...

MUSIC(A)MICA

by user

on
Category: Documents
4

views

Report

Comments

Transcript

MUSIC(A)MICA
Istituto Comprensivo Statale "Rachel Behar"
Scuola dell’infanzia “G.Garzoli” Trecate
MUSIC(A)MICA
MOTIVAZIONI:
Le insegnanti della scuola dell’infanzia “Garzoli” intendono sostenere un progetto musicale che
coinvolgerà le sezioni dei bambini di quattro e cinque anni. Poiché la musica è un linguaggio
trasversale e come tale abbraccia il linguaggio verbale e non verbale, le diverse attività proposte
faranno vivere ai bambini concrete esperienze di incontro con essa, valorizzando sempre le
attitudini di ognuno ed attivando la capacità di usare i suoni per comunicare ed esprimersi. È
importante ricordare infatti che attraverso l’insegnamento della musica si favoriscono al massimo i
processi creativi sollecitando in modo particolare quelli cognitivi. Quest’anno abbiamo deciso di
attivare il corso nella parte finale dell’anno scolastico per poter collaborare nella preparazione
dello spettacolo di fine anno.
CAMPO DI ESPERIENZA:
-
immagini, suoni e colori
TRAGUARDI DI COMPETENZA:
Il bambino:
 Comunica, esprime emozioni utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo
consente;
 Utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative;
 Sviluppa interesse per l’ascolto della musica;
 Scopre il paesaggio sonoro attraverso attività di percezione e produzione musicale
utilizzando voce, corpo e oggetti;
 Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoromusicali;
 Esplora i primi alfabeti musicali.
OBIETTIVI DISCIPLINARI E/O TRASVERSALI:
Anni 4:
 riconoscere la direzione da cui proviene un suono/ rumore;
 esplorare i materiali a disposizione ed utilizzarli con creatività.
Anni 5:
 esplorare tecniche e diverse forme artistiche per comunicare ed esprimersi attraverso di
esse;
 utilizzare materiali e strumenti, tecniche espressive e creative;
 sviluppare interesse per l’ascolto musicale;
 praticare attività di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti;
 decodificare i suoni percepiti.
ATTIVITA’:










Giochi per lo sviluppo della capacità di ascolto;
Giochi con accompagnamento musicale finalizzati alla socializzazione;
Esercizi per la respirazione, la concentrazione, il rilassamento;
Ascolto di suoni con caratteristiche diversi nel timbro, nella durata, nell’altezza e
nell’intensità;
Attività di espressione grafico- pittorica stimolata dall’ascolto di brani musicali suggestivi;
Esercizi per la conoscenza e l’uso della voce;
Canti, filastrocche, canti mimati;
Danze tratte dal repertorio popolare;
Osservazione ed ascolto di strumenti e di generi musicali diversi;
Uso di semplici strumenti a percussione per l’accompagnamento ritmico.
METODOLOGIA:
Il progetto si pone come occasione per portare gli alunni a vivere esperienze significative in campo
musicale attraverso un coinvolgimento creativo ed un approccio ludico- motorio ed espressivo. Gli
interventi nelle sezioni dei bambini di quattro e cinque anni mirano all’apprendimento del
linguaggio musicale e sono attuati con un approccio metodologico basato sulla percezione uditiva,
l’operatività e l’apertura ad una rielaborazione autonoma ed originale dell’evento sonoro.
SOLUZIONI ORGANIZZATIVE:
ETA’:
Bambini di 4- 5 anni.
SPAZI:
Salone polifunzionale; sezione Scoiattoli, Ricci, Tartarughe, Orsetti.
TEMPI:
Da aprile a giugno.
STRUMENTI E MATERIALI:
Strumenti musicali, CD, stereo, materiali di uso comune e di riciclo, microfoni, macchina
fotografica, fotocopie.
MODALITA’ DI VERIFICA:
MI ASPETTO CHE IL BAMBINO:
 Si impegni sia singolarmente che in gruppo;
 Acquisisca specifiche capacità musicali;
 Ascolti, si esprima e comunichi con mezzi vocali e strumentali;
 Sviluppi capacità di gestione dei rapporti interpersonali consapevoli;
 Partecipi in modo coordinato e razionale all’esecuzione collettiva.
Fly UP