...

Questa villa adesso è di tutti

by user

on
Category: Documents
6

views

Report

Comments

Transcript

Questa villa adesso è di tutti
BUCCINASCO TORNAALLA COMUNITÀ IL BUNKER DI VIA NEARCO
Un brindisicontro la mafia
.«Questa villa adesso èdi tutti»
La festa di Libera per là nuova vita dell'ex casa del boss
di FRANCESCA SANTOUNI
- BUCCINASCO -
UNA FESTA. Così l'amministrazione cli Buccinasco ha celebrato
la riconsegna alla cittadinanza della villa cli via N earco, la palazzina
confiscata alla criminalità organizzata. Ora l'amministrazione è
al lavoro per la sua destinazione:
si tratta a livello sovracomunale
per farla diventare una casa cli accoglienza per minori stranieri
non accompagnati. «Qua la mafia
ha perso!», è il mono che si legge
nel grande murale dipinto sulle
pareti esterne della villetta rimessa a nuovo dai volontari cli Libera
- Associazioni, nomi e numeri
contro le mafie, che in tempo record, meno cli una settimana, hanno provveduto a ripulire e sistemare l'immobile confiscato. Ieri
sera le porte della villetta si sono
aperte alla cittadinanza: i ragazzi
hanno accompagnato all'interno i
visitatori, spiegando gli interventi effettuati, hanno offerto un aperitivo con i prodotti cli Libera e
hanno proiettato il video che ha
raccontato rutti i passaggi del progetto. «Un duro lavoro - dicono i
ragazzi, rutti dai 14 ai 25 anni -
\/
I\
ma ne è valsa la pena. Abbiamo
partecipato al campo cli lavoro del
progetto E!State Liberi, alloggiando presso Libera Casa, altro bene
confiscato alla mafia a Trezzano
sul Naviglio. Un'esperienza unica
che ci ha insegnato cosa significano legalità, cooperazione e sopratrutto il senso cli fare gruppo». I
giovani hanno consegnato la maglietta di Libera al sindaco Giambattista Maiorano che ha sottoli-
zione civile». Gli fa eco l'assessore
ai Servizi alla persona e alle Politiche giovanili, Clara De Clario:
«Mi unisco al coro di ringraziamenti. C'è ancora da fare e cercheremo di iniziare al più presto i lavori di sistemazione e messa in sicurezza dell'immobile che consentiranno l'utilizzo del bene: da luogo di criminalità ad ambiente accogliente che, presumibilmente,
sarà destinato a ospitare minori
con difficoltà>>.
IL FUTURO
L'IMPORTANZA di fare squadra è stata sottolineata in conclusione della serata dal sindaco Maiorano: «La mafia non si vince da
soli. Alcuni ragazzi mi hanno
chiesto come faccio a non avere
paura. Non ho paura, perché di
fianco a persone che condividono
gli stessi ideali, la stessa volontà
di combattere la criminalità organizzata che si presenta in tante forme, il coraggio viene. Buccinasco
è stata per troppo tempo in balia
di quelle onde di illegalità, ora navighiamo verso il senso civico della responsabilità, l'impegno contro corruzione e malaffare e il rispetto delle regole, obiettivi che
dobbiamo raggiungere».
La palazzina diventerà
un centro d'accoglienza
_
per ragazzi disagiati
neato l'importanza di essere, rutti
insieme, una squadra e ha ringraziato i volontari che si sono messi
a disposizione per questo impor:
tante progetto: «Ho visto in prima persona la passione e l'impegno di questi giovani: un segnale
forte che ha dato un calcio ai luoghi comuni che vedono i ragazzi
nullafacenti e senza ideali. Io ho
visto dei giovani con grande coraggio e tanto spirito di partecipa-
Fly UP