...

DOMANDA: …..Volevo chiederle se poteva darmi

by user

on
Category: Documents
22

views

Report

Comments

Transcript

DOMANDA: …..Volevo chiederle se poteva darmi
FAQ
519
[email protected]
[email protected]
DOMANDA:
…..Volevo chiederle se poteva darmi alcune
indicazioni sul campo di applicazione degli attuatori
elettrotermici in impianti con fan-coil. Avrebbe qualche
schema da suggerirmi? Nel frattempo Le invio lo
schema di uno stabile in ristrutturazione.
RISPOSTA:
Per gli impianti termici con fan-coil si propongono due soluzioni applicative:
1. con attuatore (comando) elettrotermico applicato sulle singole vie del collettore di
distribuzione art. 3871 (1”) completo di valvola a sfera e degasatore, vedi Fig.1A - Fig.1B;
2. con attuatore (comando) elettrotermico applicato direttamente su una valvola
termostatizzabile a 2 vie (art. 33xx per radiatori) montata a bordo macchina, vedi Fig. 2A –
Fig.2B.
Il controllo dei singoli attuatori elettrotermici può avvenire tramite regolatori
(termostati/cronotermostati) via filo o wireless.
Attuatore
elettrotermico
a 2 fili
Art. 9567
Fig.1A
Utilizzo termostati elettronici a filo
Fig.2A
Ricevitore a 6 canali
per attuatori elettrotermici Art. 4612
Fig.1B
Utilizzo termostati elettronici a
onde radio
Fig.2B
Termostato elettronico a onde
radio con trasmettitore
touchscreen + ricevitore a 1
canale Art. 4606
In caso di fermo di uno o più fan-coil, si verificano condizioni per le quali il gruppo lavora fuori
curva, affaticando il sistema (gruppo) di pompaggio. Per ovviare a questo inconveniente si devono
prevedere pompe a velocità variabile opportunamente coadiuvate da valvole differenziali
dinamiche (art. 5535DIFF).
Nella distribuzione per zone si utilizzeranno
gruppi di rilancio come indicato nello schema
di Fig.3.
Fig. 3
Composizione collettore in
Ottone complanare
bidirezionale con separatore
idraulico e gruppi di rilancio
Art. 5535G
Fly UP