...

Linee guida compiti a casa

by user

on
Category: Documents
22

views

Report

Comments

Transcript

Linee guida compiti a casa
Linee guida compiti a casa
Sezione italiana
– ciclo primario
Ecole européenne Luxembourg II
Dicembre 2013
PREMESSA
“I compiti a casa possono presentarsi sotto differenti forme. E’ necessario tener conto delle capacità del
bambino e dei diversi livelli di apprendimento. Gli insegnanti dovranno assegnare compiti adatti alla propria
classe.
Le classi quarte e quinte rappresentano una tappa fondamentale nella progressione delle acquisizioni e delle
conoscenze verso la scuola secondaria e di conseguenza i compiti diventeranno piu’ regolari e mirati.
E’ importante sottolineare che in ogni sezione linguistica ci sono caratteristiche e peculiarità che le distinguono
dalle altre e che fanno parte della tradizione educativa di ogni paese. Di conseguenza è impossibile stabilire a
priori un’unica regola per tutte le classi e tutte le sezioni linguistiche.
I compiti eseguiti a casa non possono essere oggetto di una valutazione da parte degli insegnanti dal momento
che non sono sempre frutto di una ricerca personale e che le possibilità educative sono differenti da una
famiglia all’altra. Ciononostante, i compiti assegnati dovranno sempre essere corretti”
(Memorandum per i genitori A.S. 2013/14)
SEZIONE ITALIANA CICLO PRIMARIO – LINEE GUIDA COMPITI A CASA
1. CONCETTO DI COMPITO A CASA
1
I compiti a casa sono esercitazioni mirate al consolidamento degli apprendimenti e dei
contenuti presentati in classe.
2. TIPOLOGIA DI COMPITI POSSIBILI
Le tipologie di compito consistono in esercizi, autocorrezioni, schede, classificazioni, letture,
ricerche, sintesi, attività di studio e ripasso scritto e orale, attività manuali…
3. FREQUENZA E QUANTITA’
I compiti da eseguire per il giorno successivo vengono assegnati solo nelle giornate corte,
salvo previo accordo tra l’insegnante e i genitori.
I compiti con scadenza settimanale possono essere assegnati
qualsiasi giorno della
settimana, in base all’orario di classe.
In caso di necessità le insegnanti possono modificare la frequenza e la quantità dei compiti.
4. USO DEI TESTI E DEL MATERIALE
I bambini vengono invitati a portare a casa solo il necessario per svolgere il compito.
Riuscire ad organizzare il proprio materiale o la cartella rientra nel processo di maturazione e
di acquisizione dell’autonomia personale, competenze previste e valutate nel carnet scolaire.
Sezione italiana ciclo primario – Linee guida compiti a casa
5. COMPITI PER LE VACANZE LUNGHE
Nei periodi di vacanza compresi tra una e due settimane le insegnanti assegnano dei compiti
che hanno lo scopo di far esercitare i bambini e mantenere le competenze acquisite. Per
questo motivo sottolineano l’importanza di svolgere i compiti con regolarità e di non
concentrare gli esercizi in pochi giorni.
Le insegnanti terranno conto dell’esigenza dei genitori di concentrare i compiti su pochi
supporti onde evitare il trasporto di pesi eccessivi.
Durante le vacanze estive, essendo un periodo lungo, si consiglia vivamente la lettura di
almeno uno/due libri di narrativa e l’utilizzo di un testo/eserciziario su cui lavorare due /tre
giorni la settimana.
6. CORREZIONE IN CLASSE E CORREZIONE DEI QUADERNI
La correzione del compito ha lo scopo di evidenziare gli errori commessi e di permettere al
bambino di prenderne consapevolezza per migliorarsi ed evitare di ripeterli in futuro.
A seconda delle necessità e del tipo di compito, possono essere proposte correzioni
individuali, collettive e autocorrezioni guidate.
Nei primi due anni della scuola primaria le correzioni verranno piu’ spesso fatte
individualmente dall’insegnante. Nelle classi successive il ruolo assunto dall’alunno durante
la correzione dovrà diventare man mano piu’ attivo e consapevole; di conseguenza verrà
dato ampio spazio alla correzione collettiva e all’autocorrezione.
7. FORME DI COMUNICAZIONE DEI COMPITI
L’utilizzo del diario è una competenza da acquisire progressivamente nell’arco del
quinquennio e richiede senso di responsabilità e di organizzazione. Per questo motivo le
insegnanti la ritengono la forma migliore di comunicazione dei compiti alle famiglie.
8. RUOLO DEI GENITORI NELL’ESECUZIONE DEI COMPITI
I genitori devono collaborare con la scuola per permettere ai bambini di acquisire autonomia
nello svolgimento del lavoro a casa.
Il compito ha caratteristica di esercitazione e come tale dovrebbe poter essere svolto
dall’alunno senza difficoltà. Il genitore deve controllare che il compito venga eseguito con
cura, affinché il bambino capisca l’importanza del lavoro svolto con serietà.
Sezione italiana ciclo primario – Linee guida compiti a casa
2
La lettura ad alta voce e la verbalizzazione orale degli argomenti studiati richiede la presenza
di un adulto che gratifichi il bambino e lo stimoli a migliorarsi.
Gli insegnanti si riservano di apportare modifiche alle presenti linee guida qualora se ne riscontri la
necessità.
La sezione italiana ciclo primario
Bertrange – Mamer, dicembre 2013
Visto
Il Vicedirettore
Gian Luca Longo
3
________________________
Copie à M Bori, Ispettore nazionale
À M de Tournemire, Directeur Luxembourg II
Sezione italiana ciclo primario – Linee guida compiti a casa
Fly UP