...

Classe quinta - Istituto Comprensivo Piazza Leonardo da Vinci

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

Classe quinta - Istituto Comprensivo Piazza Leonardo da Vinci
ITALIANO - CLASSE QUINTA
NUCLEO
TEMATICO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
1. Interagire in modo collaborativo in una
conversazione, in una discussione, in un dialogo su
argomenti di esperienza diretta, formulando
domande, dando risposte e fornendo spiegazioni ed
esempi.
ASCOLTO
E PARLATO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
-
Ascoltare e comprendere diversi messaggi nella situazione comunicativa
di vario tipo.
-
Comprendere ed eseguire istruzioni.
2. Comprendere il tema, lo scopo e le informazioni
essenziali di un’esposizione (diretta o trasmessa);
comprendere lo scopo e l’argomento di messaggi
trasmessi dai media (annunci, bollettini…).
-
Comprendere il contenuto di testi letti dall’insegnante ed individuare gli
elementi principali.
-
Comprendere il significato di termini nuovi.
3. Formulare domande precise e pertinenti di
spiegazione e di approfondimento durante e dopo
l’ascolto.
-
Intervenire in modo pertinente e significativo nelle conversazioni con
rispetto dei turni.
-
Organizzare ed esporre in modo coerente un contenuto elaborato dal
bambino (es drammatizzazione).
-
Esporre in maniera chiara il contenuto di testi, usando un lessico
appropriato.
-
Esporre in modo chiaro e corretto le proprie esperienze e quelle vissute
da altri.
-
Esporre un argomento di studio utilizzando i linguaggi specifici delle
discipline.
4. Comprendere consegne e istruzioni per l’esecuzione
di attività scolastiche ed extrascolastiche.
5. Cogliere in una discussione le posizioni espresse dai
compagni ed esprimere la propria opinione su un
argomento in modo chiaro e pertinente.
6. Raccontare esperienze personali o storie inventate
organizzando il racconto in modo chiaro,
rispettando l’ordine cronologico e logico e
inserendo gli opportuni elementi descrittivi e
informativi.
7. Organizzare un semplice discorso orale su un tema
affrontato in classe con un breve intervento
preparato in precedenza o un’esposizione su un
argomento di studio utilizzando una scaletta.
1. Impiegare tecniche di lettura silenziosa e di lettura
espressiva ad alta voce.
2. Usare, nella lettura di vari tipi di testo, opportune
strategie per analizzare il contenuto; porsi domande all’inizio e durante la lettura del testo; cogliere
indizi utili a risolvere i nodi della comprensione.
3. Sfruttare le informazioni della titolazione, delle
immagini e delle didascalie per farsi un’idea del
testo che si intende leggere.
5. Ricercare informazioni in testi di diversa natura e
provenienza (compresi moduli, orari, grafici, mappe
ecc.) per scopi pratici o conoscitivi applicando
tecniche di supporto alla comprensione (quali ad
es., sottolineare, annotare informazioni, costruire
mappe e schemi ecc.).
6. Seguire istruzioni scritte per realizzare prodotti, per
regolare comportamenti, per svolgere un’attività,
per realizzare un procedimento.
7. Leggere testi narrativi e descrittivi, sia realistici sia
fantastici, distinguendo l’invenzione letteraria dalla
realtà.
8. Leggere testi letterari narrativi, in lingua italiana
contemporanea, e semplici testi poetici cogliendo il
senso, le caratteristiche formali più evidenti,
l’intenzione comunicativa dell’autore ed
esprimendo un motivato parere personale.
Leggere in modo silenzioso un testo e comprenderne il contenuto.
Leggere e comprendere vari generi testuali (descrittivo, narrativo,
poetico, regolativo, informativo) e individuarne le relative caratteristiche.
-
Analizzare i testi letti e individuarne strutture e sequenze.
-
Utilizzare tecniche di lettura diversificate (a voce alta, silenziosa, di
esplorazione e di scorrimento) a seconda dello scopo (comprendere,
memorizzare, raccogliere informazioni, individuare elementi).
-
Utilizzare le componenti iconiche e grafiche dei testi ai fini della
comprensione.
-
Individuare informazioni in testi di tipo diverso a scopi pratici o
conoscitivi.
-
Distinguere generi narrativi diversi.
-
Individuare similitudini, metafore, personificazioni, in un testo poetico.
4. Leggere e confrontare informazioni provenienti da
testi diversi per farsi un’idea di un argomento, per
trovare spunti a partire dai quali parlare o scrivere.
LETTURA
Leggere in modo scorrevole ed espressivo.
SCRITTURA
1. Raccogliere le idee, organizzarle per punti, pianificare la
traccia di un racconto o di un’esperienza.
2. Produrre racconti scritti di esperienze personali o
vissute da altri che contengano le informazioni
essenziali relativi a persone, luoghi, tempi, situazioni,
azioni.
3. Scrivere lettere indirizzate a destinatari noti, lettere
aperte o brevi articoli di cronaca per il giornalino
scolastico o per il sito web della scuola, adeguando il
testo ai destinatari e alle situazioni.
4. Esprimere per iscritto esperienze, emozioni, stati
d’animo sotto forma di diario.
5. Rielaborare testi (ad es.: parafrasare o riassumere un
testo, trasformarlo, completarlo) e redigerne di nuovi,
anche utilizzando programmi di videoscrittura.
6. Scrivere semplici testi regolativi o progetti schematici
per l’esecuzione di attività (ad es. : regole di gioco,
ricette, ecc.).
7. Realizzare testi collettivi per relazionare su esperienze
scolastiche e argomenti di studio.
8. Produrre testi creativi sulla base di modelli dati
(filastrocche, racconti brevi, poesie).
9. Sperimentare liberamente, anche con l’utilizzo del
computer, diverse forme di scrittura, adattando il
lessico, la struttura del testo, l’impaginazione, le
soluzioni grafiche alla forma testuale scelta e
integrando eventualmente il testo verbale con materiali
multimediali.
10. Produrre testi sostanzialmente corretti dal punto di
vista ortografico, morfosintattico, lessicale, rispettando
le funzioni sintattiche dei principali segni interpuntivi.
-
Raccogliere e organizzare idee e informazioni per l’elaborazione scritta.
-
Pianificare la produzione scritta con o senza schemi guida.
-
Produrre testi corretti e completi (ortografia, morfologia, sintassi, lessico
appropriato, coerenza e coesione).
-
Produrre testi di vario tipo (descrittivi, narrativi, poetici, regolativi,
informativi, copioni/sceneggiature teatrali, nuove tipologie testuali: sms,
mail..).
-
Produrre racconti scritti relativi a esperienze personali o vissute da altri;
lettere e pagine di diario esprimendo emozioni e stati d’animo.
-
Avvio alla sintesi di semplici testi, rispettando la successione temporale e
la concatenazione logica degli eventi.
-
Avvio alla parafrasi di semplici testi poetici.
-
Manipolare semplici testi in base ad indicazioni date.
-
Completare e comporre semplici filastrocche e poesie.
-
Utilizzare in modo appropriato i segni di punteggiatura.
1. Comprendere ed utilizzare in modo appropriato il
lessico di base (parole del vocabolario fondamentale e di quello ad alto uso).
ACQUISIZIONE
ED
ESPANSIONE
DEL LESSICO
RICETTIVO E
PRODUTTIVO
2. Arricchire il patrimonio lessicale attraverso attività comunicative orali, di lettura e di scrittura e
attivando la conoscenza delle principali relazioni di significato tra le parole (somiglianze, differenze,
appartenenza a un campo semantico).
3. Comprendere che le parole hanno diverse accezioni
e individuare l’accezione specifica di una parola in un testo.
4. Comprendere, nei casi più semplici e frequenti,
l’uso e il significato figurato delle parole.
5. Comprendere e utilizzare parole e termini specifici
legati alle discipline di studio.
6. Utilizzare il dizionario
consultazione.
come
strumento
di
Arricchire il lessico di base e usare termini nuovi in contesti appropriati,
attraverso esperienze, attività orali, letture di testi.
Rilevare forme linguistiche nuove per l’arricchimento lessicale.
Riconoscere e usare sinonimi, omonimi e contrari.
Riconoscere le diverse accezioni di una parola e saperle usare in base al
contesto.
Riconoscere il significato figurato di semplici termini.
Comprendere e utilizzare il linguaggio specifico delle varie discipline.
Ricercare il significato dei termini con l’aiuto del dizionario.
1. Relativamente a testi o in situazioni di esperienza
diretta, riconoscere la variabilità della lingua nel
tempo e nello spazio geografico, sociale e
comunicativo.
ELEMENTI DI
GRAMMATICA
ESPLICITA E
RIFLESSIONE
SUGLI USI
DELLA LINGUA
2. Conoscere i principali meccanismi di formazione delle parole (parole semplici, derivate, composte).
Riconoscere le variabili linguistiche legate a motivi storico-geografici e
culturali.
3. Comprendere le principali relazioni di significato tra le parole (somiglianze, differenze, appartenenza a
un campo semantico).
4. Riconoscere la struttura del nucleo della frase
semplice (la cosiddetta frase minima): predicato,
soggetto, altri elementi richiesti dal verbo.
-
Riconoscere e analizzare le varie parti variabili ed invariabili del discorso,
secondo le loro funzioni.
5. Riconoscere in una frase o in un testo le principali
parti del discorso, o categorie lessicali, riconoscerne
i principali tratti grammaticali; riconoscere le congiunzioni di uso più frequente (come e, ma,
infatti, perché, quando)
6. Conoscere le fondamentali convenzioni
ortografiche e servirsi di questa conoscenza per
rivedere la propria produzione scritta e correggere
eventuali errori.
Riconoscere i principali meccanismi per formare le parole e le principali
relazioni di significato.
Individuare ed espandere la frase minima, riconoscendo il soggetto, i
predicati (verbale e nominale), il complemento oggetto e i principali
complementi indiretti.
Rispettare le regole ortografiche e utilizzare strategie di autocorrezione.
Utilizzare in modo corretto i segni di punteggiatura.
INGLESE – CLASSE QUINTA
NUCLEO TEMATICO
ASCOLTO
(Comprensione orale)
PARLATO
(Produzione
orale)
e
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
1. Ascoltare e comprendere testi di vario genere.
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
Ascoltare e comprendere vari generi di testi orali di uso quotidiano
gradualmente più complessi.
2. Riconoscere e discriminare i fonemi della lingua
Ascoltare canzoni, filastrocche, rime, giochi di parole creati
straniera.
appositamente per facilitare e rendere divertente l’apprendimento e
la memorizzazione dei suoni e della fonetica.
3. Riconoscere e distinguere gli schemi intonativi
Ascoltare semplici scambi linguistici prestando attenzione agli
(affermazione, interrogazione, esclamazione).
accenti e all’intonazione.
1. Descrivere in modo semplice persone, animali, luoghi e
oggetti familiari utilizzando parole e frasi già incontrate
ascoltando e/o leggendo.
Descrivere oralmente sé e i compagni, persone, luoghi e oggetti di
uso comune, utilizzando il lessico conosciuto.
Riferire semplici informazioni relative alla sfera personale,
interazione 2. Produrre brevi messaggi orali seguendo i modelli integrando il significato di ciò che si dice con mimica e gesti (cibo,
appresi, per descrivere attività quotidiane, dettagli sport, mesi, stagioni, tempo atmosferico, ora, materie scolastiche,
hobbies, viaggi, ecc.).
personali, ecc….
Interagire in modo comprensibile con un compagno o un adulto
3. Intervenire ed interagire in modo pertinente in brevi utilizzando espressioni e frasi adatti alla situazione.
scambi dialogici con i compagni e con l’insegnante,
rispondendo e ponendo domande legate ad aspetti Utilizzare formule per salutarsi, congedarsi e ringraziare, chiedere
permessi.
personali e a situazioni concrete.
Recitare poesie e canti.
LETTURA
(Comprensione scritta)
1. Leggere e comprendere semplici testi di vario genere e Leggere e comprendere fumetti, brevi e semplici testi accompagnati
individuare le informazioni specifiche contenute.
anche da supporti visivi, comprendendo il significato globale e
identificando parole e frasi familiari.
Associare un testo scritto all’immagine appropriata.
SCRITTURA
(Produzione scritta)
RIFLESSIONE SULLA LINGUA
1. Scrivere semplici messaggi e brevi testi relativi a se Scrivere in forma comprensibile messaggi brevi e semplici, (auguri,
stessi, ai propri gusti, al proprio mondo utilizzando ringraziamenti, inviti, presentarsi, chiedere e dare notizie, ecc.).
parole ed espressioni conosciute.
Produrre semplici testi e descrizioni relativi a persone, luoghi, oggetti
legati alla vita quotidiana.
1. Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione Osservare coppie di parole simili come suono e distinguerne il
costrutti ed intenzioni comunicative.
significato (and – end; bat – bet, …)
2. Padroneggiare alcune semplici strutture grammaticali.
Utilizzare gli imperativi per sollecitare le azioni più comuni (point to,
show, give, stand up, …).
Utilizzare in modo appropriato le 5 Wh.
Riconoscere ed utilizzare in modo appropriato: gli aggettivi
dimostrativi (this, that, these, those); gli aggettivi qualificativi (small,
big, …); gli aggettivi possessivi (my, your, …); i pronomi personali (I,
you, …); i pronomi possessivi (mine, yours, …);preposizioni di tempo
(in, on, at,…); preposizioni di luogo (near, in front of, …); i connettori
(and, then, …).
Conoscere e padroneggiare le regole per formare il plurale regolare
ed irregolare di nomi comuni.
Conoscere ed utilizzare il simple present (positivo, negativo,
interrogativo) e le short answers di to be, to have e dei verbi regolari.
Conoscere ed utilizzare il present continuous.
Conoscere ed utilizzare il genitivo sassone.
1. Rilevare diversità culturali in relazione alle abitudini di
vita in contesti differenti
CULTURA
Conoscere aspetti e caratteristiche relativi alla civiltà anglosassone:
festività, tradizioni, denaro, monumenti, case, personaggi, cibo, …
STORIA - CLASSE QUINTA
NUCLEO TEMATICO
USO DELLE FONTI
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
1. Ricavare informazioni da fonti di diversa
natura per la comprensione di un fatto
storico.
2. Raccogliere informazioni e testimonianze
del passato presenti sul territorio vissuto.
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO



1. Conoscere e confrontare i quadri storici
delle civiltà studiate.

ORGANIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI
STRUMENTI CONCETTUALI
2. Usare la linea del tempo e le carte storicogeografiche per rappresentare le
conoscenze.
3. Saper confrontare i tratti delle civiltà
studiate secondo alcune categorie di
riferimento: territorio, organizzazione,
cultura, religione, attività.
4. Elaborare rappresentazioni sintetiche delle
società studiate, mettendo in rilievo le
relazioni fra gli elementi caratterizzanti.







Rilevare le informazioni contenute nei testi
e nei documenti in riferimento alle civiltà
affrontate.
Leggere, analizzare e comprendere fonti di
diverso tipo.
Conoscere caratteristiche e aspetti della
civiltà greca.
Conoscere le caratteristiche essenziali dei
popoli italici antichi, con particolare
riguardo alla civiltà etrusca.
Conoscere le origini e l’evoluzione della
civiltà romana, i suoi aspetti sociali,
religiosi, culturali e artistici.
Conoscere gli elementi caratterizzanti la
nascita e lo sviluppo della religione
cristiana.
Collocare gli eventi nel tempo e nello
spazio.
Leggere le carte geo-storiche.
Saper fare confronti fra le civiltà del
passato.
Individuare i fenomeni di causa-effetto
negli eventi storici.
Cogliere nessi tra passato e presente.
PRODUZIONE SCRITTA E ORALE
1. Esporre con coerenza, in forma orale e
scritta, le conoscenze apprese nello studio
delle civiltà, usando il linguaggio specifico
della disciplina.
2. Saper sostenere un dialogo su argomenti
di studio, argomentando le proprie
riflessioni.
3. Elaborare in testi orali e scritti gli
argomenti studiati, anche usando risorse
digitali.

Utilizzare i termini specifici della disciplina.

Ricostruire ed esporre gli argomenti storici,
secondo un ordine cronologico e con
un’appropriata terminologia.

Produrre grafici e tabelle per confrontare
aspetti caratterizzanti le diverse società.
GEOGRAFIA - CLASSE QUINTA
NUCLEO TEMATICO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
1. Orientarsi utilizzando la bussola e i punti Utilizzare sistemi di riferimento astronomici, elementi naturali e
cardinali anche in relazione al sole.
strumenti tecnologici e carte stradali per orientarsi.
ORIENTAMENTO
LINGUAGGIO
DELLA
GEO-GRAFICITÀ
2. Estendere le proprie carte mentali al territorio
italiano, all’Europa e ai diversi continenti, Localizzare sulla carta geografica le regioni italiane, la posizione
attraverso gli strumenti dell’osservazione dell’Italia nel contesto europeo e mondiale.
indiretta (filmati e fotografie, documenti
cartografici, immagini da telerilevamento,
elaborazioni digitali…)
1. Analizzare i principali caratteri fisici del
territorio, fatti e fenomeni locali e globali,
interpretando carte geografiche di diversa scala,
carte tematiche, grafici, elaborazioni digitali,
repertori statistici relativi a indicatori socio
demografici ed economici.
Leggere, comprendere e utilizzare rappresentazioni cartografiche per
individuare gli ambienti geografici, le caratteristiche economiche e
demografiche, la suddivisione politico-amministrativa delle regioni
italiane.
2. Localizzare sulla carta geografica dell’Italia le Conoscere nelle regioni italiane i settori organizzativi del lavoro e
regioni fisiche, storiche e amministrative; dell’economia.
localizzare sul planisfero e sul globo la posizione
dell’Italia in Europa e nel mondo.
1. Conoscere gli elementi che caratterizzano i Osservare, descrivere e confrontare i paesaggi geografici delle regioni
principali paesaggi italiani, individuando le italiane.
analogie e le differenze.
Organizzare le regioni italiane per aree in base a elementi geografici,
caratteristiche economiche e culturali.
PAESAGGIO
Conoscere la forma di governo dello stato italiano, le funzioni del
Presidente della Repubblica e del Parlamento.
2. Acquisire il concetto di regione geografica (fisica,
climatica, storico-culturale, amministrativa) e Distinguere fra regione geografica e politico-amministrativa.
utilizzarlo a partire dal contesto italiano.
Conoscere la ripartizione amministrativa del territorio italiano
(regioni, province, comuni).
REGIONE E SISTEMA
TERRITORIALE
Conoscere l’Unione Europea come organismo politico ed economico.
Conoscere, nelle diverse regioni, gli elementi più significativi del
3. Individuare i problemi relativi alla tutela e
patrimonio italiano, ambientale e artistico.
valorizzazione del patrimonio naturale e
culturale.
MATEMATICA
NUCLEO TEMATICO
CLASSE QUINTA
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
1. Leggere, scrivere, confrontare numeri decimali.
INDICATORI DEL LIVELLO D’APPRENDIMENTO
Leggere, scrivere confrontare e ordinare numeri naturali (entro i
miliardi) e decimali (entro i millesimi) consolidando la
consapevolezza del valore posizionale delle cifre.
2. Eseguire le quattro operazioni con sicurezza valutando Eseguire le quattro operazioni con numeri interi e decimali.
l’opportunità di ricorrere al calcolo mentale, scritto o Conoscere e applicare le proprietà delle quattro operazioni.
con la calcolatrice a seconda delle situazioni.
Conoscere, utilizzare e calcolare potenze.
Calcolare il valore di espressioni aritmetiche
Operare con sicurezza nel calcolo scritto e mentale.
Avviare all’uso della calcolatrice.
NUMERI
3. Eseguire la divisione con resto fra numeri naturali; Ricercare i multipli e i divisori di un numero.
individuare multipli e divisori di un numero.
Conoscere i principali criteri di divisibilità.
Riconoscere numeri primi.
4. Stimare il risultato di un’operazione.
5. Operare con le frazioni e
equivalenti.
Conoscere ed utilizzare strategie di calcolo mentale
Approfondire e consolidare la conoscenza e l'uso delle frazioni:
riconoscere frazioni
 Leggere e scrivere i numeri frazionari.
 Confrontare e ordinare frazioni .
 Riconoscere frazioni proprie, improprie, apparenti ,
complementari, decimali ed equivalenti.
 Trasformare una frazione decimale in un numero
decimale.
6. Utilizzare numeri decimali, frazioni e percentuali per Usare le frazioni come operatori su grandezze e numeri:
descrivere situazioni quotidiane.
 Calcolare l’intero conoscendo il valore di una frazione e
viceversa.
7. Interpretare i numeri interi negativi in contesti concreti
Calcolare a quale percentuale corrisponde un valore dato.
Trasformare la frazione in percentuale e viceversa.
Calcolare sconti, aumenti, interessi.
NUMERI
8. Rappresentare i numeri conosciuti sulla retta e
utilizzare scale graduate in contesti significativi per le
scienze e per la tecnica.
Riconoscere ed utilizzare i numeri relativi in situazioni concrete.
9. Conoscere sistemi di notazione dei numeri che sono o Rappresentare i numeri conosciuti (interi, decimali) sulla retta.
sono stati in uso in luoghi, tempi, e culture diverse Utilizzare termometro, goniometro,
bilancia, metro, scale
dalla nostra
graduate su misuratori per liquidi.
Conoscere il sistema di numerazione della Roma antica.
SPAZIO E FIGURE
1. Descrivere, denominare e classificare figure Descrivere, denominare e classificare figure geometriche piane
geometriche, identificando elementi significativi e (poligoni e non poligoni) e solide (poliedri, solidi di rot
simmetrie, anche al fine di farle riprodurre ad altri
identificandone elementi significativi (lato, base, altezza,
diagonale, assi, angoli, ecc.).
2. Riprodurre una figura in base a una descrizione, Conoscere e utilizzare gli strumenti indispensabili (righello,
utilizzando gli strumenti opportuni.
squadra, compasso...) per praticare il disegno geometrico di una
figura geometrica descritta.
3. Utilizzare il piano cartesiano per localizzare punti.
Individuare in situazioni concrete posizioni e spostamenti nel
piano (punti, direzioni) e rappresentare tali situazioni con l’uso di
reticolati a coordinate intere positive.
4. Riconoscere figure ruotate, traslate, riflesse.
Realizzare la corrispondente di una figura geometrica sottoposta
5. Costruire e utilizzare modelli materiali nello spazio e ad una traslazione, ad una simmetria assiale, ad una rotazione, ad
nel piano come supporto ad una prima capacità di un ingrandimento o riduzione in scala.
visualizzazione.
6. Riprodurre in scala una figura assegnata.
SPAZIO E FIGURE
7. Confrontare e misurare angoli utilizzando proprietà e Individuare i tipi di angolo in relazione a figure geometriche piane.
strumenti.
Misurare angoli utilizzando il goniometro.
Classificare angoli in base alle proprietà apprese.
8. Utilizzare e distinguere
fra loro i concetti di Usare correttamente espressioni come: retta verticale,
perpendicolarità, orizzontalità, verticalità, parallelismo. orizzontale, obliqua, rette parallele, incidenti, perpendicolari
9. Determinare il perimetro di una figura utilizzando le Calcolare il perimetro figure geometriche piane.
più comuni formule o altri procedimenti
Calcolare la circonferenza.
Conoscere formule dirette e inverse .
Consolidare il concetto di isoperimetria.
10. Determinare l’area di rettangoli e triangoli e altre Calcolare l’area di figure piane .
figure per scomposizione o utilizzando le più comuni Riconoscere l’equiestensione di figure piane
formule.
composizioni e ricomposizioni.
Consolidare i concetti di congruenza e similitudine.
mediante
1. Rappresentare relazioni e dati e, in situazioni
significative, utlilizzare le rappresentazioni
per
ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere
decisioni
2. Usare le nozioni di media aritmetica e di frequenza.
RELAZIONI, DATI E
PREVISIONI
Operare classificazioni con i diagrammi di Venn, la tabella di
Carroll e il diagramma ad albero.
Conoscere le fasi di un’indagine statistica.
Eseguire semplici indagini statistiche e rappresentare i dati raccolti
.
Interpretare le informazioni fornite e costruire ragionamenti a
sostegno delle proprie idee.
Costruire tabelle di frequenza.
Comprendere il concetto di media aritmetica con i dati statistici.
Risolvere problemi in tutti gli ambiti di contenuto (aritmetici,
3. Rappresentare problemi con tabelle e grafici che ne geometrici, logici).
esprimono la struttura.
Leggere, analizzare e comprendere il testo di un problema.
Individuare in un problema i dati e le richieste, eventuali dati
mancanti, sovrabbondanti o contraddittori.
Scegliere, tra alcune ipotesi risolutive di una situazione
problematica, quella più adatta e conveniente.
Data un'operazione, uno schema, una domanda, costruire una
situazione problematica.
Rappresentare e risolvere simbolicamente (con diagrammi, grafici,
tabelle) le situazioni esaminate.
Rappresentare il percorso di soluzione attraverso un’ espressione.
4. Utilizzare le principali unità di misura per lunghezze,
angoli, aree, volumi/capacità, intervalli temporali, pesi
e usarle per effettuare misure e stime.
5. Passare da un’unità di misura a un’altra, limitatamente
alle unità di misura più comune, anche nel contesto
del sistema monetario.
Conoscere e saper operare con le principali unità di misura:
lunghezza, angoli, area, capacità, massa/peso e misure di valore.
Conoscere i multipli e i sottomultipli, componendo e
scomponendo le misure.
Trasformare una misura da una unità ad un’altra (equivalenze).
6. In situazioni concrete, di una coppia di eventi intuire e Valutare approssimativamente la probabilità di un evento e
cominciare ad argomentare qual è il più probabile, quantificarne il grado in semplici contesti.
dando una prima quantificazione nei casi più semplici,
oppure riconoscere se si tratta di eventi ugualmente
probabili.
7. Riconoscere e descrivere regolarità in una sequenza di Cogliere e descrivere le regolarità nella tabella dei numeri da 1 a
numeri o di figure
100.
SCIENZE – CLASSE QUINTA
NUCLEO TEMATICO
OGGETTI,
MATERIALI E
TRASFORMAZIONI
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
1. Individuare, nell’osservazione di esperienze concrete,
alcuni concetti scientifici quali: dimensioni spaziali, peso,
forza, movimento, pressione, temperatura, calore, ecc.


Saper cogliere dimensioni spaziali.
Saper confrontare pesi, forze ecc.
2. Cominciare a riconoscere regolarità nei fenomeni e a
costruire in modo elementare il concetto di energia.


Saper riconoscere i fenomeni e le loro cause.
Individuare fonti d'energia come sole, vento, ecc.
3. Osservare, utilizzare e, quando è possibile, costruire
semplici strumenti di misura: recipienti per misure di
volumi/capacità, bilance a molla, ecc.) imparando a servirsi
di unità convenzionali.

Essere in grado di costruire semplici strumenti di misura utilizzando
unità convenzionali.
4. Individuare le proprietà di alcuni materiali.

Saper classificare materiali secondo le loro proprietà come: durezza,
peso/massa.
5. Osservare e schematizzare alcuni passaggi di stato,
costruendo semplici modelli interpretativi e provando ad
esprimere in forma grafica le relazioni tra variabili
individuate (temperatura in funzione del tempo, ecc.).

Formulare ipotesi, effettuare verifiche, stabilire tesi su passaggi di
stato in seguito a temperatura, pressione e tempo.
OSSERVARE E
SPERIMENTARE
SUL CAMPO
1. Proseguire nelle osservazioni frequenti e regolari, a
occhio nudo o con appropriati strumenti, con i
compagni e da solo, di una porzione di ambiente
vicino; individuare gli elementi che lo caratterizzano e i
loro cambiamenti bel tempo.

Saper utilizzare in modo appropriato strumenti per misurare i
fenomeni della realtà circostante.
2. Conoscere la struttura del suolo sperimentando con
rocce, sassi e terricci; osservare le caratteristiche
dell’acqua e il suo ruolo nell’ambiente.



Riconoscere e descrivere le principali proprietà del suolo.
Riconoscere le interazioni tra materia ed energia.
Conoscere gli effetti dell'inquinamento ed acquisire un responsabile
utilizzo delle risorse.
3. Ricostruire e interpretare il movimento dei diversi
oggetti celesti, rielaborandoli anche attraverso giochi
col corpo.

Conoscere il movimento dei corpi celesti.
1. Descrivere e interpretare il funzionamento del corpo come
sistema complesso situato in un ambiente; costruire
modelli plausibili sul funzionamento dei diversi apparati,
elaborare primi modelli intuitivi i struttura cellulare.
2. Avere cura della propria salute anche dal punto di vista
alimentare e motorio. Acquisire le prime informazioni sulla
riproduzione e la sessualità.


Conoscere il proprio corpo; -Comprendere la funzione dei suoi
apparati e sistemi.
Avere cura della propria salute.
3. Riconoscere, attraverso l’esperienza di coltivazioni,
allevamenti, ecc. che la vita di ogni organismo è in
relazione con altre e differenti forme di vita.
4. Elaborare i primi elementi di classificazione animale e
vegetale sulla base di osservazioni personali.


Apprendere il concetto di ecosistema.
Individuare le relazioni in un ecosistema.


Comprendere le relazioni tra individui ed ambiente.
Individuare il livello di dipendenza dell'uomo dalle risorse del pianeta
Terra.
L’UOMO I VIVENTI
E L’AMBIENTE
5. Proseguire l’osservazione e l’interpretazione delle
trasformazioni ambientali, ivi comprese quelle globali, in
particolare quelle conseguenti all’azione modificatrice
dell’uomo.
MUSICA – CLASSE QUARTA E QUINTA
NUCLEO TEMATICO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
Conoscere i principali generi musicali
1. Ascoltare brani musicali di vario genere e stile
Conoscere brani musicali della tradizione popolare
ASCOLTO
2. Avviare al riconoscimento di elementi fondamentali del
linguaggio musicale all’interno di brani di vario genere
3. Riconoscere gli usi e i contesti della musica e dei suoni
nella realtà multimediale
Classificare gli strumenti musicali e riconoscere le modalità di
produzione del suono
Ascoltare brani musicali di diverso genere individuandone le
caratteristiche, lo stile musicale e gli strumenti usati
Conoscere le funzioni della musica nei diversi contesti della realtà
multimediale
Esplorare le potenzialità sonore della voce
1. Utilizzare voce e semplici strumenti in modo creativo
ampliando con gradualità le proprie capacità
Leggere un testo con una corretta intonazione di voce
Eseguire canti variando ritmo ed intonazione della voce
2. Eseguire collettivamente brani vocali curando
l’intonazione e l’espressività
Sperimentare l’uso di strumenti musicali semplici
ESECUZIONE
3. Rappresentare gli elementi basilari di brani musicali e
Elaborare creativamente un testo con la voce
eventi sonori attraverso sistemi simbolici convenzionali e
non convenzionali
Conoscere il sistema di notazione convenzionale
ARTE E IMMAGINE - CLASSE QUARTA E QUINTA
NUCLEO TEMATICO
1.ESPRIMERSI E COMUNICARE
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
1. Produrre immagini grafiche,
pittoriche e plastiche usando
strumenti e regole.
2. Utilizzare tecniche e materiali
diversi.
3. Esprimersi e comunicare mediante
tecnologie multimediali.
4. Rielaborare creativamente
immagini.
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO






2.OSSERVARE E LEGGERE LE IMMAGINI
1. Guardare e osservare con
consapevolezza un’immagine e gli
oggetti presenti nell’ambiente
descrivendo gli elementi formali e
utilizzando le regole della
percezione visiva.
2. Riconoscere in un testo iconicovisivo gli elementi grammaticali e
tecnici del linguaggio visuale e del
linguaggio audiovisivo.




Creare produzioni personali per esprimere sensazioni ed
emozioni; rappresentare e comunicare la realtà
percepita.
Rielaborare e produrre immagini, disegni e materiali in
modo creativo o seguendo i parametri indicati.
Introdurre nelle proprie produzioni creative elementi
linguistici e stilistici scoperti osservando immagini e
opere d'arte.
Rappresentare la figura umana, anche in movimento,
secondo regole di costruzione date.
Sperimentare strumenti e tecniche diverse per realizzare
prodotti grafici, pittorici.
Allestire mostre.
Concettualizzare gli elementi del linguaggio visuale
(linee, colori, distribuzione delle forme, ritmi,
configurazioni spaziali, sequenze, metafore, campi ,
piani) e individuare il loro significato espressivo.
Comprendere la funzione informativa ed emotiva delle
immagini.
Cogliere la relazione luce-ombra in rapporto allo
spostamento della fonte luminosa.
Osservare la figura umana analizzandone caratteristiche
e proporzioni.
3.COMPRENDERE E APPREZZARE LE OPERE
D’ARTE
1. Leggere in alcune opere d’arte i
principali elementi compositivi, i
significati simbolici e comunicativi.
2. Analizzare, comprendere, ed
apprezzare i beni culturali e
ambientali del proprio territorio
operando una prima
classificazione.


Riconoscere in un'opera d'arte, sia antica, sia
contemporanea, gli elementi distintivi in relazione alle
varie epoche , alle tecniche e allo stile dell'artista.
Apprezzare le opere e gli stili architettonici appartenenti
al proprio patrimonio ambientale e urbanistico.
EDUCAZIONE FISICA – CLASSE QUARTA E QUINTA
NUCLEO
TEMATICO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
CONOSCENZA E
PADRONANZA DEL
PROPRIO CORPO IN
RELAZIONE ALLO
SPAZIO, AL TEMPO, AL
SE’ E AGLI ALTRI
1. Sviluppare, coordinare e affinare vari schemi
motori in simultaneità e successione
(correre/saltare, afferrare/lanciare, nuotare
ecc.)
2. Riconoscere e valutare traiettorie, distanze,
ritmi esecutivi e successioni temporali delle
azioni motorie.
Sviluppare una motricità completa, gli schemi motori di base e la
coordinazione dinamica generale.
Conoscere le potenzialità di movimento del corpo.
Riconoscere le modificazioni fisiologiche del corpo durante l’attività
motoria(sudorazione, battito cardiaco ecc.).
Acquisire le prime conoscenze sulle modificazioni strutturali del corpo
in rapporto allo sviluppo.
Conoscere le azioni e le applicazioni degli schemi motori.
Essere consapevole delle proprie possibilità e dei propri limiti.
Conoscere le possibili collocazioni del corpo in relazione ai concetti
spazio-temporali utilizzandole in modo proficuo durante un’attività.
UTILIZZO CREATIVO DI
MODALITA’
ESPRESSIVE E
CORPOREE
1. Eseguire semplici composizioni e/o espressioni
motorie utilizzando un’ampia gamma di codici
espressivi.
Conoscere le differenti modalità di espressione delle emozioni e degli
elementi della realtà.
Utilizzare in modo consapevole differenti modalità di esecuzione in
relazione alle qualità del movimento, al ritmo e all’ambiente (piscina,
palestra, cortile. ecc.)
CONOSCENZA, VALORE
E RISPETTO DELLE
REGOLE NEL GIOCO
ORGANIZZATO
1. Conoscere e applicare le regole di alcuni sport
di squadra assumendo ruoli attivi e significativi.
Conoscere diversi giochi di movimento.
2. Conoscere giochi derivati dalla tradizione
popolare.
3. Cooperare e interagire positivamente con gli
altri valorizzando le diversità.
4. Partecipare attivamente a giochi collaborando
con gli altri, accettando la sconfitta, rispettando
le regole e mostrando senso di responsabilità.
Conosce gli elementi del gioco-sport delle principali discipline sportive
nei diversi ambienti (piscina, palestra, cortile, ecc.)
Muoversi con destrezza e trasferire le conoscenze e le capacità
acquisite in tutti gli ambiti sia motori, sia sportivi sia relazionali.
ASSUNZIONE DI
COMPORTAMENTI
ADEGUATI AL
BENESSERE
PSICOFISICO DEL
PROPRIO CORPO
1. Controllare consapevolmente l’emotività e
l’impulsività, la sicurezza e la fiducia in se
stesso accettando i propri limiti.
2. Nella competizione saper accettare la
sconfitta con equilibrio e vivere la vittoria
nel rispetto dei perdenti.
3. Assumere consapevolmente un corretto
stile di vita.
4. Riconoscere il rapporto tra alimentazione
ed esercizio fisico.
Riconoscere il benessere che deriva dall’attività di tipo ludico-motorio
per l’acquisizione di abilità motorie e sociali.
Consolidare le proprie capacità aggregative.
Comprendere le istruzioni e accetta le regole.
Verbalizzare le proposte educative.
Riconoscere gli attrezzi, la loro funzione e la loro collocazione nei
diversi ambienti (piscina, palestra e cortile).
TECNOLOGIA - CLASSE QUINTA
NUCLEO
TEMATICO
OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO
INDICATORI DEL LIVELLO DI APPRENDIMENTO
1. Eseguire semplici misurazioni e rilievi fotografici Eseguire misurazioni dei diversi ambienti scolastici.
sull’ambiente scolastico o sulla propria abitazione.
2. Leggere e ricavare informazioni utili da guide d’uso Leggere le istruzioni di montaggio per la realizzazione di un manufatto.
o istruzioni di montaggio.
Rilevare segni e simboli comunicativi analizzando i prodotti commercialidecodificare gli elementi di un’etichetta.
VEDERE E
OSSERVARE
3. Impiegare alcune regole del disegno tecnico per Impiegare squadra, goniometro e compasso per il disegno geometrico.
rappresentare semplici oggetti.
4. Effettuare prove ed esperienze sulle proprietà dei Conoscere le proprietà e l’uso di alcuni materiali.
materiali più comuni.
5. Riconoscere e documentare le funzioni principali di Conoscere e utilizzare software applicativi utili per lo studio.
una nuova applicazione informatica.
6. Rappresentare i dati dell’osservazione attraverso Rappresentare dati di diversa tipologia attraverso istogrammi e aerogrammi.
tabelle, mappe, diagrammi, disegni, testi.
1. Effettuare stime approssimative su pesi o misure di Confrontare oggetti dell’ambiente scolastico in base alle loro qualità di massa e
oggetti dell’ambiente scolastico.
volume.
2. Prevedere le conseguenze di decisioni o Prevedere le conseguenze di comportamenti scorretti e i possibili rischi dell’uso
comportamenti personali o relativi alla propria improprio di uno strumento di lavoro.
classe.
PREVEDERE E
IMMAGINARE
3. Pianificare la fabbricazione di un semplice oggetto Realizzare semplici oggetti seguendo una definita metodologia progettuale
elencando gli strumenti e i materiali necessari.
usando materiali e strumenti coerentemente con le loro funzioni. Riconoscerne i
4. Riconoscere i difetti di un oggetto e immaginarne punti di criticità e saper intervenire in modo adeguato e pertinente.
possibili miglioramenti.
5. Organizzare una gita o una visita ad un museo Conoscere i principali motori di ricerca.
usando Internet per reperire notizie e informazioni. Condurre una ricerca mirata in Internet.
1. Smontare semplici oggetti e meccanismi, Smontare semplici oggetti per individuarne materiali, parti, struttura,
apparecchiature obsolete o altri dispositivi comuni. meccanismi. Formulare ipotesi sul funzionamento degli oggetti esaminati.
2. Utilizzare semplici procedure per la selezione, la Analizzare il processo di produzione di un alimento.
preparazione e la presentazione degli alimenti.
Rappresentare con un diagramma le fasi di una ricetta.
INTERVENIRE E
TRASFORMARE
3. Eseguire interventi di decorazione, riparazione e Distribuire elementi decorativi su una superficie.
manutenzione sul proprio corredo scolastico.
Eseguire piccoli interventi di manutenzione assemblando anche materiali con
caratteristiche diverse.
4. Realizzare un oggetto in cartoncino descrivendo e Realizzare un oggetto in cartoncino seguendo una definita metodologia
documentando la sequenza delle operazioni.
progettuale: scelta del soggetto da realizzare, progettazione, scelta dei materiali
e degli strumenti adatti, realizzazione. Osservazioni e valutazione del prodotto
realizzato: elementi di criticità.
5. Cercare, selezionare, scaricare e installare sul Cercare programmi nel Web.
computer un comune programma di utilità.
Analizzare vantaggi e svantaggi del software adottato.
Fly UP