Fly UP