...

I C i funghi - ICS Aldo Moro

by user

on
Category: Documents
7

views

Report

Comments

Transcript

I C i funghi - ICS Aldo Moro
UNITÀ DIDATTICA: I FUNGHI (1)
Il Regno dei funghi comprende una grande varietà di organismi, sia unicellulari sia
pluricellulari: oltre ai ben noti funghi dei boschi, vi appartengono anche le comuni muffe e i
lieviti.
I funghi, come gli
animali,
devono
assumere dall'esterno
le sostanze organiche;
sono, dunque, tutti
organismi eterotrofi.
Assorbono le sostanze
nutritive
alle
“ife”,
filamenti
simili
alle
radici delle piante.
A seconda dei rapporti
che stabiliscono con gli altri organismi per nutrirsi, i funghi vengono distinti in:
saprofiti, che traggono nutrimento da resti originati da altri organismi (si trovano, per
esempio, su vecchi tronchi morti o su mucchi di letame, ma anche l'humus del terreno è
un luogo adatto per la loro crescita);
simbionti, che stabiliscono rapporti di reciproco vantaggio con un altro organismo
parassiti, che instaurano rapporti di sfruttamento con altri organismi, da cui ricavano
sostanze organiche.
Come le piante, le cellule dei funghi possiedono la parete, tipica della cellula vegetale.
Ma, a differenza delle cellule vegetali, mancano di cloroplasti e di clorofilla: ecco perché i
funghi sono bianchi, gialli, marroni o rossi, ma mai verdi.
Esaminiamo ora uno dei funghi più noti, il “prataiolo”
È un saprofita cioè si nutre da resti di altri organismi (foglie e altre parti di organismi in
decomposizione).
È formato da un gambo e un cappello sotto il quale sono ben visibili le lamelle che
servono per la produzione delle spore. Se rompiamo con le mani queste parti ci
accorgiamo che esse sono interamente formate da lunghi filamenti (ife) che si diramano
anche nel terreno formando la parte sotterranea del fungo.
UNITÀ DIDATTICA: I FUNGHI (2)
Le muffe si possono facilmente trovare su
un frutto, sul pane, su altri cibi o addirittura
su una vecchia scarpa abbandonata.
Hanno un aspetto soffice, e spesso
lasciano sfuggire una fine polverina.
Se osservate al microscopio, le muffe
sono costituite da un intreccio di ife
Dalle quali si elevano formazioni speciali
per la riproduzione, capaci di produrre e
“lanciare” le spore come un'impalpabile
polverina.
I
lieviti
sono
invece
organismi
unicellulari: il più noto è il "lievito di
birra", usato per preparare pane o pizze.
Fly UP