...

Quando bevi l`acqua, ricordati della sorgente!

by user

on
Category: Documents
15

views

Report

Comments

Transcript

Quando bevi l`acqua, ricordati della sorgente!
8 MAGGIO 2011: Nº 942
“Quando bevi l’acqua,
ricordati della sorgente!”
(Proverbio cinese)
鍉氠
杩条湴攠
攠
楬†
扡浢楮澔
䎒敲愠
畮愠癯汴愠
畮
杩条湴攠
捨攠獥
湥
獴慶愬
捨楮漬
愠獣牵瑡牥
楬
景湤漠摩
畮
灯空漮
啮扡浢楮Ⱐ楮捵物潳楴漠
摡氠癩獯
慴瑥湴漠
摥汬鉵潭漬
獩
慬竲
楮
灵湴愠摩
灩敤椠
灥爠杵慲摡牥
慮捨攠汵椮
䥬
杩条湴攠
獩
慣捯牳攠
摥氠
瑥湴慴楶漠
摥氠
灩捣潬漠
攠汯
獯汬敶
瑲愠
汥
扲慣捩愮
卡椠
捨椠
慢楴愠
污杧槹
鐬
杬椠
摯浡湤
鍎澔Ⱐ物灯獥
楬
扡浢楮漮
䍩
獴愠
䑩鐬
摩獳攠
楬
杩条湴攮
䝵慲摡汯
鐮
䥬
扡浢楮漠 晩獳
汯
獧畡牤
湥汬漠
獰散捨楯
摥汬鉡捱畡
攠
癩摥
物晬敳獡
污
灲潰物愠
業浡杩湥
佲愠獡椠
摯癥
獴愠
䑩鐬
捯湣汵獥
楬
杩条湴攮
啮愠浩獴楣愠
摥椠湯獴物
杩潲湩
摩捥癡㨠
鍓攠癡椠楮
捡灯
慬
浯湤漬
瑲潶椠
汥
潲浥
摩
䑩漻
獥
癡椠
楮
景湤漠愠瑥Ⱐ
瑲潶椠
䑩漠
獴敳獯鐠
䵡摥汥楮攠䑥汢
ê
⤮
乯渠 慶敲灡畲愠 摩
慭慲 攠杬椠畯浩湩⸠卯湯煵慮瑯
灯獳楡浯
癥摥牥Ⱐ
獵汬愠
瑥牲愬
摥氠
癯汴漠
摩
䑩漮
鍂慭扩湩†攠
捡湩↔
鉡獳敳獯牡瑯
慬沒慭扩敮瑥
摥氠䍯浵湥 摩
䍡獴
潣慲漠
敲浥 ⡆潲泬⤠
湥氠
来湮慩漠
ㄹ㤵
桡
敭慮慴漠畮鉯牤楮慮穡
湥汬愠
煵慬攠
獩
灲敳捲楶攠
捨攠椠灲潰物整慲椠
摥椠捡湩
摥癯湯
牥
畮鉯牡鐮
乥汬愠
獴敳獡
潲摩湡湺愠
獩
癩整愠
湥汬攠
灥獣桥物攠
沒敳灯獩穩潮攠
摩
灥獣椠
楮
捯湴敮楴潲椠
捯渠灯捡
慣煵鐮
䤠
瑲慳杲敳獯物
癡湮漠楮捯湴牯
愠浵汴攠獡污瑥㨠
捥湴潭楬愠
汩牥
灥爠捯汯牯
捨攠湯渠条牡湴楳捯湯
沒潲愠
撒慲楡
慬
捡湥Ⱐ攠
獥瑴散敮瑯浩污
汩牥
灥爠椠灥獣椠
污獣楡瑩
楮
捯湴敮楴潲椠
捯渠
灯捡
慣煵愮
quando parlo, io parlo...”.
“Questo lo facciamo anche
noi”, rispose l’uomo che lo
interrogava.
E quello riprese: “No, quando voi siete seduti, voi state già in
piedi; quando state in piedi, voi correte già; quando voi correte,
voi siete già alla meta”.
Confucio diceva: “Se io fossi Iddio, la prima cosa che farei
sarebbe definire il senso delle parole”.
Se vivesse oggi nel nostro mondo di cicale, direbbe: “Se io fossi
Iddio, la prima cosa che farei sarebbe stabilire la differenza che
esiste tra «parlare» e «chiacchierare». Parlare è riempire il
silenzio di idee; «chiacchierare» è riempire il silenzio di suoni”.
“Inutili lamenti!”
“Perché vi lamentate tanto?
Avete due occhi con i quali potete scoprire e contemplare
innumeri meraviglie sulla terra e nel cielo; avete due piedi che
posson condurla dove l’aria è pura e dove l’amore vi chiama;
avete due mani che vi concedono di imitare Dio nel potere di
creare; avete un cuore capace di milioni e milioni di battiti senza
stancarsi, un cuore capace di riconoscere Cristo nelle creature, di
amare tutto ciò che nel mondo è bello e degno d’amore;
un’intelligenza rapida più della luce, che supera ogni confine di
spazio e di tempo, che si accende nella ricerca e fulge nella
verità...” (G. Papini).
Per parte mia, mi sono totalmente meravigliato d’esser nato
uomo che per tutto il primo anno di vita non ho detto una parola!
乯渠摩獣畴楡浯
獵汬鉯灰潲瑵湩瓠
摩
瑡汩
楮楺楡瑩癥
獵汬攠
煵慬椠灯獳楡浯
慮捨攠捯湣潲摡牥⸠
䵡湯渠 灯獳楡浯
摩浥湴楣慲攠捨攠慮捨攠
楬⁢慭扩湯Ⱐ捯浥⁩氠
捡湥Ⱐ
桡⁵湡
獵愠湡瑵牡汥
敳畢敲慮穡⸠
䥬
灩捣潬漠
獯灰潲瑡
瑵瑴漬
瑲慮湥
污
摩獯捣異慺楯湥
灳楣潬潧楣愮
䑩
杬椬
鍮潮
浵潶敲斔Ⱐ
鍮潮
瑯捣慲斔
⸮⸠
捯浥
摩
杬椺
鍍畯物鐡
䥮獯浭愬
慮捨攠楬
扡浢楮漠桡
摩物瑴漠
慬污
獵愠潲愠撒慲楡
杩潲湡汩敲
剩獰整瑩慭漠
瑡汥
摩物瑴漬
慬浥湯
捯浥捩
業灯湧潮漠摩 ! Si effettuerà Sabato 14 maggio (dalle ore 8.00 alle
12.00)
物獰整瑡牬漠
灥爠
䙩摯
“RACCOLTA CARITAS
AMBROSIANA”
“Importanza del Silenzio!”
Domandarono ad un monaco buddista, avanzato nella
meditazione, come fosse possibile, nonostante tante
occupazioni, essere sempre raccolto. Egli disse: “Quando
io sto in piedi, io sto in piedi; quando mangio; io mangio;
1
! Si raccolgono: INDUMENTI, SCARPE, BORSE ( u s a t i
sì, ma in buono stato)
! I sacchetti si possono trovare in Chiesa
Parrocchiale e vanno depositati presso il cortile del C i n e
Teatro S.“Filippo Neri” (piazza De Gasperi)
Programma della Settimana
LUNEDI 9 maggio
domenica 8 maggio
“3ª di Pasqua”
S. Messa (def.ti MONTRASIO VIRGINIA,
GHIRIMOLDI PIETRO e figli)
Leggeremo e commenteremo il Vangelo di
Giovanni 1,29-34 (=”ecco l’agnello di Dio,
che toglie il peccato del mondo!”)
ore 8.00 ( a S . G i a c o m o ) S .
Messa (def.ti
G I A N N I
AMBROGIO,
A N E L L I
C A R L O e
LOREDANA)
ore 8.45 S . M e s s a ( d e f . t o
GUZZETTI PIERO;
d e f . t a PA N I Z Z I
CARMEN; def.to MASCHERONI ANTONIO)
ore 10
S. Messa dei ragazzi (def.ti PAGANI PIERO e
COLOMBO TERESA; def.ti BONZINI ALDO e
MONDINI LUCIA; def.to CICCIA MARIO);
N.B.: la S. Messa si terrà nel cortile dell’Oratorio
Maschile, nell’ambito della “Festa Salus 2011”
ore 11,15 S. Messa (def.ti BORGHI LUIGI, ONORINA e
fam.)
ore 15
“1ª CONFESSIONE”
ore 18.00 S. Messa (def.ti GARBELLI CARLO, GIUSEPPE
e BORGHI CATERINA; def.to PELLEGRINO
BENITO)
ore 20.30 “Recita S. Rosario” (presso la chiesetta di S.
Giacomo)
ore 7.00
Quest’oggi il
“GRUPPO MISSIONARIO PARROCCHIALE”
propone l’iniziativa
“una ROSA per la MAMMA”
N.B.: il “ricavato” sarà devoluto per i “poveri
dell’Indonesia”
ore 4
ore 7
ore 8.30
ore 18
(At 5,27-33; Gv 5,19-30)
Partenza del “Pellegrinaggio a Fatima”
S. Messa (def.ti COLLI ENRICO e fam. CAIMI)
S. Messa (def.ti PIGOZZI AMBROGIO,
MONTI INES e Suor GIULIA)
S. Messa (def.ti fam. GIANNI e VISCARDI)
MARTEDI 10 maggio
(At 5,34-42; Gv 5,31-47)
S Messa (def.ti GRISETTI GIUSEPPE e
GIANOTTI VITTORIA)
ore 8.30 S. Messa (def.ti BERNASCONI PIERINO,
CARNELLI ANTONIETTA e BERNARDINA,
MARIOTTI CARLO)
ore 18.00 S . M e s s a ( d e f . t i PA G A N I G I O VA N N I ,
PEDROTTI GIOVANNA e DIONIGI)
ore 7.00
MERCOLEDI 11 maggio
(At 6,1-7; Gv 6,1-15)
S. Messa (per le intenzioni di una mamma)
S. Messa (def.tI MONDINI GIUSEPPE,
LANDINI TERESA, ROBERTO, AMBROGIO
e ANGELA)
ore 18.00 S. Messa (def.to BORGHI DAVIDE)
ore 7.00
ore 8.30
GIOVEDI 12 maggio
(At 6,8-15; gV 6,16-21)
S Messa (def.ti RIMOLDI GIUSEPPE e
GUZZETTI AMBROGINA)
ore 8.30 S. Messa (def.ta BUSSINI LUANA)
ore 18.00 S Messa (def.ti fam. ZONI ANGELO e BANFI
ROSA; def.ti BERTOLDO AUGUSTO e fam.
FONSATO)
ore 7.00
“Festa Salus 2011”
Domenica 8 Maggio - APERTURA FESTA
ore 10 -
“S. Messa per tutta la
Polisportiva”, sul campo di Basket
(in Oratorio Maschile)
ore 12.30 “Pranzo Sociale” (per tutti i
tesserati)
ore 17 -
“1ª School Running” (corsa non
competitiva di 3.5 km per ragazzi/e
delle Scuole Elementari e Medie con
partenza dal Palazzetto dello Sport)
ore 20.30 Esibizione “danza-giochiamo!”
PER ME IL CALCIO È TUTTO!
Giovanni Paolo II diceva: “Lo sport
è gioia di vivere, gioco, festa e come
tale va valorizzato e forse riscattato,
oggi, dagli eccessi del tecnicismo e
del professionismo mediante il
ricupero della gratuità, delle sue
capacità di stringere vincoli
d’amicizia, di favorire il dialogo e
l’apertura verso gli altri..”
(Giubileo Internazionale
degli Sportivi)
2
VENERDI 13 maggio
“Beata Maria Vergine di Fatima”
(At 7,55-81; Gv 6,22-29)
ore 6
Esposizione dell’Eucaristia per
l’Adorazione personale
ore 7.00 S. Messa (def.ti fam. CHECCHI GIULIO,
ZONI REGINA e GIUSEPPE)
ore 7.30 “Adorazione Eucaristica”
ore 8.30 S. Messa (def.ta UBOLDI ROSALIA)
ore 15
L’ORA della MISERICORDIA
ore 18.00 S. Messa (def.ti VANZULLI RACHELE,
GUZZETTI PAOLO e fam. VANZULLI;
def.ti CASTIGLIONI CHIARA e
ZAFFARONI AMBROGIO)
DISPONIBILITA’ DEI SACERDOTI
per le Sante Confessioni dei Genitori
per il 1° e il 2° turno della Santa Comunione
GIOVEDI 12/05/11 - CONFESSIONI IN CHIESA
ore 16-18 don Ercole Alberti
VENERDI 13/05/11 - CONFESSIONI IN CHIESA
ore 16-18 don Pasquale Colombo
SABATO 14/05/11 - CONFESSIONI IN CHIESA
ore 15-18 don Ercole Alberti,
Mons. Giovanni Rimoldi
“Maggio con Maria”
La Madonna dell alba
sabato 14 maggio
(At 1,15-26; Gv 15,9-17)
“San Mattia, apostolo”
ore 8.30 S . M e s s a ( d e f . t i B O R G H I R I N O ,
ANGELO, VIRGINIA e FELICE)
ore 18.00 S. Messa (def.ti fam. ALBERTI; def.te
CASTIGLIONI NATALINA e MARIA)
! Quando le prime luci del sole
imbiancavano la collina di Nazaret,
Maria era già in piedi.
La sua giornata iniziava molto presto:
bisognava lavorare sfruttando la luce,
e l alba segnava così l inizio della sua
quotidiana fatica.
Quante cose da rimettere a posto, da
sistemare, nelle ore del mattino che
sono sempre fervide di energia!
! Il sole di ogni mattino è come un nuovo appello alla vita, come se
LA “MADONNA PELLEGRINA
NELLE CASE”
! da Lunedì 9 a Mercoledì 11 Maggio
fam. ELISA e LUCA BIANCHI
Via Stazione 9/A - tel. 02.92274199
! da Giovedì 12 a Sabato 14 Maggio
fam. VALERIA RANDIS
Via Clerici, 94 - tel. 328.4822800
Appuntamenti serali con la
“Recita del S. Rosario”
(ore 20.30)
Domenica 8 - nella Chiesetta di S. Giacomo
Lunedì 9 - via Palestrina, 1
Martedì 10 - via Bellini, 6/c
Mercoledì 11 - via S. Giacomo, 50
Giovedì 12 - via Pirandello, 8
Venerdì 13 - via San Giacomo, 40
Sabato 14 - Chiesa Parrocchiale (ore 17.30)
3
noi fossimo creati ancora per l impegno della nuova giornata. E
un ricominciare da capo nel segno della fiducia e della speranza
che ogni giorno rinasce per ritrovarci sempre nuovi o per rifarci
tali.
Dall energia del mattino dipende molto della nostra giornata:
«oggi mi sono alzato bene» e spesso lo svolgersi delle nostre
attività è proporzionato in esatta corrispondenza ai primi passi
che facciamo iniziando il cammino.
! Il sole che ogni giorno ritorna a illuminare la terra è come il
simbolo della fedeltà di Dio alle sue promesse e il pegno più
gaudioso sul quale si fonda la nostra speranza.
E la speranza per la quale si vive e come non avere questo
respiro che giustifica ogni atto e lo anima? Non è Dio che,
creando il tempo, l ha diviso per noi nella notte e nel giorno
affidando ad ogni giorno la luce del suo sole che riaccende la
nostra speranza?
! Noi siamo impegnati a portare avanti, a sviluppare l opera
creativa, ma le basi di questo compito sono nella consapevolezza
che Dio è il primo e ci precede e che la nostra gioia sgorga dalla
risposta amorosa alle Sue proposte.
Ogni alba, ogni mattino sono una proposta ed un invito, una
speranza ed una attesa.
! Prima che il sole illumini totalmente l orizzonte, brilla nel cielo
ancora, luminosa e trepidante, la stella del mattino. La devozione
ha invocato Maria con questo titolo a significare la sua luce che
precede quella del sole.
Invochiamola all inizio di ogni giorno come segno di proposta ed
invito di speranza e di attesa, ma supplichiamola a concederci la
gioia di dare ogni giorno la nostra risposta fedele e generosa
come il dono di Dio, fedele e generoso nel suo sole.
(da La Madonna delle cose
di don Giancarlo Setti)
Domenica 8 maggio
“FESTA della MAMMA”
“la mia mamma è come i pompieri: arriva subito, appena la chiamo!”
(un bambino di 7 anni)
“Non dimenticare i gemiti di tua madre. Ricordati che,
senza i suoi dolori, non avresti avuto la vita!”
(Siracide 7,29)
“Che cosa puoi rendere a tua madre in cambio del suo
sangue, del suo latte, delle sue lacrime?” (Lanza del Vasto)
“La donna, quando partorisce, prova tristezza perché è
giunta l’ora sua; ma quando ha dato alla luce il bimbo, non
si ricorda più del suo travaglio, per la gioia che è nato un
uomo al mondo” (Gv 16,21)
“Guardando il mondo si può dubitare della donna; ma non
si dubita più guardando la propria madre!” (Clerys)
Nella “Giornata della Mamma”, un sacerdote dal pulpito
rese questo omaggio alla propria madre: “Mia madre
mette in pratica quello che io predico!” (Adolfo L’Arco)
“Mamma C.AP.”
La mamma C.A.P. è la mamma meglio riuscita.
Non tanto perché dà buon esempio scrivendo sulle lettere il
codice di avviamento postale, ma perché usa il C.A.P.
pedagogico che fa arrivare, sicuramente e presto, tutto quello
che si vuole mandare a dire ai figli.
Eccolo il meraviglioso C.A.P. pedagogico: Comprensione,
Amore, Pazienza. In fondo, la mamma C.A.P. è quella che ha
colto il nocciolo dello studio della maternità: studiare da
mamma è imparare l’arte di amare.
Arte bella, ma non facile.
L’amore, infatti, può nascondere trabocchetti.
Credi di voler bene al figlio, in realtà lo danneggi. E’ ciò che
capita, ad esempio, quando lo vizi; quando lo metti sul
piedistallo; quando lasci che sia lui a guidare la famiglia: a
scegliere cosa si deve mangiare, cosa fare alla domenica, dove
andare in ferie...
La mamma artista in amore ha un altro stile.
Qualche esempio.
Regala coccole. Proprio per
questo sono state inventate le
mamme: per guarire la
“coccolite” dei figli. Il
bambino che non
esperimenta la tenerezza di
una mamma, faticherà ad
amare, nella vita; potrà avere,
domani, una personalità
anaffettiva, cioè una
personalità indifferente,
Stai buono Pierino, lasciami pulire il salotto!
fredda, invernale; soffrirà di atonia psichica. Un
bambino senza coccole, è come un bambino senza
pelle: tutto lo può ferire.
La mamma artista in amore, poi, non dice: “Lascia stare,
faccio io”, ma interviene il meno possibile, perché, come
recita il proverbio, “la mamma troppo valente fa la
figlia buona a niente”.
Dunque la mamma lascia che il figlio si tolga d’impaccio
da solo: non gli scarta la caramella, non gli posta lo
zainetto..., così gli fa capire che ha le capacità per farcela
da solo. Questo è amore vero! Lo diceva bene il filosofo
Louis Lavelle: “Il maggior bene che possiamo fare agli
altri non è comunicare loro la nostra ricchezza, bensì
rivelargli la loro”.
Ancora. La mamma artista in amore sa che non può
tutto: non può arrivare al cuore del marito, al cuore degli
figli. Per questo chiede aiuto al buon Dio e ai rispettivi
angeli custodi perché siano loro ad illuminare le menti e
riscaldare i cuori.
Finalmente, la mamma C.A.P. è come la sorgente:
disseta sempre, anche se nessuno la ringrazia. La
mamma C.A.P. non smette mai di amare. Se si toglie
l’amore, infatti, la famiglia diventa uno spogliatoio per
cambiare gli abiti, un dormitorio per riposare, un’osteria
ove si mangia brontolando e si esce senza pagare il conto.
Senza amore non c’è famiglia: è una delle più forti
convinzioni di madre C.A.P.
Ecco le meravigliose doti della mamma riuscita.
Mettete tutte nelle pentola di casa vostra, fatele
bollire tutti i giorni e tutto il giorno.
Sentite che pietanza!
(da “Studiare da Mamma”- di PINO PELLEGRINO)
ORARI PER LE S. MESSE
DI DOMENICA 15 MAGGIO
In Chiesa Parrocchiale: ore 7-8.45-10 (=1ª Comunione)-18
Nella Chiesetta di San Giacomo: ore 8
Nella Cappella dell’Oratorio Maschile: ore 11.15
Visita il sito della tua parrocchia www.sanpietroepaologerenzano.it
4
Fly UP