...

La frase ei suoi elementi base

by user

on
Category: Documents
12

views

Report

Comments

Transcript

La frase ei suoi elementi base
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
Unità 12 – LA FRASE E I
SUOI ELEMENTI BASE
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
CHE COS’È LA FRASE?
La frase è la forma minima di un pensiero
di senso compiuto che:
- si costruisce intorno a un verbo;
- segue le regole della lingua italiana;
- termina con un segno di punteggiatura
forte.
è una frase
Gatto mangiare perché.
non è una frase
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Giochiamo a calcio?
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
I TIPI DI FRASE
In base al numero di predicati
in essa presenti
distinguiamo due tipi di frase
proposizione o
frase semplice
periodo o
frase complessa
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
LA FRASE SEMPLICE
La frase semplice o proposizione è una
frase in cui è presente un solo predicato.
Marco legge un libro con alcuni amici.
è una frase semplice
o proposizione
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
un solo predicato
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
LA FRASE COMPLESSA
La frase complessa o periodo è una frase
in cui sono presenti due o più predicati. Un
periodo è quindi costituito dall’insieme di
più proposizioni.
Quando avrò finito, andrò da Marco.
predicato 2
proposizione 1 proposizione 2
è un periodo
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
predicato 1
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
LA STRUTTURA DELLA FRASE
La frase è costituita da diversi elementi:
- soggetto e predicato: sono quelli
fondamentali perché la frase abbia senso;
- espansioni (attributi, apposizioni e
complementi): esprimono concetti aggiuntivi.
legge
soggetto
predicato
un libro con alcuni amici.
espansioni
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Marco
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
IL SOGGETTO
Il soggetto è l’essere inanimato o la cosa
che compie, subisce oppure ha una qualità
o uno stato espressi dal verbo.
Maria compie l’azione
La mela è mangiata da Maria.
La mela subisce l’azione
Maria è bella.
Maria ha una qualità
espressa dal verbo
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Maria mangia la mela.
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
IL SOGGETTO
Il soggetto può essere sottinteso, ossia non
espresso.
Vieni con noi?
Tu (2^ persona singolare) è sottinteso
C’è del sale?
= C’è un po’ di sale?
soggetto partitivo
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Quando è introdotto da un articolo partitivo, il
soggetto si definisce soggetto partitivo.
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
IL PREDICATO
Il predicato dice ciò che il soggetto fa,
subisce o descrive una sua qualità.
È l’elemento fondamentale della frase.
I nonni raccontano bellissime fiabe.
verbale Maria mangia una mela.
nominale Maria è una ragazza studiosa.
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Il predicato può essere di due tipi:
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
IL PREDICATO VERBALE
Il predicato verbale è un verbo di senso
compiuto.
Esso può essere costituito da:
Maria legge un libro.
- un tempo composto
Un libro è letto da Maria.
- un verbo riflessivo
Maria si pettina.
- un verbo servile + infinito
Maria deve studiare di più.
- una forma perifrastica
Maria sta per arrivare.
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
- un tempo semplice
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
IL PREDICATO NOMINALE
Il predicato nominale è formato dal verbo
essere (detto copula) e da un nome o un
aggettivo (detto nome del predicato)
riferiti al soggetto, di cui in genere indica
una qualità, uno stato o una caratteristica.
copula
nome del predicato
predicato nominale
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Maria è una ragazza studiosa.
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
LE ESPANSIONI
Le espansioni sono elementi aggiuntivi
della frase che servono a meglio
specificarne il significato.
Il bravo signor Rossi dipingeva un quadro astratto.
espansione espansione
espansione espansione
attributi
apposizioni
complementi
bravo, astratto
signor
un quadro
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Le espansioni possono essere di tre tipi:
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
L’ATTRIBUTO
L’attributo è un aggettivo che si unisce a
un nome per meglio determinarlo o
qualificarlo. L’attributo può riferirsi a
qualsiasi elemento della frase.
Il bravo signor Rossi dipingeva un quadro astratto.
attributo
riferito a un
complemento (un
quadro)
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
attributo
riferito all’apposizione
(signor) del soggetto
(Rossi)
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
L’APPOSIZIONE
L’apposizione è un nome che si unisce a
un altro nome per precisarlo meglio.
L’apposizione può riferirsi a
qualsiasi elemento della frase.
Il bravo signor Rossi dipingeva un quadro astratto.
Visiteremo Roma, la città eterna.
apposizione di un complemento (Roma)
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
apposizione del soggetto (Rossi)
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
I COMPLEMENTI
I complementi sono elementi della
proposizione che servono a completare,
arricchire o specificare il significato di
qualsiasi elemento della frase.
Il bravo signor Rossi dipingeva un quadro astratto.
Vieni al cinema
complemento
con me
complemento
domani?
complemento
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
complemento
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
I COMPLEMENTI
In base alla loro forma i complementi si
classificano in tre tipologie:
diretti
non preceduti da preposizione
Il bravo signor Rossi dipingeva un quadro astratto.
indiretti
preceduti da una preposizione
avverbiali
formati da avverbi
Marco corre velocemente.
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
Mangi un gelato con me?
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
L’ANALISI della PROPOSIZIONE
Per analizzare una proposizione bisogna
individuare:
specificare se è sottinteso
predicato
specificare se è
- verbale
- nominale
complementi
specificarne la tipologia in base al
significato
specificare a quale elemento si
riferiscono
attributi (eventuali)
apposizioni (eventuali) specificare a quale elemento si
riferiscono
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
soggetto
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
L’ANALISI della PROPOSIZIONE
Analizziamo la proposizione:
Trascorrerò le vacanze con mio fratello Marco.
Io
sogg. sottinteso
predicato
trascorrerò
pred. verbale
complementi
le vacanze
compl. oggetto
con Marco
compl. compagnia
attributi
mio
attr. compl. comp.
apposizioni
fratello
app. compl. comp.
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
soggetto
G. Pittano, M. Anzi, L. Gerosa, UNA PER TUTTI – UNITÀ 12 – La frase e i suoi elementi base
L’ANALISI della PROPOSIZIONE
Analizziamo la proposizione:
Marta è una brava ragazza.
soggetto
Marta
soggetto
predicato
è una ragazza
pred. nominale
è: copula
una ragazza:
nome del pred.
attributi
apposizioni
--brava
attr. n. del pred.
---
© 2011 – Pearson Italia, Milano-Torino
complementi
Fly UP