...

Prot. n. Matera, OGGETTO: Ossigeno terapia a

by user

on
Category: Documents
10

views

Report

Comments

Transcript

Prot. n. Matera, OGGETTO: Ossigeno terapia a
DIPARTIMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA
Servizio Farmaceutico Territoriale
Tel/Fax: 0835-243.576
Prot. n.
Matera,
OGGETTO: Ossigeno terapia a lungo termine.
È assolutamente infondato l’allarme, lanciato sul quotidiano “La Nuova
Basilicata”, in merito alla riduzione dell’erogazione di Ossigeno liquido ai
pazienti del materano colpiti da ipossia acuta.
La comunicazione della ASL era un promemoria ed intendeva
semplicemente riepilogare la normativa riguardante la dispensazione
dell’Ossigeno liquido.
Con DM 3/4/92 l’Ossigeno liquido fu inserito tra i Farmaci del Prontuario
Terapeutico, con prescrizione limitata ai soggetti affetti da insufficienza
respiratoria cronica in ossigeno terapia a lungo termine e in possesso del
relativo documento, rilasciato dalle ASL, attestante l’esistenza della patologia e
quindi il diritto ad usufruire della dispensazione di Ossigeno liquido a carico del
Servizio Sanitario Nazionale.
Nella Regione Basilicata, la dispensazione dell’Ossigeno liquido era già
stata autorizzata con DGR n. 5134 del 10/10/89, prevedendo la prescrizione
del Medico curante, sulla base della certificazione resa dagli specialisti di
fisiopatologia respiratoria e la successiva autorizzazione della ricetta da parte
delle USL che ne controllavano il diritto e la congruità.
Con la revisione del Prontuario Terapeutico e l’istituzione della nota Cuf
n. 58, è venuta meno la necessità dell’autorizzazione delle ricette in quanto il
Medico curante, indicando a fianco della prescrizione la nota 58 e
controfirmandola, si assumeva la responsabilità di aver verificato il diritto del
paziente ad ottenere il farmaco a carico del SSN e il rispetto del Piano
Terapeutico.
Dal 19/11/04, con la pubblicazione delle note AIFA è stata eliminata la
nota 58, in attesa di uno specifico provvedimento, pertanto il diritto del
paziente ad usufruire dell’ossigeno liquido si può evincere unicamente
dall’apposizione sulla ricetta del codice di patologia.
Gli assistiti, pertanto, non avranno alcuna riduzione di Farmaco,
ma la ASL chiede solo che vi sia una corretta somministrazione, a
tutela del singolo paziente, osservando le disposizioni del Piano Terapeutico
stilato dal Centro Specialistico.
ASL n. 4 – cod. fisc 80004410777- Partita IVA 00328820774- Servizio Farmaceutico Territoriale, Via Montescaglioso s.n.c., 75100 Matera
Il Medico curante, come per tutte le prescrizioni di farmaci
utilizzati in patologie particolarmente impegnative e necessitanti di
percorsi diagnostico – terapeutici specialistici, anche in questo caso,
essendo delegato all’attuazione pratica del piano terapeutico, è
coinvolto nella gestione complessiva dei problemi di salute del proprio
paziente. È evidente che se accanto alla prescrizione sono previsti altri
adempimenti, affinché il farmaco venga dispensato a carico del Servizio
Sanitario Nazionale, questi adempimenti sono di competenza di chi esegue la
prescrizione, salvo che l’ossigeno liquido non debba non essere considerato un
farmaco.
Il Direttore Sanitario
Dr. Vito Gaudiano
ASL n. 4 – cod. fisc 80004410777- Partita IVA 00328820774- Servizio Farmaceutico Territoriale, Via Montescaglioso s.n.c., 75100 Matera
Fly UP