...

Diapositiva 1 - Liceo Jacopone da Todi

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Diapositiva 1 - Liceo Jacopone da Todi
Collisione
continentale
La formazione di
una nuova catena
montuosa
Crosta oceanica
sotto crosta
continentale
la nascita di un
nuovo oceano
La struttura della
terra e i suoi movimenti
Le varie fasi
Formazione
dei vulcani
Crosta oceanica
sotto crosta
oceanica
Se due placche continentali che
comprendono un oceano si
avvicinano si ha una collisione
continentale. Come prima fase si ha
un avvicinamento tra i continenti che
porta alla riduzione dell’oceano tra
essi. In questo momento la crosta
continentale sale, mentre la crosta
oceanica entra in una fase di
subduzione. Mentre l’oceano si
abbassa si formano dei cunei che si
accavallano sulla placca, al termine di
questa l’oceano intermedio è
scomparso del tutto, le due croste
continentali vengono a contatto e
formano cosi una nuova catena
montuosa.
la formazione di
una nuova catena
montuosa avviene
normalmente per la
collisione tra due
croste continentali
come spiegato in
precedenza.
• Un nuovo oceano si forma,
attraverso tre principali fasi
successive, in
corrispondenza di una zona
di risalita dell’astenosfera.
Durante la prima fase la
crosta continentale si
assottiglia, viene stirata,
spaccata con faglie e nella
zona centrale si forma una
"fossa tettonica": una
depressione in cui
dapprima si accumulano
solo sedimenti continentali.
•
•
Successivamente la fossa si apre tanto da consentire
l’ingresso di acqua marina, si forma così un bacino
protoceanico (detto di "rift") in cui si instaurano le
condizioni di sedimentazione marina .
Infine i magmi basaltici del mantello riescono a
fuoriuscire formando un rilievo attivo, la dorsale medio
oceanica ("ridge"), e a formare la crosta oceanica. Nel
nuovo oceano in espansione i segni delle fasi
primordiali, costituiti dalle fratturazioni e dai sedimenti
sovrastanti, restano impressi nei "margini passivi" dei
due continenti ormai separati. La crosta oceanica, man
mano che si allontana dalla dorsale, invecchiando, si
raffredda e, a causa della contrazione e del peso dei
sedimenti, si abbassa . Un esempio di oceano in stadio
iniziale è dato dal Mar Rosso dove procedendo da nord
verso sud, si può osservare la progressiva apertura del
bacino.
CROSTA OCEANICA SOTTO
CROSTA CONTINENTALE
•
•
•
Nel momento in cui una
crosta oceanica scorre sotto
una crosta continentale come
prima cosa i sedimenti che si
trovano nei fondali affondati
nel contato con la placca
continentale.
Nel fra tempo le rocce della
placca oceanica si fondono. I
materiali fusi più leggeri
formano bolle di magma
risalendo, perforando cosi il
margine del continente, invece
gli accumuli di sedimenti
formano vulcani o batolite
specie di camere vulcaniche.
Con il tempo i vulcani si
allineano formando cosi delle
catene montuose.
•
NEL MOMENTO IN CUI DUE
CROSTE OCEANICHE SI
AVVICINANO TRA DI LORO SI HA
SUBDUZIONE DI LITOSFERA
SOTTO AL‘ALTRA.LA ROCCIA
DELLA CROSTA OCEANICA FONDE
RISALENDO FORMANDO COSI I
VOLCANI O UN‘ALINEAMENTO DI
VULCANI.MA DATO CHE NON VI è
MARGINE CONTINETALE NON SI
FORMA UNA CATENA DI VULCANI
COME PER LA COLLISIONE CROSTA
OCEANICA E CROSTA
CONTINENTALE MA UN ARCO DI
ISOLE VULCANICHE(GIAPPONE)
•
•
•
•
•
Essi si trovano in corrispondenza dei
limiti di placca, sia dove si crea nuova
crosta in risalita dall'astenosfera
(dorsali oceaniche) sia dove la crosta
viene distrutta sprofondando di nuovo
nell'astenosfera (zone di subduzione).
Ne è prova di ciò la cosiddetta Cintura
di fuoco che è la linea di vulcani che
circonda tutto l'oceano Pacifico. Essa è
costituita da vulcani dalla bella forma
conica e con pendii abbastanza acclivi.
I vulcani delle dorsali, invece sono
caratterizzati da una forma è piuttosto
appiattita e formano grandi espandimenti
lavici
Una zona dove è possibile osservare
questo tipo di vulcanismo è l'Islanda, in
quanto si può considerare un tratto di
dorsale affiorante dall'oceano Atlantico.
A questo tipo di vulcani appartiene
l'Etna, il vulcano più grande d'Europa.
Oltre a questi due grandi tipi di vulcani
dei limiti di placche ve ne sono altri tra
cui quello dei cosiddetti vulcani di hot
spot “punti caldi”, che sono situati
all'interno di una placca. Appartenenti a
questo tipo di vulcanismo abbiamo i
vulcani delle isole Hawaii localizzati in
mezzo alla grande placca dell'oceano
Pacifico. La loro attività è simile al
vulcanismo delle dorsali oceaniche.
Fonti:
• Wikipedia
• Immagini da internet
Fly UP